PATRIMONIO PUBBLICO 6/2014

Le nostre pubblicazioni sono realizzate nel pratico  formato PDF e sono scaricabili immediatamente dopo l'acquisto online. Non vendiamo libri cartacei.

Raccolta di giurisprudenza in materia di demanio, patrimonio e beni pubblici

13 gennaio 2015

pdf  / 154 pagine in formato A4

Domande di acquisto di beni demaniali occupati ed animus possidendi ai fini dell'usucapione; responsabilità dell'ente proprietario di una strada sui sinistri convenzioni per gestione di parcheggio assunte dal comune su area del demanio dello stato; inclusione di un terreno nel piano delle alienazioni; manutenzione senza titolo di un immobile su suolo pubblico; individuazione di vincolo paesaggistico; il comune non può presumere che la destinazione residenziale di un'area soddisfi il proprietario della stessa; implicazioni del silenzio assenso; vincolo di inedificabilità assoluta della battigia; procedimento di riordino degli impianti pubblicitari e comunicazione di avvio; revoca anticipata di concessione demaniale marittima; istanze concorrenti per occupazione temporanea di arenili; diniego di autorizzazione all'installazione di impianti pubblicitari; competenza regionale al rilascio di concessione demaniale marittima; sdemanializzazione del bene; eccetera.

25,00

  • editore: Exeo
  • collana: osservatorio di giurisprudenza
  • numero in collana: 212
  • isbn: 978-88-6907-077-8
  • sigla: PAT24
  • categoria: PATRIMONIO PUBBLICO
  • tipologia: giuridica
  • genere: raccolta
  • altezza: cm 29,7
  • larghezza: cm 21
  • dimensione: A4
  • funzioni permesse: stampa=SI - copia incolla=SI
  • protezione: digital watermarking
  • disponibità: illimitata
  • destinatari: professionale accademico
  • soggetto: diritto

LE DOMANDE DI ACQUISTO DI BENI DEMANIALI OCCUPATI ESCLUDONO LA SUSSISTENZA DELL'ANIMUS POSSIDENDI AI FINI DELL'USUCAPIONE

L'ENTE PROPRIETARIO DI UNA STRADA SI PRESUME RESPONSABILE DEI SINISTRI SALVO IL CASO FORTUITO NON PREVEDIBILE O PROVOCATO DAGLI UTENTI

CHI CONTESTA IL POSSESSO AI FINI DELL'USUCAPIONE DEVE PROVARE CHE IL TERRENO È COLTIVATO IN BASE AD UN TITOLO DIVERSO DAL DIRITTO DI PROPRIETÀ O PER MERA TOLLERANZA DEL PROPRIETARIO.

SONO NULLE LE CONVENZIONI PER GESTIONE DI PARCHEGGIO ASSUNTE DAL COMUNE SU AREA DEL DEMANIO DELLO STATO

L'INCLUSIONE DI UN TERRENO NEL PIANO DELLE ALIENAZIONI E VALORIZZAZIONE IMMOBILIARI DIMOSTRA CHE IL BENE È COMPRESO NEL PATRIMONIO DISPONIBILE

IL GIUDICE AMMINISTRATIVO PUÒ CONOSCERE DELLA FONDATEZZA DI UN'ISTANZA SE RELATIVA AD UN PROVVEDIMENTO VINCOLATO

MANUTENZIONE SENZA TITOLO DI UN IMMOBILE SU SUOLO PUBBLICO: IL COMUNE DEVE RIMETTERE LA QUESTIONE ALL'ENTE PROPRIETARIO

L’IMPUTABILITÀ DELL'ABBANDONO E DEPOSITO INCONTROLLATO DI RIFIUTI SUL SUOLO IN CAPO AL PROPRIETARIO DEL BENE PRESUPPONE UN COMPORTAMENTO DOLOSO E COLPOSO

