Indennità di espropriazione e occupazione per cave e giacimenti nel sottosuolo

INDENNITÀ DI ESPROPRIAZIONE E DI OCCUPAZIONE - INDENNITÀ DI OCCUPAZIONE - CAVA

Nell'indennità per le cave non è configurabile l'indennità di occupazione, essendo il mancato reddito parte integrante del calcolo dell'indennità di esproprio.

Non essendo configurabile la produzione di reddito in periodi e per causa diversi dall’utilizzo della cava, i quali già concorrono a determinare l'indennità di esproprio, è da escludere un ulteriore indennizzo a titolo di indennità di occupazione legittima.

Qualora la valutazione di un immobile contenente una cava o un giacimento sia stata compiuta in base al reddito prodotto e producibile sino all'estinzione del rapporto o all'esaurimento (materiale od economico), non sussistono perdite ul... _OMISSIS_ ...zzabili neppure nel tempo e non è quindi configurabile neanche quello a conseguire l'indennità di occupazione temporanea, avendo questa proprio la funzione di indennizzare l'espropriato della privazione del godimento del bene oggetto del procedimento di esproprio e della mancata percezione dei frutti per tutta la durata della sua indisponibilità da parte del proprietario.

Quando oggetto dell'espropriazione siano terreni destinati a cava, la liquidazione del valore venale con riferimento al valore dei materiali estraibili fino al suo esaurimento non consentono, a pena di una ingiustificata duplicazione, un ulteriore indennizzo a titolo di indennità di occupazione legittima,con la funzione di indennizzare l'espropriato della privazione del godimento.

... _OMISSIS_ ...eno sia utilizzato come cava e l'indennità di espropriazione sia parametrata al valore dell'intero materiale estraibile, nessun'altra indennità può essere attribuita al proprietario, altrimenti conseguendosi l'effetto di duplicare in tutto o in parte il valore suddetto; neppure l'indennità di occupazione può essere determinata in base al valore del suolo, avendo lo stesso proprietario privilegiato quello più vantaggioso del valore dei prodotti della cava, altrimenti liquidandosi due distinte indennità per lo stesso immobile.

Quando oggetto dell'espropriazione siano terreni destinati a cava - e quindi entità fruibili direttamente in termini di appropriazione materiale, non reversibile nè rinnovabile, in un contesto che sfugge alla logica che presiede alla valu... _OMISSIS_ ...ree, distinguendole tra suoli agricoli e suoli edificatori - la determinazione della relativa indennità richiede il riferimento alla L. n. 2359 del 1865, art. 39, e, quindi, al valore venale del bene. In tale prospettiva l'indennità di espropriazione va ragguagliata al parametro del materiale complessivamente estraibile dalla cava sino al suo esaurimento materiale o economico. E' chiaro, quindi, che un tale criterio di liquidazione dell'indennità di espropriazione non lascia spazio per la liquidazione di una indennità di occupazione, con la funzione di indennizzare l'espropriato della privazione del godimento del bene oggetto del procedimento di esproprio e della mancata percezione dei frutti durante l'occupazione medesima.

L'eventuale godimento della cava no... _OMISSIS_ ...lterata la consistenza, ma la esaurisce parzialmente, diminuendone il valore venale ai fini dell'indennità di espropriazione. Ne consegue che la liquidazione del valore venale con riferimento al valore dei materiali estraibili e l'inconfigurabilità di un reddito in periodi e per causa ulteriori rispetto a quelli già considerati non consentono, a pena di una ingiustificata duplicazione, un ulteriore indennizzo a titolo di indennità di occupazione legittima.

In tema di determinazione dell'indennità di esproprio di un terreno destinato a cava occorre fare riferimento alla L. 25 giugno 1865, n. 2359, art. 39, e, pertanto, al valore venale del bene che, nella specie, va ragguagliato al parametro del materiale complessivamente estraibile dalla cava sino al suo esaur... _OMISSIS_ ...i di criterio omnicomprensivo, che non è compatibile con la liquidazione, in favore dell'espropriato, di una ulteriore indennità per l'occupazione della cava, con la funzione di indennizzarlo della privazione del godimento del bene oggetto del procedimento di esproprio e della mancata percezione dei frutti nel corso dell'occupazione medesima, in quanto si tradurrebbe in una ingiustificata duplicazione della medesima indennità di espropriazione.

