Maggiorazioni e indennità aggiuntive spettanti al proprietario coltivatore diretto

INDENNITÀ DI ESPROPRIAZIONE E DI OCCUPAZIONE - MAGGIORAZIONI E INDENNITÀ AGGIUNTIVE - PROPRIETARIO COLTIVATORE DIRETTO Sono invocabili le maggiorazioni ex art. 17 L. n. 865/71 solo nei casi di cessione volontaria, ai sensi dell'art.12 della medesima norma, degli immobili in espropriazione, e di accettazione della indennità provvisoria offerta. La mancanza di cessione volontaria e del relativo accordo tra la volontà degli espropriandi e quella dell'autorità espropriante, esclude la possibilità di accoglimento della domanda.

L'art. 37, comma 9 DPR 327/2001, nell'ipotesi di "area edificabile utilizzata a scopi agricoli", attribuisce al solo proprietario coltivatore diretto (ed alle categorie equiparate) "anche una indennità pari al valore agricolo medio corrisponden... _OMISSIS_ ...oltura effettivamente praticato".

Nell’espropriazione ordinaria di terreni agricoli a danno del proprietario coltivatore vi è incompatibilità, tra la “triplicazione “ dell’indennità calcolata a mente dell’art. 45, comma 2, lett d) DPR 327/2001 e l’indennità aggiuntiva prevista dal comma IV° dell'art. 40 del medesimo decreto.

In tema di determinazione dell'indennità di espropriazione, al proprietario coltivatore diretto del fondo espropriato spetta un'indennità aggiuntiva, ex art. 17 della L. 22 ottobre 1971, n. 865, autonoma rispetto all'indennità di espropriazione, caratterizzata da una funzione compensativa del sacrificio sopportato a causa della definitiva perdita del terreno su cui egli ha esercitato l'attivit... _OMISSIS_ ...F|
Per stabilire se al titolare di un'attività agrituristica spetti o meno la speciale indennità prevista dall'articolo 40.4 del TUEs, che non annovera tra gli aventi diritto i soggetti che esercitano attività diverse da quella agricola, occorre accertare se essa abbia natura sostanzialmente agricola e non para/alberghiera. A tal fine, la verifica della sua connessione con l'attività agricola non può esaurirsi nell'accertamento dell'utilizzo prevalente di materie prime ottenute dalla coltivazione del fondo, ma va piuttosto compiuta avuto riguardo all'uso, nel suo esercizio, di attrezzature e di ulteriori risorse dell'azienda che sono normalmente impiegate nell'attività agricola.

L'indennità aggiuntiva è riconosciuta dal D.P.R. n. 327 del 2001, art. 40, comma ... _OMISSIS_ ...stanza, prevedeva già la L. n. 865 del 1971, art. 15) in favore del proprietario imprenditore agricolo espropriato ed è commisurata al valore agricolo medio corrispondente alle colture effettivamente praticate, e non può essere giammai rapportata ai profitti non realizzati.

L'espropriazione per pubblica utilità di un fondo che, al momento dell'ablazione, risulta occupato sine titulo, fa sorgere in capo al proprietario il diritto al risarcimento del danno nei confronti dell'occupante, in misura pari alle ulteriori indennità che avrebbe percepito se, al momento dell'espropriazione, fosse risultato coltivatore diretto del proprio fondo.

In ragione della natura aggiuntiva dell'indennità spettante al proprietario coltivatore diretto, volta a ristorare un pre... _OMISSIS_ ...ore, comunque annoverabile fra le conseguenze del procedimento ablativo, la stessa non va detratta da quella di espropriazione, non potendo escludersi che, in presenza della necessità di tener conto della particolare posizione del coltivatore espropriato, l'espropriante possa andare incontro ad esborsi - preventivamente valutabili - complessivamente superiori al valore di mercato del bene ablato, senza che ciò costituisca violazione del limite previsto dall'art. 42 Cost.

La qualifica di coltivatore diretto deve essere fornita in concreto in relazione alle necessità colturali del fondo.

INDENNITÀ DI ESPROPRIAZIONE E DI OCCUPAZIONE - MAGGIORAZIONI E INDENNITÀ AGGIUNTIVE - PROPRIETARIO COLTIVATORE DIRETTO - AREE EDIFICABILI In ipotesi di area edificabil... _OMISSIS_ ...aggiuntiva prevista a favore del proprietario coltivatore diretto è stata prevista soltanto dall'art. 37, comma 9 del D.P.R. n. 327 del 2001; per i procedimenti ante testo unico soltanto per le aree agricole e per quelle che non sono classificate come edificabili si applicano le norme di cui al titolo 2^ della L. n. 865 del 1971, tra le quali è incluso l'art. 17.

