Carrello
Carrello vuoto

PATRIMONIO PUBBLICO 1/2018

Raccolta di giurisprudenza in materia di demanio, patrimonio e beni pubblici



 
titolo: PATRIMONIO PUBBLICO 1/2018
sottotitolo: Raccolta di giurisprudenza in materia di demanio, patrimonio e beni pubblici
area/e tematica/che: patrimoniopubblico
data: Gennaio-Febbraio 2018
testo in formato: pdf  
pagine: 65 in formato A4 (cm 21X29,7), corrispondenti a 110 in formato libro (cm 17X24)
 
prezzo:
€ 20,00

  leggi qui come funziona
vai al sommario
vai all'abstract e alla descrizione
segnala ad un amico
SCARICA GRATIS ALCUNE PAGINE

editore: Exeo
collana: osservatorio di giurisprudenza
numero in collana: 316
issn: 2239-8015
sigla: PAT43
categoria: PATRIMONIO PUBBLICO
tipologia: raccolta
genere: annuario/agenda/rivista
altezza: cm 29,7
larghezza: cm 21
dimensione: A4
funzioni permesse: stampa=SI - copia incolla=SI
protezione: digital watermarking
disponibità: illimitata
destinatari: professionale accademico
soggetto: diritto
consigliato da :   
 
prezzo:
€ 20,00

 GUARDA LA COPERTINA ANTERIORE      

Selezione delle notizie più lette - derivanti dalla giurisprudenza in materia di demanio, patrimonio e beni pubblici - pubblicate nel bimestre di riferimento dalla rivista telematica www.patrimoniopubblico.it. Alle massime/sintesi sono associati i brani pertinenti originali delle sentenze a cui si riferiscono

NON PUÒ ESSERE COMMINATA LA DEMOLIZIONE DELL'IMPIANTO PUBBLICITARIO SOLO PER L'ASSENZA DEL TITOLO ABILITATIVO EDILIZIO

IL MANTENIMENTO DI UN MANUFATTO OLTRE LA SCADENZA DEL TERMINE INDICATO NELLA CONCESSIONE DEMANIALE MARITTIMA INTEGRA IL REATO DI CUI AGLI ARTT. 54 E 1161 C.N.

L'OCCUPAZIONE ABUSIVA DI SPAZIO DEMANIALE EX ART. 1161 C.N. HA CARATTERE PERMANENTE: CESSA CON LO SGOMBERO DEL BENE O CON IL RILASCIO DELLA CONCESSIONE

SE LA CONCESSIONE È RITENUTA ILLEGITTIMA SI PUÒ CONFERMARE IL SEQUESTRO PREVENTIVO DI UNO STABILIMENTO BALNEARE PER IL REATO DI OCCUPAZIONE ABUSIVA DEL DEMANIO MARITTIMO

LA REALIZZAZIONE DI OPERE ASSENTITE MA REALIZZATE IN LUOGO DIVERSO DA QUELLO CONTEMPLATO DAL TITOLO AUTORIZZATIVO INTEGRA IL REATO DI CUI ALL'ART. 1161 C.N.

LA CONCESSIONE DEMANIALE MARITTIMA RILASCIATA AD UNO SPECIFICO SOGGETTO NON PUÒ SPIEGARE EFFETTO SU UN ALTRO TITOLO CONCESSORIO RELATIVO A DIVERSA AREA DEL LITORALE

LA REGIONE È CUSTODE DELLE ACQUE FLUVIALI DI CUI HA LA MATERIALE DISPONIBILITÀ E RISPONDE DEI DANNI CAUSATI DA ESSE, SALVO LA PROVA DEL CASO FORTUITO

È ESCLUSA LA SDEMANIALIZZAZIONE TACITA DEI BENI DEL DEMANIO MARITTIMO TRA CUI LA SPIAGGIA COMPRENSIVA DELL'ARENILE

GIURISDIZIONE AMMINISTRATIVA SULLA VOLTURA DI SUBCONCESSIONE DI DERIVAZIONE PER IMPIANTO IDROELETTRICO GIÀ AUTORIZZATA E FORMALIZZATA CON SPECIFICA CONVENZIONE

