Opere edilizie: le tettoie

OPERE ED INTERVENTI --> CASISTICA --> TETTOIE

Si ritiene che le tettoie possano essere considerate quali interventi che, non determinando nuova volumetria e per la loro natura pertinenziale, non richiedono il permesso di costruire.

La realizzazione di una tettoia, indipendentemente dalla sua eventuale natura pertinenziale, può configurarsi come intervento di ristrutturazione edilizia nella misura in cui realizzi l'inserimento di nuovi elementi ed impianti.

Con riguardo alle cd. tettoie, occorre verificare la conformazione specifica dell'opera al fine di distinguere tra interventi consistenti in strutture di ridotte dimensioni, aventi evidente finalità di arredo o riparo ed interventi che invece hanno dimensio... _OMISSIS_ ...care una visibile alterazione del prospetto e della sagoma dell'edificio.

La nozione di tettoia - ricavabile sia dal linguaggio comune che dal linguaggio tecnico – si sostanzia in un tetto sorretto da pilastri o agganciato ad un muro e aperto su tre lati.

Va esclusa la rilevanza volumetrica di una tettoia in quanto il manufatto risulta aperto su tre lati e non viene considerata nuova costruzione.Invero, si tratta di opera che non crea volume, atteso che il presupposto per l'esistenza di un volume edilizio è costituito dalla costruzione di almeno un piano di base coperto e due superfici verticali contigue, così da ottenere una superficie chiusa su un minimo di tre lati.

Una tettoia che occupi una superficie di dimensio... _OMISSIS_ ...e rilevanti non può ritenersi pertinenza urbanistica in quanto possiede una propria individualità fisica e determina un’alterazione significativa dell’assetto del territorio.

La tettoia ha autonomia solo civilisticamente pertinenziale, e non individuale e funzionale, entrando a far parte integrante di una costruzione preesistente, a guisa di opera nuova, la cui realizzazione comporta una trasformazione del territorio e dell'assetto edilizio anteriore: essa arreca un proprio impatto volumetrico e, se e in quanto priva di connotati di precarietà, è destinata a soddisfare esigenze non già temporanee e contingenti, ma durevoli nel tempo, con conseguente incremento del godimento dell'immobile cui inerisce e del relativo carico urbanistico.

... _OMISSIS_ ...tabilmente ancorata al suolo e chiusa lateralmente realizza una materiale delimitazione dello spazio interno, derivante dalla costruzione di un piano di base coperto e di almeno due superfici verticali contigue, la quale si presenta suscettibile di arrecare un significativo impatto volumetrico sul territorio e di configurare un organismo edilizio con propria incidenza urbanistica.

La realizzazione di una tettoia va configurata sotto il profilo urbanistico come intervento di nuova costruzione non di natura pertinenziale.

E' legittimo considerare costruzioni le strutture costituite da profilati in ferro con copertura sempre in ferro, completate da lastre in fibro-cemento aperte su quattro lati senza divisori interni, nonché da una tettoia aperta s... _OMISSIS_ ...F|
La tettoia è una costruzione atta a coprire spazi aperti, costituita da una copertura che poggia su colonne, pali o pilastri, ovvero una struttura pensile formata da una copertura di metallo, di legno o di altro materiale, sostenuta da pilastri o in parte da pilastri e in parte da un muro, atta a riparare uomini e cose.

La tettoia è una struttura di copertura sostenuta da pilastri o comunque da strutture verticali discontinue, aderente o meno al muro di un edificio, ma che assolve sempre e comunque alla funzione di riparare e proteggere l’area di cui costituisce copertura.

La tettoia è una struttura aperta su tre lati, con la conseguenza che, sul quarto lato, può poggiare anche su una struttura del fabbricato.

Un... _OMISSIS_ ...ccupi una superficie di dimensioni rilevanti indubbiamente non può ritenersi pertinenza urbanistica in quanto possiede una propria individualità fisica e determina un’alterazione significativa dell’assetto del territorio.

