URBIUM 4/2013

Le nostre pubblicazioni sono realizzate nel pratico  formato PDF e sono scaricabili immediatamente dopo l'acquisto online. Non vendiamo libri cartacei.

notiziario bimestrale di giurisprudenza in materia di edilizia ed urbanistica

29 agosto 2013

pdf  / 240 pagine in formato A4

Sanatoria paesaggistica dell'innalzamento del sottotetto, parcheggi legge tognoli, limite massimo di parcheggi stabilito dal piano attuativo, condonabilità opera abusiva in fascia di rispetto, piano casa e immobili parzialmente abusivi, condono opere temporanee, valore dell'accatastamento, domanda di sanatoria, distanze nelle norme locali, bosco, vincoli derivanti dalla convenzione di lottizzazione, nulla osta dell'ente parco, vincolo a parco urbano attrezzato, titolo edilizio per l'installazione di un impianto di radiotelefonia, demoricostruzione, impugnabilità parere negativo della commissione edilizia, potere sanzionatorio, effetti della fascia di rispetto autostradale, quando c'è la parete finestrata, titolo per l'unione di unità immobiliari, annullamento dell'autorizzazione paesaggistica, cessione di cubatura, natura del vincolo a verde pubblico attrezzato e ad edilizia scolastica all'interno di zona f, pareti finestrate in centro storico, decadenza del vincolo e obbligo di ripianificazione, istanza di riqualificazione e reitera del vincolo, copertura amovibile, oneri di urbanizzazione, silenzio-assenso sull'istanza di agibilità, sanzione demolitoria, eccetera

25,00

  • editore: Exeo
  • collana: osservatorio di giurisprudenza
  • numero in collana: 132
  • issn: 2039-6678
  • sigla: URB16
  • categoria: URBIUM
  • tipologia: giuridica
  • genere: periodico
  • altezza: cm 29,7
  • larghezza: cm 21
  • dimensione: A4
  • funzioni permesse: Stampa: SI - Modifica: SI - Copia/Incolla: SI
  • protezione: digital watermarking
  • disponibità: illimitata
  • destinatari: professionale accademico
  • soggetto: diritto

SI PUÒ RENDERE PUBBLICA UNA STRADA ANCHE ASSERVENDOLA AD USO PUBBLICO

AMMESSA LA SANATORIA PAESAGGISTICA DELL'INNALZAMENTO DEL SOTTOTETTO REALIZZATO PER MOTIVI DI ISOLAMENTO TERMICO

LA LEGGE TOGNOLI NON PUÒ ESSERE UTILIZZATA PER SUPERARE IL LIMITE MASSIMO DI PARCHEGGI STABILITO DAL PIANO ATTUATIVO

ILLEGITTIMO ESCLUDERE GLI ORGANI MINISTERIALI DALLA VERIFICA DI COMPATIBILITÀ DELLA PIANIFICAZIONE URBANISTICA A QUELLA PAESAGGISTICA

IL FATTO CHE L'OPERA ABUSIVA SI TROVI IN FASCIA DI RISPETTO CIMITERIALE NON NE IMPEDISCE DI PER SÉ IL CONDONO

PIANO CASA CAMPANIA: MUTAMENTO DI DESTINAZIONE IN RESIDENZIALE ANCHE SE LA DESTINAZIONE ALBERGHIERA È "ESCLUSIVA"

SCUOLE MATERNE NON AL PIANO TERRA SOLO IN PRESENZA DI UNA SPECIFICA NORMA DEL P.R.G.

ESECUZIONE DI UN GIUDICATO CIVILE: NON SERVE TITOLO EDILIZIO

PIANO CASA E IMMOBILI PARZIALMENTE ABUSIVI: ECCO IL DECALOGO DEL TAR VALLE D'AOSTA

MATERIALI E TIPOLOGIA COSTRUTTIVA NON BASTANO A SUPPORTARE IL PARERE NEGATIVO DELLA SOPRINTENDENZA

OPERE TEMPORANEE: CONDONO EX D.L. 269/2003 AMMISSIBILE SOLO SE IL TITOLO EDILIZIO È SCADUTO ANTERIORMENTE AL 31.3.2003

L'ACCATASTAMENTO DI UN IMMOBILE NON HA VALORE A SOLI FINI FISCALI

L'INTEGRAZIONE DELLA DOMANDA DI SANATORIA NON PUÒ INCLUDERE NUOVI FABBRICATI

IL FABBRICATO CONFINANTE CON SOLE STRADE E PIAZZE NON PUÒ VIOLARE LE DISTANZE DAI CONFINI

IL GENERICO CONTRASTO CON GLI STRUMENTI URBANISTICI NON È MOTIVAZIONE SUFFICIENTE PER IL DINIEGO DI PERMESSO DI COSTRUIRE