LA PRESUNZIONE DI DEMANIALITÀ DI UNA STRADA PUBBLICA OPERA SE ESSA INTEGRA LA FUNZIONE VIARIA DELLA RETE STRADALE COSTITUENDONE PERTINENZA

LA NATURA DEMANIALE DELL'ARENILE PERMANE ANCHE QUALORA UNA PARTE DI ESSO SIA STATA UTILIZZATA PER REALIZZARE UNA STRADA PUBBLICA

IL COMUNE È LEGITTIMATO A COSTITUIRSI PARTE CIVILE NEL PROCESSO PER IL REATO DI ABUSIVA OCCUPAZIONE DI SPAZIO DEMANIALE MARITTIMO

LA RESPONSABILITÀ PER I DANNI CAGIONATI DA COSE IN CUSTODIA, DI CUI ALL'ART. 2051 C.C., OPERA ANCHE PER LA P.A. IN RELAZIONE AI BENI DEMANIALI

L'ADDEBITO DI ACQUA POTABILE SECONDO IL CRITERIO DEL "MINIMO GARANTITO" RICHIEDE UNA SPECIFICA DELIBERA COMUNALE CHE NE FISSI I PARAMETRI DELL'AN E DEL QUANTUM

LA SERVITÙ DI PASSAGGIO SUL FONDO VICINO PUÒ ESSER IMPOSTA SIA SE MANCA DEL TUTTO SIA SE È TROPPO DISAGEVOLE L'ACCESSO ALLA PUBBLICA VIA

IL RIPARTO DI COMPETENZA NELLE CONTESTAZIONI SUI LIMITI DI ALVEO E SPONDE DI CORSI D'ACQUA PUBBLICI SI BASA SULLA NECESSITÀ O MENO DI INDAGINI TECNICHE SULLA NATURA DELL'AREA

IL RAPPORTO DI CONTIGUITÀ TRA DUE FONDI VIENE MENO SE SONO SEPARATI DA UN CANALE IRRIGUO PUBBLICO A SERVIZIO DI UNA PLURALITÀ DI FONDI

SONO ASSOGGETTATE AD ICI LE AREE SCOPERTE CHE RISULTINO INDISPENSABILI AL CONCESSIONARIO DEL BENE DEMANIALE PER LO SVOLGIMENTO DELLA SUA ATTIVITÀ

LA VERANDA ABUSIVA CHE NON OCCUPA PIÙ SUOLO PUBBLICO DI QUELLO OGGETTO DI CONCESSIONE NON INTEGRA L'ELEMENTO MATERIALE DEL REATO DI INVASIONE DI TERRENI O EDIFICI

L.R. CAMPANIA 16/2014: LA NOZIONE DI "STABILIMENTO BALNEARE" NON È SUSCETTIBILE DI INTERPRETAZIONE ESTENSIVA E VA DISTINTA DA QUELLA DI "IMPRESA TURISTICO-BALNEARE"

PER I LAVORI DI RIPASCIMENTO DELLA FASCIA COSTIERA È SEMPRE NECESSARIO IL RILASCIO DELL'AUTORIZZAZIONE PAESAGGISTICA

GLI IMPIANTI SPORTIVI DI PROPRIETÀ' COMUNALE SONO ASSOGGETTATI AL REGIME DEI BENI PATRIMONIALI INDISPONIBILI

ABUSIVA OCCUPAZIONE SE IL GODIMENTO DELL'AREA DEMANIALE È SOTTRATTO ALLA FRUIBILITÀ COLLETTIVA, ILLECITA INNOVAZIONE SE NON È LIMITATO IL GODIMENTO COMUNE DEL BENE

IL REATO DI CUI AGLI ARTT. 54 E 1161 C.N. È COMMESSO ANCHE DA CHI ABBIA PROTRATTO L'ABUSIVA OCCUPAZIONE DEL DEMANIO MARITTIMO DA ALTRI PRECEDENTEMENTE INIZIATA

