ESPROPRIonline 6/2015

Le nostre pubblicazioni sono realizzate nel pratico  formato PDF e sono scaricabili immediatamente dopo l'acquisto online. Non vendiamo libri cartacei.

Raccolta bimestrale di giurisprudenza in materia di espropriazione per pubblica utilità

30 dicembre 2015

pdf  / 240 pagine in formato A4

Selezione delle notizie più lette - derivanti dalla giurisprudenza in materia di espropriazione per pubblica utilità - pubblicate nel bimestre di riferimento dalla rivista telematica www.esproprionline.it. Alle massime/sintesi sono associati i brani pertinenti originali delle sentenze a cui esse si riferiscono.

25,00

  • editore: Exeo
  • collana: osservatorio di giurisprudenza
  • numero in collana: 251
  • isbn: 978-88-6907-154-6
  • sigla: EOL50
  • categoria: ESPROPRIonline
  • tipologia: giuridica
  • genere: raccolta
  • altezza: cm 29,7
  • larghezza: cm 21
  • dimensione: A4
  • funzioni permesse: stampa=SI - copia incolla=SI
  • protezione: digital watermarking
  • disponibità: illimitata
  • destinatari: professionale accademico
  • soggetto: diritto

CAVA: AI FINI INDENNITARI RAPPRESENTA UNA CATEGORIA A SÈ STANTE RISPETTO AI TERRENI AGRICOLI ED EDIFICABILI

OCCUPAZIONE ILLEGITTIMA: IL BENE VA RESTITUITO SALVO ABDICAZIONE

ASTREINTES APPLICABILI IN CASO DI PRESTAZIONI DI NATURA PECUNIARIA (INDENNITÀ DI ESPROPRIAZIONE) SALVO RAGIONI OSTATIVE QUALI ESIGENZE DI CONTENIMENTO DELLA SPESA PUBBLICA

SINDACO E RESPONSABILE U.T.: RESPONSABILI NEL CASO DI OMESSA CONCLUSIONE DEL PROCEDIMENTO

LA NATURA EDIFICABILE DEL SUOLO NON PUÒ ESSERE DESUNTA DA CARATTERISTICHE DI EDIFICABILITÀ DI FATTO

INEDIFICABILE IL TERRENO UBICATO IN ZONA F

ESPROPRIO PARZIALE: VA INDENNIZZATO IL DEPREZZAMENTO ALL'AZIENDA AGRICOLA

OPPOSIZIONE ALLA STIMA EX L. N. 865/71: DOPO LA SOPPRESSIONE DEL FAL I TERMINI DECORRONO DALLA PUBBLICAZIONE ALL'ALBO PRETORIO

OCCUPAZIONE ACQUISITIVA: LA PRESCRIZIONE DEL DIRITTO AL RISARCIMENTO DEL DANNO DECORRE, IN MANCANZA DI DIVERSA PROVA, DALLA DOMANDA GIUDIZIALE DI RISARCIMENTO PER EQUIVALENTE

L'OPERATIVITÀ DELLA SENTENZA N. 349/2007 RIGUARDO AI RAPPORTI PENDENTI TROVA UN LIMITE NEL DIVIETO DELLA REFORMATIO IN PEIUS

INTERVENTI DI RIFORMA ECONOMICO-SOCIALE: NECESSARIA LA PREVISIONE NORMATIVA

INDENNITÀ AREE AGRICOLE/ NON EDIFICABILI: VAE/VALORE DI MERCATO

NON RILEVANTI, AI FINI INDENNITARI, INCREMENTI DI POTENZIALITÀ EDIFICATORIA SUCCESSIVI AL DECRETO DI ESPROPRIO

DANNO CONSEGUENTE ALL'ANNULLAMENTO DEGLI ATTI: DEVE ESCLUDERSI LA COLPA GRAVE DEI FUNZIONARI PREPOSTI AL PROCEDIMENTO SE L'ANNULLAMENTO POTEVE ESSERE EVITATO CON UNA PIÙ EFFICACE STRATEGIA DIFENSIVA

