L'istanza di accesso agli atti amministrativi

PROCEDURA --> ACCESSO AGLI ATTI --> ISTANZA

L’istanza ostensiva non deve costituire uno strumento surrettizio di sindacato generalizzato sull’azione amministrativa, e deve riguardare documenti già formati ed in possesso dell’Amministrazione, non potendosi chiedere alla Amministrazione, a mezzo dell’accesso, l’elaborazione di documenti nuovi o stime sui diversi dati in suo possesso, né tale mezzo può essere inteso quale veicolo attraverso il quale l’amministrazione debba offrire giustificazioni in merito al proprio operato.

Il richiedente deve indicare nella domanda di accesso gli estremi del documento oggetto della richiesta, ovvero gli elementi che ne consentano l'individuazione e comprovare l'interesse... _OMISSIS_ ...sso all'oggetto della richiesta.

Non costituisce onere del soggetto che presenta istanza per l'accesso l’indicazione degli estremi di protocollo e della data identificativi di ciascun documento a cui intende accedere, trattandosi di elementi che non sono nell’ordinaria disponibilità e cognizione del privato.

Il giudizio avente ad oggetto l’impugnativa di un provvedimento sanzionatorio e quello riguardante la contestazione di un silenzio-diniego in ordine ad una istanza di accesso agli atti, non sono processualmente cumulabili, dal momento che il legislatore ha previsto un giudizio, e quindi un rito, speciale ed autonomo per tutti i casi in cui si rivendica la spettanza e l’esercizio del diritto di accesso agli atti ai sen... _OMISSIS_ ...rt. 25 della legge sul procedimento amministrativo.

L’istanza di accesso deve essere esitata con provvedimento motivato dall’Amministrazione depositaria degli atti, nel termine di trenta giorni dal ricevimento, così come dispongono l’art. 25, comma 4, della L. n. 241/1990, l’art. 6, comma 4, e l’art. 9 del D.P.R.12.4.2006, n. 184.

È illegittimo il diniego di accesso agli atti di una procedura di alineazione di un'area demaniale motivato con riferimento alla pendenza di una procedura di sdemanializzazione: l’istanza di accesso così presentata infatti ha ad oggetto gli atti della procedura di alienazione latamente intesa, comprensiva quindi del presupposto procedimento di sdemanializzazione.
... _OMISSIS_ ...il soggetto che esercita il diritto di accesso sussiste l'onere di specificazione dei documenti richiesti e dell’interesse connesso alla loro conoscenza. Tuttavia tale onere non comporta affatto la formale indicazione di tutti gli estremi identificativi dei documenti (organo emanante, numero di protocollo, data di adozione dell'atto), ma può ritenersi assolto con l'indicazione dell'oggetto e dello scopo cui l'atto è indirizzato, così da mettere l'amministrazione in condizione di comprendere la portata ed il contenuto della domanda.

PROCEDURA --> ACCESSO AGLI ATTI --> ISTANZA --> CARATTERE EMULATIVO

L’istituto dell’accesso ai documenti della pubblica amministrazione non può comportare la possibilità di un &ldquo... _OMISSIS_ ...ralizzato dell’operato delle pubbliche amministrazioni”, esplicitamente escluso dall’art. 24, n. 3, della legge n. 241/1990. Non sono ammissibili, infatti, istanze di accesso c.d. “esplorative”, essendo necessario che le richieste d’accesso siano motivata in relazione ad un “interesse diretto, concreto e attuale, corrispondente ad una situazione giuridicamente tutelata e collegata al documento al quale è chiesto l’accesso”, ai sensi dell’art. 22, n. 1, lett. b) della stessa legge n. 241/1990.

Nella richiesta di ostensione degli atti riguardanti il progetto dell'opera pubblica realizzato da tempo, l’occupazione d’urgenza e lo stato di consistenza dei terreni occupati, il verbale di inizio d... _OMISSIS_ ...o;eventuali” progetti di variante in corso d'opera, il verbale di ultimazione dei lavori, il verbale di collaudo, la delibera di approvazione del collaudo stesso, non è ravvisabile alcun interesse diretto, concreto ed attuale di chi si asserisce proprietario delle aree interessate; certamente difetta il requisito dell’attualità così pure è a dirsi per il requisito della concretezza, incompatibile con le asserite ad “ipotetiche violazioni” che potrebbero emergere all’esito della disamina della documentazione richiesta. L'istanza palesa pertanto una finalità meramente esplorativa e di controllo generalizzato che non è suscettibile di apprezzamento positivo.

