PATRIMONIO PUBBLICO 2/2013

Le nostre pubblicazioni sono realizzate nel pratico  formato PDF e sono scaricabili immediatamente dopo l'acquisto online. Non vendiamo libri cartacei.

notiziario bimestrale di giurisprudenza in materia di demanio, patrimonio e beni pubblici

14 maggio 2013

pdf  / 228 pagine in formato A4

Sinistro stradale: rapporto tra lesioni, velocità e responsabilità; reati di abusiva occupazione del demanio e di invasione di terreni o edifici; opere stagionali sul demanio marittimo; titolo per attività commerciale nello stabilimento balneare; rimozione di rifiuti abbandonati sulle strade; alloggio di servizio al pensionato; rimozione di manufatti dal demanio marittimo; danno per mancato sgombero dell'area demaniale; concessione di occupazione di suolo pubblico; procedure di affidamento delle concessioni demaniali; opera in violazione del regolamento demaniale; impianti pubblicitari e procedura di gara; presa in carico opere di urbanizzazione; sovracanoni demaniali con legge; diritto di insistenza del concessionario; strada ad uso pubblico ab immemorabile; diniego di concessione demaniale marittima; proroga ex d.l. 194/2009 della concessione; nautica da diporto e parere soprintendenza; cerieri di determinazione dei canoni per impianti pubblicitari; effetti della tolleranza dell'inattività del concessionario; contratti di locazione e informativa antimafia; realizzazione di edificio su terreno demaniale; dismissione di beni delle forze armate; ordine di rilascio; eccetera

25,00

  • editore: Exeo
  • collana: osservatorio di giurisprudenza
  • numero in collana: 116
  • issn: 2239-8015
  • sigla: PAT14
  • categoria: PATRIMONIO PUBBLICO
  • tipologia: giuridica
  • genere: periodico
  • altezza: cm 29,7
  • larghezza: cm 21
  • dimensione: A4
  • funzioni permesse: Stampa: SI - Modifica: SI - Copia/Incolla: SI
  • protezione: digital watermarking
  • disponibità: illimitata
  • destinatari: professionale accademico
  • soggetto: diritto

NEL DETERMINARE IL COSAP È LEGITTIMO TENER CONTO DEL "COSTO SOCIALE" DELL'OCCUPAZIONE

SINISTRO STRADALE: LA GRAVITA' DELLE LESIONI SUBITE DAL MOTOCICLISTA NON DIMOSTRA CHE PROCEDESSE A VELOCITA' ECCESSIVA

I REATI DI ABUSIVA OCCUPAZIONE DEL DEMANIO MARITTIMO E DI INVASIONE DI TERRENI O EDIFICI POSSONO CONCORRERE

LE OPERE STAGIONALI SUL DEMANIO MARITTIMO SONO NUOVE COSTRUZIONI

ATTIVITA' BALNEARE: IL COMUNE DEVE ACCERTARE LA CONFORMITA DELLA DIA A TUTTI GLI ATTI PRESUPPOSTI

NON BASTA LA SCIA PER AVVIARE UN'ATTIVITA' COMMERCIALE NELLO STABILIMENTO BALNEARE

SINDACO E GIUNTA POSSONO SOLLECITARE LA REVISIONE DELLA PROCEDURA PER L'ASSEGNAZIONE DI BENI PUBBLICI

AL CONCESSIONARIO PUO' ESSERE ORDINATA ANCHE LA RIMOZIONE DI RIFIUTI ABBANDONATI PRIMA DEL DPR 915/1982

IL RECUPERO DELL'AREA DEMANIALE ALLA SCADENZA DELLA CONCESSIONE E' LEGITTIMO SE CI SONO ESIGENZE CONCREETE ED ATTUALI DI INTERESSE PUBBLICO

