ESPROPRIonline 5/2013

Le nostre pubblicazioni sono realizzate nel pratico  formato PDF e sono scaricabili immediatamente dopo l'acquisto online. Non vendiamo libri cartacei.

L'espropriazione per pubblica utilità

04 novembre 2013

pdf  / 251 pagine in formato A4

Criterio estimativo analitico-ricostruttivo e sintetico-comparativo; valore di mercato e soprassuolo; danno da illegittima reitera del vincolo; natura della destinazione a sede stradale; asservimento per dicatio ad patriam; valore ici e indennità; edificabilità e destinazione urbanistica a servizio pubblico; prescrizione del risarcimento del danno da occupazione illegittima; restituzione del bene illegittimamente occupato; tutela risarcitoria e acquisizione sanante; indennità area non edificabile e tertium genus; indennità di occupazione ante tu; detraibilità dell'indennità di espropriazione dal risarcimento del danno; esproprio parziale di area pertinenziale a fabbricato; indennizzabile il pregiudizio a luminosità, panoramicità e godibilità dell'immobile; l'urgenza nel decreto ex art. 22 bis tu; irrilevanza del vincolo espropriativo nella stima del valore; alternative all'art. 42 bis tu; il proprietario catastale nel procedimento; quali sono gli interventi di riforma economico-sociale; art. 42 bis tu: indennizzo e non risarcimento; presupposti dell'occupazione temporanea ex art. 49 tu; dichiarazione di p.u. precedente al vincolo; proroga intempestiva; imposta di registro, ecc.

25,00

  • editore: Exeo
  • collana: osservatorio di giurisprudenza
  • numero in collana: 134
  • issn: 1971-999 X
  • sigla: EOL37
  • categoria: ESPROPRIonline
  • tipologia: giuridica
  • genere: raccolta
  • altezza: cm 29,7
  • larghezza: cm 21
  • dimensione: A4
  • funzioni permesse: Stampa: SI - Modifica: SI - Copia/Incolla: SI
  • protezione: digital watermarking
  • disponibità: illimitata
  • destinatari: professionale accademico
  • soggetto: diritto