In ipotesi di terreno destinato a cava indennizzato secondo il criterio dell'attività estrattiva, nulla spetta a titolo di indennità di occupazione che, in caso fosse riconosciuta, costituirebbe una duplicazione dell'indennizzo; il mancato sfruttamento della cava è già valutato nella liquidazione della indennità di espr... _OMISSIS_ ...tti, il reddito prodotto e producibile sino all'estinzione del rapporto od all'esaurimento (materiale ed economico), della cava rappresenta l'indennità di espropriazione, è di tutta evidenza che l'attribuzione del controvalore del reddito mancato negli anni di occupazione legittima sarebbe indebita duplicazione del ristoro.

INDENNITÀ DI ESPROPRIAZIONE E DI OCCUPAZIONE - SOTTOSUOLO: CAVE E GIACIMENTI

Se è esatto che non è necessaria l'autorizzazione all'esercizio perché un'area che abbia nel suo sottosuolo materiali inerti da sfruttare sia definita cava anche ai fini della espropriazione, ancor più ciò rileva per valutare il terreno oggetto di causa, in quanto l'indennità di espropriazione deve in ogni caso ragguagliarsi ai valori di mercato del... _OMISSIS_ ...opriato, considerando le capacità estrattive e commerciali e industriali del bene oggetto di esproprio.

Ai fini della determinazione dell'indennità di espropriazione di immobile già interessato dalla perforazione di un pozzo per la ricerca di idrocarburi, occorre verificare (se del caso alla luce, per possibile analogia, con i principi affermati in tema di esproprio di cave attive), se il bene espropriato costituisse o meno, in epoca antecedente alla vicenda ablativa, un giacimento aperto e coltivato, esaminando la possibile rilevanza ai fini indennitari della sua produttività e delle rendite pregresse o future, legittimamente correlate o correlabili al suo sfruttamento, in ipotesi pregiudicate dall'ablazione.

L'indennità di esproprio deve tene... _OMISSIS_ ...capacità estrattive e commerciali e industriali del bene oggetto di esproprio, con incidenza sul valore di mercato di esso, da accertare anche in ragione delle caratteristiche fisiche di esso e della sua natura come in concreto individuata.

Un giacimento di sabbia e ghiaia nel sottosuolo del fondo espropriato può essere considerato suscettibile di autonomo indennizzo, stante la necessità di tenere conto delle capacità estrattive del fondo, a condizione che: 1) il terreno sia suscettibile di ottenere tutti i permessi/licenze/autorizzazioni/nulla osta necessari per legge per lo sfruttamento del giacimento ivi presente e lo stabilimento in loco di una cava; 2) il terreno sia concretamente adibibile a cava, sussistendo i requisiti strutturali e spaziali per lo sv... _OMISSIS_ ...curezza e conformemente alla legge di tale tipo di attività; 3) siano stimati i guadagni verosimilmente realizzabili da un'attività estrattiva di questo tipo, al netto delle spese di avviamento, produzione e amministrative, distinguendo ove la cava sia ubicabile sull'intero terreno o solo sulla posizione ablata.

La cava, pur in mancanza di autorizzazione all'ese...


...continua.  Qui sono visibili 8000 su 25569 caratteri complessivi dell'articolo.

Il presente articolo è un'aggregazione di sintesi giurisprudenziali estrapolate da un nostro codice o repertorio. Il cliente può acquistare - quando superiore a una certa lunghezza - il semplice articolo così come appare in questa pagina, senza gli omissis e senza la limitazione quantitativa. Tuttavia, nel caso occorrano informazioni più complete, si invita ad acquistare il codice o repertorio, dove le sintesi qui visibili sono associate agli estremi e agli estratti originali delle sentenze a cui si riferiscono (vedasi il sampler del prodotto).

Acquista per soli 7,00 € l'articolo, che ti verrà inviato via mail e che potrai scaricarti dalla tua area privata nella sua interezza e senza omissis.

Acquista articolo
Nuovo

L’articolo sopra riportato è composto da contenuti tratti da questo prodotto (in formato PDF) acquistabile e scaricabile con pochi click. Attenzione: ove l'articolo contenga NOTE, per motivi tecnici esse NON sono riportate nell'articolo stesso ma solamente nel prodotto da cui esso è tratto. Pertanto se si pensa di avere necessità di un testo completo di note, si invita a comprare direttamente il prodotto. Si ricorda comunque che in caso di acquisto successivo del prodotto, dal costo dello stesso verrà scontato il costo già sostenuto per l'articolo.

pdf 2080 pagine in formato A4

40,00 €