Pagamento dell'indennità di espropriazione

INDENNITÀ DI ESPROPRIAZIONE E DI OCCUPAZIONE - PAGAMENTO Sussiste a carico dell’Autorità espropriante l’obbligo di concludere il procedimento di determinazione definitiva dell’indennità con un provvedimento espresso che dia applicazione all'art. 27 tues, mediante comunicazione del deposito della relazione di stima e il successivo pagamento o deposito dell'indennità.

Nei giudizi di opposizione alla stima dell'indennità di espropriazione per pubblica utilità (L. n. 2359 del 1863), che vengono promossi presso la Corte d'Appello competente per territorio, la stessa Corte non può condannare l'espropriante al pagamento diretto nei confronti della controparte, ma deve limitarsi ad ordinare il deposito delle somme dovute presso la Cassa Depositi.
|... _OMISSIS_ ...plurimi e convergenti dati normativi vigenti in materia (art. 20, comma 14; art. 21, commi 12 e 15; art. 26 commi 1, 1-bis, 9 e 10; art. 28, comma 1, d.p.r. n. 327 del 2001), finché c’è contestazione sull’ammontare dell’importo dovuto a titolo di indennità definitiva, non si effettua alcun pagamento; la somma contestata deve solo essere depositata presso la Ragioneria Territoriale dello Stato.

L’elemento discriminante per verificare se un dato debito (nella specie: relativo al pagamento dell'indennità di esproprio) rientri nella massa passiva della procedura di liquidazione concorsuale di cui agli artt. 248 e ss. del d.lgs. 267/2000 è l’atto gestorio che ha determinato l’insorgere dell’obbligazione e non anche la liquidazi... _OMISSIS_ ....

L'art. 26 del D.P.R. n. 327 del 2001 regola le modalità di pagamento o deposito dell'indennità provvisoria, sia accettata, sia non accettata. In quest'ultimo caso, tuttavia, occorrerà , poi, esperire anche la procedura prevista dal D.P.R. n. 327 del 2001, art. 27 in tema di pagamento o deposito definitivo dell'indennità a seguito della perizia di stima dei tecnici o della Commissione provinciale, oppure qualora esistano diritti reali sul fondo espropriato o vi siano opposizioni al pagamento, ovvero le parti non si siano accordate sulla distribuzione, il pagamento delle indennità agli aventi diritto è disposto dall'autorità giudiziaria, su domanda di chi ne abbia interesse.

INDENNITÀ DI ESPROPRIAZIONE E DI OCCUPAZIONE - PAGAMENTO - ACCONTO 80% Là do... _OMISSIS_ ...eterminazione consensuale dell'indennità di espropriazione, l'espropriato è in facoltà di scegliere tra l'accettazione dell'indennità offerta e la contestazione giudiziaria della stessa, restandogli invece precluso d'invocare il pagamento dell'acconto e nel contempo di rifiutare o contestare l'indennizzo offerto dall'espropriante, nella incompatibilità di siffatta facoltà con l'opzione esercitata a cui si accompagna, necessariamente, l'accettazione dell'importo offerto dall'espropriante e l'automatica definizione del subprocedimento, avviato con la notificazione dell'offerta e la preclusione alla formulazione di eventuali contestazioni o dell'espressa riserva di agire successivamente per la determinazione dell'indennità.

INDENNITÀ DI ESPROPRIAZIONE E DI OCCUPAZI... _OMISSIS_ ... - ACCONTO 80% - CONDIZIONI Il pagamento dell'acconto dell'80% previsto dalla L. n. 1 del 1978, art. 23, come modificato dalla L. n. 385 del 1980, art. 7, e sostituito dal D.L. n. 9 del 1982, art. 5, convertito in L. n. 94 del 1982, può essere invocato soltanto se le indennità siano divenute incontestabili per l'intervenuto accordo tra le parti in ordine al loro ammontare.

All'espropriato è accordata una facoltà di scelta tra l'accettazione delle indennità offerte, che gli consente (tra l'altro) di ottenere immediatamente l'acconto previsto dalla L. n. 94 del 1982, art. 5 e di evitarne il deposito presso la Cassa depositi e prestiti, e la contestazione giudiziaria delle stesse. Ciò che non può ritenersi consentito, invece, è d'invocare il pagamento dell'acconto e... _OMISSIS_ ...ntestare l'indennizzo offerto dall'espropriante, pur se non corrispondente a quello dovuto per legge: qualora, pertanto, sia stato richiesto ed ottenuto il pagamento dell'acconto, l'espropriato non può contestualmente o successivamente agire per la determinazione dell'indennità, risultando irrilevante l'eventuale richiesta di pagamento con riserva di agire successivamente per la determinazione dell'indennità.

