Effetti dell'annullamento della dichiarazione di pubblica utilità

GIUDIZIO --> ANNULLAMENTO --> PUBBLICA UTILITÀ --> EFFETTI

La dichiarazione di p.u. deve ritenersi irrimediabilmente viziata per l’omessa comunicazione dell’avvio del relativo procedimento; vizio che travolge tutti i successivi atti del procedimento di espropriazione.

L’annullamento di atti inerenti la procedura di espropriazione per pubblica utilità comporta, quale effetto ripristinatorio del giudicato in termini di adeguamento dello stato di fatto a quello di diritto, la restituzione del bene oggetto di ablazione previa riduzione in pristino nonché l’obbligo di risarcire il danno da illegittimo spossessamento.

Il completamento della procedura espropriativa dopo l'annullamento della dichiarazione ... _OMISSIS_ ...lità è irrilevante poiché gli atti successivi devono ritenersi emessi in carenza di potere ed il giudice ordinario può disapplicarli in quanto illegittimi.

L’avvenuta caducazione dell’atto contenente la dichiarazione di pubblica utilità rende l’occupazione dell’area privata inefficace e sine titulo, con la conseguenza che l’acquisizione del bene per la realizzazione dell’opera pubblica deve considerarsi come priva di un valido titolo ablativo e la sua detenzione va valutata alla stregua di un illecito permanente.

Deve ritenersi che il giudicato di annullamento della dichiarazione di pubblica utilità, sia un giudicato solo formale e non sostanziale, qualora la dichiarazione di pubblica utilità sia è stata annul... _OMISSIS_ ...ione e falsa applicazione degli artt. 7 e 8 della L. n. 241/90, in riferimento all'obbligo di dare preventiva comunicazione dell'avvio del procedimento, al fine di garantire la partecipazione dei soggetti destinati a subire l'espropriazione e, quindi, solo per violazione di vizi procedimentali e, conseguentemente, l’Amministrazione possa conformarsi alla sentenza riesercitando il potere.

A seguito dell’annullamento in sede giurisdizionale, l’intervenuta dichiarazione di pubblica utilità perde efficacia con effetto ex tunc e deve considerarsi come mai intervenuta.

Il sopravvenuto annullamento giurisdizionale della dichiarazione di pubblica utilità e del decreto di occupazione comporta, per un verso, che nessun effetto può esser... _OMISSIS_ ...ai suddetti provvedimenti invalidi, fin dal momento del venire in essere di ciascuno. E, per altro verso, che esso ha posto nel nulla l'intero effetto-vicenda espropriativa a cominciare quindi dalla dichiarazione di p.u. caducata, rendendo l'apprensione-detenzione del bene fin dall'origine abusiva.

Intervenuto l’annullamento di tutti gli atti della procedura espropriativa ivi compresa la dichiarazione di pubblica utilità, l’Amministrazione non ha più titolo all’occupazione dei suoli con conseguente obbligo alla restituzione, previa riduzione in pristino delle opere illegittimamente realizzate.

L’illegittimità del primo atto del procedimento dichiarativo della pubblica utilità per violazione dell’art. 7 della legge... _OMISSIS_ ...si estende evidentemente a tutti gli ulteriori atti della procedura, ivi compreso il provvedimento di esproprio.

La circostanza che la dichiarazione di pubblica utilità sia stata annullata in sede giurisdizionale e, pertanto, travolta con efficacia retroattiva, priva ab origine il decreto di espropriazione di un presupposto necessario per la sua emanazione. E' conseguentemente fondata la censura con la quale è dedotta l'illegittimità del decreto di espropriazione per mancanza di un presupposto fondamentale.

L’illegittimità della dichiarazione di pubblica utilità comporta l’illegittimità anche del successivo decreto di esproprio, emesso in assenza dei necessari presupposti giuridici.

L’illegittimità della dichia... _OMISSIS_ ...lica utilità comporta l’invalidità di tutta la procedura, sia sotto il profilo urbanistico che per i profili inerenti la materiale apprensione delle aree di proprietà dei ricorrenti mediante i decreti di occupazione.

