Legittimazione attiva del proprietario confinante ad impugnare un titolo edilizio

GIUDIZIO --> LEGITTIMAZIONE ATTIVA --> SOGGETTI --> PROPRIETARIO

L’esame della domanda risarcitoria per asserita occupazione di un bene senza titolo presuppone che sia accertata la qualità di proprietario del richiedente, sicché la domanda va respinta se la proprietà risulti di altri o dello stesso soggetto nei confronti del quale è proposta la domanda stessa.

Il proprietario effettivo, di regola non può né deve impugnare gli atti espropriativi emessi nei confronti del proprietario catastale, che restano validi ed efficaci; egli può se mai proporre opposizione alla stima dell'indennità, avanti al giudice ordinario, e richiedere, se del caso, l'eventuale risarcimento del danno per la sua ritardata liquidazione in ipotesi di colpa ... _OMISSIS_ ...te.

Nel giudizio di risarcimento dei danni derivati ad un bene immobile da un illecito comportamento, non è richiesta la prova rigorosa della proprietà, potendo il convincimento del giudice in ordine alla legittimazione alla pretesa risarcitoria formarsi sulla base di qualsiasi elemento documentale e presuntivo.

Sussiste la legittimazione attiva di azione risarcitoria in capo a proprietario di terreni illegittimamente occupati dalla p.a., anche se egli abbia acquistato la proprietà dopo la trasformazione dei terreni; non può infatti ritenersi che l'acquisto abbia implicitamente integrato una rinuncia a far valere i diritti nascenti da tale situazione e trasferiti all’acquirente per effetto del contratto di compravendita (nel quale sia stat... _OMISSIS_ ...un trasferimento dei beni «nel loro stato attuale di fatto e di diritto, con pertinenze, azioni, ragioni, con ogni servitù, nulla escluso o riservato»).Deve, dunque, ritenersi che l’odierno ricorrente sia subentrato nella posizione dei precedenti proprietari del terreno interessato dalla procedura espropriativa mai conclusa, anche in ordine alla possibilità di agire giudizialmente per ottenere il dovuto risarcimento del danno conseguente alla trasformazione in via di fatto del fondo a scopi di pubblica utilità.

Anche il singolo comproprietario è legittimato a chiedere la restituzione del bene o l'art. 42-bis.

Le norme in materia urbanistica non tutelano un semplice interesse dei proprietarii dei suoli (rectius: non soltanto det... _OMISSIS_ ...per cui esse sarebbero rinunciabili, disponibili; al contrario le disposizioni in subiecta materia tutelano prevalentemente un interesse sovra individuale o generale, di natura evidentemente pubblica.

GIUDIZIO --> LEGITTIMAZIONE ATTIVA --> SOGGETTI --> PROPRIETARIO CONFINANTE

Il proprietario confinante viene considerato quale controinteressato nel giudizio avente ad oggetto il diniego di permesso di costruire azionato dalla parte istante.

Nel caso di illegittimo rilascio di un permesso di costruzione, l’interesse ad agire giudizialmente per ottenerne l’annullamento, interesse del quale è titolare il proprietario del fondo “vicino” (rectius: “confinante”), è ravvisabile (e sorge) fin dal... _OMISSIS_ ... il titolo edilizio diviene efficace, e come tale produttivo di effetti giuridici; e cioè già ben prima dell’inizio dei lavori. E’ innegabile, infatti:- che fin dal momento in cui il titolo edilizio diviene efficace, il beneficiario del provvedimento in questione (nella specie: l’illegittimo permesso di costruire) vede espandersi (peraltro indebitamente) la sua sfera giuridica patrimoniale, non essendo revocabile in dubbio che un’area già “concessionata” - sia consentita tale inelegante, ma chiara locuzione (invalsa nella pratica forense) - e dunque concretamente idonea ad essere immediatamente edificata, vale di più di un’area che sia edificabile solamente “in potenza”; - e che proprio dal momento in cui il titolo ediliz... _OMISSIS_ ...iviene efficace, il proprietario del fondo confinante con quello “beneficiato” dall’illegittimo permesso di costruire, vede diminuire nel mercato immobiliare - anche indipendentemente dal fatto che la edificazione venga, in concreto, eseguita - il valore della sua proprietà; ed a maggior ragione se il titolo edilizio (illegittimamente rilasciato) al vicino consenta a quest’ultimo di costruire a ridosso o nelle vicinanze del comune muro di confine.

