Abusi edilizi causati dalla realizzazione di un manufatto con variazioni essenziali rispetto al titolo assentito

ABUSI EDILIZI --> INTERVENTI ABUSIVI, CASISTICA --> VARIAZIONE ESSENZIALE

In materia edilizia, l’art. 32, comma 1, del D.P.R. n. 380 del 2001, qualifica come “variazione essenziale” – sanzionata ai sensi del precedente art. 31 con l’obbligo di demolizione e riduzione in pristino – il mutamento di destinazione d’uso (comunque realizzato, anche senza opere edilizie), che implichi una variazione degli standard previsti dal D.M. 2 aprile 1968, n. 1444.

Le tipologie di abusi edilizi codificati ex art. 32, comma 1, lett. a), b) e c), del d.p.r. n. 380/2001 sono assoggettati dal precedente art. 31, comma 2, unicamente alla misura demolitoria.

Le difformità dal titolo abilitativo, quando real... _OMISSIS_ ...mobile ricadente in area paesaggisticamente vincolata, devono comunque essere considerate quanto meno alla stregua di «variazioni essenziali», ai sensi dell’art. 32, co. 3, ultimo periodo, del D.P.R. n. 380/2001.

Qualora la difformità dal titolo abilitativo dia luogo a un immobile diverso da quello assentito quanto a sagoma, prospetti, forometria e destinazione d’uso, le opere abusive devono essere classificate come interventi in «totale difformità» dal permesso di costruire, ai sensi dell’art. 32 del D.P.R. n. 380/2001. In applicazione di tale norma nelle zone vincolate, gli interventi di mutamento della destinazione d’uso che implichi variazione degli standard di cui al D.M. 2 aprile 1968 e mutamento delle cara... _OMISSIS_ ...uo;intervento edilizio assentito sono considerati in totale difformità dal permesso, e comunque quanto meno «variazioni essenziali».

L’innalzamento del sottotetto costituisce una variazione essenziale rispetto alla concessione edilizia, con conseguente applicabilità dell’art. 16 l.r. Lazio n. 15 del 2008, che prevede la sanzione demolitoria per gli "Interventi di ristrutturazione edilizia e cambi di destinazione d’uso in assenza di titolo abilitativo, in totale difformità o con variazioni essenziali".

Gli interventi edilizi che comportano variazioni essenziali (in termini di aggravio del carico urbanistico di zona, di alterazione dei parametri urbanistico-edilizi progettuali e di aumento di cubatura) ... _OMISSIS_ ...ificio preesistente necessitano del previo rilascio del permesso di costruire e, in mancanza di questo, sono sanzionabili in via esclusivamente demolitoria ai sensi dell’art. 31, comma 2, del d.p.r. n. 380/2001.

La fattispecie dell’esecuzione di opere in «variazione essenziale» rispetto al progetto approvato è parificata, quanto alle conseguenze, al caso di mancanza di permesso di costruire e di difformità totale, salvo che per gli effetti penali, essendo assoggettata alla più lieve pena prevista per l’ipotesi della lett. a) dell’articolo 44. La determinazione dei casi di variazione essenziale è affidata alle regioni nel rispetto di alcuni criteri di massima.

Rientra nel concetto di "modifica sostanziale ... _OMISSIS_ ...zione dell'edificio sull'area di pertinenza", e quindi di variazione essenziale assoggettabile a sanzione demolitoria in virtù del combinato disposto degli artt. 31 e 32, comma 1, lett. c), del d. P.R. n. 380 del 2001, non solo lo spostamento del manufatto su un'area totalmente o pressoché totalmente diversa da quella originariamente prevista, ma anche ogni significativa traslazione dell'edificio in relazione alla localizzazione contenuta nelle tavole progettuali, capace di incidere sul rispetto delle prescrizioni normative in tema di distanze minime dalle strade o dai confini nonché sulla destinazione urbanistica dei suoli.

