Necessità del piano urbanistico attuativo anche quale presupposto per il rilascio del permesso di costruire

PIANIFICAZIONE --> PIANI URBANISTICI ATTUATIVI --> INDEFETTIBILITÀ

In virtù della regola imperativa sancita dall’art. 9, comma 2, del d.p.r. n. 380/2001, nonché del principio di gerarchia delle fonti pianificatorie, l’intermediazione dello strumento urbanistico attuativo, ove prescritta dal sovraordinato strumento urbanistico generale, rimane presidio indefettibile, insurrogabile e ineludibile di normazione dell’attività edificatoria.

Con l’art. 9 del d.P.R. n. 380 del 2001, per il quale - “nelle aree nelle quali non siano stati approvati gli strumenti urbanistici attuativi previsti dagli strumenti urbanistici generali come presupposto dell’edificazione” - il legislatore ha enunciato il principio d... _OMISSIS_ ...ilità del piano attuativo prescritto dallo strumento generale, già desumibile dalla legge urbanistica n. 1150 del 1942.

Per il principio della indefettibilità del piano attuativo prescritto dallo strumento generale, è irrilevante ogni indagine di fatto sulla sussistenza o meno ‘nei pressi’ o ‘nella zona’ delle opere di urbanizzazione, anche se, in precedenza, l’amministrazione abbia violato le previsioni dello strumento generale, rilasciando permessi di costruire in assenza del prescritto piano attuativo, tranne il caso del “piccolo” lotto intercluso, da intendere quale area di limitata estensione, circondata da edifici all’interno di un tessuto completamente edificato.

In presenza di una zona già ... _OMISSIS_ ... esclusa la necessità dello strumento attuativo solo nei casi nei casi nei quali la situazione di fatto, in presenza di una pressoché completa edificazione della zona, sia addirittura incompatibile con un piano attuativo (ad es. il lotto residuale ed intercluso in area completamente urbanizzata), ma non anche nell'ipotesi in cui per effetto di una edificazione disomogenea ci si trovi di fronte ad una situazione che esige un intervento idoneo a restituire efficienza all'abitato, riordinando e talora definendo ex novo un disegno urbanistico di completamento della zona.

La necessità della pianificazione attuativa non è esclusa nell’ipotesi in cui, per effetto di una edificazione disomogenea, ci si trovi di fronte ad una situazione che esige un intervento id... _OMISSIS_ ...re efficienza all’abitato, riordinando e talora definendo ex novo un disegno urbanistico di completamento della zona, ad esempio, completando il sistema della viabilità secondaria nella zona o integrando l’urbanizzazione esistente per garantire il rispetto degli standard minimi per spazi e servizi pubblici, nonché per rendere effettive le condizioni di armonico collegamento con le zone contigue, già asservite all’edificazione; ciò, in quanto l’esigenza di un piano attuativo o di lottizzazione, quale presupposto per il rilascio del permesso di costruire, s’impone anche al fine di un armonico raccordo con il preesistente aggregato abitativo, allo scopo di potenziare le opere di urbanizzazione già esistenti e, quindi, anche per assolvere alla più l... _OMISSIS_ ...e di armonizzare aree già compromesse ed urbanizzate, che richiedano una necessaria pianificazione della maglia, e perciò anche in caso di lotto intercluso o di altri casi analoghi di zona già edificata e urbanizzata.

Allorché uno strumento urbanistico generale (PRG e/o PdF) prevede che la sua attuazione debba avere luogo in determinate parti del territorio comunale mediante uno strumento urbanistico di livello inferiore e in particolare che gli interventi edilizi avvengano solo previa adozione di un piano esecutivo, l’assentibilità all’edificazione può avvenire solo dopo che detto strumento di dettaglio è stato approvato ed è divenuto efficace, di guisa che la presenza di detto strumento può ben dirsi indefettibile.

Il principio sec... _OMISSIS_ ...fusa presenza, in un determinato comprensorio, di sufficienti opere di urbanizzazione primaria e secondaria rende superflua o inutile la formazione di uno strumento attuativo non trova applicazione laddove, per effetto di una edificazione disomogenea (anche abusiva), ci si trovi di fronte ad una situazione che esiga un intervento idoneo a restituire efficienza all'abitato, riordinando e talora definendo ex novo un disegno urbanistico di recupero o completamento della zona.