Una tettoia, seppur collegata al muro di un edificio preesistente, non può essere considerata in senso proprio una pertinenza, in quanto fa corpo con la cosa principale a cui aderisce, di cui modifica la sagoma e ne comporta l’ampliamento, creando nuova volumetria e, pertanto, necessita di un adeguato titolo di autorizzatorio.

Una tettoia ancorata al suolo e di notevole dimensioni è idonea ad alterare lo stato dei luoghi in modo non transitorio; trattasi, quindi, di nuova costruzione necessitante di titolo edi... _OMISSIS_ ...CRLF| La realizzazione di una tettoia, anche se in aderenza ad un muro preesistente, non può essere considerata un intervento di manutenzione straordinaria ai sensi dell'art. 3, comma 1, lettera b) del d.P.R. n. 380 del 2001, in quanto non consiste nella rinnovazione o nella sostituzione di un elemento architettonico, ma nell'aggiunta di un elemento strutturale dell'edificio, con modifica del prospetto. La sua costruzione, pertanto, necessita del previo rilascio di permesso di costruire.

Le tettoie, se componenti di un fabbricato nel suo complesso abusivo perché totalmente difforme da quello assentito, non possono che seguire la sorte del medesimo.

In assenza di vincoli paesaggistici o idrogeologici, nel (presunto) rispetto di altre normative d... _OMISSIS_ ...i incidenza sulla disciplina dell’attività edilizia (cfr., ad esempio: norme antisismiche, di sicurezza antincendio, igienico sanitarie, di rispetto della normativa civilistica sui confini), la tettoia aperta ai lati di limitate dimensioni e il consolidamento di aperture sulle strutture murarie preesistenti, per ricavare un andito transitabile fra immobili contigui di proprietà, non integrano ipso facto, benché eseguiti senza i relativi titoli edilizi, abusi edilizi passibili d’immediata demolizione.

Una tettoia genericamente intesa, come copertura realizzata di un’area pertinenziale, come il terrazzo, può sicuramente rientrare tra le opere di edilizia libera di cui all’art. 6 comma lettera e) quinquies del T.U. 6 giugno 2001 n. 380.
... _OMISSIS_ ...a struttura con travetti lignei di una certa consistenza che sorreggono una tenda, che può essere definita solida e permanente e tale da determinare una evidente variazione di sagoma e prospetto dell’edificio rientra nella definizione di tettoia e, come tale, qualsiasi intervento rientra nella ristrutturazione edilizia e non nell'edilizia libera.

La destinazione di una tettoia a sosta veicoli non dimostra in assoluto l’assenza di autonomia della struttura: avendo essa accesso esterno, non è escluso che lo spazio possa essere destinato a (o utilizzato da) soggetti che alcuna correlazione abbiano con il fabbricato principale.

La trasformazione di un cortile in una struttura coperta e chiusa nel suo perimetro non costituisce ristruttura... _OMISSIS_ ... ma nuova costruzione, atteso che la preesistente situazione si caratterizzava per l’assenza di volume urbanisticamente rilevante, il quale viene creato ex novo attraverso la copertura.

La realizzazione di una mera tettoia isolata ed a se stante, magari di mera protezione da agenti atmosferici, è da qualificare opera precaria, facilmente rimovibile.

La tettoia non rientra nell’ambito di applicazione dell’articolo 6, comma 1, del DPR n. 380/2001, disciplinante la cd. “Attività edilizia libera”.

La tettoia, in quanto chiaramente ...


...continua.  Qui sono visibili 8000 su 9922 caratteri complessivi dell'articolo.

Il presente articolo è un'aggregazione di sintesi giurisprudenziali estrapolate da un nostro codice o repertorio. Il cliente può acquistare - quando superiore a una certa lunghezza - il semplice articolo così come appare in questa pagina, senza gli omissis e senza la limitazione quantitativa. Tuttavia, nel caso occorrano informazioni più complete, si invita ad acquistare il codice o repertorio, dove le sintesi qui visibili sono associate agli estremi e agli estratti originali delle sentenze a cui si riferiscono (vedasi il sampler del prodotto).

Acquista per soli 5,00 € l'articolo, che ti verrà inviato via mail e che potrai scaricarti dalla tua area privata nella sua interezza e senza omissis.

Acquista articolo