Carrello
Carrello vuoto

soprassuoli, cave

 

TEMI degli articoli



Indennità di espropriazione: soprassuoli
In sede di valutazione del soprassuolo può essere privilegiato il criterio tecnico che, tenuto conto dell'età della coltivazione, privilegia il criterio dei costi passati (consistente nel capitalizzare i costi già sostenuti e gli ammortamenti dall'inizio del ciclo produttivo fino all'esproprio), rispetto al metodo dei costi futuri.

Indennità di espropriazione: aree edificate
L'espropriazione del fabbricato va indennizzata secondo il valore di mercato dello stesso, estensibile al disfacimento materiale dello stesso per esigenze connesse alla realizzazione dell'opera pubblica.

Indennità di esproprio per le cave
Ai fini della determinazione dell'indennità di espropriazione di immobile già interessato dalla perforazione di un pozzo per la ricerca di idrocarburi, occorre verificare (se del caso alla luce, per possibile analogia, con i principi affermati in tema di esproprio di cave attive), se il bene espropriato costituisse o meno, in epoca antecedente alla vicenda ablativa, un giacimento aperto e coltivato, esaminando la possibile rilevanza ai fini indennitari della sua produttività ...

Indennità di espropriazione: beni mobili presenti sul fondo
Nel caso di prefabbricato non abusivo precario e rimuovibile la sola tutela accordabile al costruttore è costituita dal suo ius tollendi (proprio perché rimuovibile), cui può essere costretto dall'espropriante, e non certo dal suo diritto a percepire parte dell'indennità accordata al proprietario espropriato.

Cave: indennità d'esproprio
Lo schema dicotomico basato sull’alternatività tra aree edificabili e non edificabili aveva portato all'esclusione dalla categoria dei suoli edificabili quelli destinati a verde o ad attrezzature. Più di recente, anche a seguito della Sentenza della Corte Costituzionale 179/99, l'indirizzo generale volge all’attribuzione sostanziale del connotato d'edificabilità a tutte quelle zone urbane in cui le trasformazioni previste dallo strumento pianificatorio possono essere realizzate anche dal privato

Indennità d'esproprio di una cava destinata a discarica
L’indennità di esproprio di una cava in attività va commisurata alla somma dei redditi ritraibili dall’attività estrattiva nel periodo di ulteriore possibile utilizzabilità della cava rispetto alla data di effettiva occupazione. L’entità dell’accumulazione è ovviamente correlata alla misura dei singoli redditi e alla durata del periodo di produzione dei redditi. Il reddito è dato dalla differenza tra ricavi e costi e perdura finché vi sono condizioni interne ed esterne favorevoli ai ricavi

L'art.32 T.U. D.P.R.327/2001: i soprassuoli
I soprassuoli possono essere definiti come ciò che è presente sulla superficie del fondo. Essi possono esservi incorporati stabilmente, non stabilmente oppure esservi appoggiati e avere carattere più o meno durevole. Soprassuoli come costruzioni, piantagioni e ghiaia sono suscettibili di incidere nella stima, a meno che non sia loro attribuita una finalità opportunistica. La giurisprudenza appare, tuttavia, piuttosto variegata sulla conciliabilità dell’art.43 con i "nuovi" criteri indennitari