NESSUN AFFIDAMENTO ALLA CONSERVAZIONE DELL'ALLOGGIO DI SERVIZIO PER COLUI CHE È ANDATO IN PENSIONE

IL COMUNE NON PUO' COSTRINGERE L'AMMINISTRAZIONE MILITARE A GESTIRE IN MODO DISECONOMICO LE PROPRIE STRUTTURE

IL CONTRASTO TRA ENTI NELLA SCELTA TRA AMPLIARE O SPOSTARE UNA CASERMA VA RISOLTO CON LO STRUMENTO DELL'INTESA

LA RIMOZIONE DI MANUFATTI DAL DEMANIO MARITTIMO NON PUO' ESSERE ORDINATA A CHI NON SIA CONCESSIONARIO

L'IMPATTO DELL'OPERA ABUSIVA SUL SUOLO DEMANIALE E' SUFFICIENTE PER NEGARNE IL CONDONO

UN ATTO D'OBBLIGO COLLEGATO AD UNA CONCESSIONE EDILIZIA È TITOLO IDONEO A FAR SORGERE SERVITÙ PUBBLICA DI PASSAGGIO

LA PRESCRIZIONE DEL REATO DI CUI ALL'ART. 1161 COD. NAV. DECORRE O DALLO SGOMBERO O DALLA SENTENZA DI PRIMO GRADO

L'AUTORITA' CONCEDENTE NON RISPONDE DEL DANNO SOFFERTO DAL CONCESSIONARIO PER IL MANCATO SGOMBERO DELL'AREA DEMANIALE

L'ASFALTATURA DEL PIAZZALE NON DIMOSTRA LA DESTINAZIONE DELL'AREA A PARCHEGGIO PUBBLICO

IL COMISSARIO NOMINATO PER CONSEGNARE UN BENE PUBBLICO ALL'ACQUIRENTE PUO' ESSERE AIUTATO DALLA FORZA PUBBLICA

IL COMUNE NON PUO' OBBLIGARE L'ANAS A RIMUOVERE I RIFIUTI ABBANDONATI DA TERZI SUL DEMANIO STRADALE

PER DIRE CHE UNA STRADA È PUBBLICA NON BASTA CHE ESSA SIA INDICATA COME TALE IN UN ATTO PIANIFICATORIO

CONCESSIONE DI OCCUPAZIONE DI SUOLO PUBBLICO: PER LA VALIDITÀ DELLA POLIZZA FIDEIUSSORIA NON OCCORRE L'ACCETTAZIONE DEL COMUNE

L'ART. 46 D. LGS. 163/2006 SI APPLICA ANCHE ALLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO DELLE CONCESSIONI DEMANIALI

L'OPERA CHE NON RISPETTI IL REGOLAMENTO DEMANIALE E' INSANABILE A PRESCINDERE DAL RISPETTO DELLA NORMATIVA URBANISTICO-EDILIZIA

NON E' AMMESSA L'AUTOTUTELA PER RECUPERARE UN BENE ATTRIBUITO AL PRIVATO MA NON ADIBITO AL FINE PUBBLICO

IMPIANTI PUBBLICITARI: LEGITTIMA LA NORMA PIANIFICATORIA CHE PREVEDE UNA PROCEDURA DI GARA

CHI AFFERMA CHE UNA STRADA NON È PUBBLICA NON DEVE LIMITARSI A CONTESTARE LA VALENZA DELL'ELENCO IN CUI LA VIA È INSERITA, MA FORNIRE ULTERIORI PROVE

ALLOGGI DI SERVIZIO: LA CAPARRA VA CALCOLATA SUL PREZZO AL NETTO DELLE RIDUZIONI

PER IMPORRE ALL'ACQUIRENTE DI BENI PUBBLICI LE SPESE DI ACCATASTAMENTO OCCORRE UNA NORMA DI LEGGE

PER IL COMUNE E' UN DOVERE LA PRESA IN CARICO DELLE OPERE DI URBANIZZAZIONE

LA REGIONE NON PUO' IMPORRE DEI SOVRACANONI DEMANIALI SE NON CON ATTO LEGISLATIVO

STRUTTURE PER NAUTICA DA DIPORTO: LA REGIONE NON PUÒ CHIUDERE LA CONFERENZA DI SERVIZI SE LE ALTRE AMMINISTRAZIONI NON SI SONO ANCORA ESPRESSE

IL CONCESSIONARIO NON HA DIRITTO DI INSISTENZA NEPPURE NELLE PROCEDURE AVVIATE PRIMA DEL 2009

CONFIGURABILE LA CONCESSIONE DEMANIALE IN SANATORIA

STRUTTURE PER NAUTICA DA DIPORTO: IL D.P.R. 509/1997 PREVALE SULLE NORME IN MATERIA DI S.U.A.P.

LA SOLA MANCANZA DELL'ORDINANZA A CUI È SUBORDINATA L'EFFICACIA DELLA CONCESSIONE NON BASTA PER INTEGRARE IL REATO DI CUI ALL'ART. 633 C.P.

NON SI HA USO PUBBLICO AB IMMEMORABILE SE LA STRADA E' UTILIZZATA SOLO DAI FRONTISTI

I COMUNI NON POSSONO VIETARE IN VIA GENERALE LA SUB-CONCESSIONE DEL DEMANIO MARITTIMO

NOMINA DI UN COMMISSARIO AD ACTA PER CONSEGNA DEI BENI AL GESTORE DEL SERVIZIO IDRICO: T.S.A.P.

