Impugnabilità di atti e decisioni giudiziali presso la Corte di Cassazione

GIUDIZIO --> IMPUGNAZIONE --> DECISIONE GIUDIZIALE --> CORTE DI CASSAZIONE

A norma dell'art. 384 c.p.c., comma 1, l'enunciazione del principio di diritto vincola il giudice di rinvio che ad esso deve uniformarsi, anche se nel frattempo sono intervenuti mutamenti in seno alla giurisprudenza di legittimità. D'altra parte, anche la Corte di cassazione, nuovamente investita del ricorso avverso la sentenza pronunziata dal giudice di merito, deve giudicare muovendo dal principio di diritto precedentemente enunciato e applicato dal giudice di rinvio, senza possibilità di modificarlo, neppure sulla base di un nuovo orientamento giurisprudenziale della stessa Corte, salvo che la norma da applicare in relazione al già enunciato principio di diritto risul... _OMISSIS_ ...nte abrogata, modificata o sostituita per effetto di "jus superveniens", comprensivo sia dell'emanazione di una norma di interpretazione autentica sia della dichiarazione di illegittimità costituzionale.

GIUDIZIO --> IMPUGNAZIONE --> DECISIONE GIUDIZIALE --> CORTE DI CASSAZIONE --> ACCERTAMENTO DI FATTO

Nell'esercizio del potere di qualificazione in diritto dei fatti, la Corte di Cassazione possa ritenere fondata la questione, sollevata dal ricorso, per una ragione giuridica diversa da quella specificamente indicata dalla parte e individuata d'ufficio, con il solo limite che tale individuazione deve avvenire sulla base dei fatti per come accertati nelle fasi di merito ed esposti nel ricorso per cassazione e nella stessa sen... _OMISSIS_ ..., senza cioè che sia necessario l'esperimento di ulteriori indagini di fatto, fermo restando, peraltro, che l'esercizio del potere di qualificazione non deve inoltre confliggere con il principio del monopolio della parte nell'esercizio della domanda e delle eccezioni in senso stretto, con la conseguenza che resta escluso che la Corte possa rilevare l'efficacia giuridica di un fatto se ciò comporta la modifica della domanda per come definita nelle fasi di merito o l'integrazione di una eccezione in senso stretto

Le censure, con cui si critica la mancata valorizzazione di alcuni atti, onde suffragare le opposte tesi, rispettivamente volte al ribasso ed al rialzo, integrano, nonostante la deduzione della violazione di legge, censure motivazionali, contestandosi, ... _OMISSIS_ ... quantum liquidato corrisponda all'effettivo valore del bene espropriato, il che è estraneo all'esatta interpretazione della legge, ed attiene alla ricognizione concreta del caso, la cui valutazione esula, del tutto, dall'ambito del giudizio di legittimità.

È inammissibile il motivo del ricorso in Cassazione che ascrive alla corte d'appello l'omesso esame del fatto costituito dalla mancata indicazione, da parte del c.t.u., degli elementi determinativi del costo di costruzione degli ipotizzati parcheggi, prima facie sproporzionato, sostanziandosi tale censura in un sindacato di fatto.

GIUDIZIO --> IMPUGNAZIONE --> DECISIONE GIUDIZIALE --> CORTE DI CASSAZIONE --> APPREZZAMENTO DEI FATTI

La reiterazione delle critiche già... _OMISSIS_ ...ede di merito non è sufficiente, di per sé, a superare la soglia di ammissibilità al vaglio di legittimità della Cassazione, a meno che non faccia emergere l'esistenza di manifeste incongruenze nelle premesse scientifiche o nel percorso che ha accompagnato la valutazione del tecnico, in modo tale da rendere evidente che quest'ultima è, quale recepita dalla sentenza del giudice di merito, del tutto sganciata dall'apprezzamento dei fatti di causa. Non sono invece ammissibili in Cassazione censure che finiscono per sollecitare una rilettura più favorevole dei dati emergenti dalle risultanze di causa, ossia una diversa valutazione di merito.