Dall'annullamento della dichiarazione di pubblica utilità consegue anche l'annullamento, per illegittimità derivata, del decreto di esproprio, atteso che la dichiarazione di pubblica utilità costituisce presupposto di legittimità del provvedimento ablatorio finale.

L'annullamento della dichiarazione di pubblica utilità ha effetto caducante rispetto ai successivi atti della procedura espropriativa, aventi contenuto meramente consequenziale.

L’acclarata illegittimità della dichiarazione di pubblica utilità ... _OMISSIS_ ...sivo decreto impositivo della servitù.

Dall'illegittimità della dichiarazione di pubblica utilità discende l’illegittimità del successivo provvedimento di occupazione. Infatti, nel regime previgente al DPR 327/01, «…la dichiarazione di pubblica utilità è l'atto autoritativo che fa emergere il potere pubblicistico in rapporto al bene privato e costituisce al tempo stesso origine funzionale della successiva attività, giuridica e materiale, di utilizzazione dello stesso per scopi pubblici previamente individuati…» (Cons. Stato, AP 30 luglio 2007, n. 9).

La dichiarazione di pubblica utilità è unica e costituisce presupposto sia del decreto di occupazione di urgenza che di quello di espropriazione; essa costituisce, i... _OMISSIS_ ...edimento autonomo, con la conseguenza che il suo annullamento ha portata generale ed incide anche sull’esercizio del potere espropriativo propriamente detto pur quando, sempre con riferimento al medesimo bene, la sua impugnativa ed il suo annullamento siano avvenuti in occasione della contestazione giudiziaria di un decreto di occupazione di urgenza.

L’annullamento della dichiarazione di pubblica utilità travolge tutti gli atti della procedura espropriativa che in essa hanno trovato il presupposto, fino al decreto di esproprio.

L'annullamento in sede giurisdizionale della dichiarazione di pubblica utilità (o degli atti nei quali essa deve ritenersi contemplata in modo implicito, quali le approvazioni di Piani) comporta l'automatica c... _OMISSIS_ ...i effetti del decreto di esproprio nel frattempo emesso, senza alcuna necessità o onere di autonoma e ulteriore impugnazione.

Dall'illegittimità della dichiarazione di pubblica utilità (perché non preceduta da comunicazione di avvio del procedimento), consegue che anche i provvedimenti successivi (nel caso di specie) di proroga dell’efficacia della stessa PU e di occupazione, siano viziati da illegittimità derivata.

Dalla dichiarazione d’illegittimità della dichiarazione di PU deriva l’illegittimità dei successivi provvedimenti di occupazione e di espropriazione.

L’annullamento del provvedimento che contiene la dichiarazione di pubblica utilità travolge automaticamente il decreto d’occupazione d... _OMISSIS_ ... atti del procedimento di aggiudicazione dell’appalto dei lavori da realizzare sull’area interessata, che su di essa si fondano.

Ad una dichiarazione di pubblica utilità illegittima per omessa indicazione dei termini, consegue l’illegittimità della procedura espropriativa che ad essa ha fatto seguito.

L'annullamento della deliberazione di approvazione del p...


...continua.  Qui sono visibili 8000 su 31681 caratteri complessivi dell'articolo.

Il presente articolo è un'aggregazione di sintesi giurisprudenziali estrapolate da un nostro codice o repertorio. Il cliente può acquistare - quando superiore a una certa lunghezza - il semplice articolo così come appare in questa pagina, senza gli omissis e senza la limitazione quantitativa. Tuttavia, nel caso occorrano informazioni più complete, si invita ad acquistare il codice o repertorio, dove le sintesi qui visibili sono associate agli estremi e agli estratti originali delle sentenze a cui si riferiscono (vedasi il sampler del prodotto).

Acquista per soli 4,00 € l'articolo, che ti verrà inviato via mail e che potrai scaricarti dalla tua area privata nella sua interezza e senza omissis.

Acquista articolo