DISTANZE: NON BASTA L'INDEROGABILITÀ PER RENDERE INTEGRATIVA DEL CODICE CIVILE UNA NORMA LOCALE

IL BOSCO È TALE A FINI PAESAGGISTICI SOLO SE IN GRADO DI AUTORIGENERARSI

I VINCOLI DERIVANTI DALLA CONVENZIONE DI LOTTIZZAZIONE SONO OPPONIBILI AI TERZI SOLO SE TRASCRITTI

AL NULLA OSTA DELL'ENTE PARCO NEL PROCEDIMENTO DI CONDONO SI APPLICA LA NORMATIVA URBANISTICO-EDILIZIA

LA LEGGE REGIONALE PUÒ VIETARE LE NUOVE COSTRUZIONI NELLE ZONE A RIDOSSO DEI CENTRI ABITATI

PARCO URBANO ATTREZZATO: VINCOLO CONFORMATIVO

ILLEGITTIMO SUBORDINARE IL RILASCIO DEL TITOLO EDILIZIO PER L'INSTALLAZIONE DI UN IMPIANTO DI RADIOTELEFONIA AL PAGAMENTO DI UN CANONE ANNUO

SE NEL CORSO DI UN INTERVENTO DI RISTRUTTURAZIONE SORGE LA NECESSITÀ DI DEMOLIRE E RICOSTRUIRE L'IMMOBILE CON LE STESSE CARATTERISTICHE LE OPERE NON DIVENTANO DI NUOVA COSTRUZIONE

IL PARERE NEGATIVO DELLA COMMISSIONE EDILIZIA È IMPUGNABILE ANCHE SE NON SEGUITO DA ALCUN PROVVEDIMENTO

IL POTERE SANZIONATORIO SUSSISTE ANCHE PER LE OPERE PUBBLICHE DIFFORMI DALLA NORMATIVA URBANISTICA

IL PAGAMENTO ESEGUITO DA UN RESPONSABILE ESTINGUE LA SANZIONE PECUNIARIA PER L'ABUSO EDILIZIO

LA FASCIA DI RISPETTO AUTOSTRADALE IMPEDISCE ANCHE NUOVE COSTRUZIONI PIÙ ARRETRATE DI QUELLE PREESISTENTI

D.M. 1444/1968: È PARETE FINESTRATA SOLO QUELLA CON VEDUTE, E NON QUELLA CON SEMPLICI LUCI

IL PARAMETRO EDILIZIO DELLA "COPERTURA" È INDIPENDENTE DAL NUMERO DI PIANI DELL'IMMOBILE

UNIONE DI UNITÀ IMMOBILIARI: D.I.A.

NIENTE PERMESSO DI COSTRUIRE IN DEROGA PER AGGIRARE LA DESTINAZIONE URBANISTICA DELL'AREA

LEGITTIMO L'ACCORDO CON CUI IL PRIVATO SI IMPEGNA A CEDERE DELLE AREE PER ADEMPIERE ALL'OBBLIGO DI REALIZZARE OPERE DI URBANIZZAZIONE

SPOSTAMENTO DI TRAMEZZI: D.I.A.

LA SOPRINTENDENZA NON PUÒ ANNULLARE L'AUTORIZZAZIONE PAESAGGISTICA IN RAGIONE DEI PROPRI APPREZZAMENTI DI MERITO

È ILLEGITTIMO IL TITOLO EDILIZIO BASATO SU UN PROGETTO FALSO

PIP: L'ASSEGNAZIONE DELLE AREE PUÒ PRECEDERE L'ESPROPRIO

L'ANNULLAMENTO AMMINISTRATIVO DEL TITOLO EDILIZIO TRAVOLGE LE RELATIVE ISTANZE DI MODIFICA

CESSIONE DI CUBATURA: SE LE AREE SONO CLASSIFICATE IN SOTTOZONE DIVERSE POTREBBE NON ESSERCI IL REQUISITO DELL'OMOGENEITÀ URBANISTICA

VERDE PUBBLICO ATTREZZATO: LA NATURA DEL VINCOLO VA VALUTATA SULLA BASE DELLE N.T.A.

