Regole processuali in materia di agricoltura

AGRICOLTURA --> CONTRATTI AGRARI --> GIUDIZIO

In materia di controversie agrarie la necessità di un autonomo tentativo di conciliazione ex art. 46 L. n. 203 del 1982 non sussiste per le domande che, proposte unicamente in sede giurisdizionale, siano tuttavia collegate ad altre pretese e contrasti fatti valere in sede conciliativa, sicché qualora le domande non si pongano in rapporto di accessorietà e consequenzialità con quelle oggetto del tentativo di conciliazione, l'adempimento ex art. 46 è obbligatorio anche per esse.

La norma della L. n. 203 del 1982, art. 46 (costituente lex generalis) è del tutto compatibile con quella della L. n. 607 del 1966, art. 4 (lex specialis) e pertanto la circostanza che quest'ultima preveda un tentativo di... _OMISSIS_ ...da parte del giudice (in corso di giudizio) non esclude la necessità che (prima del giudizio) le parti esperiscano il tentativo di conciliazione avanti all'ispettorato agrario.

In materia di contratti agrari, deve escludersi che il tentativo di conciliazione possa ritenersi come mai esperito o non ritualmente esperito solo perché, fermi il "petitum" e la causa "petendi" della pretesa, sia stata indicata, in giudizio, una data di cessazione del rapporto diversa e successiva rispetto a quella contenuta nel ricorso introduttivo e di cui al tentativo di conciliazione.

La disposizione della L. 9 maggio 1975, n. 153, art. 12, comma 2, che, ai fini della qualifica di imprenditore agricolo a titolo principale, riserva alle regioni l'... _OMISSIS_ ...l requisito del reddito e quello inerente al tempo dedicato all'attività agricola dell'imprenditore, è applicabile solo per i fini della concessione dei benefici economici stabiliti dall'art. 11 legge medesima e non anche per i diversi fini in cui la predetta qualifica può assumere rilevanza in un giudizio civile relativo ai diritti soggettivi delle parti, come nel caso di controversie agrarie; in tale ipotesi spetta al giudice di procedere alla detta qualificazione accertando la ricorrenza delle condizioni stabilite dal citato art. 12, per cui sono ammessi tutti i mezzi di prova.

In tema di controversie agrarie, il tentativo obbligatorio di conciliazione - al quale della L. 3 maggio 1982, n. 203, art. 46, subordina la proponibilità dell'azione giudiziaria è a... _OMISSIS_ ...ichiesta di attivazione della procedura all'Ispettorato Provinciale dell'Agricoltura ed alla controparte, così che, trascorso il termine dilatorio di sessanta giorni fissato dalla predetta norma, la parte può dare inizio alla lite senza che rilevi né l'avvenuta convocazione delle parti e delle associazioni di categoria ad opera dell'Ispettorato, né l'eventuale mancata presentazione delle stesse, pur convocate, né, ancora, l'eventuale fallimento del tentativo di conciliazione.

Sussiste pregiudizialità tra la controversia instaurata dall'affittuario per l'accertamento del proprio diritto al riscatto del fondo a norma della L. n. 590 del 1965, art. 8 e quella avente ad oggetto la declaratoria di cessazione del contratto di affittanza e la condanna al rilas... _OMISSIS_ ...er scadenza successiva al sorgere del diritto di riscatto, promossa dall'acquirente del fondo stesso, con conseguente necessità di sospensione di quest'ultima causa, ai sensi dell'art. 295 c.p.c., in attesa che sia definita la prima.

Le circostanze relative alla sussistenza o meno del diritto alla proroga legale di un contratto di affitto di fondo rustico, sotto il profilo della qualifica di coltivatore diretto spettante all'affittuario, vanno accertate in relazione al momento della decisione del giudice del merito, trattandosi di una delle condizioni dell'azione che attiene alla valutazione dell'esistenza del diritto fatto valere in giudizio, con la conseguenza che non può spiegare efficacia alcuna, neppure ai sensi dell'art. 2909 c.c., una pronunzia sul punt... _OMISSIS_ ...n un precedente giudizio.

Non rientrano nella categoria delle controversie in materia di contratti agrari (se cioè occorra fare applicazione della speciale normativa in materia di contratti agrari, ovvero si discuta dei vari profili di un rapporto agrario) quelle in cui il rapporto agrario abbia funzione di mero presupposto storico del diritto concretamente dedotto in giudizio.

