Procedura di affidamento della concessione demaniale marittima: conferenza di servizi

Ai fini della concessione di beni del demanio marittimo per la realizzazione di strutture dedicate alla nautica da diporto, l’art. 5, D.P.R. 2 dicembre 1997, n. 509 contempla un modello di conferenza dei Servizi per l'esame del solo progetto preliminare (ascrivibile al genus di cui all'art. 14-bis, L. 7 agosto 1990 n. 241) in ordine al quale le amministrazioni partecipanti esprimono le loro volontà, circa la rispondenza del progetto di massima con l'interesse pubblico istituzionalmente affidato alle cure di ciascuna delle figure soggettive che intervengono a tale conferenza, essenzialmente al fine di indicare quali siano le condizioni e gli elementi necessari per ottenere in un secondo momento l'assenso sul progetto definitivo, e senza che i pareri espressi sul progett... _OMISSIS_ ...i fondano - attraverso il principio di maggioranza - in un'unica volontà da imputarsi alla conferenza di servizi, intesa quale organo collegiale.

Eccezionalmente, è prevista dal sesto comma dell'art. 5, D.P.R. 2 dicembre 1997, n. 509 la possibilità che la Conferenza di Servizi finalizzata all'esame del progetto preliminare respinga subito l'istanza di concessione di beni per la nautica da diporto (determinando l'arresto del procedimento) allorquando valuti tale progetto come radicalmente inammissibile, ma - normalmente - la Conferenza di cui all'art. 5 dispone soltanto adeguamenti e prescrizioni motivate in ordine al progetto di massima (di realizzazione delle strutture dedicate alla nautica da diporto), ammettendo l'istanza alle successive fasi della procedur... _OMISSIS_ ...| In tema di concessione di beni del demanio marittimo per la realizzazione di strutture dedicate alla nautica da diporto, le determinazioni rese in sede di conferenza preliminare, nella prospettiva della collaborazione tra p.a. e privato, non escludono una successiva verifica in sede definitiva, specie in caso di modifiche rispetto al progetto originario.

La procedura diretta alla concessione di beni del demanio marittimo per la realizzazione di strutture dedicate alla nautica da diporto si svolge in una duplicità di fasi: la prima relativa al progetto preliminare, la seconda diretta all’esame e all’approvazione del progetto definitivo.