Potere di requisizione per beni privati per necessità pubblica

PROCEDURE ATIPICHE O ALTERNATIVE --> ORDINANZE CONTINGIBILI E URGENTI --> REQUISIZIONE

Il potere prefettizio di requisizione ha natura eccezionale ed è finalizzato alla cura degli interessi generali non altrimenti tutelabili, giustificato da ragioni di urgenza in presenza di situazioni inaspettate, improvvise e imprevedibili, intese come impossibilità di utilizzare i rimedi ordinari previsti dall'ordinamento.

È illegittima l'ordinanza prefettizia di requisizione di un bene in precedenza locato alla P.A. rispetto al quale sia scaduto il contratto di locazione e la P.A. non abbia provveduto a svolgere diligentemente le trattative per il rinnovo.

L’art. 7 della legge sul contenzioso amministrativo ha la funzione di comple... _OMISSIS_ ... legislativo nella materia delle requisizioni riferendosi all’adozione di atti di disposizione della proprietà privata immobiliare e mobiliare quando urgenti necessità di interesse pubblico lo richiedono.

La norma di cui all'art. 7 della L. n. 2248/1865, all. E, in cui trova fondamento il potere di requisizione di beni privati per grave necessità pubblica, introduce un potere derogatorio, rispetto ai principi dell’ordinamento giuridico ed oggi anche della stessa Costituzione, avente, quale indefettibile presupposto, l'esistenza di un'esigenza straordinaria ed imprevedibile, cui sia impossibile fare fronte mediante gli ordinari procedimenti.

Il potere di requisizione spetta al prefetto ed è esercitatile dal sindaco solo in presenza di... _OMISSIS_ ...tivi di assoluta necessità e urgenza, tali da non consentire l'intervento del primo.

Le conseguenze di un provvedimento emesso dal sindaco, ai sensi dell'art. 7 della L. n. 2248/1865, all. E, al di là delle ipotesi che consentono al medesimo di sostituirsi al prefetto nell'esercizio del potere di requisizione, non possono che ricadere sull'ente locale, il quale, tra l'altro, di norma, si fa anche carico del pagamento dell'indennità di requisizione provvedendo alla relativa liquidazione.

Il potere di requisizione ex art. 7 della legge n. 2248/1865, all. E, richiede, sul piano oggettivo, che il relativo provvedimento possa essere emanato per il perseguimento di urgenti finalità di pubblico interesse, che talora si realizzano mediante il soddisfaci... _OMISSIS_ ...damentale ed improcrastinabile interesse privato cui corrisponde il sacrificio temporaneo della propria privata, ritenuto, nella ponderazione degli interessi privati contrapposti, inevitabilmente recessivo.

Il ricorso allo strumento della requisizione è utilizzabili per fronteggiare una situazione caratterizzata dall’emergenza; in difetto è lecito fare ricorso ai soli ordinari strumenti ordinamentali.

E' da escludersi il ricorso allo strumento della requisizione nei casi in cui le situazioni di carenza abitativa sussistono da diverso tempo, o qualora si voglia provvedere alla sistemazione di famiglie rimaste senza tetto in conseguenza di sfratto, o quando la situazione di emergenza sia rivolta a ovviare all'inerzia, protrattasi nel tem... _OMISSIS_ ...a amministrazione pubblica, la quale, con la requisizione di alloggi, intende invece ovviare a endemiche carenze abitative.

Il sindaco, quale ufficiale del Governo, può adottare provvedimenti contingibili e urgenti quali la requisizione solo “in materia di sanità ed igiene, edilizia e polizia locale”, nella prevenzione e nell’eliminazione di “gravi pericoli che minacciano l'incolumità dei cittadini”, ai sensi dell'art. 38 comma 2 della L. 142/1990.

Il sindaco può adottare provvedimenti di requisizione di beni privati per grave necessità pubblica - ai sensi dell’art. 7 della l. n. 2248/1865, all. E - solo se sono presenti eccezionali motivi di assoluta necessità e urgenza tali da non consentire l'intervento del... _OMISSIS_ ...he non si verifica, come nella fattispecie, per rimediare a situazioni di carenza abitativa che sussistono da diverso tempo, o qualora si voglia provvedere alla sistemazione di famiglie rimaste senza tetto in conseguenza di sfratto, o quando la situazione di emergenza sia rivolta a ovviare all'inerzia, protrattasi nel tempo, della stessa amministrazione pubblica.

