Articolo

 Questo articolo è tratto dal testo in formato PDF nel riquadro, scaricabile in pochi minuti

 COPYRIGHT. È ammessa la riproduzione del contenuto solo con citazione della fonte e link

Il presente articolo è composto da sintesi giurisprudenziali tratte dal  prodotto di cui è mostrata la copertina. In tale prodotto il testo è riportato senza omissis, e ciascuna  sintesi è associata al pertinente brano originale e agli estremi della sentenza a cui essa si riferisce (come si può constatare scaricandosi il  demo del prodotto). Il cliente può acquistare il prodotto completo nonché, in certi casi, il solo articolo tratto da esso. 

La procedura amministrativa di delimitazione del demanio marittimo rispetto alla proprietà privata

DEMANIO E PATRIMONIO --> DEMANIO --> DEMANIO MARITTIMO --> PROCEDIMENTO DI DELIMITAZIONE

In materia di delimitazione del demanio rispetto alla proprietà privata, la pubblica Amministrazione non esercita un potere autoritativo costitutivo, ma si limita ad accertare l’esatto confine demaniale; siffatto accertamento, pur svolgendosi con le forme del procedimento amministrativo, ha carattere vincolato, non comporta la spendita di potere amministrativo discrezionale ed è inidoneo a degradare il diritto di proprietà privata in interesse legittimo, trattandosi appunto, di un atto di accertamento e non di un atto ablatorio.

In materia di delimitazione del demanio rispetto alla proprietà privata, la p.a. non esercita un potere autoritativo costitutivo, ma si limita all’accertamento dell’esatto confine demaniale che, pur svolgendosi con le forme del procedimento amministrativo, ha carattere v... _OMISSIS_ ...ta la spendita di potere amministrativo discrezionale ed è inidoneo a degradare il diritto di proprietà privata in interesse legittimo, trattandosi appunto di un atto di accertamento e non di un atto ablatorio, da qualificare come autotutela privatistica speciale e non come attività provvedimentale discrezionale.

L’art. 32, primo comma, del codice della navigazione attribuisce il potere di delimitazione del demanio marittimo al «capo del compartimento»: quindi ai sensi dell’art. 35 del d.P.R. n. 380 del 2001, il Comune è titolare dei poteri pubblicistici di autotutela ivi previsti, quale autorità preposta alla tutela del territorio, e non può porre in essere iniziative volte alla delimitazione del patrimonio dello Stato. Inoltre, un tale potere è comunque discrezionale e non va attivato senz’altro quando risulti una occupazione abusiva di un’area demaniale, specie qua... _OMISSIS_ ...te al demanio marittimo e sia stata riscontrata una occupazione da parte del proprietario limitrofo.

Per stabilire l’appartenenza di un’area al demanio marittimo è sufficiente l’indicazione catastale solo qualora non vi siano elementi di oggettiva incertezza sull’individuazione del confine demaniale. Invece, in presenza di elementi concreti d'incertezza del confine tra l’area demaniale e la proprietà privata, è onere dell’Amministrazione, prima di adottare l'ingiunzione di sgombero di manufatti irregolari, procedere alla delimitazione del confine demaniale ai sensi dell’art. 32 cod. nav.

Il procedimento di delimitazione del confine demaniale marittimo ai sensi dell’art. 32 cod. nav., sotto il profilo sostanziale, sfocia in un provvedimento meramente dichiarativo (non costitutivo) dell'estensione del demanio marittimo; sotto il profilo procedimentale, rappresenta un ind... _OMISSIS_ ...sto per il conseguente legittimo uso del potere di autotutela del demanio stesso e della connessa fascia di rispetto.

Considerando che il demanio marittimo, cui appartengono quali beni naturali il lido del mare e la spiaggia ha, a causa della continua azione delle correnti marine sulle coste, una conformazione mutevole, proprio a causa di tale naturale mutevolezza il codice della navigazione all'art. 32 prevede, in capo alla autorità marittima un potere di accertamento della esatta delimitazione delle aree demaniali da esercitarsi, anche d'ufficio, in contraddittorio con i privati proprietari ogni volta che vi sia una situazione di incertezza obiettiva in relazione alle linee di confine.

I fenomeni naturali di erosione della spiaggia o di ritiro del mare non incidono sulla natura demaniale del terreno, dovendosi ritenere che i confini del demanio marittimo - come individuati dall'autorità amministrativa ai sensi dell'art. ... _OMISSIS_ ...ossono mutare se non in forza di nuovo provvedimento amministrativo di spostamento dei confini demaniali.

Lo spostamento dei confini della zona demaniale della spiaggia non è automatico, ma consegue alla nuova delimitazione cui l'amministrazione del Demanio marittimo ha facoltà di procedere, attraverso la commissione di cui agli artt. 34 cod. nav. e art. 58 del relativo regolamento; tale delimitazione non può, quindi, essere effettuata dal giudice ordinario sulla base di una consulenza tecnica.