GLI IMPIANTI DI DISTRIBUZIONE CARBURANTI SONO OPERE COMPLEMENTARI AL SERVIZIO DELLA CIRCOLAZIONE STRADALE COMPATIBILI CON QUALUNQUE DESTINAZIONE URBANISTICA

LA DESTINAZIONE DELLA STRADA COMUNALE AD AREA INTEGRATRICE DELLA VIABILITÀ, RISPETTO CUI SI ASSERISCE LA PERTINENZIALITÀ DI UNA AREA, DEVE ESSERE EFFETTIVA

LA PRESENZA DI UNA STRADA ALL'INTERNO DELLA FASCIA DI RISPETTO CIMITERIALE NON INTERROMPE LA CONTINUITÀ DEL VINCOLO

L'ANNULLAMENTO D'UFFICIO DI UNA AUTORIZZAZIONE PAESAGGISTICA PER L'INSTALLAZIONE DI CARTELLONI PUBBLICITARI RICHIEDE NECESSARIAMENTE UN'ESPRESSA MOTIVAZIONE

AL GESTORE DEL SERVIZIO IDRICO INTEGRATO NON PUÒ ESSERE APPLICATO IL CANONE PER USO DELLE STRADE DI CUI ALL'ART. 27 C.D.S.

UNA STRADA È PUBBLICA SOLO IN PRESENZA DI UN TITOLO

UNA STRADA PRIVATA È ASSOGGETTATA AD USO PUBBLICO SE SERVE ALLE ESIGENZE DELLA CIRCOLAZIONE O PER RAGGIUNGERE EDIFICI DI INTERESSE COLLETTIVO

LE REGIONI POSSONO SUBORDINARE L'ASSEGNAZIONE DI LUOGHI DI CULTO AD UNA PREVIA ATTIVITÀ PIANIFICATORIA

LA PROROGA DELLE CONCESSIONI DEMANIALI MARITTIME EX ART. 1, COMMA 18, D.L. 194/2009 SI APPLICA ANCHE AI PORTI E AGLI APPRODI TURISTICI

OCCUPAZIONE SINE TITULO DI UN BENE DEMANIALE: È IRRILEVANTE ACCERTARE SE L'OCCUPANTE NE È L'AUTORE DIRETTO O SE HA ACQUISTATO IL POSSESSO DA UN DANTE CAUSA

È ILLEGITTIMA L'ASSEGNAZIONE DI UN LOCULO IN ALTO SE I FAMILIARI DEL DEFUNTO NON LO POSSONO RAGGIUNGERE

L'ACCESSIONE GRATUITA DELLE OPERE NON AMOVIBILI NON SI VERIFICA IN CASO DI RINNOVO AUTOMATICO DELLA CONCESSIONE DEMANIALE MARITTIMA

NEL CASO DI OCCUPAZIONE DEL DEMANIO MARITTIMO SENZA RICAVO DIRETTO ED IMMEDIATO DI PROVENTI SI PUÒ BENEFICIARE DEL CANONE RIDOTTO RICOGNITORIO

COSTONE ROCCIOSO A RISCHIO DI CROLLO SULLA STRADA SOTTOSTANTE: NON SPETTA AL PROPRIETARIO LA MESSA IN SICUREZZA

GLI ARTT. 59 E 60 DEL R.D. 1447/1912 SONO ANCORA VIGENTI: LA COSTRUZIONE DI UN PONTE FERROVIARIO NON È SOGGETTA AL PAGAMENTO DI CANONI DEMANIALI

NON PUÒ ESSERE RICHIESTO L'ACCESSO INDISCRIMINATO A TUTTE LE CONCESSIONI RILASCIATE NEL CENTRO STORICO

LE CONCESSIONI DI BENI DEMANIALI MARITTIMI EX ART. 10 DELLA L. 88/2001 SI RINNOVANO AUTOMATICAMENTE SENZA ALCUNA SOLUZIONE DI CONTINUITÀ