Nella vigenza della normativa antecedente al D.P.R. n. 327 del 2001, l'espropriato aveva una facoltà di scelta tra l'accettazione delle indennità offerte, che gli consentiva anche di ottenere immediatamente l'acconto previsto dalla L. n. 94 del 1982, art. 5 e di evitarne il deposito presso la Cassa depositi e prestiti, e la contestazione giudiziaria delle ste... _OMISSIS_ ...mento dell'acconto poteva essere invocato soltanto se le indennità fossero divenute incontestabili per l'intervenuto accordo tra le parti in ordine al loro ammontare e ciò conformemente all'intento acceleratorio perseguito dal legislatore rispetto alla determinazione definitiva dell'indennità. In definitiva, ?l'espropriando poteva effettuare una scelta rimessa alla sua discrezionalità, in base a un soggettivo calcolo di convenienza e previa valutazione dei rischi e dei vantaggi collegati a ciascuna opzione, ma non gli era consentito d'invocare il pagamento dell'acconto e, nel contempo, rifiutare o contestare l'indennizzo offerto dall'espropriante, pur se non corrispondente a quello dovuto per legge oppure determinato in violazione di disposizioni che disciplinavano il proced... _OMISSIS_ ...o

INDENNITÀ DI ESPROPRIAZIONE E DI OCCUPAZIONE - PAGAMENTO - ART. 28 DPR 327/2001 L’amministrazione, in sede di concreto pagamento dell’indennità, è tenuta a verificare la sussistenza e pienezza del diritto del soggetto nei cui confronti il pagamento deve essere eseguito, onde evitare sia attribuzioni patrimoniali non dovute, sia di esporre l’amministrazione ad un ulteriore pagamento in favore del legittimo ed effettivo avente diritto.

Per quanto l’art. 28 del D.P.R. n. 327/2001 qualifichi come autorizzazione l’atto di pagamento dell'indennità di esproprio, non sono ravvisabili poteri discrezionali dell'Amministrazione, la quale deve limitarsi ad accertare la definitività della determinazione e l'esistenza di diritti od ... _OMISSIS_ ...altri soggetti.

La ratio dell’art. 28 T.U.Es. è quella di evitare che l’amministrazione, dopo il pagamento dell’indennità di espropriazione, sia esposta a ripetizioni di indebito, così richiedendo che il pagamento non sia effettuato sino a che ci siano contestazioni.

Ai sensi dell’articolo 28 T.U.Es., il provvedimento finale della procedura di pagamento dell'indennità di esproprio è attribuito all’autorità amministrativa, sul presupposto che non siano insorte questioni nel corso della procedura; mentre, nell’ipotesi dell’art. 29 T.U.Es., l’ordine di pagamento è emesso dal giudice ordinario per essere insorte questioni in ordine agli aventi diritto o alla ripartizione, e, quindi in presenza di opposi... _OMISSIS_ ...che vantino diritti sul bene espropriato.

Il procedimento di autorizzazione di cui all’art. 28 T.U.Es., è fonte, nella sussistenza dei presupposti di legge, di un diritto soggettivo del pr...


...continua.  Qui sono visibili 8000 su 22474 caratteri complessivi dell'articolo.

Il presente articolo è un'aggregazione di sintesi giurisprudenziali estrapolate da un nostro codice o repertorio. Il cliente può acquistare - quando superiore a una certa lunghezza - il semplice articolo così come appare in questa pagina, senza gli omissis e senza la limitazione quantitativa. Tuttavia, nel caso occorrano informazioni più complete, si invita ad acquistare il codice o repertorio, dove le sintesi qui visibili sono associate agli estremi e agli estratti originali delle sentenze a cui si riferiscono (vedasi il sampler del prodotto).

Acquista per soli 6,00 € l'articolo, che ti verrà inviato via mail e che potrai scaricarti dalla tua area privata nella sua interezza e senza omissis.

Acquista articolo
Nuovo

L’articolo sopra riportato è composto da contenuti tratti da questo prodotto (in formato PDF) acquistabile e scaricabile con pochi click. Attenzione: ove l'articolo contenga NOTE, per motivi tecnici esse NON sono riportate nell'articolo stesso ma solamente nel prodotto da cui esso è tratto. Pertanto se si pensa di avere necessità di un testo completo di note, si invita a comprare direttamente il prodotto. Si ricorda comunque che in caso di acquisto successivo del prodotto, dal costo dello stesso verrà scontato il costo già sostenuto per l'articolo.

pdf 2910 pagine in formato A4

40,00 €