Il diritto di accesso non può essere utilizzato come strumento ... _OMISSIS_ ...erico e generalizzato controllo esplorativo sull’azione amministrativa ovvero per verificare la possibilità di eventuali lesioni di interessi privati, né può essere configurato come un particolare tipo di azione popolare.

Va escluso il carattere meramente"esplorativo" dell’istanza di accesso agli atti relativi ad una presunta procedura ablativa che concerne pertanto atti determinati o, quantomeno, determinabili, e riguarda esigenze di difesa ai sensi dell’art. 24 della Cost., inerenti un bene di sua proprietà.

Il comma 3 dell’art 22 L. n. 241/1990 non ammette la tutela giurisdizionale in merito a richiesta di accesso che implichi un controllo generalizzato dell’attività amministrativa.

Il ... _OMISSIS_ ...so non può essere esteso nella sua latitudine espansiva sino al punto da trasformarsi in uno strumento di "ispezione popolare", volto alla verifica della legittimità e dell'efficienza dell'azione amministrativa,

Il diritto di accesso ai documenti non può essere trasformato in uno strumento di «ispezione popolare», «esplorativo» e «di vigilanza» utilizzabile al solo scopo di sottoporre a verifica generalizzata l'operato dell'Amministrazione.

PROCEDURA --> ACCESSO AGLI ATTI --> ISTANZA --> ELABORAZIONE DATI

La legge (art. 22, comma 4 L. n. 241/1990), esclude che possano costituire oggetto di accesso informazioni in possesso di una p.a. che non abbiano forma di documento amminis... _OMISSIS_ ...atti la cui esistenza non sia certa o che impongano a questa una attività più o meno complessa di estrapolazione, congiunzione ed elaborazione di dati, ostandovi la nozione di "documento amministrativo" fissata dall'art. 22 comma 1, lett. e), l. n. 241 del 1990, e la disposizione di cui all'art. 2 comma 2, d.P.R. n. 184 del 2006. Ne consegue che non è illegittimo il silenzio a istanza di esibizione di una “relazione dell’Ufficio tecnico comunale” in ordine ai fatti e agli atti concernenti il procedimento espropriativo di interesse del deducente.

L'istanza di accesso non può essere accolta ove la sua soddisfazione comporti un'opera di ricerca, catalogazione, sistemazione di una intera «banca dati» e un controllo generali... _OMISSIS_ ...ato della P.A..

La richiesta di accesso deve riguardare specifici atti o provvedimenti e non può tendere alla richiesta di documentazione di un'attività svoltasi attraverso un imprecisato numero di atti, riguardanti un intero procedimento imposto da disposizioni normative di azione e non di relazione, atteso che l'eventuale soddisfazione di simile richiesta importerebbe un'opera di ricerca, catalogazione, sistemazione che non rientra nei doveri posti all'amministrazione dalla normativa di cui al capo V della legge n. 241 del 1990, oltre che un generalizzato controllo s...


...continua.  Qui sono visibili 8000 su 15362 caratteri complessivi dell'articolo.

Il presente articolo è un'aggregazione di sintesi giurisprudenziali estrapolate da un nostro codice o repertorio. Il cliente può acquistare - quando superiore a una certa lunghezza - il semplice articolo così come appare in questa pagina, senza gli omissis e senza la limitazione quantitativa. Tuttavia, nel caso occorrano informazioni più complete, si invita ad acquistare il codice o repertorio, dove le sintesi qui visibili sono associate agli estremi e agli estratti originali delle sentenze a cui si riferiscono (vedasi il sampler del prodotto).

Acquista per soli 3,00 € l'articolo, che ti verrà inviato via mail e che potrai scaricarti dalla tua area privata nella sua interezza e senza omissis.

Acquista articolo