ESPROPRIonline 5/2012

Le nostre pubblicazioni sono realizzate nel pratico  formato PDF e sono scaricabili immediatamente dopo l'acquisto online. Non vendiamo libri cartacei.

L'espropriazione per pubblica utilità

30 ottobre 2012

pdf  / 214 pagine in formato A4

Inedificabile terreno destinato a utilizzo meramente pubblicistico (es. edilizia scolastica o verde pubblico), quale parametro dell'indennità di occupazione, il responsabile dell'utc risponde della mancata conclusione del procedimento, indennità aree non edificabili: recuperato il tertium genus, quali sono gli interventi di riforma economico–sociale, la maggiorazione del 10% non si applica ai procedimenti ante tu, indennità aree agricole o edificabili: sempre valore di mercato, pertinenze: non necessariamente è configurabile un esproprio parziale, deprezzamento da fascia di rispetto, il contraddittorio nella proroga termini p.u., indennità: indice territoriale della zona di riferimento, l'uso pubblico già in atto preclude il ricorso all'art. 1.2 tu, edificabilità di fatto non rileva, usucapione: limite all'art. 42 bis, indennità: valore del bene alla data del decreto di esproprio, illegittimo il provvedimento ricognitivo dell'avvenuta occupazione acquisitiva, progetto definitivo: necessaria l'indicazione dell'atto impositivo del vincolo, non indennizzabile il pregiudizio ad utilità marginali, 42 bis adottabile in pendenza di giudizio, indennità aree non edificabili: art. 39 L. 2359

25,00

  • editore: Exeo
  • collana: osservatorio di giurisprudenza
  • numero in collana: 83
  • issn: 1971-999 X
  • sigla: EOL31
  • categoria: ESPROPRIonline
  • tipologia: giuridica
  • genere: raccolta
  • altezza: cm 29,7
  • larghezza: cm 21
  • dimensione: A4
  • funzioni permesse: Stampa: SI - Modifica: SI - Copia/Incolla: SI
  • protezione: digital watermarking
  • disponibità: illimitata
  • destinatari: professionale accademico
  • soggetto: diritto

INEDIFICABILE IL TERRENO INSERITO IN ZONA A “VERDE PUBBLICO”

NON USUCAPIBILE IL BENE DOPO LA NOTIFICA DEL DECRETO DI ESPROPRIO

INDENNITÀ DI OCCUPAZIONE: IL PARAMETRO È IL VALORE DI MERCATO DEL BENE

IL RESPONSABILE DELL'UTC RISPONDE DELLA MANCATA CONCLUSIONE DEL PROCEDIMENTO

IL CONCESSIONARIO DELEGATO NON PUÒ USUCAPIRE IL BENE OCCUPATO

INDENNITÀ AREE NON EDIFICABILI (EDILIZIA SCOLASTICA): RECUPERATO IL TERTIUM GENUS

È IL LEGISLATORE A DOVER INDIVIDUARE GLI INTERVENTI DI RIFORMA ECONOMICO – SOCIALE

LE RIDOTTE DIMENSIONE DELL'AREA ESPROPRIATA NON NECESSIARIAMENTE ESCLUDONO L'EDIFICABILITÀ

INDENNITÀ AREA AGRICOLA: IL VAM + SOPRASSUOLI RISPECCHIA IL VALORE DI MERCATO

INDENNITÀ DA ASSERVIMENTO: AREA DI SEDIME NON SCINDIBILE DAL FABBRICATO

MAGGIORAZIONE EX ART. 2 COMMA 89 L. n. 244/2007: NON SI APPLICA AI PROCEDIMENTI ANTE TU

VERDE PUBBLICO ATTREZZATO: L'UTILIZZO MERAMENTE PUBBLICISTICO NE ECLUDE L'EDIFICABILITÀ

INDENNITÀ AREE AGRICOLE O EDIFICABILI: SEMPRE VALORE DI MERCATO

INEDIFICABILE L'AREA CON DESTINAZIONE AD EDILIZIA SCOLASTICA

PERTINENZE: NON NECESSARIAMENTE È CONFIGURABILE UN ESPROPRIO PARZIALE

INDENNITÀ DI OCCUPAZIONE FINO ALLA DATA DEL DECRETO DI ESPROPRIO

DEL DANNO DA RITARDO NELL'ESECUZIONE DELLA SENTENZA DI LIQUIDAZIONE DELL'INDENNITÀ DI ESPROPRIO RISPONDE ANCHE IL FUNZIONARIO CONTABILE

INDENNITÀ DI OCCUPAZIONE: INTERESSE LEGALE SUL VALORE DI MERCATO

INDENNIZZABILE IL DEPREZZAMENTO DA FASCIA DI RISPETTO

L'UTILIZZO MERAMENTE PUBBLICISTICO ESCLUDE L'EDIFICABILITÀ

PROROGA TERMINI P.U.: NON NECESSARIO IL GIUSTO PROCEDIMENTO

NUOVI CRITERI INDENNITARI EX LEGGE 244/2007: NON APPLICABILI AI GIUDIZI IN CORSO

INDENNITÀ AREA EDIFICABILE: VA CONSIDERATO L'INDICE TERRITORIALE DELLA ZONA DI RIFERIMENTO

SENZA VINCOLO E PU NON SI PUÒ OCCUPARE

ESPROPRIO PARZIALE: PRESCINDE DALL'INCLUSIONE DELLA PARTE RESIDUA NELLA PU

LA COLPA È INSITA NELL'INERZIA DELLA P.A.

L'USO PUBBLICO GIÀ IN ATTO PRECLUDE IL RICORSO ALL'ART. 1.2 TU

MONETIZZAZIONE STANDARD: AGGIORNABILI GLI IMPORTI DOPO LA SENTENZA C.C. 348/2007

NON INDENNIZZABILI I VINCOLI CONFORMATIVI

L'AMPLIAMENTO DI UN  TRATTO VIABILISTICO A SERVIZIO DI LOTTIZZAZIONE PRIVATA RIVESTE INTERESSE PUBBLICO

EDIFICABILITÀ DI FATTO: NON RILEVA SE MANCANO LE POSSIBILITÀ LEGALI DI EDIFICAZIONE

USUCAPIONE: LIMITE ALL'ADOZIONE DEL PROVVEDIMENTO EX ART. 42 BIS TU

OCCUPAZIONE ACQUISITIVA: NON IN CONTRASTO CON LE NORME E GIURISPRUDENZA COMUNITARIA

ACQUISIZIONE SANANTE EX ART. 42 BIS TU: VALUTAZIONE DEGLI INTERESSI IN CONFLITTO NON PIÙ POSSIBILE IN SEDE PROCESSUALE

INDENNITÀ: VALORE DEL BENE ALLA DATA DEL DECRETO DI ESPROPRIO

INDENNITÀ ALLA DATA DEL DECRETO DI ESPROPRIO: DEI MUTAMENTI IN PEIUS OCCORRE TENER CONTO

ILLEGITTIMO IL PROVVEDIMENTO RICOGNITIVO DELL'AVVENUTA OCCUPAZIONE ACQUISITIVA

DANNO DA OCCUPAZIONE SINE TITULO: USUCAPIONE UNICO LIMITE ALLA PRESCRIZIONE

LA CESSIONE VOLONTARIA PRECLUDE L'USUCAPIONE DI TERZI

LA PREVISIONE ZONALE A SERVIZI PUBBLICI ESCLUDE L'EDIFICABILITÀ

ART. 42 BIS TU: (QUASI) UNICA ALTERNATIVA ALLA RESTITUZIONE DEL BENE

PARCO PUBBLICO: NON È VINCOLO ESPROPRIATIVO SE AMMESSO L'INTERVENTO DEL PRIVATO

INDENNITÀ DI OCCUPAZIONE AREE AGRICOLE: IL RIFERIMENTO VA  ALLA INDENNITA' VIRTUALE DI ESPROPRIAZIONE PARI AL VALORE DI MERCATO

PROGETTO DEFINITIVO: NECESSARIA L'INDICAZIONE DELL'ATTO IMPOSITIVO DEL VINCOLO

AVVISO PUBBLICO: SUFFICIENTE L'INDICAZIONE DELLE PARTICELLE CATASTALI

LA COMMISSIONE PROVINCIALE DEVE RISCONTRARE L'ISTANZA VOLTA AD OTTENERE LA DETERMINAZIONE DELL'INDENNITÀ

IL CRITERIO DI STIMA SINTETICO-COMPARATIVO PRESUPPONE  IL CARATTERE DI OMOGENEITÀ DEI BENI DA STIMARE

NON INDENNIZZABILE IL PREGIUDIZIO AD UTILITÀ MARGINALI DELLA PROPRIETÀ

PROVVEDIMENTO EX ART. 42 BIS TU: ADOTTABILE ANCHE IN PENDENZA DEL GIUDIZIO

INDENNITÀ AREE NON EDIFICABILI: SI APPLICA L'ART. 39 L. N. 2359/1865

LO SPOSTAMENTO DELLA FASCIA DI RISPETTO NON RENDE EDIFICABILE LA PORZIONE ESPROPRIATA

ART. 42 BIS TU: NECESSARIA LA COMPARAZIONE DI INTERESSI

AREA DESTINATA A EDILIZIA SCOLASTICA: VA ESCLUSA LA VOCAZIONE EDIFICATORIA

PERTINENZE: SE È ESAURITA LA VOLUMETRIA SI APPLICA IL VALORE AGRICOLO

INDENNIZZO EX ART. 42 BIS TU: GIURISDIZIONE AL GO

NON PIÙ RILEVANTE LA DISTINZIONE TRA OCCUPAZIONE ACQUISITIVA ED USURPATIVA

CEDU: IN CASO DI OCCUPAZIONE ILLEGITTIMA VA RISARCITO IL DANNO MORALE

IN MANCANZA DEL PROVVEDIMENTO EX ART. 42 BIS TU È DOVUTO IL SOLO RISARCIMENTO PER IL PERIODO DI DI OCCUPAZIONE ILLEGITTIMA

ZONA F: IL VINCOLO È ESPROPRIATIVO SE LE AREE DEVONO ESSERE ACQUISITE DALLA PA

ACCERTAMENTO EDIFICABILITÀ: RILEVA IL MOMENTO ACQUISITIVO

EDIFICABILITÀ DI FATTO: NON PUÒ OPERARE IN MANCANZA DELL'EDIFICABILITÀ LEGALE

ISTITUTI PEREQUATIVI: SUSSISTONO FONDANTI PRINCIPI GENERALI

CENTRO COMMERCIALE: RAVVISABILE LA PUBBLICA UTILITÀ

ANCHE AI FINI DEL RISARCIMENTO DEL DANNO RILEVA L'EDIFICABILITÀ LEGALE

ART. 42 BIS TU: NON MERA FACOLTÀ

DOMANDA RISARCITORIA: ACCOGLIBILE CONDIZIONATAMENTE ALL'ADOZIONE DEL PROVVEDIMENTO EX ART. 42 BIS TU

NON CONSENTITA LA RETROCESSIONE D'UFFICIO

PROGETTO DEFINITIVO: IL TERMINE PER IMPUGNARE DECORRE DALLA COMUNICAZIONE EX ART. 17.2 TU

Produciamo e vendiamo esclusivamente pubblicazioni professionali in formato pdf. 

Sono testi che puoi consultare e trasportare ovunque con qualunque dispositivo, realizzati nel più comune e universale dei formati digitali. 

Se hai necessità di stamparli o di fare il copia incolla, puoi farlo, salvo alcune eccezioni e nel rispetto del divieto di distribuzione a terzi e della nostra politica di copyright riguardo la riproduzione dei contenuti.  

I nostri prodotti sono privi di restrizioni DRM, sono solo marchiati digitalmente con il nome dell'utilizzatore; possono essere aperti senza limiti dal soggetto destinatario su più dispositivi e scaricati ogni volta che vuole dal sito una volta acquistati.

Per saperne di più clicca qui.

Notiziario bimestrale delle principali notizie derivanti dalla giurisprudenza in materia di espropriazione per pubblica utilità recensita nel bimestre di riferimento dalla rivista telematica www.esproprionline.it. Alle massime/sintesi sono associati i brani pertinenti originali delle sentenze a cui esse si riferiscono.