DECADENZA VINCOLO: L'OBBLIGO DI RIPIANIFICAZIONE NON PUÒ DIRSI SODDISFATTO DALL'ADOZIONE DI MERI ATTI ISTRUTTORI

REITERA DEL VINCOLO DISPOSTA CON VARIANTE GENERALE: IL TERMINE PER IMPUGNARE DECORRE DALLA PUBBLICAZIONE DEL PROVVEDIMENTO

PARCHEGGIO E VERDE PUBBLICO: IL VINCOLO È CONFORMATIVO

NON PIU' INVOCABILE LA RIDUZIONE DELL'INDENNITÀ AI VALORI DICHIARATI AI FINI ICI

LA DISTINTA CONSIDERAZIONE DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE TROVA GIUSTIFICAZIONE SOLO IN CASO DI ADOZIONE DEL CRITERIO ANALITICO - RICOSTRUTTIVO

P.I.P.: IRRILEVANTI, AI FINI INDENNITARI, LE SPECIFICHE LOCALIZZAZIONI

L'INDENNIZZO AL FITTAVOLO SPETTA ANCHE IN IPOTESI DI INCOMPATIBILITÀ DELLO SFRUTTAMENTO AGRICOLO CON IL FINE PUBBLICO, A PRESCINDERE DAL RILASCIO MATERIALE DEL FONDO

L'ACCETTAZIONE E RISCOSSIONE DELL'INDENNITÀ NON PRECLUDE L'AZIONE RISARCITORIA SE IL PROCEDIMENTO NON VIENE CONCLUSO

INDENNITÀ DI OCCUPAZIONE LEGITTIMA: SPETTA A DECORRERE DALL'IMMISSIONE IN POSSESSO

ZONA BIANCA: IL RIFERIMENTO VA ALL'EDIFICABILITÀ DI FATTO

GLI INTERESSI SULL'AMMONTARE DELL'INDENNITÀ GIUDIZIALMENTE ACCERTATA, DECORRONO DAL DECRETO DI ESPROPRIO, ANCORCHÈ INTERVENUTO IN PENDENZA DI GIUDIZIO

INDENNIZZO DA REITERA: LA MANCATA PREVISIONE NON VIZIA IL RELATIVO PROVVEDIMENTO

VIABILITÀ: LA DECADENZA DEL VINCOLO TRAVOLGE ANCHE LA FASCIA DI RISPETTO

LA REITERA DEL VINCOLO NON CONTESTUALE ALL'APPROVAZIONE DEL PROGETTO ESIGE UNA PIÙ PUNTUALE MOTIVAZIONE

L'UTILITÀ DELL'OPERA E LO SPERPERO DI RISORSE PUBBLICHE CHE LA SUA RIMOZIONE COMPORTEREBBE A FRONTE DI UN SACRIFICIO NON ESORBITANTE PER IL PRIVATO GIUSTIFICANO IL PROVVEDIMENTO DI ACQUISIZIONE EX ART. 42 BIS TU

DANNO ERARIALE: COMPRENDE GLI ESBORSI PRIVI DI UTILITÀ PER L'ENTE

COMMISSIONE PROVINCIALE E COLLEGIO ARBITRALE: ISTITUTI ALTERNATIVI

LA P.A. È OBBLIGATA A FAR CESSARE LA SITUAZIONE DI OCCUPAZIONE ILLEGITTIMA E NON ANCHE AD ADOTTARE IL PROVVEDIMENTO DI ACQUISIZIONE EX ART. 42 BIS TU

