Carrello
Carrello vuoto

Materie


ESTIMO


 

anno: 2016 - mese: Gennaio - collana: catasto, cartografia ed edilizia - 16 - isbn: 978-88-6907-168-3

Il decreto legislativo 17 dicembre 2014 n. 198 - emanato in attuazione dell’art. 2 della legge delega 23 marzo 2014, n. 23, previsivo della Riforma del Catasto fabbricati - ha ridefinito significativamente la composizione, le attribuzioni e l’operatività delle Commissioni censuarie. Tra le innovazioni più significative rileva la istituzione di una terza sezione, con specifiche competenze in materia di formazione del nuovo sistema estimativo del catasto dei fabbricati. Il testo con riferimento al rinnovato interesse sulle attività dei suddetti organi, dopo la descrizione delle funzioni, struttura e compiti secondo la nuova disciplina, si spinge nell’illustrazione dei profili tecnici ad essi demandati. Sono sviluppati, in particolare degli esempi specifici in tema di modalità tecniche ed operative per la revisione delle tariffe d’estimo ed integrazione dei quadri tariffari di catasto dei terreni ed urbano, a normativa costante.

anno: 2015 - mese: Dicembre - collana: catasto, cartografia ed edilizia - 15 - isbn: 978-88-6907-152-2

Raccolta dei provvedimenti di prassi ed istruzioni ministeriali in materia di formazione e revisione delle tariffe d’estimo, in ordine cronologico a partire dagli inizi del secolo scorso sino alle ultime revisioni eseguite negli anni 1980-90. La raccolta consente di approfondire i procedimenti tecnico amministrativi posti in essere per la formazione delle attuali tariffe d’estimo catastali. Essa è percìò un utile strumento di lavoro a disposizione di liberi professionisti per l’allestimento delle pratiche di aggiornamento catastale, compreso l’allestimento del contenzioso tributario connesso. È di sicuro interesse per i professionisti e dipendenti pubblici chiamati a far parte delle nuove Commissioni Censuarie Locali (ai sensi del Dlgs n. 98/2914) nelle cui competenze rientra ancora l’approvazione dei quadri di integrazione tariffari per il catasto urbano e, per i terreni, anche l’eventuale revisione delle tariffe d’estimo.

anno: 2015 - mese: Novembre - collana: estimo catastale - 9 - isbn: 978-88-6907-150-8

Il testo costituisce una sintetica, ma esaustiva guida operativa per l’approccio alle metodologie statistiche nel campo dell’estimo immobiliare. In particolare, in vista dell’imminente adozione nell'ambito dell’estimo catastale di metodologie statistico-matematiche voluto dalle legge delega n. 23/2014, è viva una richiesta informativa nel campo delle procedure statistiche. L’ebook estrapola dall'estesissimo universo delle conoscenze statiche e matematiche, le nozioni essenziali ed utili, oltre che per comprendere il fenomeno, sufficienti anche per condurre alcune sperimentazioni ed applicazioni pratiche in proprio nell'ambito dell’estimo immobiliare e quello che sarà l’imminente estimo anche catastale. Le sperimentazioni sono illustrate con l’uso di un software nella disponibilità di quasi tutti i professionisti (foglio excel) che consente l’allestimento di un foglio di calcolo personalizzato.

anno: 2015 - mese: Aprile - collana: estimo e territorio - 2 - isbn: 978-88-6907-118-8

L’Area dell’Estimo e delle Valutazioni della Facoltà di Ingegneria dell’Università degli Studi di Salerno coordinata dal Prof. G. De Mare e composta dal Prof. A. Nesticò e dalla Dott.ssa R.M. Caprino, in collaborazione con le pubbliche Amministrazioni dell’hinterland salernitano, avellinese e napoletano ha provveduto ad implementare una serie di studi di carattere finanziario inerenti alla fattibilità di progetti segnalati dagli stessi Enti. Tali ricerche, svolte dagli allievi del corso di Valutazione economica dei progetti, risultano collazionate nel testo in epigrafe che corona un percorso già qualificato dalla felice partecipazione delle idee di studio al Premio Antonio Genovesi. Premio per l’eccellenza scientifica e imprenditoriale patrocinato da ANCE Salerno e Ateneo salernitano.

