La motivazione per relationem del provvedimento amministrativo

La motivazione per relationem è legittima a condizione che siano indicati e resi disponibili gli atti cui si fa rinvio, va intesa nel senso che all'interessato deve essere possibile di prenderne visione, di richiederne ed ottenerne copia in base alla normativa sul diritto di accesso ai documenti amministrativi e di chiederne la produzione in giudizio, con la conseguenza che non sussiste per l'amministrazione l'obbligo di notificare all'interessato tutti gli atti richiamati nel provvedimento, ma soltanto di indicarne gli estremi e di metterli a disposizione su richiesta dell'interessato.

Per costante insegnamento giurisprudenziale, ora codificato dall’art. 3, comma 3, della legge n. 241 del 1990, deve ritenersi ammissibile la motivazione per relationem; i... _OMISSIS_ ...obbligo di motivazione, nella moderna e condivisa accezione sostanziale, va riferito allo sviluppo della funzione amministrativa nel suo complesso e non al solo provvedimento conclusivo, con conseguente possibilità di ricostruirne la trama attraverso la lettura complessiva di tutti gli atti della sequenza procedimentale, secondo un insegnamento giurisprudenziale allo stato non superato.

L’omessa allegazione dell’atto richiamato nella motivazione non invalida il provvedimento conclusivo ma legittima l’interessato a proporre eventuali ulteriori censure in seguito alla effettiva conoscenza dell’atto endoprocedimentale successivamente acquisito al giudizio.

La mancata disponibilità immediata dell'atto contenente una motivazio... _OMISSIS_ ...em non determina l’illegittimità del provvedimento essendo sufficiente che l'atto richiamato sia indicato e che questo sia a disposizione dell'interessato, ma non è anche necessario che sia contestualmente comunicato, in quanto gli effetti della mancata contestuale comunicazione possono rilevare solo nel senso di impedire il decorso del termine per ricorrere contro ciò che concerne quello specifico atto se dotato di una sua propria lesività e non pienamente conoscibile dall'atto principale.

L’obbligo di rendere disponibile gli atti menzionati nel provvedimento impugnato, e ai quali esso rinvia, è soddisfatto mediante la possibilità di accedervi nelle forme di legge, senza che occorra che l’atto sia materialmente allegato al provvedimento che ... _OMISSIS_ ...
Il concetto di disponibilità di cui all'art. 3, comma 3, della legge n. 241 del 1990 non comporta che l’atto amministrativo richiamato per relationem debba essere unito al provvedimento che lo evoca, essendo sufficiente che siano espressamente indicati gli estremi dell’atto richiamato e non è anche necessario che lo stesso sia allegato, dovendo semplicemente essere messo a disposizione e mostrato su istanza di parte.

L'uso della motivazione per relationem è consentito purché gli atti richiamati siano indicati e resi disponibili in modo che all'interessato sia possibile prenderne visione e chiederne la produzione in giudizio.

L’uso della motivazione per relationem non comporta l’obbligo dell’Amministrazione ... _OMISSIS_ ...ll'interessato tutti gli atti richiamati nel provvedimento ma soltanto l’obbligo di indicarne gli estremi e di metterli a disposizione su richiesta dell’interessato.

Non sussiste l’obbligo dell’Amministrazione di notificare all'interessato tutti gli atti richiamati in un provvedimento ma soltanto l’obbligo di indicarne gli estremi e di metterli a disposizione su richiesta dell’interessato.

L’obbligo di motivazione è assolto laddove l’atto amministrativo richiamato per relationem può essere acquisito utilizzando il procedimento di accesso ai documenti amministrativi.

In base all’art. 3 della l. 241/1990 è consentito l’uso della motivazione per relationem con riferimento ad... _OMISSIS_ ...la P.A., a condizione, tuttavia, che questi siano indicati e resi disponibili, in modo che all’interessato sia consentito prenderne visione e chiederne la produzione in giudizio.