In materia agraria, la necessità del preventivo esperimento del tentativo di conciliazione, secondo quanto previsto dalla L. 3 maggio 1982, n. 203, art. 46, configura una condizione di proponibilità della domanda, la cui mancanza, rilevabile anche d'ufficio nel corso del giudizio di merito, comporta la definizione della causa con sentenza dichiarativa di improponibilità.|... _OMISSIS_ ...La disciplina processuale applicabile al giudizio di opposizione all'ordinanza di affrancazione del canone di colonia definita miglioratizia esige la preventiva verifica della natura giuridica del rapporto dedotto in giudizio, dovendosi escludere la sospensione feriale dei termini solo quando il rapporto che ne è oggetto, pur funzionalmente assimilabile all'enfiteusi, resti ontologicamente di tipo agrario e non propriamente enfiteutico.

L'onere del preventivo esperimento del tentativo di conciliazione di cui alla L. n. 203 del 1982, art. 46 sussiste a carico dell'attore che agisce in giudizio e del convenuto che propone una domanda in via riconvenzionale per il solo fatto che essi sottopongono al giudice una domanda relativa ad una controversia agraria, a pres... _OMISSIS_ ...elativa fondatezza, dovendosi invece escludere che tale onere possa gravare sulla parte che, convenuta in giudizio, ed al fine di resistere alle altrui pretese, si limiti a spiegare, in sede difensiva, delle mere eccezioni in senso proprio, negando fondamento alla pretesa di controparte.

Qualora in una controversia agraria venga introdotta una domanda riconvenzionale fondata su un fatto che, oltre ad assumere carattere di fatto costitutivo di essa, assuma, rispetto al diritto fatto valere con la domanda principale, carattere di eccezione, cioè di fatto impeditivo, modificativo od estintivo, la circostanza che la domanda riconvenzionale risulti improponibile per il mancato esperimento del tentativo obbligatorio di conciliazione ai sensi della L. n. 203 del 1982... _OMISSIS_ ...sclude che quello stesso fatto debba essere valutato come eccezione e, dunque, a soli fini della decisione sulla domanda principale.

In tema di controversie agrarie deve essere sempre designata, come giudice di rinvio, la stessa sezione specializzata agraria che ha reso la sentenza cassata, stante l'assoluta inderogabilità della competenza delle sezioni agrarie non solo ratlone materiae, ma anche ratione loci, la quale si giustifica con l'esigenza di assicurare alle parti un organo meglio adatto, per la sua composizione, a valutare la situazione agricola del luogo, in rapporto alla natura dei terreni e delle colture e alle consuetudini della zona.

Non sono soggette al regime di sospensione feriale, di cui alla L. n. 742 del 1969, art. 3, tutte l... _OMISSIS_ ...elencate nell'art. 409 cod. proc. civ., nel testo risultante a seguito dell'entrata in vigore della L. n. 533 del 1973, e quindi non solo le controversie individuali di lavoro, ma anche quelle indicate al n. 2) del predetto articolo, ovvero le controversie concernenti i rapporti di mezzadria, colonia parziaria, compartecipazione agraria, affitto a coltivatore diretto, nonché i rapporti derivanti da ogni altro contratto agrario, di talchè è inammissibile il ricorso per cassazione avverso una sentenza pronunciata in materia di contratti agrari se proposto ol...


...continua.  Qui sono visibili 8000 su 13745 caratteri complessivi dell'articolo.

Il presente articolo è un'aggregazione di sintesi giurisprudenziali estrapolate da un nostro codice o repertorio. Il cliente può acquistare - quando superiore a una certa lunghezza - il semplice articolo così come appare in questa pagina, senza gli omissis e senza la limitazione quantitativa. Tuttavia, nel caso occorrano informazioni più complete, si invita ad acquistare il codice o repertorio, dove le sintesi qui visibili sono associate agli estremi e agli estratti originali delle sentenze a cui si riferiscono (vedasi il sampler del prodotto).

Acquista per soli 2,00 € l'articolo, che ti verrà inviato via mail e che potrai scaricarti dalla tua area privata nella sua interezza e senza omissis.

Acquista articolo