Sussiste la legittimazione a ricorrere avverso una deliberazione comunale recante la cessione in permuta ad un privato di aree demaniali, in parte destinate a strada pubblica, in capo al proprietario di suoli confinanti che sia interessato all'uso di detta strada. Qualora l'ubicazione dell'imm... _OMISSIS_ ... riveli uno stabile collegamento con le aree in permuta e con l'assetto viabilistico derivante dalla permuta medesima, la legittimazione ad impugnare la delibera consiliare si fonda sull'interesse differenziato ad ottenere il libero ed efficiente uso della strada.

La realizzazione di opere in violazione di norme di tutela ambientale, recepite negli strumenti urbanistici, anche se non contrastanti con le prescrizioni in materia di distanze, non comporta un immediato e contestuale danno per i vicini, il cui diritto al risarcimento presuppone l'accertamento del nesso tra la violazione contestata ed il pregiudizio effettivamente subito. La prova di tale pregiudizio - limitato a quei danni che il terreno adiacente all'immobile ove si è commesso l'illecito, subisce ... _OMISSIS_ ...menità, comodità, tranquillità e per la riduzione di aria, luce e vista - deve essere fornita dall'interessato in modo preciso non solo con riferimento alla sussistenza del danno, ma anche alla entità dello stesso.

La legittimazione del proprietario confinante ad impugnare un titolo edilizio è ravvisabile ogni volta in cui la modifica del preesistente assetto edilizio emerga ictu oculi, ovvero sulla scorta di sicure basi statistiche tratte dall'esperienza, pregiudizievole per la qualità (urbanistica, paesaggistica, ambientale) dell'area in cui insiste la proprietà del ricorrente, ovvero sia suscettibile di comportarne un deprezzamento commerciale. Di certo si può contestare una nuova edificazione, per preservare le condizioni dell'area e anche l'assetto ediliz... _OMISSIS_ ... ed ambientale della zona, tutelando la proprietà preesistente.

L'interesse a ricorrere del terzo avverso il permesso di costruire trova piena giustificazione quando esiste una situazione soggettiva ed oggettiva di stabile collegamento con l'area coinvolta da una costruzione che, se illegittimamente assentita, è idonea ad arrecare un pregiudizio ai valori urbanistici della zona medesima; pertanto, la qualifica giuridica di proprietario di un bene immobile confinante deve di per sé ritenersi idonea a creare la legittimazione e l'interesse al ricorso, non occorrendo altresì la verifica della concreta lesione di un qualsiasi altro interesse di rilevanza giuridica, riferibile a norme di diritto privato o di diritto pubblico.

In tema di realiz... _OMISSIS_ ...e abusive da parte dei proprietari di un fondo, i titolari del fondo finitimo sono legittimati alla richiesta di riduzione in pristino sempre che possano, in concreto, lamentare la violazione di un diritto soggettivo loro spettante, la prova della cui esistenza spetta, comunque, ai soggetti asseritamente lesi.

Poiché la legittimazione a ricorrere va individuata applicando il criterio dello "stabile collegamento" tra il ricorrente e la zona interessata dall'attività assentita dalla concessione di suolo pubb...


...continua.  Qui sono visibili 8000 su 15429 caratteri complessivi dell'articolo.

Il presente articolo è un'aggregazione di sintesi giurisprudenziali estrapolate da un nostro codice o repertorio. Il cliente può acquistare - quando superiore a una certa lunghezza - il semplice articolo così come appare in questa pagina, senza gli omissis e senza la limitazione quantitativa. Tuttavia, nel caso occorrano informazioni più complete, si invita ad acquistare il codice o repertorio, dove le sintesi qui visibili sono associate agli estremi e agli estratti originali delle sentenze a cui si riferiscono (vedasi il sampler del prodotto).

Acquista per soli 3,00 € l'articolo, che ti verrà inviato via mail e che potrai scaricarti dalla tua area privata nella sua interezza e senza omissis.

Acquista articolo