Carrello
Carrello vuoto



Pagamento dell'indennità di espropriazione

 ACCONTO
 COMPENSAZIONE
 CREDITORE APPARENTE
 IN CASO DI TRASFERIMENTO DEL BENE
 PARZIALE

Questo articolo è composto da sintesi giurisprudenziali contenute nel sottostante prodotto in formato pdf, nel quale si trovano anche gli estratti originali e gli estremi delle sentenze a cui le sintesi si riferiscono. Scaricati gratis un demo dal box sottostante.

Articolo tratto dal sottostante PDF, acquistabile e scaricabile in pochi minuti

Verrai indirizzato al dettaglio del prodotto fra 60 secondi.
titolo:INDENNITÀ DI ESPROPRIAZIONE E DI OCCUPAZIONE PER PUBBLICA UTILITÀ - dieci anni di giurisprudenza
anno:2016
pagine: 3597 in formato A4, equivalenti a 6115 pagine in formato libro
formato: pdf  
prezzo:
€ 60,00

  leggi qui come funziona      scarica gratis alcune pagine!!


INDENNITÀ DI ESPROPRIAZIONE E DI OCCUPAZIONE --> PAGAMENTO

Nel sistema della L. n. 2359/1865 è previsto il deposito tanto dell'indennità di occupazione che di quelle di espropriazione; attesa la finalità sottesa a tale deposito, esso deve comprendere non soltanto le indennità eventualmente offerte dall'espropriante e non accettate ma anche qualsiasi maggiore somma che a tale titolo, sia per indennità di espropriazione che di occupazione, siano liquidate in favore dell'espropriato in esito al giudizio di opposizione a stima, o di determinazione delle indennità; in ogni caso il relativo pagamento si esegue, normalmente, con il deposito delle stesse presso la Cassa depositi e prestiti, che ha effetti pienamente liberatori per l'espropriante.

Riguardo al pagamento dell'indennità di espropriazione, l'eventuale compensazione con somme già liquidate da parte dell'Ente (nel caso di specie a titolo di risarcimento del danno a seguito di sentenza poi cassata), presuppone la conclusione dell'azione di restituzione dell'indebito pagato ed il deposito dell'indennità, che consente l'esercizio di eventuali azioni dei terzi aventi diritto su questa.

INDENNITÀ DI ESPROPRIAZ... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...CCUPAZIONE --> PAGAMENTO --> ACCONTO 80% --> CONDIZIONI

La L. n. 1/1978 art. 23, comma 2, come sostituito dalla L. n. 385/1980, art. 7, ha introdotto a beneficio degli espropriandi, che addivengono ad una determinazione non contenziosa delle indennità loro spettanti, un pagamento in tempi brevi dell'80% del loro credito; la decisione di beneficiare di queste agevolazioni nel conseguimento del pagamento in acconto, configurabile come diritto soggettivo, da parte degli espropriandi, è incompatibile con la riserva di far valere ulteriori pretese in ordine all'indennità, implicando di diritto l'accettazione dell'indennità che l'espropriante è disposto a pagare.

INDENNITÀ DI ESPROPRIAZIONE E DI OCCUPAZIONE --> PAGAMENTO --> COMPENSAZIONE

Il trasferimento coattivo della proprietà (ovvero la creazione di un diritto reale parziale sulla stessa) impone, secondo i principi in materia espropriativa, il contestuale pagamento di una somma di denaro; è pertanto illegittima la disposizione delle N.T.A in base alla quale l'Amministrazione a fronte della cessione del bene possa limitarsi ad attribuire al proprietario un credito, da compensare in futuro con gli oneri dovuti per la r... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...e di intervento da parte del privato.

INDENNITÀ DI ESPROPRIAZIONE E DI OCCUPAZIONE --> PAGAMENTO --> CREDITORE APPARENTE

In tema di possibile acquisto "a non domino" di un bene immobile, la giurisprudenza ha da tempo chiarito i limiti della tutela del proprietario effettivo del bene espropriato, a seguito del pagamento dell'indennità nei confronti del cd. proprietario apparente (quale quello risultante solo dai dati catastali e non dai pubblici registri immobiliari), evidenziando come in ipotesi di tal genere viga il principio secondo cui il proprietario del bene espropriato può agire esclusivamente nei confronti dello stesso creditore apparente, secondo le regole stabilite per la ripetizione dell'indebito.

