Responsabilità in materia espropriativa: l'apporto causale

Non può essere imputato al tecnico comunale che abbia curato l'espropriazione il fatto che in nessuna fase della procedura – anche a seguito dell'opposizione alla stima – abbia proceduto alla riliquidazione dell'indennità sulla base dei corretti criteri di stima, stante il fatto che nella procedura espropriativa spetta alla Commissione Provinciale Espropri o al collegio tecnico ex art. 21 TUEs rideterminare l'indennità provvisoria non accettata.

Non è responsabile di un'espropriazione fallita un funzionario pubblico che, pur non essendo il responsabile del procedimento espropriativo, né incombendo su di lui alcun obbligo giuridico relativo all'adozione del provvedimento finale espropriativo, né potendo agire per sollecitar... _OMISSIS_ ... delle somme de quibus o chiedere l'integrazione dei fondi, si sia comunque adoperato nella sua qualità di responsabile amministrativo del servizio urbanistico e grandi opere, ad emanare una determinazione con la quale abbia chiesto all'Ufficio di Ragioneria di procedere al versamento dell'indennità provvisoria di espropriazione alla Cassa DD.PP..

Sono corresponsabili in solido i soggetti le cui azioni od omissioni - nell'ambito della catena causale che ha determinato l'insorgenza del danno per effetto della spoliazione subita a causa dell'irreversibile trasformazione del fondo per la realizzazione dell'intervento pubblico - abbiano concorso in modo efficiente a produrre il danno.

La responsabilità risarcitoria è imputabile in via so... _OMISSIS_ ...i che, con il proprio comportamento o con un proprio provvedimento amministrativo, abbiano concorso alla produzione dell'evento dannoso; rileva al riguardo l'art. 2055 cod. civ., il quale, nel prevedere che la responsabilità di un fatto va attribuita in modo pieno a tutte le persone che hanno contribuito a cagionarlo, esprime un principio di ordine generale applicabile anche alle persone giuridiche pubbliche.

Non può essere esclusa la responsabilità da espropri falliti in capo agli amministratori (Sindaco e assessore competente) che si siano trovati nella pienezza delle loro funzioni quando le opere furono completate.

Le condotte reiteratamente omissive concorrono tutte alla produzione del danno; ciò non significa, peraltro, che no... _OMISSIS_ ...o talune delle circostanze evidenziate dagli appellanti ai fini della determinazione della misura del danno in concreto addebitabile ad essi.

Il Giudice contabile ha l'obbligo, nel decidere sulla responsabilità dei soggetti convenuti in giudizio, di tenere conto anche in astratto degli eventuali concorsi causali, nella produzione del nocumento erariale, di altri dipendenti o agenti pubblici, ovvero di soggetti privati non sottoposti alla giurisdizione del giudice contabile, pur se non direttamente evocati nella controversia dall'Ufficio Requirente o non convenibili, ovvero dei soggetti assolti nel medesimo giudizio, a tal fine provvedendo alla riduzione dell'addebito in favore delle parti in causa per le quali sussistono gli estremi della condanna, nei limiti... _OMISSIS_ ...rrispondenti all'effettiva rilevanza causale della loro condotta singolarmente considerata.

Una volta individuati, sulla base dei risultati rivenienti dalla cosiddetta prova di resistenza, espressione del noto principio penalistico della “conditio sine qua non”, gli antecedenti senza i quali il nocumento erariale non si sarebbe certamente verificato, tutte le voci di pregiudizio che siano diretta ed immediata conseguenza del contegno antigiuridico in parola, sebbene maturate nel corso del tempo, non possono che essere ascritte al soggetto o ai soggetti che hanno provocato il danno erariale, anche laddove la sopravvenuta cessazione dal proprio incarico, ovvero la traslazione della competenza concernente la gestione della procedura, abbia precluso la pos... _OMISSIS_ ...i successivi interventi di salvaguardia dei beni giuridici intestati all'Amministrazione.

