PATRIMONIO PUBBLICO 5/2012

Le nostre pubblicazioni sono realizzate nel pratico  formato PDF e sono scaricabili immediatamente dopo l'acquisto online. Non vendiamo libri cartacei.

notiziario bimestrale di giurisprudenza in materia di demanio, patrimonio e beni pubblici

05 novembre 2012

pdf  / 169 pagine in formato A4

Incostituzionale la legge regionale che proroga automaticamente le concessioni di derivazione d’acqua | impianto pubblicitario su suolo pubblico: quali autorizzazioni | quando una darsena appartiene al demanio marittimo | chi risponde per le cose in custodia del comune e della omessa manutenzione delle strade | vincolo su immobile edificato entro trecento metri dalla battigia | privatizzazione delle f.s. e demanialità delle strade ferrate | gara per concessione di piscina comunale | concessione di terreni agricoli | chi può confiscare le opere abusive eseguite sul demanio marittimo | cave da destinarsi a discariche | quando è ammessa la revoca di concessione di spazi stradali | quando le strade in centro abitato appartengono al comune | cessione a terzi della concessione demaniale | niente avvalimento nella procedura di affidamento della concessione demaniale | sdemanializzazione di un immobile di interesse storico artistico | danni da allagamento: risponde il consorzio di bonifica | fascia di rispetto idrica anche per corsi d’acqua coperti da strada pubblica | quale discrezionalità del comune nella rimozione degli abusi su area demaniale | illegittimo vietare il volantinaggio

25,00

  • editore: Exeo
  • collana: osservatorio di giurisprudenza
  • numero in collana: 85
  • issn: 2239-8015
  • sigla: PAT11
  • categoria: PATRIMONIO PUBBLICO
  • tipologia: giuridica
  • genere: periodico
  • altezza: cm 29,7
  • larghezza: cm 21
  • dimensione: A4
  • funzioni permesse: stampa=SI - copia incolla=SI
  • protezione: digital watermarking
  • disponibità: illimitata
  • destinatari: professionale accademico
  • soggetto: diritto

È ILLEGITTIMO OBBLIGARE L’AFFIDATARIO DELLA PISCINA AD ISCRIVERSI AL CONI ED AFFILIARSI AL FIN

GLI IMMOBILI EX D.L. 351/2001 DEVONO ESSERE VENDUTI AL PRELAZIONARIO SOLO SE OGGETTO DI PROGRAMMA DI DISMISSIONE

LA PREVISIONE IN UN ATTO ANTECEDENTE RENDE ILLEGITTIMA L’ORDINANZA CONTINGIBILE ED URGENTE

TRASFERIMENTO DI BENI ALLE A.S.L.: L’ELIMINAZIONE DEI LABORATORI DI IGIENE E PROFILASSI HA RIPRISTINATO L’ASSETTO PROPRIETARIO ANTE 1978

INSTALLAZIONE DI STRUTTURE SU DEMANIO MARITTIMO: L’AUTORIZZAZIONE PAESAGGISTICA È ILLEGITTIMA SE NON PRENDE IN CONSIDERAZIONE L’INTERO CONTESTO TUTELATO DAL VINCOLO

AUTOTUTELA DEMANIALE: G.O. SE IL PRIVATO SOSTIENE CHE L’AREA OCCUPATA È DI SUA PROPRIETÀ E NON DEMANIALE

LE ASSOCIAZIONI AMBIENTALISTE NON POSSONO IMPUGNARE CONCESSIONI DI AREE BALNEARI CHE NON SIANO DEMANIALI

LA P.A. HA DIRITTO AL RISARCIMENTO DEL DANNO DA ILLEGITTIMA OCCUPAZIONE DI UN BENE PUBBLICO

DEMANIO MARITTIMO: I CANONI NON POSSONO ESSERE COMMISURATI ALLA FUTURA CONFORMAZIONE DEI BENI MA A QUELLA ATTUALE

IL DIVIETO DI BALNEAZIONE NON LEGITTIMA IL CONCESSIONARIO A RIDURRE IL CANONE

LA SCELTA DI CONCEDERE L’USO DELL’ARENILE VA CONTEMPERATA CON LA NECESSITÀ DI GARANTIRE LA LIBERA BALNEAZIONE

CANONE PER CASA CANTONIERA: G.O.