PER L'INDIVIDUAZIONE DI UN VINCOLO PAESAGGISTICO NON È SUFFICIENTE IL RISCONTRO CONTENUTO IN MAPPE CATASTALI

IL COMUNE NON PUÒ PRESUMERE CHE LA DESTINAZIONE RESIDENZIALE DI UN'AREA SODDISFI IL PROPRIETARIO DELLA STESSA

IL SILENZIO ASSENSO IMPLICA CHE L'ATTIVITÀ OGGETTO DI ISTANZA SI PRESUME LEGITTIMA ALLO SCADERE DEL TERMINE

IL VINCOLO DI INEDIFICABILITÀ ASSOLUTA ENTRO 150 METRI DALLA BATTIGIA OPERA NEI CONFRONTI DEI SOGGETTI PUBBLICI E PRIVATI

IL PROCEDIMENTO DI RIORDINO DEGLI IMPIANTI PUBBLICITARI NON NECESSITA DELLA COMUNICAZIONE DI AVVIO

IL PRESIDENTE DI UN’AUTORITÀ PORTUALE NON PUÒ IMPEGNARLA AL RINNOVO FUTURO DI CONCESSIONI IDENTICHE IN FAVORE DEI CONCESSIONARI PREESISTENTI

REVOCA ANTICIPATA DI CONCESSIONE DEMANIALE MARITTIMA: IL CONCESSIONARIO HA DIRITTO ALL'INDENNIZZO SOLO SE NULLA ERA STATO PREVISTO NELLA CONCESSIONE

ISTANZE CONCORRENTI PER OCCUPAZIONE TEMPORANEA DI ARENILI: L’AMMINISTRAZIONE DEVE OPERARE UN CONFRONTO CONCORRENZIALE TRA I CONTENUTI DI PIÙ OFFERTE

È ILLEGITTIMO IL DINIEGO DI AUTORIZZAZIONE ALL'INSTALLAZIONE DI IMPIANTI PUBBLICITARI SE IL COMUNE NON ADOTTA IL PIANO GENERALE NEI TERMINI DI LEGGE

UN’AREA PRIVATA VIENE A FAR PARTE DEL DEMANIO STRADALE SE INTERVIENE UN ATTO O UN FATTO CHE NE ABBIA TRASFERITO IL DOMINIO ALLA P.A.

L'APPOSIZIONE DI UN PALO DELL'ILLUMINAZIONE NON DETERMINA EX SE L'ADIBIZIONE AD USO PUBBLICO DI UNA STRADA

LA REGIONE HA COMPETENZA AL RILASCIO DI CONCESSIONE DEMANIALE MARITTIMA ANCHE PER SCOPI DIVERSI DA QUELLI TURISTICO RICREATIVI

ILLEGITTIMA L'ESCLUSIONE DA UNA PROCEDURA DI EVIDENZA PUBBLICA LADDOVE LA DICHIARAZIONE DEL CONCORRENTE SIA EQUIVOCA

IL FATTO CHE UN BENE NON SIA ADIBITO PER UN CERTO TEMPO ALL'USO PUBBLICO NON IMPLICA LA SUA SDEMANIALIZZAZIONE

ACQUISIZIONE GRATUITA AL PATRIMONIO COMUNALE ESCLUSA LADDOVE IL PROPRIETARIO ATTUALE DEL BENE NON SIA L'AUTORE DELL'ABUSO

IL POTERE DI SANZIONARE L'ABUSO PAESAGGISTICO NON SI ESAURISCE DATO IL CARATTERE PERMANENTE DELLA VIOLAZIONE

GLI IMPIANTI PUBBLICITARI CHE INSISTONO SU AREE PUBBLICHE SONO SOGGETTI SIA A CANONE DI CONCESSIONE CHE ALL'IMPOSTA SULLA PUBBLICITÀ

IL MANCATO RISPETTO DEL TERMINE PER CONCLUDERE IL PROCEDIMENTO NON DETERMINA L'ILLEGITTIMITÀ DEL PROVVEDIMENTO

L'INDIVIDUAZIONE DEL CONTRO - INTERESSATO RICHIEDE LA CONTESTUALE PRESENZA DI UN ELEMENTO FORMALE E DI UNO SOSTANZIALE

IL PROVVEDIMENTO DI RIMOZIONE DELL'ABUSIVA OCCUPAZIONE DI SUOLO PUBBLICO È MOTIVATO CON L'ACCERTAMENTO DELLA VIOLAZIONE

L'AUTORIZZAZIONE ALL’OCCUPAZIONE DI SUOLO PUBBLICO È UNA CONCESSIONE D’USO CHE L'AMMINISTRAZIONE PUÒ LIMITARE E REVOCARE DISCREZIONALMENTE

