Carrello
Carrello vuoto

ESPROPRIonline 4/2017

Raccolta bimestrale di giurisprudenza in materia di espropriazione per pubblica utilità



 
titolo: ESPROPRIonline 4/2017
sottotitolo: Raccolta bimestrale di giurisprudenza in materia di espropriazione per pubblica utilità
area/e tematica/che: espropri
data: Luglio-Agosto 2017
testo in formato: pdf  
pagine: 193 in formato A4 (cm 21X29,7), corrispondenti a 328 in formato libro (cm 17X24)
 
prezzo:
€ 25,00

  leggi qui come funziona
vai al sommario
vai all'abstract e alla descrizione
segnala ad un amico
SCARICA GRATIS ALCUNE PAGINE

editore: Exeo
collana: osservatorio di giurisprudenza
numero in collana: 288
issn: 1971-999 X
sigla: EOL60
categoria: ESPROPRIonline
tipologia: raccolta
genere: annuario/agenda/rivista
altezza: cm 29,7
larghezza: cm 21
dimensione: A4
funzioni permesse: stampa=SI - copia incolla=SI
protezione: digital watermarking
disponibità: illimitata
destinatari: professionale accademico
soggetto: diritto
consigliato da :   
 
prezzo:
€ 25,00

 GUARDA LA COPERTINA ANTERIORE      

Selezione delle notizie più lette - derivanti dalla giurisprudenza in materia di espropriazione per pubblica utilità - pubblicate nel bimestre di riferimento dalla rivista telematica www.esproprionline.it. Alle massime/sintesi sono associati i brani pertinenti originali delle sentenze a cui esse si riferiscono.

ELETTRODOTTI: NON SPETTA IL DANNO DA INQUINAMENTO ELETTROMAGNETICO

TERRENO CON GIACIMENTO DI SABBIA E GHIAIA: INDENNIZZABILE CON IL SOLO VALORE AGRICOLO SE IL POTENZIALE SFRUTTAMENTO È ANTIECONOMICO