ILLEGITTIMO È IL SILENZIO DELLA LA P.A. A FRONTE DI ISTANZA DI ATTIVAZIONE DEL PROCEDIMENTO DI ACQUISIZIONE SANANTE

E' IL SOGGETTO UTILIZZATORE DEL BENE OCCUPATO SENZA TITOLO A DOVER COMPIERE LE VALUTAZIONI IN MERITO ALLA SUSSISTENZA DELL'INTERESSE PUBBLICO ALL'ACQUISIZIONE SANANTE

METODO ANALITICO - RICOSTRUTTIVO: VANNO CONSIDERATI TUTTI I COSTI DI COSTRUZIONE NELLA LORO GLOBALE E REALISTICA PREVEDIBILITÀ

SOPRASSUOLI: NON APPLICABILE IL D.L.VO LG.LE 475/1945 SE IL FONDO È DESTINATO ALLA REALIZZAZIONE DELL'OPERA PUBBLICA

IL VINCOLO È ESPROPRIATIVO SE LA DESTINAZIONE CONSENTE L'ESCLUSIVA FRUIZIONE PUBBLICA

FASCIA DI RISPETTO STRADALE: IL VINCOLO È CONFORMATIVO E NON DECADE

PIP: IL PRINCIPIO DEL PAREGGIO PRESCINDE DA EVENTUALI FINANZIAMENTI PUBBLICI O PRIVATI

DECADENZA DEL VINCOLO: È IL COMUNE A DECIDERE COME RIPIANIFICARE

VIABILITÀ - PARCHEGGIO: IL VINCOLO È ESPROPRIATIVO

VERDE PUBBLICO ATTREZZATO: IL VINCOLO È CONFORMATIVO E NON DECADE

DELLA DOMANDA DIRETTA AD OTTENERE UNA MAGGIORE INDENNITÀ ANCHE PER PREGIUDIZIO ALLA PROPRIETÀ RESIDUA CONOSCE IL G.O.

DECRETO DI ESPROPRIO: SUFFICIENTE, PER LA SUA EMANAZIONE, LA DETERMINAZIONE E IL DEPOSITO DELL'INDENNITÀ PROVVISORIA

ART. 42 BIS TU: INCOMPATIBILE CON OGNI FORMA DI ESPROPRIAZIONE INDIRETTA ANCHE IN IPOTESI DI INTERVENTI ERP

ISTANZA DI ACCESSO: SODDISFATTA ANCHE CON LA DICHIARAZIONE D'INESISTENZA DEGLI ATTI

SONO ESPROPRIATIVI I VINCOLI PARTICOLARI INCIDENTI SU BENI DETERMINATI

INTERVENTI DI RIFORMA ECONOMICO-SOCIALE: NECESSARIA LA PREVISIONE NORMATIVA

IL TERRENO OCCUPATO IN FORZA DI ORDINANZA CONTINGIBILE ED URGENTE ILLEGITTIMA VA RESTITUITO O ACQUISITO EX ART 42 BIS TU

ANCHE I PROFESSIONISTI ESTERNI INCARICATI RISPONDONO DEL DANNO ERARIALE MA LIMITATAMENTE ALLO SVOLGIMENTO DEL COMPITO ISTITUZIONALE LORO AFFIDATO.

IRREVERSIBILE TRASFORMAZIONE: IL RIFERIMENTO VA ALLA SINGOLA AREA ED AL SINGOLO INTERVENTO COSTRUTTIVO ANCORCHÈ PARTE DI PIÙ AMPIO PIANO ATTUATIVO