UNA SERVITÙ DI POSTEGGIO PERPETUA COMPORTA UNA IDENTICA DURATA DEGLI ONERI MANUTENTIVI ACCESSORI

INDENNIZZO PER OCCUPAZIONE ABUSIVA DI AREA DEMANIALE: GIURISDIZIONE ORDINARIA ANCHE NELL'IPOTESI DI RILASCIO TACITO DELLA CONCESSIONE

GIURISDIZIONE AMMINISTRATIVA ANCHE PER LE QUESTIONI INCIDENTALI INERENTI I DIRITTI DELLA COLLETTIVITÀ SUL SUOLO PUBBLICO

LEGITTIMO L'ANNULLAMENTO DELLA VENDITA DI BENE DEMANIALE SE SI SCOPRE UNA DIVERSA DESTINAZIONE URBANISTICA E IL PREZZO NON VIENE INTEGRATO

SPETTA AL GIUDICE ORDINARIO LA COGNIZIONE DELLE CONTROVERSIE RELATIVE A RAPPORTI PRIVATISTICI CHE ACCEDONO AD UNA CONCESSIONE

L'APPROVAZIONE DELLE TARIFFE PER IL SERVIZIO IDRICO È DI COMPETENZA DELL'AUTORITÀ PER L'ENERGIA ELETTRICA ED IL GAS

IN CASO DI INCERTA PERIMETRAZIONE DI AREE DEMANIALI MARITTIME, L'AUTORITÀ DEVE PROCEDERE ALLA DELIMITAZIONE IN CONTRADDITTORIO CON GLI INTERESSATI

SERVIZIO IDRICO INTEGRATO: CONTROLLO E DI ANALISI DELLE ACQUE POTABILI NON POSSONO ESSERE AFFIDATE A PRIVATI

IN ASSENZA DI UN TERMINE ESPRESSO IL CONCESSIONARIO DEVE RESTITUIRE IL BENE PUBBLICO QUANDO LA P.A. LO RICHIEDE

L'USO PUBBLICO DA TEMPO IMMEMORABILE DI UNA STRADA RICHIEDE LA SUA IDONEITÀ A SODDISFARE ESIGENZE DELLA COLLETTIVITÀ

ILLEGITTIMO IL DINIEGO DI INSTALLARE IMPIANTI PUBBLICITARI MOTIVATO CON LA MANCATA ADOZIONE DEL RELATIVO PIANO GENERALE

SALVO CLAUSOLE DI RINEGOZIAZIONE L'ACCORDO DI PROGRAMMA È MODIFICABILE SOLO CON LA CONCORDE VOLONTÀ DELLE PARTI

IL PRECEDENTE GODIMENTO DI UN BENE PUBBLICO NON LEGITTIMA ALCUN AFFIDAMENTO NEL RINNOVO DELLA CONCESSIONE

LE CONTROVERSIE RELATIVE AL RILASCIO DI ALLOGGI PUBBLICI ABUSIVAMENTE OCCUPATI SPETTANO AL GIUDICE ORDINARIO

NEL CASO DI ATTIVITA' STAGIONALE IL CONTRIBUTO DI SEGRETERIA PER PERMESSO DI COSTRUIRE SU BENI DEMANIALI SORGE SOLO SE VIENE IMPIANTATO LO STABILIMENTO BALNEARE