In ipotesi di area edificabile, l'indennità aggiuntiva prevista a favore del proprietario coltivatore diretto è stata prevista soltanto dall'art. 37, comma 9 del D.P.R. n. 327 del 2001; per i procedimenti ante testo unico soltanto per le aree agricole e per quelle che non sono classificate come edificabili si applicano le norme di cui al titolo 2^ della L. n. 865 del 1971, tra le quali è incluso l'art. 17... _OMISSIS_ ...l modificare con la L. n. 244 del 2007, l'art. 37 del D.P.R. n. 327 del 2001, nel senso di prevedere la determinazione dell'indennità di espropriazione in misura pari al valore venale del bene, il legislatore ha lasciato inalterato il comma 9, il cui tenore letterale ("spetta anche un'indennità pari al valore agricolo medio"), non consente dubbi sulla natura "aggiuntiva" dell'indennità in esame da porsi a carico dell'espropriante.

INDENNITÀ DI ESPROPRIAZIONE E DI OCCUPAZIONE - MAGGIORAZIONI E INDENNITÀ AGGIUNTIVE - PROPRIETARIO COLTIVATORE DIRETTO - ESIGIBILITÀ L'indennità aggiuntiva per il proprietario coltivatore diretto incontra un limite temporale per la sua richiesta nel termine di decadenza di cui della menzionata L. n. 865 del 1971, art. 19.

A... _OMISSIS_ ...si in cui non venga raggiunto alcun accordo con l'espropriante, al proprietario coltivatore diretto, così come agli altri soggetti indicati della L. n. 865 del 1971, art. 17, comma 2, spetta comunque, l'indennità aggiuntiva per la perdita del terreno su cui egli esercitava la propria attività lavorativa agricola, in conformità, del resto, alla funzione della predetta indennità, compensativa del sacrificio sopportato dall'avente diritto, e all'autonomia della stessa, per la quale essa prescinde dalle modalità con cui il proprietario ha perduto la titolarità del fondo.

La domanda avente ad oggetto l'indennità aggiuntiva di cui della L. n. 865 del 1971, art. 17, da parte del proprietario coltivatore del fondo, diversamente da quanto accade o può accadere per t... _OMISSIS_ ...soggetti che hanno titolo a richiedere quell'emolumento, non può essere richiesta separatamente da quella relativa alla perdita del bene, risolvendosi essa - in tali casi - in una modalità di calcolo della somma complessivamente dovuta dall'espropriante a colui che venga privato del suo diritto reale in uno con l'attività di coltivatore del fondo, somma che perciò deve essere calcolata accrescendo l'ammontare della perdita del cespite di base con l'indennità aggiuntiva del coltivatore, a ristoro della perdita complessiva, in un unico e non frazionabile giudizio di stima.

INDENNITÀ DI ESPROPRIAZIONE E DI OCCUPAZIONE - MAGGIORAZIONI E INDENNITÀ AGGIUNTIVE - PROPRIETARIO COLTIVATORE DIRETTO - NATURA L'indennità aggiuntiva per il proprietario coltivatore diretto ha... _OMISSIS_ ...iparatrice autonoma rispetto all'indennità di esproprio posta a tutela di diritti costituzionali, quale quello al lavoro, diversi da quello di proprietà...


...continua.  Qui sono visibili 8000 su 24142 caratteri complessivi dell'articolo.

Il presente articolo è un'aggregazione di sintesi giurisprudenziali estrapolate da un nostro codice o repertorio. Il cliente può acquistare - quando superiore a una certa lunghezza - il semplice articolo così come appare in questa pagina, senza gli omissis e senza la limitazione quantitativa. Tuttavia, nel caso occorrano informazioni più complete, si invita ad acquistare il codice o repertorio, dove le sintesi qui visibili sono associate agli estremi e agli estratti originali delle sentenze a cui si riferiscono (vedasi il sampler del prodotto).

Acquista per soli 6,00 € l'articolo, che ti verrà inviato via mail e che potrai scaricarti dalla tua area privata nella sua interezza e senza omissis.

Acquista articolo
Nuovo

L’articolo sopra riportato è composto da contenuti tratti da questo prodotto (in formato PDF) acquistabile e scaricabile con pochi click. Attenzione: ove l'articolo contenga NOTE, per motivi tecnici esse NON sono riportate nell'articolo stesso ma solamente nel prodotto da cui esso è tratto. Pertanto se si pensa di avere necessità di un testo completo di note, si invita a comprare direttamente il prodotto. Si ricorda comunque che in caso di acquisto successivo del prodotto, dal costo dello stesso verrà scontato il costo già sostenuto per l'articolo.

pdf 2910 pagine in formato A4

40,00 €