La necessità della presentazione di un previo piano attuativo si impone qualora si tratti di asservire per la prima volta all’edificazione, mediante la costruzione di uno o più fabbricati, aree non ancora urbanizzate che obiettivamente richiedano, per il loro armonico raccordo col pree... _OMISSIS_ ...ato abitativo, la realizzazione delle opere di urbanizzazione primaria e secondaria. In tal caso non può prescindersi dalla previa predisposizione di un piano esecutivo (piano di lottizzazione o piano particolareggiato) quale presupposto per il rilascio della concessione edilizia.

Si può prescindere dalla lottizzazione convenzionata prescritta dalle norme di piano solo, in pratica, nei casi eccezionali in cui nel comprensorio interessato sussista una situazione di fatto corrispondente a quella che deriverebbe dall'attuazione della lottizzazione stessa, ovvero in presenza di opere di urbanizzazione primaria e secondaria pari agli standard urbanistici minimi prescritti.

Lo strumento urbanistico attuativo si rende necessario anche in presenza di zo... _OMISSIS_ ... urbanizzate che sono comunque esposte al rischio di compromissione dei valori urbanistici e nelle quali la pianificazione di dettaglio può conseguire l'effetto di correggere e compensare il disordine edificativo in atto.

Il piano attuativo è necessario non solo per i lotti interclusi insistenti in zone urbanizzate ma anche per le aree già compromesse da fenomeni di urbanizzazione spontanea e incontrollata.

Nelle aree già compromesse da fenomeni di urbanizzazione spontanea e incontrollata non è ipotizzabile che il piano attuativo possa essere eluso con titoli edilizi singoli pur attenendo questi ultimi a lotti prospicienti su aree urbanizzate e intercluse.

L'esonero dal piano attuativo o da quello di lottizzazione non può avvenire... _OMISSIS_ ...i la pianificazione urbanistica possa ancora conseguire l'effetto di correggere e compensare il disordine edificativo in atto.

L’esigenza di un piano attuativo, quale presupposto per il rilascio del permesso di costruire, può legittimamente essere imposta ove la zona non sia totalmente edificata ed urbanizzata, anche al fine di un armonico raccordo con il preesistente aggregato abitativo, allo scopo di potenziare le opere di urbanizzazione già esistenti e, quindi, anche alla più limitata funzione di armonizzare le aree già parzialmente urbanizzate.

Non può ritenersi legittimo un intervento urbanistico eseguito in assenza di piano di lottizzazione in assenza di una prova rigorosa della preesistenza e sufficienza delle opere di urbanizzazion... _OMISSIS_ ...i da rendere del tutto superfluo lo strumento attuativo.

Costituisce regola generale ed imperativa, in materia di governo del territorio, il rispetto delle previsioni del P.R.G. che impongano, per una determinata zona, la pianificazione di dettaglio: tali prescrizioni sono vincolanti e idonee ad inibire l’intervento diretto costruttivo.

In sede amministrativa o giurisdizionale non possono essere effettuate indagini volte a verificare se sia tecnicamente possi...


...continua.  Qui sono visibili 8000 su 20958 caratteri complessivi dell'articolo.

Il presente articolo è un'aggregazione di sintesi giurisprudenziali estrapolate da un nostro codice o repertorio. Il cliente può acquistare - quando superiore a una certa lunghezza - il semplice articolo così come appare in questa pagina, senza gli omissis e senza la limitazione quantitativa. Tuttavia, nel caso occorrano informazioni più complete, si invita ad acquistare il codice o repertorio, dove le sintesi qui visibili sono associate agli estremi e agli estratti originali delle sentenze a cui si riferiscono (vedasi il sampler del prodotto).

Acquista per soli 6,00 € l'articolo, che ti verrà inviato via mail e che potrai scaricarti dalla tua area privata nella sua interezza e senza omissis.

Acquista articolo