RESTITUZIONE O ACQUISIZIONE SANANTE: È L'AMMINISTRAZIONE A DOVER DECIDERE

LA P.A. DEVE RIMEDIARE ALL'OCCUPAZIONE SENZA TITOLO O ATTRAVERSO L'ACQUISIZIONE SANANTE O LA RESTITUZIONE DEL BENE

INDENNIZZO EX ART. 42 BIS TU: GIURISDIZIONE AL GO

RISARCIMENTO DEL DANNO PER IL PERIODO DI OCCUPAZIONE ILLEGITTIMA: APPLICABILE IN VIA ANALOGICA L'ART. 42.3 BIS TU

COMUNICAZIONE DI AVVIO DEL PROCEDIMENTO: NESSUN OBBLIGO DI COMUNICAZIONE PRIMA DEL PROGETTO PRELIMINARE

L'IMMISSIONE IN POSSESSO IN FORZA DI VALIDO ED EFFICACE DECRETO DI ESPROPRIO ESCLUDE L'ANIMUS SPOLIANDI

DECADENZA DEL VINCOLO: LA P.A. PUÒ ANCHE REITERARE SALVO CONGRUA MOTIVAZIONE

LA COMPETENZA IN UNICO GRADO DELLA CORTE DI APPELLO NON SI ESTENDE ALL'INDENNIZZO EX ART. 42 BIS TU

ISTANZA DI ADOZIONE DEL PROVVEDIMENTO DI ACQUISIZIONE EX ART. 42 BIS TU: NEL CASO D'INERZIA DELLA P.A. È ESPERIBILE IL RIMEDIO DEL SILENZIO

AREE PEEP ACQUISITE TRAMITE CESSIONE VOLONTARIA: NON RETROCEDIBILI ANCHE SE DESTINATE A DIVERSA FINALITÀ PUBBLICA

PROVVEDIMENTO DI ACQUISIZIONE SANANTE EX ART. 43 TU: NON INTACCATO DALLA DICHIARAZIONE D'ILLEGITTIMITÀ COSTITUZIONALE SE ADOTTATO IN FORZA DI SENTENZA PASSATA IN GIUDICATO

L'ACCETTAZIONE DELL'INDENNITÀ NON ESIME L'AMMINISTRAZIONE DALL'OBBLIGO DI CONCLUDERE IL PROCEDIMENTO

L'ACCETTAZIONE DELL'INDENNITÀ NON DETERMINA ACQUIESCENZA AL PROCEDIMENTO

LA DESTINAZIONE A PARCHEGGIO PUBBLICO REALIZZABILE ANCHE DAL PRIVATO NON CONFIGURA VINCOLO ESPROPRIATIVO

IL DECRETO DI ESPROPRIO NON È ATTO RECETTIZIO

IL PROVVEDIMENTO EX ART. 42 BIS TU DEVE ESSERE SUPPORTATO DA ADEGUATA MOTIVAZIONE CHE DIA CONTO DELLA PREVALENZA DELL'INTERESSE PUBBLICO SU QUELLO PRIVATO

INDENNIZZO MEDIANTE PERMUTA EX ART. 27 COMMA 5 L. 166/2002: NON APPLICABILE IN VIA ANALOGICA

NON OSTA AL VERIFICARSI DELL'ESPROPRIAZIONE SOSTANZIALE, L'ACCORDO CHE NON ABBIA COMPORTATO EFFETTO TRASLATIVO PER MANCATO AVVERARSI DELLE CONDIZIONI IVI PREVISTE

