Carrello
Carrello vuoto



I termini nel provvedimento


Questo articolo è composto da sintesi giurisprudenziali contenute nel sottostante prodotto in formato pdf, nel quale si trovano anche gli estratti originali e gli estremi delle sentenze a cui le sintesi si riferiscono. Scaricati gratis un demo dal box sottostante.

Articolo tratto dal sottostante PDF, acquistabile e scaricabile in pochi minuti

Verrai indirizzato al dettaglio del prodotto fra 60 secondi.
titolo:IL PROVVEDIMENTO AMMINISTRATIVO nel governo del territorio
anno:2018
pagine: 709 in formato A4, equivalenti a 1205 pagine in formato libro
formato: pdf  
prezzo:
€ 25,00

  leggi qui come funziona      scarica gratis alcune pagine!!


L'obbligo di adozione del provvedimento espresso sancito dall'art. 2 L. n. 241/90 attiene esclusivamente all'atto conclusivo del procedimento e non anche ad altri generici atti endoprocedimentali.

La violazione dei termini di conclusione del procedimento non genera decadenza del potere dell'amministrazione.

In base all'art. 2 della legge n. 241/1990, ove il procedimento consegua obbligatoriamente ad una istanza o consegua ad un obbligo di legge, l'amministrazione ha l'obbligo di concluderlo con un provvedimento espresso ed entro un determinato termine. Con particolare riferimento al procedimento espropriativo ed indipendentemente dalla complessità dell'iter, il termine per l'emanazione dell'atto che lo conclude (il decreto di esproprio) è rappresentato e coincide "naturaliter" con quello stabilito per la validità dalla dichiarazione di pubblica utilità, tant'è che il suo inutile decorso determina il sorgere dell'occupazione illecita sotto il profilo civilistico.

Ogni atto della procedura espropriativa assolve ad una duplice funzione, una intrinseca, connaturata, cioè, a quella che istituzionalmente gli è propria, ed un'altra estrinseca, di fungere da presupposto di legittimità ri... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...atto che lo segue per la circostanza di dover essere questo necessariamente emanato, a pena d'illegittimità, entro il termine di efficacia ad esso assegnato nell'atto precedente.



 
 Il pdf da cui è tratto questo articolo si acquista con pochi click e si scarica subito dopo il pagamento. Per maggiori info clicca qui.


© COPYRIGHT. È ammessa la riproduzione del contenuto solo con la citazione della fonte e del link

ALTRI ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI