URBIUM 3/2012

Le nostre pubblicazioni sono realizzate nel pratico  formato PDF e sono scaricabili immediatamente dopo l'acquisto online. Non vendiamo libri cartacei.

edilizia ed urbanistica

10 luglio 2012

pdf  / 181 pagine in formato A4

La corte costituzionale salva la scia | la regione non può derogare alle distanze tra pareti finestrate | le distanze nelle case a schiera | distanze da pareti finestrate nei permessi di costruire convenzionati | distanze tra pareti finestrate nei tratti senza finestre | nozione di pertinenza | le ristrutturazioni nelle zone agricole | perequazione urbanistica alternativa all’esproprio | demoricostruzione in fascia di rispetto | ordine di demolizione e istanza di sanatoria paesaggistica | distanze legali: applicabilità delle norme meno restrittive alle costruzioni preesistenti | sospensione del titolo edilizio per mancanza di durc | recinzione di fondo rustico | verde pubblico attrezzato: vincolo espropriativo | bonus volumetrici e demoricostruzione | edificabilità di residenze nelle zone agricole | decadenza del vincolo e ripianificazione | tutela dei terzi e d.i.a. | distanze previste dallo strumento urbanistico in contrasto con il d.m. 1444/1968 | staccionate di legno e distanze | risarcimento da illegittimo diniego del permesso di costruire | vivai in zona agricola | zona F inedificabile se preclusa all’iniziativa privata | la scia si contesta col rito contro il silenzio.

25,00

  • editore: Exeo
  • collana: osservatorio di giurisprudenza
  • numero in collana: 78
  • issn: 2039-6678
  • sigla: URB09
  • categoria: URBIUM
  • tipologia: giuridica
  • genere: periodico
  • altezza: cm 29,7
  • larghezza: cm 21
  • dimensione: A4
  • funzioni permesse: stampa=SI - copia incolla=SI
  • protezione: digital watermarking
  • disponibità: illimitata
  • destinatari: professionale accademico
  • soggetto: diritto

CASE A SCHIERA: LA PREVISIONE PER CUI NON SONO STABILITI LIMITI DI DISTANZA NON SI APPLICA SE NEL FONDO FINITIMO L’EDIFICIO PREESISTENTE NON È POSIZIONATO SUL CONFINE

DISTANZE DA PARETI FINESTRATE: NIENTE DEROGA PER I PERMESSI DI COSTRUIRE CONVENZIONATI

Z.T.O ALBERGHIERA: LEGITTIMA LA CESSIONE DI CUBATURA DA RESIDENZE AD ALBERGHI

L’AMMINISTRAZIONE NON È OBBLIGATA AD ATTUARE MISURE COMPENSATIVE

SONO PERTINENZE SOLO LE OPERE AD ESCLUSIVO SERVIZIO DI UN MANUFATTO PRINCIPALE E PRIVO DI AUTONOMO VALORE DI MERCATO

NELLE ZONE AGRICOLE È AMMESSA LA RISTRUTTURAZIONE DEGLI EDIFICI RESIDENZIALI PREESISTENTI

PEREQUAZIONE URBANISTICA: ALTERNATIVA ALL’ESPROPRIO

FASCIA DI RISPETTO IDRICA: IL DIVIETO DI EDIFICAZIONE SI APPLICA ANCHE PER LA DEMORICOSTRUZIONE FEDELE

LA DESTINAZIONE PUBBLICA ESCLUDE L’EDIFICABILITÀ

IL RISPETTO DELLA DISTANZA TRA LE PARETI FINESTRATE VA RISPETTATA ANCHE PER I TRATTI PRIVI DI FINESTRE

LEGITTIMO IL DINIEGO DI PERMESSO DI COSTRUIRE PER LA IL CAMBIO DI DESTINAZIONE DI UN EDIFICIO SITO IN ZONA D DA MOBILIFICIO A SALA BINGO

ILLEGITTIMA LA REVOCA DELL’ORDINE DI DEMOLIZIONE SE L’ISTANZA DI SANATORIA PAESAGGISTICA NON PUÒ ESSERE ACCOLTA

DISTANZE LEGALI: LE NORME SOPRAVVENUTE MENO RESTRITTIVE SI APPLICANO ANCHE ALLE COSTRUZIONI REALIZZATE ANTERIORMENTE

AREA GRAVATA DA VINCOLO PAESAGGISTICO: NESSUNA RESPONSABILITÀ DEL VENDITORE EX ART. 1489 C.C.

VINCOLO ARCHEOLOGICO: NON INDENNIZZABILE

L’ATTO CHE SOSPENDE IL TITOLO EDILIZIO PER MANCANZA DI DURC È AUTOMATICO E RICOGNITORIO

LA RECINZIONE DI UN FONDO RUSTICO IMPRIME ALL’AREA UN CARATTERE COMMERCIALE ED È DUNQUE INCOMPATIBILE CON LA VOCAZIONE AGRICOLA

AUTOTUTELA E TITOLO EDILIZIO: L’INTERESSE PUBBLICO PUÒ ESSERE DATO ANCHE DALLA RILEVANTE INCIDENZA SUL PREGIO PAESISTICO DELL’AREA

VERDE PUBBLICO ATTREZZATO: VINCOLO ESPROPRIATIVO

BONUS VOLUMETRICI E DEMORICOSTRUZIONE: COME VANNO INTERPRETATE LE NORME DEL P.R.G.?

EDIFICABILITÀ DI RESIDENZE NELLE ZONE AGRICOLE: SE LA LEGGE REGIONALE SUBORDINA IL RILASCIO DEL TITOLO EDILIZIO ALL’IMPOSSIBILITÀ DI INTERVENIRE SUL PATRIMONIO EDILIZIO ESISTENTE, IL TITOLO EDILIZIO DEVE ESSERE MOTIVATO SUL PUNTO

CONVENZIONE PRIVATO-P.A. PER RICONVERSIONE DI STRUTTURA INDUSTRIALE: IL COMUNE CONFINANTE CHE LAMENTA LA PRETERMISSIONE DALL’ACCORDO DEVE RIVOLGERSI AL G.A.

DECADENZA DEL VINCOLO: È IL COMUNE A DECIDERE COME RIPIANIFICARE

IL TITOLO EDILIZIO IN SANATORIA NON PUÒ ESSERE RILASCIATO CON PRESCRIZIONI

SE L’INFRASTRUTTURA RISPONDE A BISOGNI COLLETTIVI LA P.A. CHE ESIGE GLI ONERI DI URBANIZZAZIONE DEVE MOTIVARE CONGRUAMENTE

DECADENZA VINCOLO: NON RIVIVE LA PRECEDENTE DISCIPLINA URBANISTICA

TUTELA DEI TERZI E D.I.A.: DOPO IL D.L. 138/2011 SOLO RITO CONTRO IL SILENZIO

IN ZONA AGRICOLA NON POSSONO ESSERE REALIZZATI PARCHEGGI AL SERVIZIO DI IMMOBILI PRODUTTIVI

È ONERE DELL’INTERESSATO DIMOSTRARE CHE L’IMMOBILE IN CENTRO STORICO È ANTECEDENTE AL 1942 E DUNQUE NON ABBISOGNAVA DI TITOLO EDILIZIO

LEGITTIMO IL DINIEGO DI TITOLO EDILIZIO PER LA PRESENZA DI UN REGIME DI SALVAGUARDIA

ANTENNE PER LA RADIODIFFUSIONE: SERVE IL NULLAOSTA SISMICO

LE DISTANZE PREVISTE DALLO STRUMENTO URBANISTICO VANNO CONFRONTATE CON IL D.M. 1444/1968 PER CAPIRE SE APPLICARLE O DISAPPLICARLE

SE IL TITOLO EDILIZIO È RICHIESTO IN ESECUZIONE DI UN GIUDICATO CIVILE NON SI APPLICANO LE NORME REGOLAMENTARI SUCCESSIVE ALLA FORMAZIONE DEL GIUDICATO

LE STACCIONATE DI LEGNO NON SONO «RECINZIONI» AI FINI DEL RISPETTO DELLE DISTANZE DALLE STRADE

IL PIANO DI RECUPERO NON PUÒ DEROGARE AL P.R.G.

ILLEGITTIMO DINIEGO DEL PERMESSO DI COSTRUIRE: IL RISARCIMENTO DEL DANNO PUÒ ESSERE RIDOTTO SE NON È STATA IMPUGNATA LA VARIANTE CHE HA RESO INEDIFICABILE L’AREA

AUTOTUTELA: LA RAGIONEVOLEZZA DEL TERMINE VA VALUTATA ANCHE ALLA LUCE DEI DIECI ANNI ENTRO CUI LA REGIONE PUÒ ANNULLARE IL TITOLO EDILIZIO

LEGITTIMA LA CLAUSOLA DELLA CONVENZIONE URBANISTICA CHE PREVEDA L’OBBLIGO DI RISERVARE PARTE DI UN PARCHEGGIO PRIVATO A SPAZI DI SOSTA PUBBLICI

IRRAGIONEVOLE VIETARE IN MODO ASSOLUTO LA REALIZZAZIONE DI VIVAI IN ZONA AGRICOLA

ZONA F: INEDIFICABILE SE GLI INTERVENTI AMMESSI SONO PRECLUSI ALL’INIZIATIVA PRIVATA

LA SCIA SI CONTESTA SOLO COL RITO CONTRO IL SILENZIO

L’INSERIMENTO NEL P.A.V.I. DI UN’AREA VINCOLATA VA COMUNICATO AGLI ENTI PREPOSTI ALLA TUTELA DEL VINCOLO

LA REGIONE NON PUÒ DEROGARE ALLE DISTANZE TRA PARETI FINESTRATE

LA CORTE COSTITUZIONALE SALVA LA SCIA

Produciamo e vendiamo esclusivamente pubblicazioni professionali in formato pdf. 

Sono testi che puoi consultare e trasportare ovunque con qualunque dispositivo, realizzati nel più comune e universale dei formati digitali. 

Se hai necessità di stamparli o di fare il copia incolla, puoi farlo, salvo alcune eccezioni e nel rispetto del divieto di distribuzione a terzi e della nostra politica di copyright riguardo la riproduzione dei contenuti.  

I nostri prodotti sono privi di restrizioni DRM, sono solo marchiati digitalmente con il nome dell'utilizzatore; possono essere aperti senza limiti dal soggetto destinatario su più dispositivi e scaricati ogni volta che vuole dal sito una volta acquistati.

Per saperne di più clicca qui.

Notiziario bimestrale delle principali notizie derivanti dalla giurisprudenza in materia di urbanistica ed edilizia, recensita nel bimestre di riferimento dalla rivista telematica www.urbium.it. Alle massime (“sintesi”) sono associati i brani pertinenti originali delle sentenze a cui esse si riferiscono.

PRODOTTI CORRELATI

Nuovo