ILLEGITTIMO DINIEGO DI AMPLIAMENTO: IL CONCESSIONARIO CHE NON RISPONDE ALLE RICHIESTE DELLA P.A. NON HA DIRITTO AL RISARCIMENTO

IL DINIEGO DI CONCESSIONE DEMANIALE MARITTIMA NON PUO' BASARSI SOLO SU UN GENERICO CONTRASTO CON GLI ATTI DI PIANIFICAZIONE

LA PROROGA EX D.L. 194/2009 NON SI APPLICA ALLE CONCESSIONI PER I PUNTI DI ORMEGGIO

CONCESSIONE DEMANIALE MARITTIMA: IL DINIEGO TARDIVO NON È ILLEGITTIMO

NAUTICA DA DIPORTO: E' ILLEGITTIMO IL PARERE RESO DALLA SOPRINTENDENZA AL DI FUORI DELLA CONFERENZA DI SERVIZI

IL DINIEGO DI MODIFICA DELLA CONCESSIONE DEVE SPECIFICARE QUALE PREGIUDIZIO NE DERIVEREBBE ALL'INTERESSE PUBBLICO

IL GUARDRAIL HA LA FUNZIONE DI PREVENIRE CONDOTTE NEGLIGENTI DEGLI AUTOMOBILISTI

CANONI PER IMPIANTI PUBBLICITARI SU BENI COMUNALE: IL CRITERIO DELLA SUPERFICIE OCCUPATA INTRODOTTO DALLA LEGGE 388/2000 NON È RETROATTIVO

NON OCCORRE CHE L'AFFIDATARIO DI BENI PUBBLICI ABBIA I REQUISITI DI MORALITA' PROFESSIONALE PREVISTI IN MATERIA DI APPALTI

L'AUTORIZZAZIONE EX ART. 45-BIS COD. NAV. DECADE SE VIENE SVOLTA UN'ATTIVITÀ DIVERSA DA QUELLA PER LA QUALE È STATA RILASCIATA

IN MATERIA DI DEMANIO MARITTIMO RIMANGONO ALLO STATO LE SOLE FUNZIONI RELATIVE AD USI SPECIFICI DI PORTATA NAZIONALE

BENI DEL PATRIMONIO INDISPONIBILE: IL VINCOLO PUBBLICISTICO NON PUÒ ESSERE SOSTITUITO CON UNO PRIVATISTICO

SE LA P.A. HA "TOLLERATO" L'INATTIVITÀ DEL CONCESSIONARIO NON PUÒ POI DISPORRE LA DECADENZA DELLO STESSO DALLA CONCESSIONE

LA PA PUO' USUCAPIRE IL BENE OCCUPATO ILLEGITTIMAMENTE

GESTIONE IMPIANTI PUBBLICITARI DI PROPRIETÀ COMUNALE: ILLEGITTIMO ESCLUDERE DALLA PROCEDURA DI AFFIDAMENTO CHI NON È ISCRITTO AD UN ELENCO TENUTO DALLA P.A.

PER I CONTRATTI DI LOCAZIONE NON È NECESSARIO ACQUISIRE L'INFORMATIVA ANTIMAFIA

CONCESSIONE DEMANIALE MARITTIMA: IL MANCATO PAGAMENTO DELLE SPESE DI ISTRUTTORIA NON GIUSTIFICA L'ANNULLAMENTO DELLA PROCEDURA DI AFFIDAMENTO

AI FINI DELLA CONCESSIONE DI UNO SPECCHIO ACQUEO E' IRRILEVANTE LA PROPRIETA' DEI PONTILI CHE VI GALLEGGIANO

LA REALIZZAZIONE DI UN EDIFICIO SU UN TERRENO DEMANIALE ARBITRARIAMENTE INVASO DIMOSTRA IL DOLO SPECIFICO DEL REATO PREVISTO DALL'ART. 633 C.P.

LA POTATURA DI UNA SIEPE COLLOCATA SULLA PARTE ESTERNA DELL'ARGINE NON RICADE NEL DIVIETO DELLE OPERE IN FASCIA DI RISPETTO IDRICA

IL CONCESSIONARIO DI AREE DEMANIALI DEVE PAGARE L'ICI

DISMISSIONE DI BENI DELLE FORZE ARMATE EX LEGGE 662/1996: ILLEGITTIMO L'ORDINE DI RILASCIO SE IL BENE NON È INSERITO NEL D.P.C.M.

L'ANNULLAMENTO DELLA PROCEDURA DI ASSEGNAZIONE DEL BENE PUBBLICO COSTITUISCE UN'EXTREMA RATIO

CONCESSIONE DEMANIALE MARITTIMA: ILLEGITTIMA LA DECADENZA PRONUNCIATA A NOTEVOLE DISTANZA DI TEMPO DALLE CONTRODEDUZIONI

IL PONTILE DI MODESTA ENTITA' NON RICHIEDE LA VIA

È PUBBLICA LA STRADA APERTA A TUTTI E SULLA QUALE LA P.A. HA REALIZZATO L'IMPIANTO DI ILLUMINAZIONE E DI RACCOLTA DELLE ACQUE PIOVANE