Il giudice contabile, nel vagliare l'imputabilità del danno erariale alla condotta del convenuto, può accertare la partecipazione causativa all'evento anche di soggetti rimasti estranei al processo, valutando in modo virtuale il quantum ascrivibile a comportamenti di terzi, anche se non chiamati in giudizio, così da evitare che i primi debbano sopportare il peso di un risarcimento che invece sarebbe spettato anche ad altri. A maggior ragione ciò vale ove si ritenga che il danno erariale sia stato causato anche dalla condotta di soggetti nel frattempo deceduti.

Il giudice contabile può accertare la partecipazione causativa all'evento anch... _OMISSIS_ ...imasti estranei al processo, valutando in modo virtuale il quantum ascrivibile a comportamenti di terzi; in ipotesi in cui il danno indiretto derivi da atto transattivo intervenuto a distanza di molto tempo dall'irreversibile trasformazione del bene, comportante un aggravio di spesa, in termini di interessi e rivalutazione, ciò non può essere posto a carico dei soggetti di cui è accertata la responsabilità per non avere concluso il procedimento, in quanto all'evidenza incolpevoli di detto maggiore esborso.

La parte di danno ascrivibile alla parte di cui è accertata la responsabilità va determinata considerando anche la concorrenza causale di più condotte negligenti.

La misura complessiva del danno risarcibile può ... _OMISSIS_ ...siderazione dell'apporto concausale alla produzione dello stesso di altri soggetti, non convenuti in giudizio.

Correttamente la misura del risarcimento è addebitata a ciascun soggetto di cui è accertata la responsabilità facendo applicazione delle disposizioni sulla natura personale della responsabilità amministrativa e sull'addebito proporzionato alla compartecipazione di ciascuno alla produzione del danno in ipotesi di colpa grave (art. 1, commi 1 e 1 quater, della legge n. 20 del 1994), tenendo conto non solo del periodo di servizio da ciascuno espletato (e della contestuale condotta omissiva) ma anche (a scomputo) del contributo causale di soggetti deceduti o non chiamati in giudizio.

Dalla piana lettura delle disposizioni norma... _OMISSIS_ ...a L. n. 865/71 (vigenti ratione temporis), è agevole ritenere che è contraria al “buon andamento” della P.A. ogni interpretazione incentrata sulla segmentazione dell'azione amministrativa atteso che questa è orientata, invece, ad unico fine senza artificiosa “compartimentalizzazione stagna” delle competenze di ciascuno dei soggetti coinvolti nel procedimento che pur rimane unico nel fine. Ai fini di escludere la responsabilità in caso di omessa conclusione del procedimento non bisogna pertanto confondere l'ordinaria distribuzione delle competenze nell'adozione dei provvedimenti (decreto di occupazione d'urgenza / decreto di esproprio) in materia, rispetto all'addebito consistente nell'omissione gravemente colposa degli atti endo... _OMISSIS_ ... necessari all'emanazione dei provvedimenti finali.

Occorre tenere debito conto nella valutazione della quota di danno da addebitare, con la precisazione che non si tratta di riduzione del danno cagionato ma di valutazione dei singoli apporti concausali nella produzione dello stesso, della parte del danno diretta conseguenza di scelte comportamentali addebitabili ad altri soggetti non evocati a tale specifico titolo.

L'art. 1 quater l. 20/1994 consente al giudice contabile di modulare, se del caso, il quantum debeatur, ossia di determinare il danno da imputare a ciasc...


...continua.  Qui sono visibili 8000 su 91432 caratteri complessivi dell'articolo.

Il presente articolo è un'aggregazione di sintesi giurisprudenziali estrapolate da un nostro codice o repertorio. Il cliente può acquistare - quando superiore a una certa lunghezza - il semplice articolo così come appare in questa pagina, senza gli omissis e senza la limitazione quantitativa. Tuttavia, nel caso occorrano informazioni più complete, si invita ad acquistare il codice o repertorio, dove le sintesi qui visibili sono associate agli estremi e agli estratti originali delle sentenze a cui si riferiscono (vedasi il sampler del prodotto).

Acquista per soli 5,00 € l'articolo, che ti verrà inviato via mail e che potrai scaricarti dalla tua area privata nella sua interezza e senza omissis.

Acquista articolo