Il concetto di “disponibilità” non implica che l’atto amministrativo menzionato per relationem debba essere unito imprescindibilmente al documento, ovvero che il suo contenuto debba essere riportato testualmente nel corpo motivazionale di questo, ma che esso sia reso disponibile a norma di legge e cioè possa essere acquisito utilizzando il procedimento di accesso ai documenti amministrativi, ove concretamente esperibile.

La motivazione per relationem deve essere portata nella sfera di conoscibilità legale del destinatario, con il corollario che i... _OMISSIS_ ... è sufficiente l’indicazione espressa degli estremi o della tipologia dell’atto richiamato, così da farlo mettere a disposizione e da esibirlo ad istanza di parte.

L'obbligo di motivazione deve ritenersi assolto anche in presenza di una motivazione per relationem purché: a) sia possibile desumere le ragioni in base alle quali la volontà dell’amministrazione si è determinata; b) l’atto indicato al quale viene fatto riferimento sia reso disponibile agli interessati; c) non vi siano pareri richiamati che siano in contrasto con altri pareri o determinazioni rese all’interno del medesimo procedimento.

L’atto amministrativo richiamato per relationem (ai sensi dell’art. 3 della legge n. 241 del 1990) dev... _OMISSIS_ ...ibile non nel senso che debba essere unito, a pena di illegittimità, al provvedimento che lo evoca, essendo sufficiente che l’atto sia indicato nei suoi estremi e reso disponibile e accessibile a norma della stessa legge, vale a dire mediante il procedimento di accesso ai documenti amministrativi.

Laddove l’amministrazione ritiene di dover aderire ad un parere, non occorre che la relativa determinazione sia fondata su una articolata motivazione che ripeta le argomentazioni poste a base del parere o esprima ulteriori apprezzamenti, essendo sufficiente la c.d. motivazione per relationem, sempre che il sottostante parere sia a sua volta chiaro e motivato.

La funzione della motivazione dell'atto amministrativo è da ritenersi soddisfatta ... _OMISSIS_ ...ebbene nel provvedimento non risultino chiaramente e compiutamente esplicitate le ragioni sottese alla scelta, queste possano tuttavia essere colte dalla lettura degli atti del procedimento richiamati nel provvedimento stesso.

Ai sensi dell'art. 3, co. 3, legge 241/1990 la motivazione del provvedimento amministrativo può risultare anche da altro atto dell'Amministrazione in esso richiamato, purché come nel caso in esame sia comunque disponibile insieme con il provvedimento finale che ad esso si richiama.

Nel caso di motivazione “per relazionem” la disponibilità dell’atto richiamato, deve essere intesa come possibilità di prenderne visione e richiederne copia in base alla normativa sul diritto di accesso ai documenti amministrat... _OMISSIS_ ...ce come necessità di allegazione all’atto degli atti richiamati.

Presupposto della integrazione della motivazione di un atto mediante il richiamo di altro atto è che deve essere presente, nella motivazione del provvedimento da integrare, un richiamo all’atto esterno, tanto da poter ritenere che l’organo emanante l’atto da integrare abbia inteso, nella esplicazione delle sue funzioni, fare propri i contenuti dell’atto esterno.

La mancata allegazione nel corpo della contestazione di una specifica ed analitica consideraz...


...continua.  Qui sono visibili 8000 su 20255 caratteri complessivi dell'articolo.

Il presente articolo è un'aggregazione di sintesi giurisprudenziali estrapolate da un nostro codice o repertorio. Il cliente può acquistare - quando superiore a una certa lunghezza - il semplice articolo così come appare in questa pagina, senza gli omissis e senza la limitazione quantitativa. Tuttavia, nel caso occorrano informazioni più complete, si invita ad acquistare il codice o repertorio, dove le sintesi qui visibili sono associate agli estremi e agli estratti originali delle sentenze a cui si riferiscono (vedasi il sampler del prodotto).

Acquista per soli 6,00 € l'articolo, che ti verrà inviato via mail e che potrai scaricarti dalla tua area privata nella sua interezza e senza omissis.

Acquista articolo
Nuovo

L’articolo sopra riportato è composto da contenuti tratti da questo prodotto (in formato PDF) acquistabile e scaricabile con pochi click.

pdf 709 pagine in formato A4

25,00 €