ESPROPRI ILLEGITTIMI: RISPONDE IL SINDACO PER CULPA IN VIGILANDO

L'INDENNITÀ AGGIUNTIVA NON SPETTA A CHIUNQUE COLTIVI IL FONDO

IL RESPONSABILE DELL'UFFICIO TECNICO NON PUÒ NON CONOSCERE LE PROCEDURE ESPROPRIATIVE

IL BENE ESPROPRIATO CONFLUISCE NEL PATRIMONIO INDISPONIBILE ED È INUSUCAPIBILE

DANNO DA OCCUPAZIONE: 5% ANNUO DEL VALORE INIZIALE, OLTRE A RIVALUTAZIONE E INTERESSI

I PROPRIETARI DI IMMOBILI IN FASCIA DI RISPETTO NON POSSONO ESIGERE IL 42 BIS

42-BIS DI COMPETENZA DEL CONSIGLIO COMUNALE, ANCHE SE RIGUARDI LA SOLA IMPOSIZIONE DI UNA SERVITÙ

ESPROPRI ILLEGITTIMI: RISPONDE ANCHE IL SINDACO

L'INUTILE DECORSO DEL VINCOLO PREORDINATO ALL'ESPROPRIO NON RAPPRESENTA UN ILLECITO OMISSIVO RISARCIBILE

POSSIBILE - SENZA INCANTO - PERMUTARE UN BENE SDEMANIALIZZATO CON UN'AREA DA ESPROPRIARE

VERDE PUBBLICO DI ARREDO URBANO: VINCOLO SOSTANZIALMENTE ESPROPRIATIVO SOGGETTO A DECADENZA

I DESTINATARI DELL'OCCUPAZIONE HANNO DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELLA PROCEDURA ESPROPRIATIVA

EMILIA ROMAGNA: DIVIETO DI REITERAZIONE DEL VINCOLO DECADUTO

LOCALIZZAZIONE FRUTTO DEL CONVERGERE DI MOLTE AUTORIZZAZIONI: NON SERVE MOTIVARE LA REITERAZIONE DEL VINCOLO

VIABILITÀ: VINCOLO PREORDINATO ALL'ESPROPRIO SOLO QUANDO ALL'INTERNO E AL SERVIZIO DELLE SINGOLE ZONE

LA CAPITOZZATURA DELLE PIANTE RIENTRA NELLA SERVITÙ DI ELETTRODOTTO

IL COMPROPRIETARIO CHE SI OPPONE ALLA STIMA VEDE RIDETERMINATO L'INTERO VALORE DEL BENE, MA SE I COMPROPRIETARI SONO CESSIONARI, IL DEPOSITO AVVIENE PRO-QUOTA

DOPO LA SENTENZA 181/2011 CI SI RIFÀ A CATEGORIE DI DIRITTO NATURALE

LE TRANSAZIONI DEVONO ESSERE ACCOMPAGNATE DALLE PROCEDURE CONTABILI DI SPESA

LE AREE DESTINATE A STRADA SONO SEMPRE INEDIFICABILI (TRANNE LA MICRO-VIABILITÀ INFRAZONALE)

NELL'ESPROPRIAZIONE PARZIALE VA RICOMPRESA OGNI IPOTESI DI DIMINUZIONE DI VALORE

L'APPRENSIONE E TRASFORMAZIONE DEL FONDO PRIMA DEL DECRETO DI OCCUPAZIONE NON NE ESCLUDE L'OPERATIVITÀ

NELLA STIMA È INSUFFICIENTE IL GENERICO RIFERIMENTO A "COLLOQUI INFORMALI CON OPERATORI DEL SETTORE"

DOPO L'ESPROPRIO L'ESPROPRIATO PUÒ CEDERE IL CREDITO INDENNITARIO

CON LA MAGGIORAZIONE DEL 10% SI PUÒ SUPERARE IL VALORE VENALE

VIABILITÀ DA PRG: VINCOLO CONFORMATIVO

IL VINCOLO PREORDINATO ALL'ESPROPRIO NON ESONERA DAL PAGAMENTO DELLE IMPOSTE SUGLI IMMOBILI

LEGITTIMA LA RITENUTA FISCALE SULL'INTERA SOMMA, NON SOLO SULLA PLUSVALENZA

IL TERTIUM GENUS VA CONSIDERATO NELL'INDENNITÀ

NECESSARIO L'ACCERTAMENTO DELLA PROPRIETÀ PRIMA DEL PAGAMENTO

PEEP: IL PRINCIPIO DI PAREGGIO DEVE RIGUARDARE ANCHE LE SPESE LEGALI

INTERPORTO: VINCOLO CONFORMATIVO E AREA EDIFICABILE

IL RITARDO DEL COMMISSARIO AD ACTA NELLA REITERAZIONE DEL VINCOLO PUÒ INTEGRARE I REATI DI CUI AGLI ARTT. 328 E 366 C.P.

