Prelazione e riscatto agrario

AGRICOLTURA --> CONTRATTI AGRARI --> PRELAZIONE E RISCATTO

Il diritto di prelazione agraria si esercita secondo lo schema normativo di cui agli artt. 1326 e 1329 c.c., sicché la "denuntiatio" non è revocabile durante il termine di trenta giorni previsto per l'accettazione della proposta, considerato che la trasmissione del preliminare ha tutti i connotati della proposta contrattuale e che la possibilità di revoca mal si concilierebbe con la natura, di atto unilaterale di adempimento di obbligo legale, destinato a rendere attuale l'altrui diritto soggettivo.

Il riconoscimento della prelazione agraria e la concessione di un termine per il suo esercizio comporta la necessità che, in pendenza del termine, il proprietario resti vincol... _OMISSIS_ ...oposta in attesa delle deliberazioni del titolare del diritto, anche perché - altrimenti - si rischierebbe di sottrarre al destinatario che fosse esposto all'eventualità della revoca la possibilità di utilizzare l'intero termine stimato congruo dal legislatore per valutare la proposta e determinarsi in ordine all'eventuale accettazione.

Presupposto per il riconoscimento del diritto alla prelazione agraria, ai sensi della L. n. 590 del 1965, art. 8 non è la modalità di esercizio dell'attività di coltivazione, ma il tipo di contratto stipulato tra le parti, sicché la prelazione è esclusa con riguardo ad un rapporto insorto come affitto a non coltivatore diretto.

L'affittuario coltivatore diretto di una porzione di un più ampio fondo può esercitare... _OMISSIS_ ...prelazione (ed il succedaneo diritto di riscatto) ai sensi della L. n. 560 del 1965, art. 8 con riguardo esclusivamente alla parte del fondo da lui coltivata qualora l'intero predio sia diviso in più porzioni distinte ed autonome, sia sotto il profilo giuridico - poiché concesse separatamente a coltivatori diversi in forza di contratti di affitto separati - sia sotto l'aspetto economico - in quanto indipendenti per caratteristiche ed esigenze colturali e produttive, sempre che lo scorporo della porzione oggetto della prelazione (e del riscatto) non pregiudichi notevolmente la possibilità di coltivazione del fondo unitariamente considerato ovvero non comporti l'imposizione, sulle restanti parti, di servitù ed oneri reali, tali da comprometterne l'esclusività del godimento e m... _OMISSIS_ ...ore di scambio.

Non decade il diritto di prelazione sul fondo condotto in affitto ai sensi della L. n. 560 del 1965, art. 8, quando il fondo per il quale il coltivatore diretto abbia questo diritto venga promesso in vendita a terzi unitamente ad altri fondi con l'indicazione di un prezzo unitario ed il prelazionario non provveda al versamento del prezzo nel termine fissato dal comma 6 dell'articolo suddetto, costituendo la specificazione del prezzo un obbligo posto a carico del proprietario e potendo la relativa determinazione avvenire anche nel giudizio per il riscatto.

La denuntiatio in materia di prelazione agraria dalla L. 26 maggio 1965, n. 590, art. 8, è una vera e propria proposta contrattuale ai sensi dell'art. 1326 cod. civ., la quale a... _OMISSIS_ ... una fondamentale esigenza di certezza che non sussiste solo nell'interesse dell'avente diritto alla prelazione, ma anche del terzo acquirente per il caso del mancato esercizio della prelazione nel tempo fissato dalla legge, garantendo a quest'ultimo la certezza del prezzo al quale egli avrà il diritto di acquistare dal proprietario.

L'esercizio del diritto di prelazione di cui alla L. n. 590 del 1965, art. 8 determina automaticamente il perfezionamento della fattispecie, senza che sia necessario stipulare un altro contratto preliminare, come invece è previsto in tema di prelazione urbana.

La necessità dell'esercizio congiunto del riscatto nel caso di vendita di un fondo coltivato da una pluralità di affittuari, anche se pro quota, non toglie ch... _OMISSIS_ ...riscattanti sia tenuto a fornire la prova dell'effettiva sussistenza di tutti i requisiti indicati dalla legge: coltivazione da almeno un biennio, mancata vendita di altri fondi nel biennio precedente e possesso della capacità lavorativa stabilita dalla L. n. 590 del 1965, art. 8, comma 1.

