ESPROPRIonline 3/2014

Le nostre pubblicazioni sono realizzate nel pratico  formato PDF e sono scaricabili immediatamente dopo l'acquisto online. Non vendiamo libri cartacei.

L'espropriazione per pubblica utilità

16 luglio 2014

pdf  / 276 pagine in formato A4

Indennità espropriativa per fabbricato abusivo, natura vincolo edilizia scolastica, opposizione alla stima per indennità d'esproprio, occupazione usurpativa ed acquisitiva, indennità per vincolo storico-artistico, valore venale con criterio analitico-ricostruttivo, proroga occupazione legittima, esproprio e silenzio PA, cessione bonaria in luogo di esproprio, dichiarazione di pubblica utilità, svincolo dell'indennità d'esproprio, accettazione indennità definitiva di esproprio , esecuzione del decreto d'esproprio, occupazione sine titulo, art.42 bis testo unico espropri, commissario ad acta poteri, asservimento in sanatoria per esproprio, art.43 testo unico espropri, decreto d'esproprio tardivo, risarcimento del danno per occupazione illegittima, provvedimento ablatorio, accettazione indennità definitiva esproprio , accettazione indennità provvisoria espropriazione, proroga termini esproprio, restitutio in integrum.

25,00

  • editore: Exeo
  • collana: osservatorio di giurisprudenza
  • numero in collana: 192
  • issn: 1971-999 X
  • sigla: EOL41
  • categoria: ESPROPRIonline
  • tipologia: giuridica
  • genere: raccolta
  • altezza: cm 29,7
  • larghezza: cm 21
  • dimensione: A4
  • funzioni permesse: Stampa: SI - Modifica: SI - Copia/Incolla: SI
  • protezione: digital watermarking
  • disponibità: illimitata
  • destinatari: professionale accademico
  • soggetto: diritto

SE IL FABBRICATO È ABUSIVO, L'INDENNITÀ VA RIFERITA ALLA SOLA AREA DI SEDIME

ART. 42 BIS TU ALLA CORTE COSTITUZIONALE

LA NATURA CONFORMATIVA DEL VINCOLO A EDILIZIA SCOLASTICA NE ESCLUDE L'EDIFICABILITÀ

OPPOSIZIONE ALLA STIMA: IL GIUDICE NON È VINCOLATO DALLE DETERMINAZIONI DI PARTE

CONCESSIONE TRASLATIVA: NECESSARIA LA PREVISIONE NORMATIVA

ANCHE NEL CASO DI OCCUPAZIONE USURPATIVA, IL RIFERIMENTO, AI FINI DEL QUANTUM DEL RISARCIMENTO, VA ALL'EDIFICABILITÀ LEGALE

SINTETICO - COMPARATIVI ED ANALITICO - RICOSTRUTTIVI: CRITERI EQUIVALENTI

AREA DESTINATA A SERVIZI: NON RILEVA, AI FINI INDENNITARI, LA DESTINAZIONE DELLE AREE LIMITROFE CUI NON SIA FUNZIONALE

OCCUPAZIONE ACQUISITIVA: PRESCRIZIONE SOLO A DECORRERE DAL RICONOSCIMENTO LEGALE DELL'ISTITUTO

L'IRREVERSIBILE TRASFORMAZIONE NON È COMPATIBILE CON LA VOLONTARIA DESTINAZIONE DEL BENE AD USO PUBBLICO (DICATIO AD PATRIAM)

IL VINCOLO ESPROPRIATIVO È IRRILEVANTE AI FINI DELL'ACCERTAMENTO DELLA NATURA EDIFICABILE DEL BENE

RISARCIMENTO PER IL PERIODO DI OCCUPAZIONE ILLEGITTIMA: APPLICABILI IN VIA ANALOGICA I CRITERI EX ART. 42 BIS TU

L'INTERVENUTA USUCAPIONE PRECLUDE L'ADOZIONE DEL PROVVEDIMENTO EX ART. 42 BIS TU

L'IMPOSIZIONE DELLA FASCIA DI RISPETTO STRADALE NON DÀ LUOGO A INDENNIZZI

IL VINCOLO DI INTERESSE STORICO E ARTISTICO RILEVA AI FINI ESTIMATIVI

EDIFICABILE L'AREA DESTINATA AD USI COLLETTIVI SE A SERVIZIO DI ZONA CLASSIFICATA EDIFICABILE

ANCHE IN CASO DI ASSERVIMENTO PARZIALE VANNO INDENNIZZATI I DANNI ALLA PROPRIETÀ RESIDUA

AI FINI DEL CRITERIO ANALITICO-RICOSTRUTTIVO RILEVA L'INDICE TERRITORIALE

EDILIZIA SCOLASTICA: IL VINCOLO È CONFORMATIVO E L'AREA INEDIFICABILE

NESSUNA INDENNITÀ PER I BENI MOBILI PRESENTI SUL FONDO ESPROPRIATO

PROROGA LEGALE TERMINI OCCUPAZIONE: PROROGATI ANCHE I TERMINI DI PU

ILLEGITTIMO IL SILENZIO A ISTANZA DI ACQUISIZIONE SANANTE

RISARCIMENTO DEL DANNO AREE AGRICOLE: IRRILEVANTE L'EDIFICABILITÀ DI FATTO

OCCUPAZIONE USURPATIVA: ILLECITO PERMANENTE

INDENNIZZO EX ART. 42 BIS TU: GIURISDIZIONE AL GO

GLI EFFETTI TRASLATIVI DELLA CESSIONE BONARIA PRESCINDONO DALLA SUA FORMALIZZAZIONE IN ATTO ROGATO DA PUBBLICO UFFICIALE

RESTITUZIONE DEL BENE: SI IMPONGONO IL RIPRISTINO ED IL RISARCIMENTO PER IL PERIODO DI OCCUPAZIONE ILLEGITTIMA

ANNULLATA LA PU, IL DECRETO DI ESPROPRIO NON DECADE AUTOMATICAMENTE

LO SVINCOLO DELL'INDENNITÀ NON HA EFFETTI RINUNZIATIVI O ABDICATIVI

INDENNITÀ DEFINITIVA: NON PIÙ POSSIBILE IL RICORSO AL COLLEGIO ARBITRALE SE DELLA STIMA È GIÀ STATA INVESTITA LA COMMISSIONE PROVINCIALE

ESECUZIONE DEL DECRETO DI ESPROPRIO: LA REDAZIONE DELLO STATO DI CONSISTENZA RIENTRA NELLE COMPETENZE DELL'AUTORITÀ ESPROPRIANTE

COMUNICAZIONI: LA NOTIZIA DEL PROPRIETARIO EFFETTIVO NON E' DESUMIBILE DA ATTI ESTERNI AL PROCEDIMENTO

ESECUZIONE DEL DECRETO DI ESPROPRIO: L'INOSSERVANZA DEL TERMINE DI PREAVVISO NON VIZIA IL PROVVEDIMENTO

OCCUPAZIONE ACQUISITIVA ED USURPATIVA: ILLECITI NON ACCUMUNABILI

OPPOSIZIONE ALLA STIMA: IL GIUDICE NON È VINCOLATO DALLE DOMANDE DI PARTE

OCCUPAZIONE SINE TITULO: NON RISARCIBILE IL DANNO IN ASSENZA DI PROVVEDIMENTO ACQUISITIVO

COMUNICAZIONE EX ARTT. 11 E 16 TU: ACCORPABILI IN UN UNICO AVVISO, MA CON SPECIFICA INDICAZIONE DELLE DIVERSE FASI

ACCORDO NON FORMALIZZATO: NON APPLICABILE L'ART. 42 BIS TU

UNICO OSTACOLO ALLA RESTITUTIO IN INTEGRUM È IL PROVVEDIMENTO ACQUISITIVO EX ART. 42 BIS TU

NELLA DICHIARAZIONE DI PU DEVONO RISULTARE DEFINITI OGGETTO E TERMINI

IL COMMISSARIO AD ACTA NON PUÒ SOSTITUIRSI ALL'AMMINISTRAZIONE NEL'EMANAZIONE DEL PROVVEDIMENTO ACQUISITIVO EX ART. 42 BIS TU

NON È POSSIBILE L'ASSERVIMENTO SANANTE EX ART. 42 BIS TU SE

LA PROCEDURA

 ILLEGITTIMA ERA FINALIZZATA ALL'ESPROPRIO

STATO DI CONSISTENZA: LA DESCRIZIONE DEL SOPRASSUOLO HA VALORE PROBATORIO

ARTT. 43 E 42 BIS TU INCOMPATIBILI CON L'OCCUPAZIONE ACQUISITIVA

DECRETO DI ESPROPRIO TARDIVO: TAMQUAM NON ESSET

IL DECRETO DI ESPROPRIO NON SEGUITO DALL'IMMISSIONE IN POSSESSO NON È OSTATIVO ALL'USUCAPIONE DEL BENE

EDIFICABILITÀ DI FATTO: IRRILEVANTE

IL RISARCIMENTO DEL DANNO DETERMINATO EX ART. 42 BIS TU PER IL PERIODO DI OCCUPAZIONE ILLEGITTIMA, E' SOCCOMBENTE RISPETTO ALLA QUANTIFICAZIONE GIUDIZIALE

AVVISO COLLETTIVO: NON PUÒ PRESCINDERE DAL CONTENUTO MINIMO COSTITUITO DALL'INDICAZIONE DEI PROPRIETARI E PARTICELLE CATASTALI

POSSIBILE IL RICORSO ALL'ART. 13.8 TU PER LAVORI DI SISTEMAZIONE A VERDE

RISARCIMENTO DEL DANNO AREA INEDIFICABILE: RILEVANTI UTILIZZI A SERVIZIO DI COMPARTO RESIDENZIALE

FATTO NOTORIO: NON UTILIZZABILE AI FINI ESTIMATIVI

LA PA NON PUÒ SOTTRARSI AL RISARCIMENTO DEL DANNO ECCEPENDO L'ILLEGITTIMITÀ DELL'ACCESSIONE INVERTITA

AREA AGRICOLA: RILEVANTI AI FINI RISARCITORI UTILIZZI NON AGRICOLI, SEMPRECHÈ COMPATIBILI CON LA NATURA INEDIFICABILE DEL BENE

DOPO LA NOTIFICA DEL DECRETO DI ESPROPRIO NON PIÙ CONFIGURABILE IL POSSESSO UTILE AI FINI DELL'USUCAPIONE

IL SOPRASSUOLO PUÒ INCIDERE SUL VALORE DI MERCATO DEL BENE

OCCUPAZIONE USURPATIVA: IL DANNO VA RISARCITO A VALORE PIENO

INEDIFICABILE L'AREA DESTINATA A EDILIZIA SCOLASTICA ALL'INTERNO DI ZONA F

L'ADOZIONE DEL PROVVEDIMENTO ACQUISITIVO EX ART. 42 BIS TU NON PUÒ ESSERE IMPOSTA

L'ACCETTAZIONE DELL'INDENNITÀ NON DETERMINA ACQUIESCENZA ALLA PROCEDURA

NON SUFFICIENTE LA MERA NOTIZIA DEL DECESSO DELL'INTESTATARIO CATASTALE PER IMPORRE ALLA PA L'OBBLIGO DI COMUNICAZIONE AL PROPRIETARIO EFFETTIVO

LA PUBBLICA UTILITÀ È INEFFICACE SENZA IL VINCOLO E PERTANTO NON SUSSISTE ONERE DI IMPUGNAZIONE

CONDANNA RISARCITORIA: LIMITE ALL'ADOZIONE DEL PROVVEDIMENTO ACQUISITIVO EX ART. 42 BIS TU

EDIFICABILE L'AREA DESTINATA A VIABILITÀ ALL'INTERNO DI ZONA EDIFICABILE

NATURA AGRICOLA: NON PIÙ INELUTTABILE ALTERNATIVA ALLA TRASFORMAZIONE DEL SUOLO IN SENSO EDILIZIO

L'EDIFICABILITÀ DI FATTO CONCORRE A DETERMINARE IL VALORE DEL BENE

E' ESPROPRIATIVO IL VINCOLO A SCUOLA MEDIA ANCORCHÉ REALIZZABILE DAL PRIVATO

"INDENNIZZO" EX ART. 42 BIS DPR 327/2001: DEBITO DI VALORE

OCCUPAZIONE SINE TITULO: LA PA DEVE ACQUISIRE IL BENE DI CUI PRIVATO NON ABBIA RICHIESTO LA RESTITUZIONE

L'APPROVAZIONE DEL PROGETTO IN LINEA TECNICA, NON COMPORTANDO DICHIARAZIONE DI P.U., NON È IMPUGNABILE

IL NUMERO ELEVATO DI DESTINATARI GIUSTIFICA LA PROROGA DEI TERMINI

LA CONDANNA ALLA RESTITUZIONE DEL BENE NON OSTA ALL'ADOZIONE DEL PROVVEDIMENTO DI ACQUISIZIONE SANANTE

LA CONDANNA PASSATA IN GIUDICATO ALLA RESTITUTIO IN INTEGRUM NON INIBISCE L'ESERCIZIO DEI POTERI ABLATORI EX ART. 42 BIS TU

MAGGIORI ONERI CONSEGUENTI ALL'ACQUISIZIONE SANANTE: NON ADDEBITABILI AGLI ASSEGNATARI DI AREE PEEP

LA TRASCRIZIONE DEL DECRETO DI ESPROPRIO RILEVA AI SOLI FINI DELLA PUBBLICITÀ NOTIZIA

DIFFICOLTÀ PROCEDIMENTALI NON GIUSTIFICANO LA PROROGA DEI TERMINI DI EFFICACIA DELLA PU

SE LA PERDITA DELLA PROPRIETÀ È COPERTA DA GIUDICATO NON È INVOCABILE L'ART. 42 BIS TU

Produciamo e vendiamo esclusivamente pubblicazioni professionali in formato pdf. 

Sono testi che puoi consultare e trasportare ovunque con qualunque dispositivo, realizzati nel più comune e universale dei formati digitali. 

Se hai necessità di stamparli o di fare il copia incolla, puoi farlo, salvo alcune eccezioni e nel rispetto del divieto di distribuzione a terzi e della nostra politica di copyright riguardo la riproduzione dei contenuti.  

I nostri prodotti sono privi di restrizioni DRM, sono solo marchiati digitalmente con il nome dell'utilizzatore; possono essere aperti senza limiti dal soggetto destinatario su più dispositivi e scaricati ogni volta che vuole dal sito una volta acquistati.

Per saperne di più clicca qui.

Notiziario bimestrale delle principali notizie derivanti dalla giurisprudenza in materia di espropriazione per pubblica utilità recensita nel bimestre di riferimento dalla rivista telematica www.esproprionline.it. Alle massime/sintesi sono associati i brani pertinenti originali delle sentenze a cui esse si riferiscono.