CONCESSIONE DEMANIALE E PROCEDURA DI AFFIDAMENTO: ECCO COME VA APPLICATO IL CRITERIO DEL PREZZO PIÙ BASSO

IL CONSORZIO PER LO SVILUPPO INDUSTRIALE PUÒ RIACQUISTARE L’AREA ANCHE QUANDO LO STABILIMENTO È REALIZZATO DA OLTRE TRE ANNI MA L’ATTIVITÀ NON È MAI INIZIATA

IL COMUNE NON RISPONDE DEI DANNI NON CAGIONATI DALLA STRADA BENSÌ DALLE TUBATURE SOTTOSTANTI

L’INSTALLAZIONE DI UN GAZEBO SU AREA GRAVATA DA SERVITÙ DI USO PUBBLICO DEVE ESSERE CHIESTA AL PRIVATO PROPRIETARIO

CONCESSIONE DEMANIALE MARITTIMA: SERVE ATTENTA ISTRUTTORIA SE L’ISTANTE CONTESTA CHE L’AREA SIA DESTINATA A SPIAGGIA LIBERA

LA PROCEDURA DI DELIMITAZIONE DEL DEMANIO MARITTIMO È NECESSARIA SOLO SE C’È OBIETTIVA INCERTEZZA SUL CONFINE CON LA PROPRIETÀ PRIVATA

SERVIZIO IDRICO INTEGRATO: ALL’ACCORDO DI COMPARTECIPAZIONE DELLE SPESE STIPULATO TRA COMUNE E REGIONE NON SI APPLICANO LE DIRETTIVE CIPE

LO STABILIMENTO BALNEARE NON È SOTTOPOSTO ALLA NORMATIVA IN MATERIA DI ORARI DEGLI ESERCIZI DI SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE SOLO PERCHÉ
IL CONCESSIONARIO DEVE ESERCITARE DIRETTAMENTE LA CONCESSIONE DEMANIALE MARITTIMA

SERVIZIO DI ILLUMINAZIONE VOTIVA: IL CONCESSIONARIO NON PUÒ PRETENDERE LA REVISIONE ANNUALE DELLE TARIFFE EX ART. 117 D. LGS. 267/2000 SE LA CONVENZIONE DISPONE DIVERSAMENTE

SE VI È INCERTEZZA SUL CONFINE TRA DEMANIO E PROPRIETÀ PRIVATA L’ORDINE DI SGOMBERO DEVE ESSERE PRECEDUTO DALLA PROCEDURA DI DELIMITAZIONE

I GESTORI DI SPIAGGE LIBERE ATTREZZATE NON SONO ASSIMILABILI A CONCESSIONARI

NON C’È PROVA DEL NESSO DI CAUSALITÀ SE IL DANNEGGIATO RICHIEDE IL PRIMO ACCERTAMENTO MEDICO AD OLTRE TRENTA ORE DAL SINISTRO