Ai fini della sussistenza della condizione impeditiva (all'esercizio della prelazione), prevista dall'art. 7, L. n. 817 del 1971, a mente del quale "il diritto di prelazione previsto dalla L. n. 590 del 1965, art. 8, spetta anche al coltivatore diretto proprietario di terreno confinante con il fondo offerto in vendita, purché su questo non siano insediati mezzadri, coloni, affittuari, compartecipanti o enfiteuti coltivatori diretti", non basta un insediamento puram... _OMISSIS_ ...ma occorre un insediamento giuridicamente qualificato avente origine da un rapporto agrario, sia pure atipico, che presupponga la qualità di coltivatore diretto.

Al fine di escludere il diritto di prelazione ed il succedaneo diritto di riscatto del proprietario coltivatore diretto di fondi confinanti con quello in vendita, assume rilievo non già quanto è dichiarato nell'atto traslativo dall'alienante, ma la situazione di fatto e di diritto in realtà esistente e, cioè, la circostanza che sul terreno non siano insediati mezzadri, coloni, affittuari, compartecipanti od enfiteuti coltivatori diretti, con la conseguente irrilevanza della eventuale dichiarazione di garanzia, proveniente dall'alienante e contenuta nell'atto di vendita, della libera disponibilità del ... _OMISSIS_ ...a in favore dell'acquirente.

In tema di esercizio del riscatto agrario ex L. n. 590 del 1965, ex art. 8, comma 5, la manifestazione della volontà di riscattare dell'avente diritto, costituente una dichiarazione unilaterale di carattere negoziale, deve pervenire nella conoscenza, ancorché legale e non necessariamente effettiva, del soggetto al quale è diretto entro il termine annuale di decadenza previsto dalla norma, atteso che la ricezione della dichiarazione costituisce un elemento intrinseco alla fattispecie decadenziale, in ragione della coincidenza della conoscenza del destinatario con il momento in cui si realizza il mutamento soggettivo nell'atto di compravendita.

In materia di contratti agrari, per la comunicazione ("notifica")... _OMISSIS_ ... o al confinante della proposta di alienazione del fondo, ai fini della prelazione di cui alla L. n. 590 del 1965, art. 8 e alla L. n. 817 del 1971, art. 7, da parte del proprietario venditore è richiesta la forma scritta "ad substantiam", non essendo, perciò, idonea allo scopo l'effettuazione della stessa in qualsiasi modo, anche verbale.

In materia di contratti agrari, la forma scritta "ad substantiam" richiesta per la comunicazione al coltivatore o al confinante della proposta di alienazione del fondo, ai fini della prelazione di cui alla L. n. 590 del 1965, art. 8 e alla L. n. 817 del 1971, art. 7, da parte del proprietario venditore, assolve ad esigenze di tutela e di certezza, rendendo certa l'effettiva esistenza di un terzo acquirent... _OMISSIS_ ... la prelazione possa essere utilizzata per fini speculativi in danno del titolare del diritto, e assicurando, a sua volta, al terzo acquirente, in caso di mancato esercizio della prelazione nello "spatium deliberandi" a disposizione del coltivatore (o del confinante), la certezza della compravendita stipulata con il proprietario, sottraendo l'acquirente al pericolo di essere assoggettato al retratto esercitato dal coltivatore (o confinante) pretermesso; garantisce, infine, il coltivatore (o confina...


...continua.  Qui sono visibili 8000 su 31370 caratteri complessivi dell'articolo.

Il presente articolo è un'aggregazione di sintesi giurisprudenziali estrapolate da un nostro codice o repertorio. Il cliente può acquistare - quando superiore a una certa lunghezza - il semplice articolo così come appare in questa pagina, senza gli omissis e senza la limitazione quantitativa. Tuttavia, nel caso occorrano informazioni più complete, si invita ad acquistare il codice o repertorio, dove le sintesi qui visibili sono associate agli estremi e agli estratti originali delle sentenze a cui si riferiscono (vedasi il sampler del prodotto).

Acquista per soli 4,00 € l'articolo, che ti verrà inviato via mail e che potrai scaricarti dalla tua area privata nella sua interezza e senza omissis.

Acquista articolo