LA PIANIFICAZIONE DEMANIALE NON PUO' ESSERE CONDIZIONATA DA CONCESSIONI ANTECEDENTI ED ESTRANEE AL DEMANIO

LA DIFFIDA A PROVVEDERE SULL'ISTANZA DI CONCESSIONE RIAPRE IL TERMINE ANNUALE PER AGIRE CONTRO IL SILENZIO

LA DISDETTA DELLA CONCESSIONE DEMANIALE È UN PROVVEDIMENTO VINCOLATO CHE NON NECESSITA DI UNA PUNTUALE MOTIVAZIONE

L'ORDINE DI DEMOLIZIONE PUÒ ESSERE EMANATO NEI CONFRONTI DEL PROPRIETARIO NON RESPONSABILE DELL'ABUSO EDILIZIO

È LEGITTIMO REVOCARE LA CONCESSIONE PER MIGLIORARE LE CONDIZIONI STATICHE DI UN IMMOBILE PERICOLANTE

IL MANTENIMENTO DI STRUTTURE BALNEARI PER L’INTERA DURATA DELLA CONCESSIONE DEVE ESSERE SPECIFICATAMENTE AUTORIZZATO

IL CONCESSIONARIO DI UN BENE DEMANIALE NON VANTA ALCUNA ASPETTATIVA AL RINNOVO DEL RAPPORTO CONCESSORIO

GLI IMMOBILI SITI IN AREE SOTTOPOSTE A VINCOLO PAESAGGISTICO NON SONO SUSCETTIBILI DI SANATORIA TACITA

LA DECADENZA DELLA CONCESSIONE DEMANIALE PRESUPPONE LA PREVIA ESISTENZA DEL RAPPORTO CONCESSORIO

LA SANZIONE PER IL TAGLIO DI PIANTE DEMANIALI SENZA AUTORIZZAZIONE PAESAGGISTICA VA COMMISURATA AL DANNO AMBIENTALE E NON AL PROFITTO

ILLEGITTIMO IL PROVVEDIMENTO SOTTOSCRITTO DA ORGANI DEL COMUNE TITOLARI DI FUNZIONI E COMPITI DIVERSI E AUTONOMI

GIURISDIZIONE DEL TSAP SUI PROVVEDIMENTI DI RILASCIO DEGLI IMPIANTI COMUNALI PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO IDRICO

IL PRINCIPIO DEL CONTRARIUS ACTUS NON SI APPLICA NEI CASI DI RETTIFICA DI UN ERRORE MATERIALE

INAMMISSIBILE L'AUTOTUTELA DEMANIALE PER RECUPERARE UN BENE DETENUTO IN LOCAZIONE DA UN PRIVATO NELL'AMBITO DI UN RAPPORTO DI DIRITTO COMUNE

IL RAPPORTO FIDUCIARIO TRA CONCEDENTE E CONCESSIONARIO RENDE INAMMISSIBILE LA CESSIONE DI CONCESSIONE DEMANIALE SENZA L'ASSENSO DELL'AMMINISTRAZIONE

NON C'È OBBLIGO DI PROVVEDERE SULLA PROPOSTA DI CONVENZIONAMENTO DELLA PULIZIA DELL'ARENILE

AI FINI DELLA SANATORIA L'AMMINISTRAZIONE È CHIAMATA A VALUTARE L'EFFETTIVA INCIDENZA DELL'INTERVENTO SUL VINCOLO

IL DINIEGO DI RINNOVO DELLA CONCESSIONE NON PUÒ ESSERE FONDATO SU ATTI NASCOSTI ALL'INTERESSATO

IL DECORSO DEL TEMPO NON FA VENIR MENO IL POTERE DELL'AMMINISTRAZIONE DI PRONUNCIARE LA DECADENZA DELLA CONCESSIONE

IMPIANTI DI TLC: L'ATTRAVERSAMENTO DEL DEMANIO IDRICO REGIONALE COMPORTA SOLO IL PAGAMENTO DI ONERI O CANONI PREVISTI DA LEGGI STATALI

GLI ALLOGGI DI EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA APPARTENGONO AL PATRIMONIO INDISPONIBILE DEL COMUNE

È ILLEGITTIMA L'ORDINANZA CONTINGIBILE ED URGENTE ADOTTATA PER RECUPERARE LA DISPONIBILITÀ DI UN BENE DEMANIALE

SOLO L'ENTE PROPRIETARIO DEL CANALE PUÒ LAMENTARE LA VIOLAZIONE DELLA FASCIA DI RISPETTO

È LEGITTIMO SDEMANIALIZZARE IL MARCIAPIEDE PER CONSENTIRE L'AMPLIAMENTO DI UN ALBERGO

LA PENDENZA DI UN CONDONO NON IMPEDISCE DI INGIUNGERE LA DEMOLIZIONE DELLE OPERE ABUSIVAMENTE REALIZZATE SUL SUOLO DEMANIALE