ACCESSO AGLI ATTI DI UNA PROCEDURA DI VENT'ANNI PRIMA: MANCA UN INTERESSE ATTUALE

INDENNITÀ PER PEEP: SI CONSIDERA L'INDICE TERRITORIALE MEDIO

IL 42 BIS PUÒ ESSERE ADOTTATO DAL COMMISSARIO AD ACTA

CASSAZIONE: O ABDICAZIONE O RESTITUZIONE, NON È CONTEMPLATA L'ACQUISIZIONE SANANTE

ANCHE L'INDENNITÀ DEL FITTAVOLO PRESUPPONE L'ESPROPRIO

IL PROPRIETARIO PUÒ SOLLECITARE L'AMMINISTRAZIONE AD ADOTTARE IL PROVVEDIMENTO DI ACQUISIZIONE SANANTE

L'INDENNITÀ DI OCCUPAZIONE ILLEGITTIMA RIMANE ESTRANEA ALLA COMPETENZA SPECIALE DELLA CORTE D'APPELLO

PROPRIETARIO CATASTALE DECEDUTO: L'AMMINISTRAZIONE NON È TENUTA AD INDAGARE CHI SIANO GLI EFFETTIVI EREDI

42 BIS: L'INDENNIZZO VA DETERMINATO DA UN TERZO ARBITRATORE

OCCUPAZIONE ILLEGITTIMA PER UNA STRADA APERTA NEL 1981: ILLECITO TUTTORA PENDENTE E RISARCIMENTO NON PRESCRITTO

RITENUTA DEL 20% ANCHE SUL RISARCIMENTO DA OCCUPAZIONE USURPATIVA

ILLEGITTIMO L'ESPROPRIO NEI CONFRONTI DI UN EX INTESTATARIO CATASTALE SULLA BASE DI DATI NON AGGIORNATI

IL 42-BIS È INIBITO DAL GIUDICATO RESTITUTORIO O RISARCITORIO

LA DOMANDA RISARCITORIA PER OCCUPAZIONE ACQUISITIVA PUÒ ESSERE RIQUALIFICATA IN OCCUPAZIONE USURPATIVA

42 BIS: LA P.A. RISPARMIA L'INDENNITÀ AGGIUNTIVA

IN ASSENZA DI ACQUISIZIONE SANANTE, INEVITABILE LA RESTITUTIO IN INTEGRUM, ANCHE SE IL BENE È IRREVERSIBILMENTE TRASFORMATO

IL VALORE DI TRASFORMAZIONE DEVE TENERE CONTO DEGLI STANDARDS E DELLE SPESE DI URBANIZZAZIONE

INDENNITÀ DI OCCUPAZIONE ILLEGITTIMA: VALORE LOCATIVO SOLO SE LA LOCAZIONE È POSSIBILE

L'ACCETTAZIONE CONDIZIONATA DELL'INDENNITÀ È TAMQUAM NON ESSET

VINCOLO ESPROPRIATIVO RIAPPOSTO DOPO LA SCADENZA: NON È "REITERAZIONE" E QUINDI NON C'È INDENNIZZO

NON INDENNIZZABILE IL LUCRO CESSANTE CON L'INDENNITÀ DI OCCUPAZIONE

L'ACQUISIZIONE SANANTE NON DEVE COMPRENDERE I RELITTI

INGIUSTIFICATO L'"HORROR" NELL'ADOZIONE DELL'ACQUISIZIONE SANANTE. I RIMPALLI DI RESPONSABILITÀ PERPETRANO L'OCCUPAZIONE ILLEGITTIMA

ARTICOLO 17: È SUFFICIENTE LA RACCOMANDATA ORDINARIA SENZA ULTERIORI PARTICOLARI FORMALITÀ

AMPLIAMENTO DEL CIMITERO IN FASCIA DI RISPETTO SENZA VARIANTE APPOSITIVA DEL VINCOLO: DECRETO DI ESPROPRIO ILLEGITTIMO

LA DISMISSIONE DELL'OCCUPAZIONE SI ATTUA SOLO CON UN FORMALE ATTO DI RICONSEGNA

PERMESSO DI COSTRUIRE CONVENZIONATO ALLA CESSIONE DI AREE O REALIZZAZIONE DI OPERE LEGITTIMO SE NON DETERIORE RISPETTO ALL'ESPROPRIO

NON C'È COLPA NEL QUALIFICARE L'AREA IN ZONA F COME INEDIFICABILE AI FINI INDENNITARI

ABDICAZIONE: VALORE DEL BENE AL MOMENTO DELLA DOMANDA RISARCITORIA

SE NON SONO DEDOTTI VIZI DI ILLEGITTIMITÀ DEL PROVVEDIMENTO, LA CONTROVERSIA SULL'OCCUPAZIONE DI CANTIERE VA PROPOSTA AL GIUDICE ORDINARIO

INIDONEE AD INFICIARE L'OPERA LAMENTELE SULL'IMPATTO ACUSTICO E AMBIENTALE AI DANNI DELLE ABITAZIONI CIRCOSTANTI

ANNULLAMENTO DELL'ACQUISIZIONE SANANTE: "ONE SHOT TEMPERATO"