NON C'È DEVOLUZIONE ALLO STATO DELLE OPERE NON AMOVIBILI SUL DEMANIO MARITTIMO SE LA CONCESSIONE PREVEDE UN RINNOVO AUTOMATICO O PREORDINATO IN ANTECEDENZA

L'ACCESSIONE GRATUITA ALLO STATO DELLE OPERE NON AMOVIBILI AVVIENE SOLO ALLA CESSAZIONE DEL RAPPORTO CONCESSORIO E NON IN CASO DI RINNOVO AUTOMATICO

L'ACCESSIONE GRATUITA DELLE OPERE NON AMOVIBILI REALIZZATE DAL PRIVATO CONCESSIONARIO SUL DEMANIO MARITTIMO NON OPERA IN CASO DI RINNOVO AUTOMATICO DELLA CONCESSIONE

L'ACCESSIONE GRATUITA DELLE OPERE NON AMOVIBILI ALLA SCADENZA DELLA CONCESSIONE DEMANIALE MARITTIMA NON VALE IN CASO DI RINNOVO AUTOMATICO DELLA CONCESSIONE

IL PASSO CARRAIO COSTITUISCE OCCUPAZIONE DI SUOLO PUBBLICO E PUÒ ESSERE TASSATO OPPURE SOTTOPOSTO A COSAP

UNA CARRARECCIA AD USO SALTUARIO NON È GRAVATA DA SERVITÙ DI USO PUBBLICO ANCHE SE INCLUSA NELL'ELENCO DELLE STRADE VICINALI

LA FINALITÀ DI ABBATTIMENTO DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE NON AUTORIZZA AD OCCUPARE SUOLO PUBBLICO IN ASSENZA DI APPOSITA CONCESSIONE COMUNALE

ACCESSO CIVICO AI PROVVEDIMENTI DI CONCESSIONE DI AREE PUBBLICHE: DOPO LA RIFORMA DI CUI AL D.LGS. 97/2016 È CADUTO L'OBBLIGO DI PUBBLICAZIONE

GIURISDIZIONE AL TSAP SULL'IMPUGNAZIONE MOTIVATA DALLA DISLOCAZIONE DI UN IMMOBILE OGGETTO DI SANATORIA SULL'ARGINE DI UN CORSO D'ACQUA PUBBLICO

LA REGOLA DELLA PREDETERMINAZIONE DEI CRITERI E DELLE MODALITÀ DI CUI ALL'ART. 12 L. 241/1990 SI APPLICA ANCHE ALLA PROCEDURA DI CONCESSIONE O.S.P.

IL PROCEDIMENTO PER LA DICHIARAZIONE DELL'INTERESSE CULTURALE È AVVIATO ANCHE SU MOTIVATA RICHIESTA DELLA REGIONE E DI OGNI ALTRO ENTE TERRITORIALE INTERESSATO

VERBALE E TESTIMONIALE DI STATO PER L'INCAMERAMENTO NEL DEMANIO MARITTIMO HANNO NATURA MERAMENTE RICOGNITIVA DI UN EFFETTO AUTOMATICO PRODOTTO DALLA LEGGE

IL VINCOLO CIMITERIALE SI RIFERISCE A QUALUNQUE TIPO DI MANUFATTO ANCORCHÈ INTERRATO, QUALE UNA CANTINA

I SOTTOSERVIZI SONO SOGGETTI A CANONE NON RICOGNITORIO PER IL SOLO TEMPO NECESSARIO PER LA POSA IN OPERA

LA POSA DI CAVI E TUBI INTERRATI NON PRECLUDE L'USO PUBBLICO DELLA STRADA: IL COMUNE NON PUÒ IMPORRE UN CANONE RICOGNITORIO EX ART. 27 C.D.S.