Il provvedimento di requisizione in uso della proprietà privata è, per sua natura, un atto avente carattere di straordinarietà. E’ adottato in base a contingenze affrontabili soltanto con misure eccezionali, per la salvaguardia di interessi generali non altrimenti tutelabili: per questo si rende indispensabile la fissazione di un termine che limiti nel tempo la sottrazione al proprietario delle ... _OMISSIS_ ...mento dell'immobile.

L’ordinanza ai sensi dell’art. 50 Decr. Leg.vo 267/2000 e dell’art. 13 Decr. Leg.vo 22/1997, con la quale il Sindaco, sul presupposto del verificarsi di una situazione di grave, eccezionale ed urgente necessità di tutela della salute pubblica nonché di quella ambientale, dispone l’utilizzo temporaneo di area privata come sito di stoccaggio provvisorio dei rifiuti solidi urbani cittadini, nelle more di un loro successivo smaltimento, ha il contenuto di una requisizione, poiché finalizzato ad consentire un uso temporaneo della proprietà dell’odierno ricorrente.

Il potere di requisizione discende dall’art. 2 del R.D. 773/1931 e dall’art. 7 della L. n. 2248/1865.

PROCEDURE... _OMISSIS_ ...ERNATIVE --> ORDINANZE CONTINGIBILI E URGENTI --> REQUISIZIONE --> COMPETENZA

In relazione all'attività di requisizione di immobili, posta in essere dal Sindaco su delega del Commissario straordinario di Governo per le zone colpite dal sisma del 1980, D.L. n. 76 del 1980, art. 3 conv. con modificazioni, nella L. n. 874 del 1980, delega da ritenersi interorganica, l'Amministrazione che procede alla requisizione acquista la disponibilità dell'immobile sottraendola al proprietario o titolare di altro diritto sullo stesso, e quindi si fa carico, nella normalità dei casi, della custodia e della detenzione, sulla stessa gravando gli oneri economici conseguenti alla requisizione sia che si tratti di corresponsione dell'indennità di requisizione che di danni ... _OMISSIS_ ...attività illecita o arbitraria, salvo l'accertamento, riservato al giudice del merito, sul se e quali obblighi siano residuati a carico del soggetto passivo della requisizione in forza delle speciali previsioni della normativa e del concreto provvedimento amministrativo da cui origina la singola requisizione.

PROCEDURE ATIPICHE O ALTERNATIVE --> ORDINANZE CONTINGIBILI E URGENTI --> REQUISIZIONE --> RAPPORTO CON L'ESPROPRIAZIONE

La norma di cui all’art. 6 della L. 18 aprile 1984 n. 80, intendeva imporre l’espropriazione solo ed esclusivamente delle aree che erano già state, a suo tempo, occupate d’urgenza, ed escludere la facoltà di espropriare ulteriori e differenti aree; in sostanza voleva semplicemente imporre la coe... _OMISSIS_ ...cedure espropriative con la precedente azione amministrativa d’urgenza.

In base all'art. 6 della L. n.80/1984 non era necessaria alcuna particolare istruttoria e neppure una specifica motivazione della necessità di procedere all’espropriazione delle aree già occupate in precedenza.

Le precedenti destinazioni urbanistiche non avevano alcun rilievo ostativo all’adozione dei provvedimenti di espropriazione delle aree occupate ex L. n. 80/1984, per il principio dell’irrilevanza delle prescr...


...continua.  Qui sono visibili 8000 su 20112 caratteri complessivi dell'articolo.

Il presente articolo è un'aggregazione di sintesi giurisprudenziali estrapolate da un nostro codice o repertorio. Il cliente può acquistare - quando superiore a una certa lunghezza - il semplice articolo così come appare in questa pagina, senza gli omissis e senza la limitazione quantitativa. Tuttavia, nel caso occorrano informazioni più complete, si invita ad acquistare il codice o repertorio, dove le sintesi qui visibili sono associate agli estremi e agli estratti originali delle sentenze a cui si riferiscono (vedasi il sampler del prodotto).

Acquista per soli 3,00 € l'articolo, che ti verrà inviato via mail e che potrai scaricarti dalla tua area privata nella sua interezza e senza omissis.

Acquista articolo