Tutela della proprietà intellettuale: la domanda di intervento

Resta ancora da considerare l’aspetto delle modalità di prova del diritto: e quindi, mentre il Regolamento fa riferimento al marchio «validamente registrato», in sede di domanda è considerata prova del diritto, anche «la copia della domanda presentata per la registrazione del marchio» o, come indicano le istruzioni per la compilazione della domanda, «qualsiasi mezzo di prova attestante la qualità di autore o di titolare originario».

L’Accordo esclude la tutela del marchio di fatto, in quanto non riconosciuto, né tutelato nella gran parte dei Paesi Membri.

Vale la pena ripercorrere in rapida disamina i passaggi fondamentali della disciplina che regolamenta la domanda di intervento dell’avente... _OMISSIS_ ...utela della proprietà industriale.

Il termine di informazione del richiedente, in precedenza genericamente indicato come di 10/20 giorni, è in realtà più dettagliatamente regolamentato.

L’art. 13 infatti prevede che «lo svincolo è concesso, purché siano espletate tutte le formalità doganali o, se del caso, il blocco è revocato se entro dieci giorni lavorativi dalla ricezione della notifica della sospensione dello svincolo o del blocco, l’ufficio doganale […] non è stato informato che è stata avviata una procedura intesa a determinare se vi sia stata violazione di un diritto di proprietà intellettuale ai sensi della legislazione nazionale […]. In casi giustificati tale termine può essere prorogato al massimo di d... _OMISSIS_ ...orativi».

Se le merci in questione sono invece deperibili, il termine viene automaticamente e senza proroga ridotto a tre giorni.

In caso di accoglimento della domanda, il servizio doganale fissa entro un anno, il periodo in cui devono avvenire gli interventi delle autorità doganali. Il periodo può essere prorogato su richiesta del titolare del diritto. La decisione che accoglie la domanda del titolare del diritto è comunicata immediatamente agli uffici doganali degli Stati interessati.

Qualora la dogana prima facie ritenga ci siano gli estremi di una possibile contraffazione e quindi proceda d’ufficio ex art. 4 del Regolamento, un ristretto termine di tre giorni per notifiche ed avvio della procedura giudiziaria rend... _OMISSIS_ ...a analoga a quella nata su richiesta del privato.

Sebbene fosse in ogni caso intuibile, la Circolare esplicita che titolare del marchio e degli altri diritti assimilati, può essere anche un suo rappresentante (persona fisica o giuridica) o una qualsiasi persona autorizzata all’uso di uno dei diritti stessi (per esempio un licenziatario).

Tra le persone giuridiche autorizzate rientrano anche le società di gestione collettiva, il cui scopo esclusivo, o uno degli scopi principali, è quello di gestire o amministrare diritti d’autore o diritti connessi; invece tra quelle fisiche può esserci un consulente di proprietà industriale o un legale, che hanno ricevuto una procura ad hoc dal titolare o da un suo avente causa.

Il ric... _OMISSIS_ ...stualmente alla presentazione della domanda, deve pure sottoscrivere ex art. 6.1 una dichiarazione d’impegno a corrispondere le spese sostenute a norma del Regolamento per il mantenimento delle merci sotto il controllo doganale, ma è anche previsto che, per non disincentivare le richieste, l’ammontare delle spese amministrative non deve essere sproporzionato al servizio reso. Nessuna spesa è invece dovuta per i servizi doganali resi ex art. 15.

Il richiedente può anche sollecitare la dogana ad effettuare un prelievo di campioni che ritenga utili per agevolare la prosecuzione della procedura. La campionatura è una facoltà attribuita di solito all’ufficio doganale e può assolvere ad una duplice funzione: quella di assicurare il riscontro tra me... _OMISSIS_ ...e merce che si presume contraffatta o usurpativa, indipendentemente dalla loro sorte, una volta immagazzinate e quella di consentire al richiedente una più agevole prospettazione della violazione del diritto al Magistrato.

L’art. 9 del Regolamento 1383/03 però aggiunge anche che, salvi i casi di cui all’art. 11.1 [14], i campioni dovranno restituiti non appena sia conclusa l’analisi tecnica, e se del caso, prima dell’eventuale svincolo delle merci o della revoca del blocco.

Oltre all’interesse del titolare del diritto, vi è anche quello dell’accusato contraffattore di esercitare il proprio diritto di difesa e la tutela dei propri interessi, nonché quello dell’Amministrazione di evitare sprechi di tempo, ... _OMISSIS_ ...e per attività inutili, in quanto non più giustificate da un titolo del richiedente e per tale ragione al titolare è fatto obbligo di comunicare in ogni tempo se il diritto non sia più validamente registrato o sia estinto ex art. 8.1.

Qualora l’Autorità giudiziaria decida di respingere la domanda attorea, tale provvedimento sarà reclamabile, ma, avuto riguardo alla natura dell’istruttoria sulla domanda e all’obbligo di motivazione, le possibilità di un ricorso risultano spesso piuttosto limitate e comunque configurabili in termini sproporzionati, per costi e tempi, all’interesse contingente del titolare del diritto. È molto più facile immaginare che in uno spirito di mutua collaborazione tra interessato e la Pubblica Amministrazione, gl... _OMISSIS_ ...acoli all’accoglimento della domanda possano essere chiariti e superati attraverso colloqui informali.
Nuovo

L’articolo sopra riportato è composto da contenuti tratti da questo prodotto (in formato PDF) acquistabile e scaricabile con pochi click. Attenzione: ove l'articolo contenga NOTE, esse NON sono riportate nell'articolo stesso ma solamente nel prodotto da cui esso è tratto.

pdf 99 pagine in formato A4

30,00 €