URBIUM 1/2013

Le nostre pubblicazioni sono realizzate nel pratico  formato PDF e sono scaricabili immediatamente dopo l'acquisto online. Non vendiamo libri cartacei.

edilizia ed urbanistica

07 marzo 2013

pdf  / 253 pagine in formato A4

Autorizzazione paesaggistica in sanatoria; mutamento di destinazione e permesso di costruire; limiti di altezza degli edifici; motivazione per denegare il condono in zona vincolata; conseguenze dell'annullamento della lottizzazione illegittima; titolo edilizio in deroga alla fascia di rispetto ferroviaria; opere di urbanizzazione primaria e illuminazione pubblica; i poteri dei dirigenti sul piano di lottizzazione; cemento armato e sanzioni penali; preliminare di compravendita ed estremi della concessione edilizia; ordine di demolizione per interventi edilizi minori; prima apposizione del vincolo e motivazione; pianificazione urbanistica e commerciale; natura della trasformazione di immobili ad uso produttivo in edifici ad uso misto; decadenza della destinazione a viabilità; natura della tettoia con pannelli fotovoltaici; pip e principio del pareggio; antinomia tra descrizione delle opere e tavole progettuali; titolo edilizio per le opere comunali; violazione delle distanze previste da strumenti urbanistici locali; piano casa e delibera comunale di limitazione; ordine di demolizione e comunicazione d'avvio; s.u.a.p. e conferenza dei servizi; v.a.s. per i piani attuativi; eccetera.

25,00

  • editore: Exeo
  • collana: osservatorio di giurisprudenza
  • numero in collana: 110
  • issn: 2039-6678
  • sigla: URB13
  • categoria: URBIUM
  • tipologia: giuridica
  • genere: periodico
  • altezza: cm 29,7
  • larghezza: cm 21
  • dimensione: A4
  • funzioni permesse: stampa=SI - copia incolla=SI
  • protezione: digital watermarking
  • disponibità: illimitata
  • destinatari: professionale accademico
  • soggetto: diritto

PERMESSO DI COSTRUIRE PER L'INSTALLAZIONE DI UNA PISCINA PREFABBRICATA

L'AUTORIZZAZIONE PAESAGGISTICA IN SANATORIA È IMPEDITA DA QUALSIASI INCREMENTO VOLUMETRICO

IL MUTAMENTO DI DESTINAZIONE SENZA OPERE RICHIEDE IL PERMESSO DI COSTRUIRE SOLO SE AUMENTA IL CARICO URBANISTICO O SCONVOLGE L'ASSETTO DELL'AREA

I LIMITI DI ALTEZZA DEGLI EDIFICI DEVONO ESSERE VERIFICATI IN RELAZIONE ALLA SITUAZIONE DEI LUOGHI ANTERIORE ALL'INTERVENTO

PER DENEGARE IL CONDONO IN ZONA VINCOLATA È SUFFICIENTE UNA MOTIVAZIONE SUCCINTA

L'ANNULLAMENTO IN AUTOTUTELA DELLA LOTTIZZAZIONE ILLEGITTIMA TRAVOLGE ANCHE I SINGOLI TITOLI EDILIZI

IL TITOLO EDILIZIO È LEGITTIMO ANCHE SE LA DEROGA ALLA FASCIA DI RISPETTO FERROVIARIA VIENE CHIESTA E RILASCIATA IN RITARDO

L'IMPEGNO A REALIZZARE LE OPERE DI URBANIZZAZIONE PRIMARIA COMPRENDE ANCHE L'ILLUMINAZIONE PUBBLICA

NON È IMPUGNABILE IL DINIEGO DI AUTOTUTELA CHE SOSTANZIALMENTE CONFERMA LE PRECEDENTI DETERMINAZIONI EDILIZIE DEL COMUNE

LA DOCUMENTAZIONE CATASTALE ED AMMINISTRATIVA DI COSTRUZIONE DI UN FABBRICATO NON PROVA LA DATA D'INIZIO DELL'USUCAPIONE

I DIRIGENTI POSSONO ISTRUIRE LA PRATICA DEL PIANO DI LOTTIZZAZIONE MA NON CONCLUDERE IL PROCEDIMENTO

NELLA PROVINCIA DI BOLZANO LA VIOLAZIONE DELLE DISTANZE DAL CIGLIO DELLA STRADA IMPEDISCE IL CONDONO

IL TITOLO IN SANATORIA È INOPPUGNABILE NELLA PARTE IN CUI REITERA IL TITOLO ORIGINARIO

PER IMPUGNARE IL DINIEGO DI INTERVENTO EDILIZIO SUL CONDOMINIO OCCORRE CITARE ALMENO UN CONDOMINO

CEMENTO ARMATO: LE SANZIONI PENALI SCATTANO A PRESCINDERE DALL'ENTITÀ DELL'ELEMENTO MATERIALE

IL TEATRO TENDA È SOGGETTO AGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE

PRELIMINARE DI COMPRAVENDITA: NON OCCORRE INDICARE GLI ESTREMI DELLA CONCESSIONE EDILIZIA

IL COMUNE CHE IMPONE DI UNA FASCIA DI RISPETTO ECCESSIVA NON È TENUTO AL RISARCIMENTO DEL DANNO SE LA STRADA ERA DI INCERTA CLASSIFICAZIONE

NON PUÒ DIRSI SANATO L'INTERVENTO CONTEMPLATO NEGLI ELABORATI TECNICI DELL'ISTANZA DI SANATORIA MA NON NEI RELATIVI ATTI DESCRITTIVI

ORDINE DI DEMOLIZIONE ANCHE PER INTERVENTI EDILIZI C.D. "MINORI" REALIZZATI IN AREA ASSOLUTAMENTE INEDIFICABILE

PER OGNI ABUSO EDILIZIO È POSSIBILE PRESENTARE UNA SOLA ISTANZA DI ACCERTAMENTO DI CONFORMITÀ

L'ASSERITA POSSIBILITÀ DI DIVERSE SCELTE DI PIANIFICAZIONE NON SODDISFA L'OBBLIGO DI RIPIANIFICAZIONE

PRIMA APPOSIZIONE DEL VINCOLO: NON NECESSARIA UNA PUNTUALE MOTIVAZIONE

PER CAPIRE SE UN'OPERA È INTERRATA NON PUÒ ESSERE UTILIZZATO IL CONCETTO DI "QUOTA"

IL RILASCIO DELL'AGIBILITÀ FA PRESUMERE IURIS TANTUM LA CONFORMITÀ DELLE OPERE AL PROGETTO

LA COLLOCAZIONE DI SPORTI SULLA COLONNA D'ARIA ALTRUI NON INTEGRA SERVITÙ

RIQUALIFICAZIONE AREA BIANCA: LE PRETESE EDIFICATORIE DEL PRIVATO NON VINCOLANO LA PA

LA PENDENZA DI INDAGINI PRELIMINARI SUL FABBRICATO NON LEGITTIMA L'INERZIA DELLA P.A. SULLA PRATICA EDILIZIA

LA PIANIFICAZIONE URBANISTICA PREVALE SULLA COMMERCIALE

L'OTTENIMENTO DI SVARIATI PARERI FAVOREVOLI NON ASSICURA IL RISARCIMENTO DEL DANNO DA OMESSA VARIANTE AL PRG

LA TRASFORMAZIONE DI IMMOBILI AD USO PRODUTTIVO IN EDIFICI AD USO MISTO È RISTRUTTURAZIONE URBANISTICA

AL COMUNE NON PUÒ ESSERE ADDEBITATO DI NON AVER CHIESTO IL TITOLO PAESAGGISTICO PER LE OPERE CHE HA AUTORIZZATO

SE I LAVORI NON SONO ANCORA INIZIATI NON SERVE GIUSTIFICARE LA PREVALENZA DELL'INTERESSE PUBBLICO PER ANNULLARE IL TITOLO EDILIZIO ILLEGITTIMO

LA DESTINAZIONE A VIABILITÀ, CON RELATIVE FASCE DI RISPETTO, DECADE

LA TETTOIA SU CUI SONO APPOGGIATI PANNELLI FOTOVOLTAICI È CONSIDERATA PERTINENZA

ASSEGNAZIONE AREE PIP:LE MAGGIORI SOMME DETERMINATE IN SEDE GIUDIZIALE NON SI SOTTRAGGONO AL PRINCIPIO DEL PAREGGIO

PER OTTENERE L'AGIBILITÀ OCCORRE CHE ANCHE LE OPERE DI URBANIZZAZIONE SIANO CONFORMI ALLA RELATIVA CONVENZIONE

ANTINOMIA TRA DESCRIZIONE DELLE OPERE E TAVOLE PROGETTUALI: ECCO COME DEVE COMPORTARSI LA P.A.

L'ANNULLAMENTO IN SEDE GIURISDIZIONALE DEL TITOLO EDILIZIO COMPORTA PER LA P.A. L'OBBLIGO DI SANZIONARE L'OPERA, MA NON DI ESEGUIRE D'UFFICIO L'ORDINE DI DEMOLIZIONE

SERBATOI IDRICI E RELATIVO AUTOCLAVE: D.I.A.