LE ORDINANZE CONTINGIBILI ED URGENTI POSSONO ESSERE UTILIZZATE PER REGOLAMENTARE L’OCCUPAZIONE DI SUOLO PUBBLICO

L’AFFIDAMENTO DELLE CONCESSIONI DEMANIALI MARITTIME RICHIEDE UNA PROCEDURA COMPETITIVA

IL PRECEDENTE TITOLARE DELLA CONCESSIONE DEMANIALE NON È CONTROINTERESSATO NELLA PROCEDURA DI SUBINGRESSO

LA PUBBLICA FRUIBILITÀ DEI BENI CULTURALI NON PREVALE SULLE ESIGENZE DI TUTELA

LA PROVINCIA PUÒ ACCEDERE AGLI ATTI DELL’AUTOSTRADA MA NON PUÒ CHIEDERE L’ELABORAZIONE DEI DATI RICHIESTI

LE CONCESSIONARIE DI ANAS DEVONO PAGARE IL CANONE PER L’OCCUPAZIONE DI DEMANIO IDRICO

L’ENTE PROPRIETARIO NON RISPONDE DELLA MACCHIA D’OLIO SULLA STRADA

IL PROCEDIMENTO DI CONCESSIONE DI UN BENE PUBBLICO NON PUÒ ESSERE SOSPESO SINE DIE

IL PROGETTO ESECUTIVO ADOTTATO DAL COMUNE NON PUÒ ESSERE DIVERSO DA QUELLO VALUTATO AI FINI DELLA CONCESSIONE DEMANIALE

LA DELIMITAZIONE DEL DEMANIO MARITTIMO HA CARATTERE SEMPLICEMENTE RICOGNITIVO

LA CONCESSIONE MUSEALE È CONCESSIONE DI BENI PUBBLICI E NON CONCESSIONE DI SERVIZIO

LE STRADE CHE COLLEGANO IL CENTRO URBANO AI SERVIZI SI PRESUMONO DI PROPRIETÀ COMUNALE

CONCESSIONE DI DEMANIO LACUALE: SE CONCORRONO DI PIÙ DOMANDE OCCORRE UNA GARA AD EVIDENZA PUBBLICA

I SITI MINERARI DISMESSI DEVONO ESSERE OBBLIGATORIAMENTE MESSI IN SICUREZZA

LA CONCESSIONE PUÒ ESSERE REVOCATA SE IL CONCESSIONARIO PRETENDE DI SVOLGERE UN’ATTIVITÀ DIVERSA DA QUELLA AUTORIZZATA

IL PONTILE DI OLTRE 25 METRI QUADRI NON PUÒ ESSERE UN PUNTO D’ORMEGGIO

ANNULLATO L’AFFIDAMENTO IN HOUSE DI CONCESSIONI E SERVIZI PORTUALI L’AFFIDATARIO NON PUÒ PROSEGUIRE L’ATTIVITÀ NEPPURE PROVVISORIAMENTE

I DOCENTI NON POSSONO IMPUGNARE I PROVVEDIMENTI CONCERNENTI I BENI PUBBLICI CONCESSI ALL’UNIVERSITÀ

IL CODICE DEL TURISMO CONSENTE AGLI ALBERGHI DI SOMMINISTRARE ALIMENTI E BEVANDE AI NON ALLOGGIATI, MA NON NECESSARIAMENTE SU SUOLO PUBBLICO

È ILLEGITTIMO IL BANDO CHE ESCLUDE DALLA GARA PER L’ASSEGNAZIONE DI BENI PUBBLICI CHIUNQUE ABBIA IN CORSO UNA LITE CON L’AMMINISTRAZIONE

SE L’ASSOCIAZIONE CONCESSIONARIA DIVENTA UNA S.R.L. LA CONCESSIONE VA REVOCATA E RILASCIATA ALLA SOCIETÀ

IL DECRETO MILLEPROROGHE SI APPLICA ANCHE ALLE CONCESSIONI DEMANIALI MARITTIME NON CONTEMPLATE DALL’ART. 1 D.L. 400/1993

LA PROROGA EX LEGE DELLE CONCESSIONI DEMANIALI MARITTIME NON SI APPLICA A PORTI ED APPRODI TURISTICI

LA CONCESSIONE DEMANIALE RILASCIATA DALL’AUTORITÀ PORTUALE NON RICHIEDE AUTORIZZAZIONI INTEGRATIVE COMUNALI

TRASFERIMENTO DI BENI PUBBLICI AL LEGITTIMO ACQUIRENTE: IL RITARDO DELLA P.A. È RISARCIBILE

CHI SOFFRE DI SINDROME ANSIOSO-DEPRESSIVO NON PUÒ SUBIRE LA DECADENZA DALLA CONCESSIONE DI POSTEGGIO PER ASSENZE INGIUSTIFICATE

ALL’ENTE PROPRIETARIO DEVE ESSERE COMUNICATO L’AVVIO DEL PROCEDIMENTO DI IMPOSIZIONE DI VINCOLO STORICO-ARTISTICO SUL BENE PUBBLICO

IL PROCEDIMENTO CONCESSORIO VA CONCLUSO ANCHE SE C’È INCERTEZZA SULLA TITOLARITÀ DELL’AREA

È DOVEROSA LA DECADENZA DALLA CONCESSIONE SE IL BENE DEMANIALE NON VIENE UTILIZZATO

LA PIANIFICAZIONE DEMANIALE IN ITINERE NON È OSTACOLATA DALLE CONCESSIONI DEMANIALI RILASCIATE SUB CONDICIONE

IL TITOLO CONCESSORIO RILASCIATO IN RITARDO FA SORGERE IL DIRITTO AL RISARCIMENTO DEL DANNO

È ILLEGITTIMA L’OCCUPAZIONE TEMPORANEA DI SUOLO PUBBLICO IN ATTESA DEL PARERE DI COMPATIBILITÀ CULTURALE

L’ADIACENZA STRADALE SI PRESUME DEMANIALE SE DI PROPRIETÀ DI UN ENTE PUBBLICO TERRITORIALE

IL FATTO CHE LA CORTE SIA ATTRAVERSATA DA UNA STRADA NON RENDE COMPROPRIETARIO IL COMUNE

LA «PERMUTA DEMANIALE» DI CUI AL D.L. 138/2011 È UNA TRASLAZIONE DI CONNOTATI PUBBLICISTICI TRA IMMOBILI STATALI E NON UNA DISMISSIONE DI BENI PUBBLICI