IL PROVVEDIMENTO DI ACQUISIZIONE SANANTE È ATTO DISCREZIONALE

PROVVEDIMENTO DI ACQUISIZIONE SANANTE: ILLEGITTIMO SE NON PRECEDUTO DALLA COMUNICAZIONE DI AVVIO DEL PROCEDIMENTO

DESTINAZIONE A SERVIZI PUBBLICI REALIZZABILI ANCHE DAL PRIVATO: IL VINCOLO È CONFORMATIVO E PERTANTO NON INDENNIZZABILE

PARCHEGGIO REALIZZABILE ANCHE DAL PRIVATO ANCORCHÈ PREVIO CONVENZIONAMENTO: IL VINCOLO È CONFORMATIVO

LA DESTINAZIONE CHE CONSENTA L'INTERVENTO DEL PRIVATO ESCE DALLO SCHEMA ABLATORIO-ESPROPRIATIVO

DELEGANTE E DELEGATO CORRESPONSABILI IN CASO DI OMESSA CONCLUSIONE DEL PROCEDIMENTO

RISARCIMENTO DEL DANNO: NON RILEVANTI SUPPOSTE VOCAZIONI E FUTURE DESTINAZIONI

ISTANZA DI RETROCESSIONE: IL RISCONTRO PRESUPPONE UNA VALUTAZIONE IN MERITO ALL'INSERVIBILITÀ O MENO DELL'OPERA

ART. 42 BIS T.U.: UTILIZZABILE ANCHE IN IPOTESI DI ASSERVIMENTO SINE TITULO

PROROGA DICHIARAZIONE DI PUBBLICA UTILITÀ: NON GIUSTIFICABILE CON I RITARDI DEL PROCEDIMENTO DI STIMA

DECRETO DI ESPROPRIO TARDIVO: ANNULLABILE E NON NULLO

OCCUPAZIONE SENZA TITOLO: IN MANCANZA DI ACQUISTO, LA P.A. DEVE DEMOLIRE QUANTO REALIZZATO E RESTITUIRE IL BENE

OCCUPAZIONE SENZA TITOLO: LA P.A. VA CONDANNATA ALLA RESTITUZIONE DEL BENE IN ALTERNATIVA ALLA SUA ACQUISIZIONE SANANTE

OCCUPAZIONE ACQUISITIVA: DOPO L'ART. 42 BIS TU NON PIÙ INVOCABILE

VERDE PUBBLICO ATTREZZATO: IL VINCOLO È ESPROPRIATIVO

SCADUTI I VINCOLI LA P.A. DEVE RIPIANIFICARE (INDIPENDENTEMENTE DALLE ASPETTATIVE DELL'INTERESSATO)

ART.42 BIS TU: NON PIÙ APPLICABILE UNA VOLTA INTERVENUTO IL GIUDICATO SULLA RESTITUZIONE DEL BENE

INDENNIZZO DA REITERA DEL VINCOLO: GIURISDIZIONE AL GO

DOMANDA RISARCITORIA PER EQUIVALENTE: NESSUN EFFETTO ACQUISITIVO

ANCHE LA SEMPLICE DOMANDA RISARCITORIA INTERROMPE IL POSSESSO UTILE PER USUCAPIRE

IL PROTRARSI DI UNA ILLEGITTIMA OCCUPAZIONE È SOLO FONTE DI DANNI PER L'AMMINISTRAZIONE

DECADENZA DEL VINCOLO: LA P.A. DEVE RISCONTRARE L'ISTANZA DI RIPIANIFICAZIONE

DECADUTO IL VINCOLO SI APPLICA IL REGIME DETTATO PER LE ZONE BIANCHE

RISARCIMENTO DEL DANNO PER OCCUPAZIONE ILLEGITTIMA: INTERESSE LEGALE SUL VALORE DEL BENE

ASSERVIMENTO EX ART. 46 BIS COMMA 6 TU: LA SOLA DIFFERENTE NATURA DEL DIRITTO NON PUÒ GIUSTIFICARE UN INDENNIZZO INFERIORE AL VALORE DI ESPROPRIO

Produciamo e vendiamo esclusivamente pubblicazioni professionali in formato pdf. 

Sono testi che puoi consultare e trasportare ovunque con qualunque dispositivo, realizzati nel più comune e universale dei formati digitali. 

Se hai necessità di stamparli o di fare il copia incolla, puoi farlo, salvo alcune eccezioni e nel rispetto del divieto di distribuzione a terzi e della nostra politica di copyright riguardo la riproduzione dei contenuti.  

I nostri prodotti sono privi di restrizioni DRM, sono solo marchiati digitalmente con il nome dell'utilizzatore; possono essere aperti senza limiti dal soggetto destinatario su più dispositivi e scaricati ogni volta che vuole dal sito una volta acquistati.

Per saperne di più clicca qui.