anno: 2015 - mese: Aprile - isbn: 978-88-6907-117-1

Prezzi medi di mercato di circa 4000 varietà di piante ad uso ornamentale disaggregate in oltre 50.000 voci a seconda delle principali tipologie di commercializzazione. I valori sono il risultato dell’analisi, della normalizzazione e della media dei prezzi di mercato delle aziende più rappresentative del settore vivaistico, individuate nell’intero territorio nazionale, raccolti ed elaborati nel periodo aprile 2014 aprile 2015.

anno: 2014 - mese: Settembre - collana: estimo catastale - 7 - isbn: 978-88-6907-059-4

Il presente testo, proseguendo la trattazione già avviata con le precedenti pubblicazioni della stessa collana, contiene sette esemplificazioni su casi di stima concernenti il segmento immobiliare degli immobili urbani. Vengono trattati alcuni casi relativamente più complessi di quelli illustrati nei precedenti testi. In particolare, oltre la stima classica, sono stati illustrati i procedimenti statistici per l’individuazione dell’intervallo di confidenza con utilizzo della t di Student, ovvero della deviazione standard (distribuzione normale) per analizzare, preliminarmente e statisticamente, anche la qualità dei dati di mercato che hanno formato oggetto di rilevamento, ai fini della stima. L’illustrazione viene sempre integrata da richiami o note che consentono al professionista di individuare criteri, procedimenti, formule utilizzate che costituiscono elementi guida qualificati per approfondire l’argomento.

anno: 2013 - mese: Luglio - collana: estimo e territorio - 1 - isbn: 978-88-97916-56-7

L’Area dell’Estimo e delle Valutazioni della Facoltà di Ingegneria dell’Università degli Studi di Salerno coordinata dal Prof. G. De Mare e composta dal Prof. A. Nesticò e dalla Dott.ssa R.M. Caprino, in collaborazione con le pubbliche Amministrazioni dell’hinterland salernitano, avellinese e napoletano ha provveduto ad implementare una serie di studi di carattere finanziario inerenti alla fattibilità di progetti segnalati dagli stessi Enti. Tali ricerche, svolte dagli allievi del corso di Valutazione economica dei progetti, risultano collazionate nel testo in epigrafe che corona un percorso già qualificato dalla felice partecipazione delle idee di studio al Premio Antonio Genovesi. Premio per l’eccellenza scientifica e imprenditoriale patrocinato da ANCE Salerno e Ateneo salernitano.

anno: 2013 - mese: marzo - collana: estimo catastale - 5 - isbn: 978-88-97916-46-8

Il testo contiene otto esemplificazioni di casi di stima professionali concernenti il segmento immobiliare degli immobili urbani. Le casistiche trattate evidenziano gli aspetti più rilevanti dal punto di vista metodologico e sono integrate da richiami o note che consentono al professionista di individuare criteri, procedimenti, formule adottate, con valenza sia per l’estimo ordinario che per quello catastale. I procedimenti adottati per la determinazione del valore sono generalmente quelli classici ovvero di tipo statistico. Pertanto il test è essenzialmente adatto a professionisti, che seppure esperti nella dottrina dell’estimo ed operanti nel settore, non abbiano ancora avuto modo di affrontare operativamente alcuni dei casi di stima illustrati.

anno: 2012 - mese: Maggio - collana: estimo catastale - 3 - isbn: 978-88-97916-10-9

Il testo contiene dieci esemplificazioni di casi di stima concernenti il segmento di mercato degli immobili considerabili speciali o di stime per finalità speciali. I casi trattati considerano non solo gli aspetti più rilevanti dal punto di vista metodologico, ma la selezione viene sempre integrata da richiami o note che consentono al professionista di individuare criteri, procedimenti, formule adottate.

anno: 2011 - mese: marzo - collana: estimo catastale - 2 - isbn: 978-88-95578-16-3

Esempi di stima professionali concernenti gli immobili rurali e applicazioni pratiche ricorrenti nell’estimo (reintegra e ammortamento di capitali). Le casistiche trattate evidenziano gli aspetti più rilevanti dal punto di vista metodologico e sono integrate da richiami o note che consentono al professionista di individuare criteri, procedimenti, formule adottate, con valenza sia per l’estimo ordinario che per quello catastale.