Ai sensi dell’art. 32 lett. c), d.P.R. 6 giugno 2001 n. 380, costituisce variante essenziale rispetto al progetto approvato la... _OMISSIS_ ... localizzazione dell’edificio tale da comportare lo spostamento del fabbricato su un’area totalmente o pressoché totalmente diversa da quella originariamente prevista, trattandosi di modifica che comporta una nuova valutazione del progetto da parte dell’amministrazione concedente, sotto il profilo della sua compatibilità con i parametri urbanistici e con le connotazioni dell’area, mentre sono ininfluenti rispetto all’obbligo di acquisizione da parte dell’interessato di un nuovo permesso di costruire la circostanza che le altre caratteristiche dell’intervento (sagoma, volumi, altezze etc.) siano rimaste invariate rispetto all’originario permesso di costruire, e l’assenza di ogni incidenza della variante sul regime dei dist... _OMISSIS_ ...istanze.

La variazione essenziale attiene alla modalità di esecuzione delle opere e va distinta dalle varianti, che riguardano la richiesta di una variazione del titolo autorizzativo; mentre le varianti in senso proprio, ovvero le modificazioni qualitative o quantitative di non rilevante consistenza rispetto al progetto approvato, tali da non comportare un radicale mutamento del nuovo elaborato rispetto a quello oggetto di approvazione, sono soggette al rilascio di permesso in variante, complementare ed accessorio, anche sotto il profilo temporale della normativa operante, rispetto all'originario permesso a costruire; le varianti essenziali, ovvero quelle caratterizzate da incompatibilità quali-quantitativa con il progetto edificatorio originario rispetto ai p... _OMISSIS_ ...ti dall'art. 32 d. P.R. n. 380/2001, sono soggette al rilascio di permesso di costruire nuovo per il quale valgono le disposizioni vigenti al momento di realizzazione della variante.

In caso di immobile che si trova in zona paesisticamente vincolata ai sensi dell’art. 134, comma 1, lett. c) del D. Lgs. n. 42/2004 alla stregua della classificazione del P.T.P.R., ogni variazione al progetto approvato costituisce, se non totale difformità, quantomeno variazione essenziale.

La nozione di “sagoma a terra” appare presente in diverse disposizioni regionali in tema di individuazione delle variazioni essenziali (si tratta delle leggi regionali Sardegna, 3 luglio 2017, n. 11; Lazio, 11 agosto 2008, n. 15; Liguria, 6 giugno 2008, n. 16; P... _OMISSIS_ ...io 1999, n. 19; Lazio, 2 luglio 1987 n. 36; Sardegna, 11 ottobre 1985 n. 23), senza che però vi sia una definizione del concetto stesso.

La effettiva tompagnatura per tre lati del manufatto integra la fattispecie considerata dall’art. 32, comma 1, lettera d), d.P.R. 380 del 2001, dando vita ad mutamento delle caratteristiche dell'intervento edilizio assentito non esiguo, rendendone del tutto diversa la sua fruibilità.

In caso di fabbricato condominiale di altezza maggiore di quanto assentito, è legittimo considerare gli alloggi dell’ultimo piano quale segmento che, in quanto situato nella parte finale dell’edificio, si pone al di sopra della linea di demarcazione che separa l’altezza assentita dalla maggiore altezza reali... _OMISSIS_ ...CRLF| L’arretramento della parete perimetrale non determina la realizzazione di un organismo edilizio integralmente diverso da quello assentito per caratteristiche planovolumetriche, né tantomeno una variazione essenziale, la quale, in base all’articolo 32 del DPR n. 380 del 2001, si configura unicamente nel caso di “modifiche sostanziali” della localizzazione dell’edificio sull’area di pertinenza.

Non vi è variazione essenziale laddove l'incremento di superficie e volume non sia “consistente” se rapportato al progetto approvato.

Nel caso di interventi e...


...continua.  Qui sono visibili 8000 su 19808 caratteri complessivi dell'articolo.

Il presente articolo è un'aggregazione di sintesi giurisprudenziali estrapolate da un nostro codice o repertorio. Il cliente può acquistare - quando superiore a una certa lunghezza - il semplice articolo così come appare in questa pagina, senza gli omissis e senza la limitazione quantitativa. Tuttavia, nel caso occorrano informazioni più complete, si invita ad acquistare il codice o repertorio, dove le sintesi qui visibili sono associate agli estremi e agli estratti originali delle sentenze a cui si riferiscono (vedasi il sampler del prodotto).

Acquista per soli 6,00 € l'articolo, che ti verrà inviato via mail e che potrai scaricarti dalla tua area privata nella sua interezza e senza omissis.

Acquista articolo