VA ANNULLATA LA SANZIONE EDILIZIA SE IL RICORRENTE DIMOSTRA CON PERIZIA CHE IL MANUFATTO È ANTECEDENTE AL 1942

PER LE OPERE COMUNALI IL TITOLO EDILIZIO È SOSTITUITO DALLA DELIBERA DI CONFORMITÀ URBANISTICA

L'ATTIVITÀ AGRITURISTICA PRESUPPONE LA REGOLARITÀ EDILIZIA DEI MANUFATTI IN CUI È CONDOTTA

EDIFICABILI LE AREE INCLUSE NEL PEEP A PRESCINDERE DA SPECIFICHE LOCALIZZAZIONI

INSANABILI GLI EDIFICI COSTRUITI IN VIOLAZIONE DELLE DISTANZE PREVISTE DA STRUMENTI URBANISTICI LOCALI

SE IL CENTRO COMMERCIALE VIENE A CREARSI PER EFFETTO DELL'AGGREGAZIONE DI STRUTTURE DI VENDITA GIÀ AUTORIZZATE, LA DOMANDA DI APERTURA VA PRESENTATA DA UN PROMOTORE O DA TUTTI GLI ESERCENTI

LA PROVA DELL'AVVIO DEI LAVORI SPETTA A CHI IMPUGNA LA DECADENZA DEL TITOLO EDILIZIO

NON VI È CORRISPONDENZA BIUNIVOCA TRA PIANIFICAZIONE URBANISTICA E ACUSTICA

PIANO CASA: LA DELIBERA COMUNALE DI ESCLUSIONE/LIMITAZIONE È SINDACABILE SOLO IN CASO DI PALESE ILLOGICITÀ

L'INCLUSIONE DI AREA NEL PEEP NE COMPORTA L'ACQUISIZIONE DEL CARATTERE EDIFICATORIO

ORDINE DI DEMOLIZIONE: SERVE LA COMUNICAZIONE D'AVVIO SE VI È INCERTEZZA INTERPRETATIVA DELLA NORMATIVA URBANISTICA COMUNALE

S.U.A.P.: LA CONVOCAZIONE DELLA CONFERENZA DEI SERVIZI È DISCREZIONALE

LA V.A.S. VA EFFETTUATA ANCHE PER I PIANI ATTUATIVI SE INCIDONO SULL'AMBIENTE

LA RECINZIONE IN RETE METALLICA NON DEVE RISPETTARE LE DISTANZE LEGALI

DECORSO IL TERMINE DI TRENTA GIORNI IL COMUNE PUÒ REAGIRE ALLA DIA SOLTANTO NELLE FORME DELL'AUTOTUTELA

EDILIZIA ECONOMICA POPOLARE: L'ASPIRANTE ASSEGNATARIO CHE ACQUISTA UN IMMOBILE DI OLTRE CINQUE VANI PERDE IL DIRITTO ALL'ASSEGNAZIONE

LE NORME RIFERITE AL PIAN TERRENO SI APPLICANO ANCHE ALLE TERRAZZE REALIZZATE A QUEL LIVELLO

NON SI PUÒ ANNULLARE L'INTERO CERTIFICATO DI AGIBILITÀ SE L'IMMOBILE È SOLO PARZIALMENTE ABUSIVO

LA DIFFICOLTÀ DI INDIVIDUAZIONE DEI CONTROINTERESSATI NON GIUSTIFICA IL RIGETTO DELL'ISTANZA DI ACCESSO AGLI ATTI DEL TITOLO EDILIZIO

È PARETE FINESTRATA QUELLA CHE PRESENTA QUALSIASI GENERE DI APERTURA

PER CHIUDERE IL PORTICO DI UN RISTORANTE OCCORRE IL PERMESSO DI COSTRUIRE

ISTANZA DI RIQUALIFICAZIONE: I RISCONTRI IN ORDINE ALLA NATURA DEL VINCOLO ESCLUDONO L'INERZIA DELLA P.A.