CRITERIO ANALITICO - RICOSTRUTTIVO: NON SUSSIDIARIO

IL VALORE DI MERCATO DEL BENE COMPRENDE ANCHE IL SOPRASSUOLO

DANNO DA ILLEGITTIMA REITERA DEL VINCOLO: RAPPORTABILE AGLI INTERESSI LEGALI SUL VALORE DEL BENE

LA DESTINAZIONE A SEDI STRADALI HA NATURA ESPROPRIATIVA

L'ASSERVIMENTO PER DICATIO AD PATRIAM NON PUÒ PRESCINDERE DALLA VOLONTÀ DEL PROPRIETARIO

CRITERIO SINTETICO-COMPARATIVO: RILEVANTE È LA RAPPRESENTATIVITÀ E NON LA TIPOLOGIA DEGLI ATTI

VALORE ICI: NON PUÒ ESSERE UTILIZZATO PER INCREMENTARE IL VALORE DEL BENE

PERDITA DI EFFICACIA PU: GIURISDIZIONE AL GO

IL POSSESSO CONSEGUITO IN FORZA DI PRELIMINARE È UTILE AI FINI DELL'USUCAPIONE

LA DESTINAZIONE DEL BENE A SERVIZIO PUBBLICO ESCLUDE L'EDIFICABILITÀ

RISARCIMENTO DEL DANNO DA OCCUPAZIONE USURPATIVA: NESSUNA PRESCRIZIONE

IL BENE ILLEGITTIMAMENTE OCCUPATO VA RESTITUITO SALVO L' ART. 42 BIS TU

LA TUTELA RISARCITORIA PRESUPPONE L'ACQUISIZIONE SANANTE

DEFINITIVAMENTE SUPERATA L'OCCUPAZIONE ACQUISITIVA

IL PROVVEDIMENTO ACQUISITIVO EX ART. 43 DPR 327/2001 RIENTRA(VA) NELLA COMPETENZA DEL CONSIGLIO COMUNALE

LA REALIZZAZIONE DELL'OPERA NON È DI OSTACOLO ALLA EMISSIONE DEL DECRETO DI ESPROPRIO

PROVVEDIMENTO EX ART. 42 BIS TU: ATTO VINCOLATO SE EMANATO IN OTTEMPERANZA A DICTA GIUDIZIALI

INDENNITÀ AREA NON EDIFICABILE (PARCHEGGIO): RECUPERATO IL TERTIUM GENUS

INDENNITÀ DI OCCUPAZIONE: PER I PROCEDIMENTI ANTE TU NON SI APPLICA L'ART. 50

INDENNITÀ DI ESPROPRIAZIONE: DETRAIBILE DAL RISARCIMENTO DEL DANNO

INEFFICACIA PIANO ATTUATIVO: NON APPLICABILE LA DISCIPLINA DELLE ZONE BIANCHE

L'IRREVERSIBILE TRASFORMAZIONE NON È DI OSTACOLO ALLA RESTITUTIO IN INTEGRUM

AREA PERTINENZIALE A FABBRICATO: IN ASSENZA DI UN COLLEGAMENTO ECONOMICO FUNZIONALE NON INVOCABILE L'ESPROPRIO PARZIALE

INDENNIZZABILE IL PREGIUDIZIO A LUMINOSITÀ - PANORAMICITÀ E GODIBILITÀ DELL'IMMOBILE

DECRETO EX ART. 22 BIS TU: DEVONO ESSERE INDICATE LE RAGIONI DI URGENZA

LA RETROATTIVITÀ DELL'ART. 42 BIS TU ESCLUDE ANCHE PER IL PASSATO L'OCCUPAZIONE ACQUISITIVA

CRITERIO SINTETICO COMPARATIVO: ILLOGICO DETRARRE DAL VALORE DEL BENE IL COSTO PER ONERI DI URBANIZZAZIONE

NON EDIFICABILE L'AREA DESTINATA ALLA FRUIZIONE PUBBLICA

LA SUSSISTENZA DEL VINCOLO ESPROPRIATIVO NON PUÒ GIUSTIFICARE LA RIDUZIONE DEL VALORE DEL BENE

UTILIZZO E MODIFICA EX ART. 42 BIS TU: CONDIZIONI SUSSISTENTI NEL CASO DI AREA INSERITA IN UN PIP GIÀ URBANIZZATO

ART. 42 BIS TU IN ALTERNATIVA ALL'ACQUISTO CONSENSUALE ED ALLA RESTITUZIONE DEL BENE

RISARCIMENTO DEL DANNO: NON RILEVANTI PROSPETTIVE DI EDIFICABILITÀ

IL DESTINATARIO PROCEDIMENTO È IL PROPRIETARIO CATASTALE

LA REALIZZAZIONE DELL'OPERA NON È TITULO ACQUISITIVO

INDENNIZZO EX ART. 42 BIS TU: GIURISDIZIONE AL GO

INTERVENTI DI RIFORMA ECONOMICO-SOCIALE: NECESSARIA LA PREVISIONE NORMATIVA

OPPOSIZIONE ALLA STIMA: LEGITTIMA LA SCELTA DEL RITO SOMMARIO

ART. 42 BIS TU: INDENNIZZO E NON RISARCIMENTO

OCCUPAZIONE TEMPORANEA EX ART. 49 TU: NECESSITÀ E URGENZA RIENTRANO NELLA DISCREZIONALITÀ DELLA P.A.

LA DICHIARAZIONE DI P.U. PUÒ PRECEDERE L'IMPOSIZIONE DEL VINCOLO

È NULLO L'ATTO DI PROROGA DEI TERMINI INTEMPESTIVO

ART. 40 L. N. 2359/1865: NON APPLICABILE NEL CASO DI DIVERSA DESTINAZIONE DELL'AREA RESIDUA

CONDANNA AL RISARCIMENTO DEL DANNO DA OCCUPAZIONE ACQUISITIVA: IMPOSTA DI REGISTRO PROPORZIONALE

EDILIZIA SCOLASTICA: LA NECESSITÀ DI GARANTIRE IL SERVIZIO SCOLASTICO PUBBLICO GIUSTIFICA IL RICORSO ALL'ART. 22 BIS TU

LA TUTELA RISARCITORIA PRESUPPONE LA PREVIA CONDANNA ALL'EMANAZIONE DEL PROVVEDIMENTO EX ART. 42 BIS TU

INDENNITÀ AREE NON EDIFICABILI: VALORE VENALE

IL RISCHIO DI PERDITA DEL FINANZIAMENTO LEGITTIMA IL DECRETO EX ART. 22 TU

P.A. CONDANNABILE ALL'EMANAZIONE DEL PROVVEDIMENTO ACQUISITIVO EX ART. 42 BIS TU IN ALTERNATIVA ALLA RESTITUTIO IN INTEGRUM

ISTANZA DI ACQUISIZIONE EX ART. 42 BIS TU O RESTITUZIONE DEL BENE: AZIONABILE CON LO STRUMENTO DEL SILENZIO-INADEMPIMENTO

INDENNITÀ: GIURISDIZIONE AL GO ANCHE SE CONTESTATO L'ITER PROCEDURALE

LEGITTIMA LA PERMUTA IN LUOGO DI ESPROPRIO

RECINZIONI: VANNO COMPUTATE NEL RISARCIMENTO DEL DANNO

VA RISARCITO IL DANNO DA ILLEGITTIMA REITERA DEL VINCOLO

IL PROGETTO ESECUTIVO NON RILEVA AI FINI DELL'EMANAZIONE DEL DECRETO DI ESPROPRIO

RISARCIMENTO DEL DANNO AREE NON EDIFICABILI: NON INTRODOTTA PROVA DIABOLICA

URGENZA EX ART. 22 BIS TU: EVINCIBILE DAGLI ATTI DEL PROCEDIMENTO

DOPO LA PRIMA REITERAZIONE DEL VINCOLO SI IMPONE UNA MOTIVAZIONE PIÙ PUNTUALE

LA DESTINAZIONE DEL BENE IN FUNZIONE DELL'OPERA REALIZZATA ESCLUDE LA RETROCESSIONE

LA NATURA ESPROPRIATIVA O CONFORMATIVA DI UN VINCOLO NON PUÒ DIPENDERE DALLE QUALITÀ SOGGETTIVE DEL PROPRIETARIO

LA SOSTANZIALE CONTINUITÀ NELLA DESTINAZIONE URBANISTICA ESCLUDE LA RETROCESSIONE

LA REITERA DEL VINCOLO ESIGE UNA MOTIVAZIONE RINFORZATA

INDENNITÀ AGGIUNTIVE EX ART. 17 COMMA 2 L. N. 865/71: SPETTANO AI SOGGETTI EQUIPARATI AI COLTIVATORI DIRETTI

OCCUPAZIONE SINE TITULO: IL DANNO NON PUÒ COMPRENDERE IL VALORE DEL BENE IN MANCANZA DI ACQUISTO

CESSIONE VOLONTARIA: RICONDUCIBILE AGLI ACCORDI EX ART. 11 L. N. 241/1990

ESULANO DAL GIUDIZIO DI OPPOSIZIONE ALLA STIMA QUESTIONI ESTRANEE ALL'AMMONTARE DELL'INDENNITÀ

L'ACCORDO SULL'INDENNITÀ DI ESPROPRIAZIONE NON È ESTENDIBILE ALL'INDENNITÀ DI OCCUPAZIONE

AREE AGRICOLE: VALORE DI MERCATO

ANCHE L'INDENNITÀ DI OCCUPAZIONE VA PARAMETRATA AL VALORE VENALE

ACQUISIZIONE EX ART. 42 BIS TU: NON PRESUPPONE LA TRASFORMAZIONE DEL BENE

NON POSSONO OPERARE MECCANISMI PEREQUATIVI SE L'AREA È INEDIFICABILE

ADOTTATA LA VARIANTE, SI PUÒ APPROVARE IL PROGETTO

PROGETTO E DIMENSIONAMENTO DELLE AREE RIENTRANO NELLA DISCREZIONALITÀ DELLA PA

ART. 40 L. 2359/1865: IL VALORE COMPLEMENTARE PRESCINDE DAL VAM

EDIFICABILITÀ: NON RILEVA LA NATURA DEI SUOLI LIMITROFI

LA RESTITUTIO IN INTEGRUM INCONTRA IL LIMITE DELL'USUCAPIONE

AVVISO EX ART. 11 TU: LA OMESSA PUBBLICAZIONE SUI SITI INFORMATICI NON È VIZIANTE

RISARCIMENTO DEL DANNO: VALORE VENALE

AMMISSIBILE L'ABDICAZIONE AL DIRITTO DI PROPRIETÀ

LA MANCANZA DEL VINCOLO NON È SANABILE

Produciamo e vendiamo esclusivamente pubblicazioni professionali in formato pdf. 

Sono testi che puoi consultare e trasportare ovunque con qualunque dispositivo, realizzati nel più comune e universale dei formati digitali. 

Se hai necessità di stamparli o di fare il copia incolla, puoi farlo, salvo alcune eccezioni e nel rispetto del divieto di distribuzione a terzi e della nostra politica di copyright riguardo la riproduzione dei contenuti.  

I nostri prodotti sono privi di restrizioni DRM, sono solo marchiati digitalmente con il nome dell'utilizzatore; possono essere aperti senza limiti dal soggetto destinatario su più dispositivi e scaricati ogni volta che vuole dal sito una volta acquistati.

Per saperne di più clicca qui.

Notiziario bimestrale delle principali notizie derivanti dalla giurisprudenza in materia di espropriazione per pubblica utilità recensita nel bimestre di riferimento dalla rivista telematica www.esproprionline.it. Alle massime/sintesi sono associati i brani pertinenti originali delle sentenze a cui esse si riferiscono.