Carrello
Carrello vuoto

irreversibile trasformaz.

 

TEMI degli articoli



Quando si configura l'istituto della c.d. «irreversibile trasformazione del bene»?
Ai fini dell'operatività dell'occupazione c.d. espropriativa, è richiesto il rigoroso accertamento che l'immobile abbia subito una radicale trasformazione nel suo aspetto materiale, in modo da perdere la sua conformazione fisica originaria e da risultare stabilmente ed inscindibilmente incorporato, quale parte indistinta e non autonoma in un bene nuovo e diverso, incompatibile con l'autonoma sopravvivenza del suolo in essa incorporato.