I PARCHEGGI TOGNOLI SONO REALIZZABILI ANCHE IN AREE DESTINATE A VERDE E SERVIZI LOCALI

PARETI FINESTRATE: PER LE NUOVE COSTRUZIONI 10 METRI ANCHE IN CENTRO STORICO

DECADENZA DEL VINCOLO: L'OBBLIGO DI RIPIANIFICAZIONE NON INVESTE LA SCELTA DELLA DESTINAZIONE

LA DESTINAZIONE A ZONA D NON È SOGGETTA A DECADENZA

AUTORIZZAZIONE PAESAGGISTICA: LE REGIONI NON POSSONO AMPLIARE LE IPOTESI DI ESCLUSIONE

ISTANZA DI RIQUALIFICAZIONE: SODDISFATTA DALLA REITERA DEL VINCOLO ESPROPRIATIVO

REITERA VINCOLO: NON NECESSARIA LA CONTESTUALE PREVISIONE DI INDENNIZZO

LE REGIONI POSSONO PREVEDERE CHE IL P.R.G. SIA APPROVATO DALLA GIUNTA PROVINCIALE E NON DAL CONSIGLIO

LA COPERTURA DI UN PARCHEGGIO CON TELO RIMOVIBILE NON DEVE RISPETTARE LE DISTANZE

PER SOTTOPORRE UN INTERVENTO A V.INC.A. NON BASTA CHE IL PERICOLO PER IL SITO PROTETTO SIA MERAMENTE IPOTIZZATO

EDILIZIA SCOLASTICA: IL VINCOLO È CONFORMATIVO

PIANO CASA FRIULI: NON BASTA RISPETTARE IL LIMITE MASSIMO DI ALTEZZA DI ZONA, BISOGNA ANCHE RISPETTARE LE PREVISIONI TIPOLOGICO ARCHITETTONICHE

L'INSTALLAZIONE DI UNA COPERTURA AMOVIBILE A PROTEZIONE DI UN PARCHEGGIO NON È NUOVA COSTRUZIONE

GLI ONERI DI URBANIZZAZIONE VANNO PAGATI ANCHE QUANDO LE OPERE SIANO STATE REALIZZATE DA SOGGETTI DIVERSI DAL COMUNE

OBBLIGO DI RIPIANIFICAZIONE: DEVE RITENERSI SODDISFATTO CON L'ADOZIONE DEL NUOVO STRUMENTO URBANISTICO

EDILIZIA SCOLASTICA ALL'INTERNO DI ZONA F: VINCOLO CONFORMATIVO

VIABILITÀ: NON NECESSARIAMENTE VINCOLO ESPROPRIATIVO

NON C'È COLPA NELL'AVER RITENUTO CHE LA DIA FOSSE UN PROVVEDIMENTO AMMINISTRATIVO

LE STRUTTURE DI PRIMA LAVORAZIONE DEL MATERIALE ESTRATTO DALLA CAVA IN ZONA AGRICOLA VANNO AUTORIZZATE A TERMINE

DESTINAZIONE AD ATTREZZATURE SPORTIVE: I LIMITATI INDICI DI EDIFICABILITÀ NON ATTRIBUISCONO AI TERRENI NATURA EDIFICABILE

NON VI È OBBLIGO DI SUGGERIRE GLI ADEGUAMENTI CHE GARANTIREBBERO LA SANATORIA PAESAGGISTICA

LA MANCATA PROVA DELLA REGOLARITÀ URBANISTICA IMPEDISCE IL SILENZIO-ASSENSO SULL'ISTANZA DI AGIBILITÀ

GLI INTERVENTI TURISTICO-RESIDENZIALI IN ZONA RURALE VANNO ASSOGGETTATI AGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE DI TIPO RESIDENZIALE

