Impugnazione della progettazione dell'opera pubblica

Ammettere che tutti gli aspetti definiti dal preliminare non possano essere più contestati una volta divenuto inoppugnabile, configurerebbe una sorta d'inoppugnabilità a formazione progressiva ove, nell’ambito di una stessa opera pubblica, alcuni aspetti progettuali (quelli riconducibili al preliminare) sarebbero inoppugnabili e altri (quelli introdotti per la prima volta dalla progettazione definitiva) sarebbero oppugnabili; meglio allora conservare il livello di progettazione definitivo come soglia avverso la quale devono concentrarsi tutte le impugnative.

L’approvazione del progetto preliminare di un’opera pubblica non è atto direttamente lesivo e non è dunque autonomamente impugnabile, mentre lo è l’approvazione del progetto definit... _OMISSIS_ ...; contenendo la dichiarazione di pubblica utilità – imprime al bene privato quella particolare qualità o utilità pubblica che lo rende assoggettabile alla procedura espropriativa, sì che solo esso rende attuale l’eventuale lesione derivata da vizi riferibili all’approvazione del progetto preliminare.

GIUDIZIO --> IMPUGNAZIONE --> PROGETTAZIONE --> ELENCO TRIENNALE E AGGIORNAMENTO ANNUALE

La natura del programma triennale delle oo.pp., è da verificare in ragione della sua effettiva lesività; potendo essere realizzato solo attraverso una specifica procedura di attuazione (che inizia con l’approvazione progettuale dell’opera), non è in grado quindi di determinare una immediata lesione della posizione in... _OMISSIS_ ...|
L’inserimento di un’opera pubblica nel programma triennale incide sull’interesse dei privati per il fatto che l’opera stessa fino al momento della sua inclusione nell’atto di programmazione in parola non è realizzabile mentre, successivamente a tale determinazione, ne è doverosa la realizzazione nel triennio secondo l’ordine di priorità del programma approvato e con le disponibilità finanziarie specificamente apprestate. Ne consegue l'immediata lesività del relativo provvedimento.

L'inserimento di un’opera pubblica nel programma triennale incide sull’interesse dei privati per il fatto che l’opera fino al momento della sua inclusione nell’atto di programmazione in parola non era realizzabil... _OMISSIS_ ...ssivamente a tale determinazione, ne è doverosa la realizzazione nel triennio secondo l’ordine di priorità del programma approvato e con le disponibilità finanziarie specificamente apprestate. Detto piano delle opere pubbliche è pertanto immediatamente impugnabile.

L’approvazione del programma triennale delle opere pubbliche e l’inserimento in esso di un’opera pubblica, non sono atti di natura provvedimentale di per sé lesivi delle posizioni dei privati, così come anche l’approvazione di un’opera pubblica, ove l’atto rimanga nella sfera gestionale dell’amministrazione.

Nessuna efficacia immediatamente lesiva può avere l’inserimento dell’opera nel programma delle opere pubbliche... _OMISSIS_ ...ativo studio di fattibilità, posto che il predetto atto ha una natura meramente programmatica.

Non è atto immediatamente lesivo e come tale non è impugnabile, l’atto di approvazione del piano triennale dei lavori pubblici.

GIUDIZIO --> IMPUGNAZIONE --> PROGETTAZIONE --> PROGETTAZIONE DEFINITIVA

La progettazione dell’opera pubblica è suscettibile di essere impugnata e deve essere tempestivamente impugnata, pena la decadenza dalla possibilità di censurare le scelte di localizzazione dell’opera, quando raggiunge il livello del progetto definitivo. Viceversa non può essere avversata l'opera in una fase caratterizzata da mera attività preparatoria e di programmazione dell’opera, in cui la posizione del ... _OMISSIS_ ...n è ancora tutelata dall’ordinamento, in ragione della assenza di un interesse concreto e attuale a censurare la scelta tecnica a uno stadio così precoce.