L'estensione del demanio lacuale, analogamente a quella del demanio marittimo, deve essere determinata secondo i criteri stabiliti dalla legge, cioè con riferimento all'alveo (costituito dall'estensione ricoperta dal bacino idrico con le piene ordinarie) e alla spiaggia, risultante dalla superficie contigua lasciata scoperta dalle acque nel loro volume ordinario.

Il procedimento di delimitazione del dema... _OMISSIS_ ...sto dall'art. 32 c.n., è il corrispondente amministrativo del procedimento giurisdizionale di cui all'art. 950 c.c. e l'eventuale verbale di accordo delle parti, in analogia col negozio privato di accertamento mediante il quale i proprietari di fondi finitimi addivengano ad un'amichevole determinazione del confine, assume una rilevanza probatoria, a tal fine, che può essere superata solo adducendo concreti elementi atti ad inficiarne la validità, sul piano formale o per intrinseci vizi sostanziali. Ne deriva che non occorre altro per provare l'appartenenza al demanio marittimo di una data area, e che è onere della parte privata allegare l'esistenza di cause d'invalidità di tale atto d'accertamento.

Il procedimento di delimitazione dell'area demaniale marittima previsto dall'art. 32 c. nav. è indispensabile solo nel caso in cui ricorra un'oggettiva incertezza da superare mediante un formale contraddittorio sull... _OMISSIS_ ...i confini.

Nel procedimento per abusiva occupazione di suolo demaniale, non rileva che sia in corso con il demanio una controversia civile diretta a contestare l'esatta determinazione dell'area demaniale e neppure rileva che il tribunale amministrativo regionale abbia sospeso, in via cautelare, il decreto di delimitazione emanato dalla pubblica amministrazione.

Il procedimento di delimitazione del demanio marittimo, previsto dall'art. 32 cod. nav., tendendo a rendere evidente la demarcazione fra tale demanio e le proprietà private finitime, si presenta quale proiezione specifica della normale azione di regolamento di confini di cui all'art. 950 c.c. e si conclude con un atto di delimitazione, il quale ha una funzione di mero accertamento, in sede amministrativa, dei confini del demanio marittimo rispetto alle proprietà dei privati.

In materia di delimitazione del demanio rispetto alla proprietà privat... _OMISSIS_ ...ita un potere autoritativo costitutivo, piuttosto limitandosi ad accertare l'esatto confine demaniale.

Il procedimento di delimitazione del demanio marittimo, pur svolgendosi con le forme del procedimento amministrativo, ha carattere vincolato, non comporta la spendita di potere amministrativo discrezionale ed è inidoneo a degradare il diritto di proprietà privata in interesse legittimo, trattandosi, appunto, di un atto di accertamento e non di un atto ablatorio, da qualificare come autotutela privatistica speciale e non come attività provvedimentale discrezionale.

Il procedimento di delimitazione del demanio marittimo di cui all'art. 32 cod. nav., sotto il profilo sostanziale, sfocia in un provvedimento meramente dichiarativo dell'estensione del demanio marittimo mentre, sotto il profilo procedimentale, rappresenta un indispensabile presupposto per il conseguente legittimo uso del potere di autotutela del demanio s... _OMISSIS_ ...sa fascia di rispetto.

Il demanio marittimo, cui appartengono quali beni naturali il lido del mare e la spiaggia ha, per effetto della continua azione delle correnti marine sulle coste, una conformazione mutevole e a causa di tale naturale mutevolezza il codice della navigazione all'art. 32 prevede, in capo alla autorità marittima un potere di accertamento della esatta delimitazione delle aree demaniali da esercitarsi, anche d'ufficio, in contraddittorio con i privati proprietari ogni volta che vi sia una situazione di incertezza obiettiva in relazione alle linee di confine.

Per stabilire l’appartenenza di un’area al demanio marittimo si ritiene sufficiente l’indicazione catastale solo qualora non vi siano elementi di oggettiva incertezza sull’individuazione del confine demaniale.

In presenza di elementi concreti d'incertezza del confine tra l’area demaniale marittima e la proprie... _OMISSIS_ ...e; onere dell’Amministrazione, prima di adottare l'ingiunzione di sgombero, procedere alla delimitazione del confine demaniale ai sensi dell’art. 32 cod. nav., procedimento questo che, sotto il profilo sostanziale, sfocia in un provvedimento meramente dichiarativo (non costitutivo) dell'estensione del demanio marittimo; sotto il profilo procedimentale, rappresenta un indispensabile presupposto per il conseguente legittimo uso del potere di autotutela del demanio stesso e della connessa fascia di rispetto.

Poichè il demanio marittimo, cui appartengono quali beni naturali il lido del mare e la spiaggia ha, a causa della continua azione delle correnti marine sulle coste, una conformazione per natura mutevole, il codice della navigazione all'art. 32 prevede, in capo alla autorità marittima un potere di accertamento della esatta delimitazione delle aree demaniali da esercitarsi, anche d'ufficio, in contraddittorio con i privati pr... _OMISSIS_ ......

...continua.

Acquista l'articolo per soli 5,00 €, potrai visualizzarlo sempre sul nostro sito e ti verrà inviata una mail con il PDF dell'articolo in allegato

Acquista articolo