LE NTA NON POSSONO ASSOGGETTARE A TITOLO EDILIZIO I MANUFATTI PRECARI

SCADUTO IL PIANO PARTICOLAREGGIATO NON SI PUÒ PIÙ ESPROPRIARE

LA DESTINAZIONE A ZONA DI RISPETTO STRADALE NON DECADE

INTERVENTI SOTTOPOSTI A D.I.A. MA NON CONFORMI ALLA DISCIPLINA URBANISTICA: SANZIONE DEMOLITORIA

I PARCHEGGI A RASO REALIZZATI IN SUPERFICIE SONO OPERE DI MINIMA CONSISTENZA E INCIDENZA AMBIENTALE

L'EDIFICABILITÀ DA CESSATO STRUMENTO URBANISTICO ATTUATIVO PRESUPPONE LA VERIFICA DELL'EFFETTIVA CESSAZIONE

I VINCOLI PAESAGGISTICO- AMBIENTALI SONO CONFORMATIVI E LE AREE INCLUSE SONO INEDIFICABILI

IL RISARCIMENTO DEL DANNO DA RITARDO PUÒ ESSERE CHIESTO SOLTANTO DA COLUI CHE È ENTRATO IN RAPPORTO DIRETTO CON LA P.A.

LA CONDANNA ALL'ARRETRAMENTO DELL'EDIFICIO COSTRUITO IN VIOLAZIONE DELLE DISTANZE LEGALI PUÒ ESSERE ESEGUITA ANCHE NEI CONFRONTI DEL COMUNE CHE HA ACQUISITO GRATUITAMENTE L'IMMOBILE

IL MURO DI CONTENIMENTO DI UN TERRAPIENO ARTIFICIALE È COSTRUZIONE AI FINI DELLE DISTANZE LEGALI

ISTITUTI PEREQUATIVI: È LA NATURA FACOLTATIVA A FONDARNE LA LEGITTIMITÀ

VERDE PUBBLICO:VINCOLO CONFORMATIVO

LA MICROZONIZZAZIONE NON PUÒ TRADURSI IN LIMITI DI UTILIZZO DI UN SINGOLO IMMOBILE

LA RICOSTRUZIONE DI RUDERI È NUOVA COSTRUZIONE

ALTEZZE: VANNO COMPUTATI I SILOS CHE NON SONO IMPIANTI TECNOLOGICI

V.A.S.: PER I PIANI CHE RIGUARDANO PICCOLE AREE A LIVELLO LOCALE E PER LE MODIFICHE MINORI È SEMPRE NECESSARIO PASSARE PER LO SCREENING

PIANO CASA LAZIO: IL T.A.R. CHIEDE CHIARIMENTI ALLA REGIONE SUI POTERI DEI COMUNI

ILLEGITTIMO ESCLUDERE GLI ORGANI MINISTERIALI DALLA VERIFICA DI COMPATIBILITÀ DELLA PIANIFICAZIONE URBANISTICA A QUELLA PAESAGGISTICA

Produciamo e vendiamo esclusivamente pubblicazioni professionali in formato pdf. 

Sono testi che puoi consultare e trasportare ovunque con qualunque dispositivo, realizzati nel più comune e universale dei formati digitali. 

Se hai necessità di stamparli o di fare il copia incolla, puoi farlo, salvo alcune eccezioni e nel rispetto del divieto di distribuzione a terzi e della nostra politica di copyright riguardo la riproduzione dei contenuti.  

I nostri prodotti sono privi di restrizioni DRM, sono solo marchiati digitalmente con il nome dell'utilizzatore; possono essere aperti senza limiti dal soggetto destinatario su più dispositivi e scaricati ogni volta che vuole dal sito una volta acquistati.

Per saperne di più clicca qui.

Notiziario bimestrale delle principali notizie derivanti dalla giurisprudenza in materia di urbanistica ed edilizia, recensita nel bimestre di riferimento dalla rivista telematica www.urbium.it. Alle massime (“sintesi”) sono associati i brani pertinenti originali delle sentenze a cui esse si riferiscono.

PRODOTTI CORRELATI

Nuovo

Ultimi articoli pubblicati

APPROFONDIMENTI