Ogni doglianza inerente alle caratteristiche tecniche del progetto definitivo dell’opera pubblica deve farsi valere tempestivamente, impugnando la relativa delibera di approvazione.

L’adozione del progetto definitivo, proprio in quanto espressamente contenente la dichiarazione di pubblica utilità, non può che essere qualificato come atto immediatamente e direttamente lesivo della posizione giuridica dei proprietari, dovendogli essere riconosciuto l’effetto di affievolimento del diritto di proprietà ad interesse legittimo; ne consegue per i proprietari l'onere di... _OMISSIS_ ...gnazione.

La finale ed immediata lesività discende dall'approvazione del progetto definitivo di opera pubblica, siccome idoneo a concretare dichiarazione di pubblica utilità delle aree ablate.

E’ solo con l'approvazione del progetto definitivo che può assumere attualità l'eventuale lesione di una situazione giuridica, già derivante da autonomi vizi propri dell'approvazione del progetto preliminare, la cui impugnazione è di per sé inammissibile.

GIUDIZIO --> IMPUGNAZIONE --> PROGETTAZIONE --> PROGETTAZIONE DEFINITIVA --> ADOZIONE E/O APPROVAZIONE

E' solo dal momento dell’approvazione del progetto definitivo che si concretizza l’interesse all’impugnazione del progetto; è infatti ... _OMISSIS_ ...getto definitivo che l’opera pubblica assume una stabile connotazione che consente di valutare appieno i profili di interferenza, e quindi di lesività.

In ipotesi di atti pluristrutturati a complessità ineguale, ove ad una prima fase di adozione segue la successiva approvazione da parte dell’ente di dimensioni maggiori (nel caso di specie adozione da parte del Comune ed approvazione da parte della Provincia del progetto definitivo), l'omessa impugnazione del provvedimento di approvazione non determina alcuna preclusione all'ammissibilità né determina l'improcedibilità del ricorso proposto contro la delibera di adozione.

GIUDIZIO --> IMPUGNAZIONE --> PROGETTAZIONE --> PROGETTAZIONE PRELIMINARE

Se è vero che per... _OMISSIS_ ...sprudenza l’atto di approvazione del progetto preliminare di un’opera pubblica non è autonomamente impugnabile, poiché soltanto il progetto definitivo è immediatamente lesivo della posizione giuridica privata e rende attuale l’eventuale lesione già derivante da vizi propri riferibili all’approvazione del progetto preliminare, a tale regola si fa però eccezione nel caso in cui dalla fase di progettazione preliminare scaturiscano effetti ulteriori rispetto a quelli meramente interni alla sequenza procedimentale di progettazione: in particolare, nella giurisprudenza di merito è citata l’ipotesi in cui all’approvazione del progetto preliminare si accompagni l’adozione di variante allo strumento urbanistico, allorché le opere non risultin... _OMISSIS_ ... previsioni dello strumento urbanistico relative all’area di localizzazione (cfr. art. 19 del d.P.R. nr. 327 del 2001).

Laddove la delibera di approvazione del progetto preliminare con contestuale variante urbanistica introduca anche una previsione di vincolo espropriativo, vi è non già una facoltà ma un onere d'immediata impugnazione, non potendo in seguito più contest...


...continua.  Qui sono visibili 8000 su 20252 caratteri complessivi dell'articolo.

Il presente articolo è un'aggregazione di sintesi giurisprudenziali estrapolate da un nostro codice o repertorio. Il cliente può acquistare - quando superiore a una certa lunghezza - il semplice articolo così come appare in questa pagina, senza gli omissis e senza la limitazione quantitativa. Tuttavia, nel caso occorrano informazioni più complete, si invita ad acquistare il codice o repertorio, dove le sintesi qui visibili sono associate agli estremi e agli estratti originali delle sentenze a cui si riferiscono (vedasi il sampler del prodotto).

Acquista per soli 3,00 € l'articolo, che ti verrà inviato via mail e che potrai scaricarti dalla tua area privata nella sua interezza e senza omissis.

Acquista articolo