Il pagamento effettuato nelle mani di colui che appaia legittimato a ricevere la prestazione altrui (nel caso di specie consistente nel pagamento dell'indennità di espropriazione), ha efficacia liberatoria, a condizione che il debitore abbia in buona fede e senza colpa ritenuto il destinatario del pagamento legittimato a riceverlo.

Ha efficacia estintiva del debito il pagamento effettuato a colui che appare legittimato a riceverlo ai sensi dell'art. 1189 c.c., purché... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...a risulti giustificata da circostanze univoche e concludenti, ovvero da atti giuridici compiuti dall'accipiens (nel caso di specie tutti gli atti inerenti la fase di accettazione dell'indennità e di cessione volontaria), e ripetutamente consentiti si da far sorgere nel debitore un ragionevole affidamento, esente da colpa (che si presume, spettando al creditore dimostrare che il debitore non ignorava la situazione reale o che il suo affidamento era determinato da colpa sulla realtà della facoltà apparente dell'accipiens di ricevere i pagamenti).

INDENNITÀ DI ESPROPRIAZIONE E DI OCCUPAZIONE --> PAGAMENTO --> IN CASO DI TRASFERIMENTO DEL BENE

Attraverso la stipula e la successiva trascrizione di atto di compravendita del bene occupato dall'Amministrazione, le parti realizzano l'effetto traslativo della proprietà del bene e lo rendono opponibile ai terzi, tra i quali l'Amministrazione stessa, per ciò solo tenuta a proseguire la procedura espropriativa e ad effettuare l'eventuale pagamento di indennità e risarcimenti in favore del nuovo proprietario.

INDENNITÀ DI ESPROPRIAZIONE E DI OCCUPAZIONE --> PAGAMENTO --> IN CASO DI TRASFERIMENTO DEL BENE --> CLAUSOLE --> OPPO... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...ave;

La clausola inserita nel contratto intercorso tra privati, traslativo del bene occupato dall'Amministrazione, ai sensi della quale le parti convengono che le indennità di occupazione e di espropriazioni vengano riscosse dalla parte venditrice, non è opponibile all'Amministrazione in forza della natura personale e non reale della predetta previsione contrattuale (che non risulta infatti trascrivibile ex artt. 2643 ss. c.c.). In ogni caso tale clausola formulata con riguardo alla sola corresponsione delle indennità di espropriazione e di occupazione legittima, non legittima neppure inter partes la richiesta (né tantomeno l'azione giudiziaria) volta alla liquidazione del danno conseguente agli eventuali periodi di occupazione sine titulo e all'irreversibile trasformazione del bene.

INDENNITÀ DI ESPROPRIAZIONE E DI OCCUPAZIONE --> PAGAMENTO --> PARZIALE

Nell'ipotesi di pagamento parziale (di indennità di espropriazione), il versamento va imputato agli interessi e non alla sorte capitale, a meno che non vi sia la prova del consenso del creditore ad una diversa imputazione, non essendo sufficiente a tal fine neppure che il creditore sottoscriva per quietanza un titolo di spesa contenente ... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...one effettuata dall'Amministrazione .

INDENNITÀ DI ESPROPRIAZIONE E DI OCCUPAZIONE --> PAGAMENTO --> TERMINI

Il mancato rispetto dei termini ordinatori previsti dalla legge per il pagamento dell'indennità – comunque avvenuto - non incide minimamente sulla legittimità del decreto di esproprio.



 
 Il pdf da cui è tratto questo articolo si acquista con pochi click e si scarica subito dopo il pagamento. Per maggiori info clicca qui.


© COPYRIGHT. È ammessa la riproduzione del contenuto solo con la citazione della fonte e del link

ALTRI ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI