ESPROPRIonline 1/2014

Le nostre pubblicazioni sono realizzate nel pratico  formato PDF e sono scaricabili immediatamente dopo l'acquisto online. Non vendiamo libri cartacei.

L'espropriazione per pubblica utilità

11 marzo 2014

pdf  / 249 pagine in formato A4

Chi risponde se siano state segnalate le difficoltà operative; quando decorre il termine di prescrizione dell'azione di responsabilità amministrativa-contabile; responsabilità della società delegata; responsabilità di sindaco e assessore; responsabilità dei funzionari; pregiudizio alla proprietà residua; somme eccedenti il valore del bene e danno erariale; domanda risarcitoria e rinuncia alla restituzione del bene occupato sine titulo; acquisizione onerosa di un bene per il quale può essere eccepita l'usucapione; omessa conclusione del procedimento per mancata redazione del frazionamento; ineseguibilità dell'appalto per indisponibilità delle aree; art. 42 bis in caso di vicenda acquisitiva coperta da giudicato; usucapibilità dal privato del bene espropriato; usucapione: limite alla restituzione; risarcibile il ritardo nella riqualificazione urbanistica; attrezzature scolastiche ad esclusiva iniziativa pubblica: vincolo espropriativo; a chi spetta l'istanza a provvedere ex art. 42-bis e a chi spetta l'emanazione del provvedimento; risarcimento del danno non patrimoniale: art. 42 bis applicabile in via analogica; enfiteuta parificabile al proprietario; eccetera

25,00

  • editore: Exeo
  • collana: osservatorio di giurisprudenza
  • numero in collana: 146
  • issn: 1971-999 X
  • sigla: EOL39
  • categoria: ESPROPRIonline
  • tipologia: giuridica
  • genere: raccolta
  • altezza: cm 29,7
  • larghezza: cm 21
  • dimensione: A4
  • funzioni permesse: Stampa: SI - Modifica: SI - Copia/Incolla: SI
  • protezione: digital watermarking
  • disponibità: illimitata
  • destinatari: professionale accademico
  • soggetto: diritto

DANNO ERARIALE: NON RESPONSABILE IL FUNZIONARIO TECNICO CHE ABBIA SEGNALATO LE DIFFICOLTÀ OPERATIVE

È CON IL PAGAMENTO CHE DECORRE IL TERMINE DI PRESCRIZIONE DELL'AZIONE DI RESPONSABILITÀ AMMINISTRATIVA-CONTABILE

LA SOCIETÀ DELEGATA RISPONDE DEL DANNO ERARIALE IN IPOTESI DI OCCUPAZIONE USURPATIVA

IL SINDACO E ASSESSORE RISPONDONO DEI DANNI CONSEGUENTI AD ACCORDI NULLI

FUNZIONARI ED AMMINISTRATORI RESPONSABILI DELLA MANCATA CONCLUSIONE DEL PROCEDIMENTO

PREGIUDIZIO ALLA PROPRIETÀ RESIDUA: INQUADRABILE NELLA FATTISPECIE DI ESPROPRIO PARZIALE

OMESSA CONCLUSIONE DEL PROCEDIMENTO: NON INVOCABILE L'INCERTEZZA IN ORDINE AI CRITERI INDENNITARI AI FINI DI ESCLUDE LA RESPONSABILITÀ

LE SOMME ECCEDENTI IL VALORE DEL BENE COSTITUISCONO DANNO ERARIALE

RISARCIMENTO DEL DANNO: NO ALL'EDIFICABILITÀ DI FATTO

CON LA DOMANDA RISARCITORIA IL PRIVATO PATRIMONIALIZZA LA RINUNCIA ALLA RESTITUZIONE DEL BENE OCCUPATO SINE TITULO

I FUNZIONARI TECNICI SONO RESPONSABILI DELLA MANCATA CONCLUSIONE DEL PROCEDIMENTO

SUSSISTE RESPONSABILITÀ DELL'ADDETTO ALL'UFFICIO ESPROPRI ANCHE PER AVER SEGNALATO CON RITARDO I FATTI IMPEDITIVI DELLA CONCLUSIONE DEL PROCEDIMENTO

L'ACQUISIZIONE ONEROSA DI UN BENE PER IL QUALE PUÒ ESSERE ECCEPITA L'USUCAPIONE DETERMINA DANNO ERARIALE

OMESSA CONCLUSIONE DEL PROCEDIMENTO: LA MANCATA REDAZIONE DEL FRAZIONAMENTO NON È CAUSA ESIMENTE DELLA RESPONSABILITÀ

L'INESEGUIBILITÀ DELL'APPALTO PER INDISPONIBILITÀ DELLE AREE DETERMINA DANNO ERARIALE

L'INGEGNERE CAPO È (COR)RESPONSABILE DELLA MANCATA CONCLUSIONE DEL PROCEDIMENTO

NUOVI CRITERI INDENNITARI: NON TROVANO APPLICAZIONE IN CASO DI CONTESTAZIONE DEL SOLO ESPROPRIANTE

OPPOSIZIONE ALLA STIMA: LEGITTIMATO PASSIVO È IL BENEFICIARIO DELL'ESPROPRIO SALVO DELEGA

ART. 42 BIS TU: NON TROVA APPLICAZIONE SE LA VICENDA ACQUISITIVA È COPERTA DA GIUDICATO

NON NON PIÙ APPLICABILE IL CRITERIO RISARCITORIO EX ART. 43 TU

USUCAPIBILE IL BENE ESPROPRIATO MA NON UTILIZZATO

USUCAPIONE: LIMITE ALLA RESTITUZIONE

RITARDO NELLA RIQUALIFICAZIONE URBANISTICA: RISARCIBILE È IL DANNO CONSEGUENTE ALLO STATO DI INCERTEZZA

ATTREZZATURE SCOLASTICHE AD ESCLUSIVA INIZIATIVA PUBBLICA: VINCOLO ESPROPRIATIVO

È IL SOGGETTO NEL CUI PATRIMONIO RICADE L'OPERA, IL DESTINATARIO DELL'ISTANZA A PROVVEDERE EX ART. 42-BIS TU

RISARCIMENTO DEL DANNO NON PATRIMONIALE: ART. 42 BIS TU APPLICABILE IN VIA ANALOGICA

ILLEGITTIMO IL DECRETO DI ESPROPRIO NON TEMPESTIVO

ENFITEUTA PARIFICABILE AL PROPRIETARIO

ACCORDO DI PROGRAMMA CON EFFETTO DI VARIANTE: DECADE SE NON TEMPESTIVAMENTE RATIFICATO

INEDIFICABILE L'AREA IN FASCIA DI RISPETTO CIMITERIALE

ASSEGNAZIONE AREE PEEP: IL DIRITTO AL CONGUAGLIO RIGUARDA SOLO I COSTI EFFETTIVAMENTE SOSTENUTI

RISARCIMENTO DEL DANNO: PRESCRIZIONE SOLO A DECORERE DALLA L. 458/1998

RETROCESSIONE PARZIALE: PARALIZZATA DALL'INTERVENUTA L'USUCAPIONE

LA SOSPENSIONE DEI LAVORI CONSEGUENZA DI CARENZE PROCEDIMENTALI È FONTE DI RESPONSABILITÀ

NON INDENNIZZABILE L'IMPOSIZIONE DI FASCIA DI RISPETTO

ART. 40 L. N. 2359/1865: APPLICABILE ANCHE IN IPOTESI DI OCCUPAZIONE ACQUISITIVA PARZIALE

AREE PEEP: LA VALUTAZIONE DEVE CONSIDERARE LE POSSIBILITÀ EFFETTIVE DI EDIFICAZIONE

ART. 46 L. 2359/1865: APPLICABILE ANCHE IN IPOTESI DI SUOLO OCCUPATO SOLO TEMPORANEAMENTE

INDENNITÀ DI OCCUPAZIONE: IN CASO DI ESPROPRIO PARZIALE VA CONTEGGIATA SULL'INTERA INDENNITÀ DI ESPROPRIAZIONE

ART. 42 BIS TU: ACQUISIBILI ANCHE I BENI DEMANIALI

NON IMPUGNABILE L'APPROVAZIONE DEL PROGETTO PRELIMINARE

REITERAZIONE VINCOLI: SE DISPOSTA CON VARIANTE GENERALE NON NECESSITA DI SPECIFICA MOTIVAZIONE

NON USUCAPIBILE IL BENE ESPROPRIATO SE NON PREVIA "SCLASSIFICAZIONE"

DECADENZA PU: COMUNQUE DOVUTA L'INDENNITÀ PER IL PERIODO DI OCCUPAZIONE LEGITTIMA

PIANO PARTICELLARE E ANNESSE PLANIMETRIE INDIVIDUANO LE AREE COPERTE DALLA P.U.

DECADENZA DEL VINCOLO: IL RIFERIMENTO AI FINI INDENNITARI E RISARCITORI VA ALL'EDIFICABILITÀ DI FATTO

INDENNITÀ DI ESPROPRIO: VALORE VENALE

VALORE AREE PEEP: SONO IRRILEVANTI SPECIFICHE LOCALIZZAZIONI

OCCUPAZIONE ACQUISITIVA: GIURISDIZIONE AL GA ANCHE SE IL DANNO È COMMISURATO ALL'AMMONARE DELL'INDENNITÀ

VIABILITÀ: VINCOLO ESPROPRIATIVO SOLO SE LA PREVISIONE È LENTICOLARE

OCCUPAZIONE ACQUISITIVA: NON IPOTIZZABILE PER GLI ASSERVIMENTI

RISARCIMENTO DEL DANNO: È IRRILEVANTE LA CAPACITÀ EDIFICATORIA DISCENDENTE DALL'OPERA REALIZZANDA

LA SERVITÙ DI ELETRODOTTO SI ESTENDE ANCHE ALLE OPERE ACCESSORIE

IMMOBILE ILLEGITTIMAMENTE REALIZZATO IN FASCIA DI RISPETTO: NESSUN INDENNIZZO EX ART. 46 L. N. 2359/1865

SI IMPONE LA COMUNICAZIONE DI AVVIO DEL PROCEDIMENTO ANCHE NEL CASO DI RINNOVO DEL PROCEDIMENTO

OCCUPAZIONE SINE TITULO AL GO - OCCUPAZIONE ASSISTITA DA P.U. DIVENUTA INEFFICACE AL GA

SENZA PROROGA FORMALE LA PU DECADE E L'OCCUPAZIONE DIVIENE SINE TITULO

È IL SOGGETTO UTILIZZATORE DEL BENE COMPETENTE A EMANARE IL PROVVEDIMENTO ACQUISITIVO EX ART. 42 BIS TU

L'OCCUPAZIONE SI PROTRAE FINO AL MOMENTO DELLA RESTITUZIONE FORMALE

EFFICACIA PIANO ATTUATIVO: NON DEROGABILE DALLE PARTI

I CRITERI INDENNITARI EX ART. 42 BIS TU SONO RISERVATI ALL'AMMINISTRAZIONE

ART. 42 BIS TU: L'AVVIO DELLA PROCEDURA NON È SUFFICIENTE AD IMPEDIRE LA RESTITUZIONE DEL BENE

LA MANCATA ACQUISIZIONE SANANTE ESPONE FUNZIONARI E AMMINISTRATORI A RESPONSABILITÀ CONTABILE

PROVVEDIMENTO EX ART. 42 BIS TU: LA COMPETENZA È DEL CONSIGLIO COMUNALE

OCCUPAZIONE ACQUISITIVA: ISTITUTO DEFINITIVAMENTE SUPERATO

EFFICACIA P.U.: IRRILEVANTE LA PROROGA TARDIVA

LA MERA CLASSIFICAZIONE A STANDARD NON GIUSTIFICA LE LIMITAZIONI ALLO IUS AEDIFICANDI

IMPROCEDIBILE IL RICORSO SE INTERVIENE IL PROVVEDIMENTO ACQUISITIVO EX ART. 42 BIS TU

P.A. RESPONSABILE PER IL PROTRARSI DELL'OCCUPAZIONE ILLEGITTIMA

REITERA: LEGITTIMA ANCHE SENZA PREVISIONE DI INDENNIZZO

DANNO NON PATRIMONIALE EX ART.42 BIS TU: NON RISARCIBILE D'UFFICIO

ANCHE GLI ASSERVIMENTI DEVONO ESSERE PRECEDUTI DALL'IMPOSIZIONE DEL VINCOLO ESPROPRIATIVO

NUMERO DI PROPRIETARI SUPERIORE A 50: LEGITTIMA LA COMUNICAZIONE IMPERSONALE

RISARCIMENTO DEL DANNO PER OCCUPAZIONE ILLEGITTIMA: NON GENERALIZZABILE IL CRITERIO EX ART. 42 BIS COMMA 3 TU

ART. 42 BIS TU: LA DISCREZIONALITÀ DEL PROVVEDIMENTO ACQUISITIVO NON ESIME LA PA DA RESPONSABILITÀ ERARIALE PER IL PROTRARSI DELL'OCCUPAZIONE SENZA TITOLO

NON È ACCOGLIBILE LA DOMANDA RISARCITORIA PER EQUIVALENTE IN MANCANZA DEL TRASFERIMENTO DEL BENE

PROVVEDIMENTO EX ART. 42 BIS TU: NON MERA FACOLTÀ

OCCUPAZIONE USURPATIVA: LA VALUTAZIONE DEL BENE VA EFFETTUATA CON RIFERIMENTO AL MOMENTO DELL'ILLECITO

VALORE VENALE ANCHE AI FINI DELL'INDENNITÀ DI OCCUPAZIONE

LA DICHIARAZIONE DI PU PRESUPPONE L'APPROVAZIONE DI UN PROGETTO

DECRETO DI ESPROPRIO: ATTO NON RECETTIZIO

Produciamo e vendiamo esclusivamente pubblicazioni professionali in formato pdf. 

Sono testi che puoi consultare e trasportare ovunque con qualunque dispositivo, realizzati nel più comune e universale dei formati digitali. 

Se hai necessità di stamparli o di fare il copia incolla, puoi farlo, salvo alcune eccezioni e nel rispetto del divieto di distribuzione a terzi e della nostra politica di copyright riguardo la riproduzione dei contenuti.  

I nostri prodotti sono privi di restrizioni DRM, sono solo marchiati digitalmente con il nome dell'utilizzatore; possono essere aperti senza limiti dal soggetto destinatario su più dispositivi e scaricati ogni volta che vuole dal sito una volta acquistati.

Per saperne di più clicca qui.

Notiziario bimestrale delle principali notizie derivanti dalla giurisprudenza in materia di espropriazione per pubblica utilità recensita nel bimestre di riferimento dalla rivista telematica www.esproprionline.it. Alle massime/sintesi sono associati i brani pertinenti originali delle sentenze a cui esse si riferiscono.