REVIREMENT DEL TAR SARDEGNA: IL DECRETO MILLEPROROGHE NON VA DISAPPLICATO

LA MODIFICA DELLA CONCESSIONE DEMANIALE NON RICHIEDE LA PREVIA GARA

LA RICHIESTA DI REGOLARIZZAZIONE DIMOSTRA L’ABUSIVISMO DELL’OCCUPAZIONE DEL BENE PUBBLICO

IL CONCESSIONARIO ESTRANEO AI FATTI NON RISPONDE DELL’ABUSO EDILIZIO SU AREA DEMANIALE

SULL’ISTANZA DI OCCUPAZIONE DI SUOLO PUBBLICO NON SI FORMA IL SILENZIO ASSENSO

È DOVUTO IL CANONE PUBBLICITARIO ANCHE SE L’IMPIANTO VISIBILE DALLA STRADA È COLLOCATO SU SUOLO PRIVATO

L’OMESSA IMPUGNAZIONE DEI RAGGUAGLI SUL CANONE DETERMINA L’IMPROCEDIBILITÀ DEL RICORSO

L’AREA STRADALE DESTINATA A PARCHEGGIO È NELLA DETENZIONE DEL CONCESSIONARIO

È ILLEGITTIMO SUBORDINARE IL RILASCIO DELLA CONCESSIONE DI POSTEGGIO AL VERSAMENTO DI UNA CAUZIONE

È ILLEGITTIMO IL DINIEGO DI CONCESSIONE DEMANIALE NON PRECEDUTO DA PREAVVISO DI RIGETTO

È VALIDA LA CONCESSIONE RISOLUTIVAMENTE CONDIZIONATA AL DINIEGO DELLA SOPRINTENDENZA FINO A CHE QUESTA NON SI SIA PRONUNCIATA SULL’ISTANZA

L’INSTALLAZIONE DI DISTRIBUTORI AUTOMATICI NEGLI IMMOBILI PUBBLICI PUÒ ESSERE CONDIZIONATA AL POSSESSO DI CERTIFICAZIONI ISO 9001 ED ISO 22000

L’OMESSA IMPUGNAZIONE DELL’AUTOANNULLAMENTO DELLA CONCESSIONE RENDE IMPROCEDIBILE IL RICORSO AVVERSO IL DINIEGO DI DELOCALIZZAZIONE

LADDOVE SIANO VIETATE LE NUOVE CONCESSIONI DEMANIALI NON È VIETATO IL MERO RINNOVO

È INADEMPIENTE IL CONCESSIONARIO CHE NON SI ATTIVA PER OTTENERE IL CERTIFICATO ANTINCENDIO DOPO LA MODIFICA DEL BENE PUBBLICO

IL GIUDIZIO È IMPROCEDIBILE SE NON SONO IMPUGNATE TUTTE LE INTIMAZIONI CHE RICHIEDONO UN INDENNIZZO PER L’OCCUPAZIONE DEMANIALE

Produciamo e vendiamo esclusivamente pubblicazioni professionali in formato pdf. 

Sono testi che puoi consultare e trasportare ovunque con qualunque dispositivo, realizzati nel più comune e universale dei formati digitali. 

Se hai necessità di stamparli o di fare il copia incolla, puoi farlo, salvo alcune eccezioni e nel rispetto del divieto di distribuzione a terzi e della nostra politica di copyright riguardo la riproduzione dei contenuti.  

I nostri prodotti sono privi di restrizioni DRM, sono solo marchiati digitalmente con il nome dell'utilizzatore; possono essere aperti senza limiti dal soggetto destinatario su più dispositivi e scaricati ogni volta che vuole dal sito una volta acquistati.

Per saperne di più clicca qui.

Notiziario bimestrale delle principali notizie derivanti dalla giurisprudenza in materia di demanio, patrimonio e beni pubblici, recensita nel bimestre di riferimento dalla rivista telematica www.patrimoniopubblico.it. Alle massime (“sintesi”) sono associati i brani pertinenti originali delle sentenze a cui esse si riferiscono.