LA BUONA FEDE DELL'OCCUPANTE NON IMPEDISCE L'ADOZIONE DELL'ORDINE DI SGOMBERO

L'OCCUPAZIONE DI SUOLO PUBBLICO PER FORNIRE ELETTRICITA' AI BENI DEMANIALI E' SOGGETTA A CANONE DI MERO RICONOSCIMENTO

SOVRACANONI SOLO IN BASE A NORME DI LEGGE

DURANTE LA CONCESSIONE IL BENE PUO' ESSERE RECUPERATO SOLTANTO PREVIA REVOCA DEL TITOLO

LE ECCEZIONI AL DIVIETO DI CONCEDERE ALLOGGI DI SERVIZIO A CHI ABBIA GIÀ UNA ABITAZIONE PROPRIA SONO INDIVIDUATI DAGLI ORGANI CENTRALI DEL MINISTERO DELLA DIFESA

NON BASTA LA CULPA IN VIGILANDO PER IMPORRE AL PROPRIETARIO DI AREE PUBBLICHE DI RIMUOVERE I RIFIUTI ABBANDONATI

LA CONCESSIONE PUO' ESSERE NUOVAMENTE DENEGATA SE DOPO L'ANNULLAMENTO DEL PRIMO DINIEGO E' SOPRAVVENUTO UN PIANO INCOMPATIBILE

E' ILLEGITTIMA LA CONCESSIONE RILASCIATA SENZA CONSIDERARE LE CIRCOSTANZE SUCCESSIVE ALLA PRESENTAZIONE DELL'ISTANZA

NON CONSENTITA LA RETROCESSIONE D'UFFICIO DEI BENI ESPROPRIATI

LA P.A. NON HA L'OBBLIGO DI EMANARE UN PROVVEDIMENTO CHE ATTESTI L'AVVENUTA PROROGA EX LEGE DELLA CONCESSIONE

LEGITTIMO IMPORRE UNA CAUZIONE A CHI CHIEDE L'AUTORIZZAZIONE ALLO SCAVO

CONCESSIONE MINERARIA PER ACQUE TERMALI: INCOMPATIBILE COL DIRITTO COMUNITARIO IL RINNOVO AUTOMATICO A FAVORE DEL PRECEDENTE CONCESSIONARIO

IL SOPRAVVENUTO REGOLAMENTO CHE IMPEDISCE IL RILASCIO DELLA CONCESSIONE PREVALE SULLA SENTENZA FAVOREVOLE AL CONCESSIONARIO

LA PROROGA EX D.L. 194/2009 NON SI APPLICA ALLE CONCESSIONI PER PONTILI GALLEGGIANTI

DISMISSIONE DI BENI PUBBLICI: L'OMESSA ATTIVAZIONE DELLA PROCEDURA AD EVIDENZA PUBBLICA PUÒ OBBLIGARE LA P.A. A RISARCIRE IL DANNO DA PERDITA DI CHANCE

LA CONCESSIONE DI SPAZI AEROPORTUALI NON PUO' PRESCINDERE DALL'EVIDENZA PUBBLICA

LA RIDETERMINAZIONE DEI CANONI EX L. 296/2006 E' LEGITTIMA PURCHE' SIANO ASSICURATE LE GARANZIE PARTECIPATIVE

LEGITTIMO INDIRE UNA PROCEDURA AD EVIDENZA PUBBLICA PER LA CONCESSIONE DI IMPIANTI PUBBLICITARI

SERVIZIO IDRICO INTEGRATO E AFFIDAMENTO IN HOUSE: LA REGIONE NON PUÒ VANIFICARE IL REQUISITO DEL CONTROLLO ANALOGO

Produciamo e vendiamo esclusivamente pubblicazioni professionali in formato pdf. 

Sono testi che puoi consultare e trasportare ovunque con qualunque dispositivo, realizzati nel più comune e universale dei formati digitali. 

Se hai necessità di stamparli o di fare il copia incolla, puoi farlo, salvo alcune eccezioni e nel rispetto del divieto di distribuzione a terzi e della nostra politica di copyright riguardo la riproduzione dei contenuti.  

I nostri prodotti sono privi di restrizioni DRM, sono solo marchiati digitalmente con il nome dell'utilizzatore; possono essere aperti senza limiti dal soggetto destinatario su più dispositivi e scaricati ogni volta che vuole dal sito una volta acquistati.

Per saperne di più clicca qui.

Notiziario bimestrale delle principali notizie derivanti dalla giurisprudenza in materia di demanio, patrimonio e beni pubblici, recensita nel bimestre di riferimento dalla rivista telematica www.patrimoniopubblico.it. Alle massime (“sintesi”) sono associati i brani pertinenti originali delle sentenze a cui esse si riferiscono.

Ultimi articoli pubblicati

APPROFONDIMENTI