GIUDIZIO --> IMPUGNAZIONE --> DECISIONE GIUDIZIALE --> CORTE DI CASSAZIONE --> ART. 360 CPC

Nella... _OMISSIS_ ...ione dell'art. 360 c.p.c., comma 1, n. 5, come introdotta dal D.L. n. 83 del 2012, convertito, con modificazioni, dalla L. n. 134 del 2012, il sindacato di legittimità sulla motivazione è ridotto al "minimo costituzionale", restando riservata al giudice del merito la valutazione dei fatti e l'apprezzamento delle risultanze istruttorie, potendo la Corte di cassazione verificare l'estrinseca correttezza del giudizio di fatto sotto il profilo della manifesta implausibilità del percorso che lega la verosimiglianza delle premesse alla probabilità delle conseguenze e, pertanto, potendo sindacare la manifesta fallacia o non verità delle premesse o l'intrinseca incongruità o contraddittorietà degli argomenti, onde ritenere inficiato il procedimento inferenziale ed il risul... _OMISSIS_ ... pervenuto, per escludere la corretta applicazione della norma entro cui è stata sussunta la fattispecie.

L'art. 360 c.p.c., comma 1, n. 5, così come novellato, introduce nell'ordinamento un vizio specifico denunciabile per cassazione, relativo all'omesso esame di un fatto storico, principale o secondario, la cui esistenza risulti dal testo della sentenza o dagli atti processuali, che abbia costituito oggetto di discussione tra le parti e abbia carattere decisivo (vale a dire che, se esaminato, avrebbe determinato un esito diverso della controversia). Ne consegue che, nel rigoroso rispetto delle previsioni dell'art. 366 c.p.c., comma 1, n. 6 e art. 369 c.p.c., comma 2, n. 4, il ricorrente deve indicare il "fatto storico", il cui esame sia stat... _OMISSIS_ ...uot;dato", testuale o extratestuale, da cui esso risulti esistente, il "come" e il "quando" tale fatto sia stato oggetto di discussione processuale tra le parti e la sua "decisività", fermo restando che l'omesso esame di elementi istruttori non integra, di per sé, il vizio di omesso esame di un fatto decisivo qualora il fatto storico, rilevante in causa, sia stato comunque preso in considerazione dal giudice, ancorché la sentenza non abbia dato conto di tutte le risultanze probatorie.

L'omesso esame di elementi istruttori non integra, di per sé, il vizio di omesso esame di un fatto decisivo, censurabile ex art. 360 c.p.c., comma 1, n. 5, qualora il fatto storico, rilevante in causa, sia stato comunque preso in considerazione ... _OMISSIS_ ...corché la sentenza non abbia dato conto di tutte le risultanze probatorie.

L'erronea determinazione del valore di mercato dei beni espropriati (edificabili e non), quale criterio ormai comune di determinazione delle indennità di espropriazione o del danno da occupazione illegittima, non implica una violazione di legge censurabile in sede di legittimità con il mezzo di cui all'art. 360 c.p.c., n. 3, ma può rilevare esclusivamente in quanto sia causa di un vizio di motivazione che è denunciabile con il mezzo di cui all'art. 360 c.p.c., n. 5 e ciò anche nel caso in cui siano incidentalmente implicate questioni connesse all'edificabilità dei beni espropriati.

GIUDIZIO --> IMPUGNAZIONE --> DECISIONE GIUDIZIALE --> CORTE DI CASSAZIONE --... _OMISSIS_ ...> NULLITÀ DI PROCEDIMENTO O SENTENZA

La motivazione è solo apparente - e la sentenza è nulla perché affetta da error in procedendo - quando, benché graficamente esistente, non renda, tuttavia, percepibile il fondamento della decisione, perché recante argomentazioni obbiettivamente inidonee a far conoscere il ragionamento seguito dal giudice per la formazione del proprio convincimento, non potendosi lasciare all'interprete il compito di integrarla con le più varie, ipotetiche con...


...continua.  Qui sono visibili 8000 su 33154 caratteri complessivi dell'articolo.

Il presente articolo è un'aggregazione di sintesi giurisprudenziali estrapolate da un nostro codice o repertorio. Il cliente può acquistare - quando superiore a una certa lunghezza - il semplice articolo così come appare in questa pagina, senza gli omissis e senza la limitazione quantitativa. Tuttavia, nel caso occorrano informazioni più complete, si invita ad acquistare il codice o repertorio, dove le sintesi qui visibili sono associate agli estremi e agli estratti originali delle sentenze a cui si riferiscono (vedasi il sampler del prodotto).

Acquista per soli 4,00 € l'articolo, che ti verrà inviato via mail e che potrai scaricarti dalla tua area privata nella sua interezza e senza omissis.

Acquista articolo