RINUNCIA ABDICATICA: SI TRASCRIVE IL PROVVEDIMENTO DI LIQUIDAZIONE

È LEGITTIMO VIETARE IL MANTENIMENTO DELLE STRUTTURE BALNEARI AL DI FUORI DEL PERIODO ESTIVO

IL CANONE DI MERO RICONOSCIMENTO EX ART. 37 COD. NAV. NON PUÒ APPLICARSI SE L'IMPIEGO DEL BENE DEMANIALE FRUTTA ANCHE INDIRETTAMENTE UTILI O PROVENTI

PER PERFEZIONARE LA CESSIONE DI AZIENDA O DI UN SUO RAMO LA CUI ATTIVITÀ PRESUPPONE LA DISPONIBILITÀ DI AREA DEMANIALE SERVE L'ASSENSO DELL'AUTORITÀ PUBBLICA CONCEDENTE

IL CHIOSCO SU AREA PUBBLICA NECESSITA DI AUTORIZZAZIONE ALL'OCCUPAZIONE, AUTORIZZAZIONE COMMERCIALE E TITOLO EDILIZIO

GLI IMPIANTI PUBBLICITARI DEVONO ESSERE AUTORIZZATI SECONDO IL CODICE DELLA STRADA: NON SI APPLICA IL T.U. EDILIZIA

GIURISDIZIONE AMMINISTRATIVA SULL'INTEGRALE REVISIONE DEL CANONE CON RICOGNIZIONE DELLE PERTINENZE DEMANIALI MARITTIME REALIZZATE DAL CONCESSIONARIO

IL VENIRE MENO DEL TITOLO CONCESSORIO DI ALLOGGIO DI SERVIZIO NON È UN COLLEGAMENTO DIRETTO AL FINE DEL RICONOSCIMENTO DI UNA LEGITTIMA ASPETTATIVA DI ACQUISTO

IL VINCOLO CIMITERIALE SI IMPONE DI PER SÉ, CON EFFICACIA DIRETTA, INDIPENDENTEMENTE DA QUALSIASI RECEPIMENTO IN STRUMENTI URBANISTICI

L'UTILIZZO DI SPAZI DEL SEDIME AEROPORTUALE PER ATTIVITÀ DI DISTRIBUZIONE AUTOMATICA DI BEVANDE CALDE/FREDDE E SNACK NON È UN SERVIZIO DI ASSISTENZA A TERRA

PER L'OCCUPAZIONE ABUSIVA DEL DEMANIO MARITTIMO NON ESISTE ALCUNA SANATORIA

I PUNTI DI ORMEGGIO NON SONO CONCESSIONI DEMANIALI TURISTICO-RICREATIVE

PER IL SUBINGRESSO NELLA CONCESSIONE DEMANIALE MARITTIMA NON OPERA IL SILENZIO ASSENSO: OCCORRE UN PROVVEDIMENTO ESPRESSO

IL PTCP PUÒ LIMITARE L'INSTALLAZIONE DI CARTELLONI PUBBLICITARI LUNGO LE STRADE

GAZEBO SUL DEMANIO MARITTIMO: OCCORRE IL PARERE DEL GENIO CIVILE

LA DEROGA LOCALE DI CUI ALLA LETT. F) DELL'ART. 96 T.U. 523/1904 DEVE TUTELARE SPECIFICAMENTE IL DEFLUSSO DELLE ACQUE E LA DISTANZA DAGLI ARGINI DELLE COSTRUZIONI

L'AFFIDAMENTO DEL BAR DEL TRIBUNALE È CONCESSIONE DI SERVIZI E NON DI BENI PUBBLICI

È GIUSTIFICATO IL DINIEGO TOTALE ALLA COSTITUZIONE DI UN PASSO CARRABILE IN ZONA PEDONALE SE ESSA È PERMANENTE, NON SE È TEMPORANEA

L'APERTURA VERSO L'ESTERNO DELLE PORTE DI UN LOCALE NON INTEGRA OCCUPAZIONE ABUSIVA DI SUOLO PUBBLICO

SE LA GIUNTA DELIBERA DI RINNOVARE LA CONCESSIONE DEMANIALE IL DIRIGENTE NON LA PUÒ PIÙ ANNULLARE

LEGGE 296/2006: L'APPLICAZIONE DEI NUOVI CANONI PRESUPPONE LA PREESISTENZA DI INFRASTRUTTURE STATALI