INAMMISSIBILE PER CARENZA DI INTERESSE L'IMPUGNAZIONE DELL'AVVISO DI AVVIO DEL PROCEDIMENTO

42-BIS: COMPETENTE È L'AZIENDA SANITARIA SE UTILIZZA IL BENE

NON PUÓ ESSERE CONSIDERATO AI FINI INDENNITARI L'INDICE MASSIMO DI FABBRICABILITÀ FONDIARIA

DEPREZZAMENTO DI BENI LIMITROFI ALL'OPERA: AMMISSIBILE SOLO SE PARTICOLARE E QUALIFICATO

RITENUTA FISCALE ANCHE SUL VALORE DEI FABBRICATI

ART. 2058 C.C.: NON ESISTE DEMOLIRE L'OPERA PUBBLICA, ANCHE IN ASSENZA DI ACQUISIZIONE SANANTE

ILLEGITTIMO IL SEMPLICE ASSERVIMENTO QUANDO AL PROPRIETARIO VIENE TOTALMENTE PRECLUSO L'UTILIZZO DEL BENE

ILLEGITTIMO IL 42-BIS IN PRESENZA DI GIUDICATO CHE IMPONGA ALL'AMMINISTRAZIONE DI FORMULARE UN'OFFERTA RISARCITORIA SULLA BASE DI UNA STIMA INDIPENDENTE

L'INDENNIZZO PER LA PARTE ABLATA DI UN TERRENO EDIFICABILE CONTIENE LA PERDITA DELLA RELATIVA VOLUMETRIA, CHE QUINDI NON PUÒ ESSERE AGGIUNTA COME DEPREZZAMENTO DELLA PARTE RESIDUA

OCCUPAZIONE ILLEGITTIMA: POSSIBILE LA RIEDIZIONE DEL PROCEDIMENTO ESPROPRIATIVO

I CORRIDOI DI "SALVAGUARDIA" NON SONO VINCOLI ESPROPRIATIVI, NON DECADONO E NON GENERANO INDENNIZZI

LA RINUNCIA ABDICATIVA È CONTRARIA ALL'ARTICOLO 42 BIS

INAMMISSIBILE LA DOMANDA RISARCITORIA SENZA PREVIO ANNULLAMENTO DEGLI ATTI

ININFLUENTE LA STIMA DELLA COMMISSIONE INTERVENUTA IN PENDENZA DI GIUDIZIO IN CORTE D'APPELLO

L'OPPOSIZIONE ALLA STIMA DEL SINGOLO COMPROPRIETARIO ESTENDE I SUOI EFFETTI AGLI ALTRI

IL PARAMETRO DEL VALORE VENALE NON HA FATTO VENIR MENO LA DISTINZIONE TRA SUOLI EDIFICABILI E NON EDIFICABILI

DECRETO DI ESPROPRIO E ACCESSIONE INVERTITA: IMPOSTA DI REGISTRO DIFFERENZIATA

ACQUISIZIONE SANANTE: RISPONDE NON CHI LA ADOTTA, MA CHI HA CAUSATO L'OCCUPAZIONE ILLEGITTIMA

L'INDENNITÀ DI OCCUPAZIONE È AUTONOMA RISPETTO A QUELLA DI ESPROPRIO

IL GIUDICE ORDINARIO PUÒ DISAPPLICARE IL DECRETO DI ESPROPRIO ILLEGITTIMO

CONTROVERSIA SULL'INDENNITÀ DEL FITTAVOLO: COMPETENTE LA CORTE D'APPELLO

ILLEGITTIMO PARAMETRARE L'INDENNITÀ AL VALORE ICI

INDENNITÀ: NECESSARIO TENERE CONTO DEL SOPRASSUOLO, QUANDO RAPPRESENTA UN PLUSVALORE

ART. 9 DLGS 354/99: PROROGA INCONDIZIONATA DELL'OCCUPAZIONE