LA P.A. CHE ESEGUE UN'ORDINANZA DI SGOMBERO NON PUÒ ESSERE CONVENUTA IN UN GIUDIZIO POSSESSORIO

OCCORRE UNA DEBITA MOTIVAZIONE PER RITENERE IMPROVVISAMENTE DEMANIALE UN BENE GIÀ RICONOSCIUTO DI PROPRIETÀ PRIVATA

È VALIDA L'ARCHIVIAZIONE DELL'ISTANZA DI CONCESSIONE BASATA OLTRE CHE SU UNA PROROGA REGIONALE INCOSTITUZIONALE ANCHE SUL DECRETO MILLEPROROGHE STATALE

L'USO PUBBLICO DI UNA STRADA NON IMPEDISCE AL PRIVATO DI ESERCITARVI UNA COMPATIBILE ATTIVITÀ DI PARCHEGGIO

GIURISDIZIONE TSAP ANCHE PER IL DINIEGO DI CONDONO DI IMMOBILI SITI IN PROSSIMITÀ DI CORSI D'ACQUA DEMANIALI

IL TAR MILANO RIMETTE ALLA CORTE DI GIUSTIZIA UE LA PROROGA EX LEGE DELLE CONCESSIONI DEMANIALI

IMPUGNAZIONE DELL'ORDINANZA DI SGOMBERO: IL RIPARTO DI GIURISDIZIONE DIPENDE DALL'EVENTUALE CONTESTAZIONE DELLA DEMANIALITÀ

L'OTTENIMENTO DELLA CONCESSIONE RENDE IMPROCEDIBILE L'IMPUGNAZIONE DEL DINIEGO DI RINNOVO ANCHE SE QUESTO AVREBBE COMPORTATO LA PROROGA EX LEGE SINO AL 2020

I LEGITTIMI CONDUTTORI DEGLI IMMOBILI DI ENTI PUBBLICI TERRITORIALI HANNO UN DIRITTO DI PRELAZIONE IN CASO DI ALIENAZIONE

INOTTEMPERANZA ALL'ANNULLAMENTO DEL DINIEGO DI CONCESSIONE: LA SENTENZA VA TRASMESSA ALLA CORTE DEI CONTI E AL PM ED È FONTE DI RESPONSABILITÀ DIRIGENZIALE

È LEGITTIMO PIANIFICARE LE CONCESSIONI DI SUOLO PUBBLICO CONSIDERANDO LE RICHIESTE PERDENTI E LE ZONE GIÀ SATURE

SPETTA AL G.O. LA CONTROVERSIA SULLA QUANTIFICAZIONE DEL CANONE DI LOCAZIONE DI UN IMMOBILE PUBBLICO

Produciamo e vendiamo esclusivamente pubblicazioni professionali in formato pdf. 

Sono testi che puoi consultare e trasportare ovunque con qualunque dispositivo, realizzati nel più comune e universale dei formati digitali. 

Se hai necessità di stamparli o di fare il copia incolla, puoi farlo, salvo alcune eccezioni e nel rispetto del divieto di distribuzione a terzi e della nostra politica di copyright riguardo la riproduzione dei contenuti.  

I nostri prodotti sono privi di restrizioni DRM, sono solo marchiati digitalmente con il nome dell'utilizzatore; possono essere aperti senza limiti dal soggetto destinatario su più dispositivi e scaricati ogni volta che vuole dal sito una volta acquistati.

Per saperne di più clicca qui.

Selezione delle notizie più lette - derivanti dalla giurisprudenza in materia di demanio, patrimonio e beni pubblici - pubblicate dalla rivista telematica www.patrimoniopubblico.it. Alle massime/sintesi sono associati i brani pertinenti originali delle sentenze a cui si riferiscono.