Istruttoria e motivazione delle ordinanze contingibili e urgenti

PROCEDURE ATIPICHE O ALTERNATIVE --> ORDINANZE CONTINGIBILI E URGENTI --> ISTRUTTORIA E MOTIVAZIONE

La spendita dei poteri conferiti al Sindaco dall’art. 54 T.U.E.L. non richiede l’indicazione delle specifiche circostanze integranti l’emergenza sanitaria ovvero le ragioni di igiene pubblica locale, bensì, più semplicemente, la puntuale, analitica e documentata descrizione (nello stesso provvedimento o negli atti richiamati ob relationem) della situazione di fatto e la motivata assunzione - all’esito di un iter argomentativo privo di salti logici, illazioni o travisamenti - della potenziale, pur se ontologicamente indistinta, pericolosità della medesima.

E' onere del ricorrente che contesta la legittimità dell... _OMISSIS_ ...ingibile ed urgente dimostrare che il bene interessato (nella specie, una fognatura che corre lungo la strada) è di proprietà pubblica.

I presupposti dell’intervento straordinario sotteso alle ordinanze d’urgenza devono essere oggetto di inequivoca individuazione e verificazione nella loro esistenza così come chiara deve risultare la connessione tra l’esercizio del potere e l’esigenza di fronteggiare situazioni di pericolo per l’incolumità.

Il potere di ordinanza contingibile e urgente presuppone necessariamente situazioni non tipizzate dalla legge di pericolo effettivo, la cui sussistenza deve essere suffragata da istruttoria adeguata e congrua motivazione, ed in ragione delle quali si giustifica la deviazio... _OMISSIS_ ...o di tipicità degli atti amministrativi e la possibilità di derogare alla disciplina vigente, stante la configurazione residuale, quasi di chiusura, di tale tipologia provvedimentale.

L'art. 54 del d.lvo 18.8.2000, n. 267, contempla delle forme che consentono una rapida ed adeguata interlocuzione tra tutti i soggetti interessati, così da poter porre ciascuno nella condizione di agire tempestivamente, ovvero di sopportare le conseguenze dell’eventuale inazione.

La situazione di effettivo pericolo di danno grave ed imminente per l'incolumità pubblica, non fronteggiabile con gli ordinari strumenti di amministrazione attiva, deve emergere da approfondita istruttoria.

La circostanza che, in relazione ad un evento potenzial... _OMISSIS_ ...o per l’igiene e la salute pubblica come la tracimazione di acque nere miste a meteoriche, la P.A. non si sia da subito attivata con lo strumento extra ordinem, ma abbia aspettato mesi, per poi avviare un distinto procedimento, avente tutt’altri fini, e solo in corso di svolgimento di tale procedimento abbia deciso di ricorrere al potere di cui agli artt. 50 e 54 T.U.E.L., evidenzia un uso illegittimo di siffatto potere.

È illegittima l'ordinanza contingibile e urgente nel caso in cui l'amministrazione non abbia condotto accertamenti istruttori idonei a comprovare la effettiva sussistenza dei presupposti per la sua adozione, rimanendo non dimostrata la ricorrenza effettiva di pericolo per la pubblica incolumità.

Ricorrono eccesso di ... _OMISSIS_ ...o di istruttoria laddove, mediante ordinanza contingibile e urgente, si vada di contrario avviso rispetto ad una sentenza da eseguire.

E' illegittima l’ordinanza contingibile e urgente che non contiene alcun puntuale riferimento a fatti che potrebbero concretare la necessaria situazione di eccezionalità.

La peculiare natura delle ordinanze contingibili ed urgenti se da una parte permette, in conseguenza della straordinarietà dell’esercizio del potere, che l’accertamento della situazione presupposta possa prescindere dalla necessità di integrare l’acquisizione degli elementi istruttori e di effettuare i conseguenti confronti propri del procedimento ordinario, rende, al contempo, più stringente la verifica di quelli già i... _OMISSIS_ ...’amministrazione, i quali vanno rigorosamente valutati, al fine di individuare l' emergenza della situazione presupposta, l'idoneità delle misure atte a fronteggiarla nonché il soggetto onerato.

La sommarietà degli accertamenti che precedono l’emissione di un’ordinanza sindacale contingibile ed urgente non può riguardare il quadro giuridico di riferimento, che deve essere sempre approfonditamente conosciuto dall’Amministrazione, anche nei casi che richiedano un immediato intervento, tenuto conto che i tempi pur brevi imposti dall’esigenza di provvedere non la esonerano dall’attenta considerazione di tutte le circostanze comunque apprese nel corso dell’istruttoria espletata.