VINCOLO STRUMENTALE: DECADE SE NE È ESCLUSA L'ATTUAZIONE ANCHE CON PIANO DI INIZIATIVA PRIVATA

LA REGIONE NON PUÒ NOMINARE UN COMMISSARIO AD ACTA PER LA RIPIANIFICAZIONE DELLE ZONE BIANCHE COMUNALI

RIPIANIFICAZIONE ZONE BIANCHE: IL POTERE SOSTITUTIVO DELLA REGIONE NON È ESERCITABILE IN PENDENZA DEL PROCEDIMENTO DI VARIANTE

DESTINAZIONE A STABILIMENTI TERMALI: VINCOLO CONFORMATIVO

IL PRINCIPIO DI PREVENZIONE OPERA ANCHE IN CASO DI IMMOBILE ABUSIVO

VERDE URBANO: VINCOLO CONFORMATIVO

OMESSO PAGAMENTO ONERI CONCESSORI: ILLEGITTIMA L'APPLICAZIONE DELLE SANZIONI QUALORA IL COMUNE NON ABBIA TENTATO DI ESCUTERE LA FIDEIUSSIONE

I SILOS NON COSTITUISCONO VOLUMI TECNICI

È INAMMISSIBILE IL RICORSO AVVERSO UNA VARIANTE URBANISTICA SE NON SI È IMPUGNATA LA REVOCA DELLA VARIANTE DI SEGNO OPPOSTO

MUTAMENTO DI DESTINAZIONE D'USO FUNZIONALE: DOVUTI SOLO GLI ONERI DI URBANIZZAZIONE

IN CASO DI VIOLAZIONE DELLE DISTANZE LEGALI VA ORDINATA LA DEMOLIZIONE ANCHE SE L'OPERA È ASSENTIBILE CON D.I.A.

IL SOTTOTETTO PRIVO DI SCALE E FINESTRE NON HA RILEVANZA URBANISTICA

AI FINI DEL CONDONO LA COSTRUZIONE ABUSIVA VA INTESA COME COMPLESSO UNITARIO

SE LA D.I.A. È CARENTE DI DOCUMENTAZIONE, SI PUÒ TENER CONTO DELLA NORMATIVA SOPRAVVENUTA

NON È IRRAGIONEVOLE PREVEDERE UNA FASCIA DI RISPETTO DAL CONFINE COMUNALE

DISTRIBUTORI DI CARBURANTE ANCHE IN ZONA AGRICOLA

NELL'OGGETTO DEL TITOLO EDILIZIO RICHIESTO PER SOLI FABBRICATI NON RIENTRA IL TRACCIATO STRADALE

SANZIONE DEMOLITORIA SOSTITUIBILE CON LA PECUNIARIA SOLO IN CASO DI OGGETTIVA IMPOSSIBILITÀ DI RIPRISTINO DELLO STATUS QUO ANTE

VINCOLI PROCEDURALI: ESPROPRIATIVI SE NON PREVISTO L'INTERVENTO DEL PRIVATO

VINCOLO ESPROPRIATIVO: LA PRIMA APPOSIZIONE NON NECESSITA DI MOTIVAZIONE QUALIFICATA

OCCORRE IL PERMESSO DI COSTRUIRE PER REALIZZARE UNA CISTERNA DI OLTRE 100 MC ED IL RELATIVO PIAZZALE

PARCHEGGIO PUBBLICO: IL VINCOLO È ESPROPRIATIVO SE NON È PREVISTA LA GESTIONE DIRETTA DEL PROPRIETARIO

ZONA F: VINCOLO CONFORMATIVO

LA LOCALIZZAZIONE DELL'OPERA VIABILISTICA CONFIGURA UN VINCOLO ESPROPRIATIVO

PARCHEGGIO PUBBLICO IN ZONA B: NECESSARIA LA VARIANTE

IL TITOLO EDILIZIO NON PUÒ ESSERE DENEGATO PER MANCANZA DI PIANIFICAZIONE ATTUATIVA SE LA ZONA È COMPLETAMENTE URBANIZZATA

IL FUNZIONARIO ANZIANO PUÒ SOTTOSCRIVERE I DECRETI DI ANNULLAMENTO IN LUOGO DEL SOPRINTENDENTE

DISTANZE LEGALI E VOLUMI TECNICI: IL LIMITE DI TRE METRI VA SEMPRE RISPETTATO, INDIPENDENTEMENTE DALLE PRESCRIZIONI LOCALI

OBBLIGO DI RIPIANIFICAZIONE: NON SUFFICIENTE L'AVVIO DEL NUOVO P.R.G.

LA REALIZZAZIONE DELLA TETTOIA NON È MANUTENZIONE STRAORDINARIA

PER LA CONFORMITÀ URBANISTICA DELL'INTERVENTO SI PUÒ RINVIARE AL NULLA OSTA DELL'ENTE PARCO

ZONA AGRICOLA: VINCOLO CONFORMATIVO

È CONTRADDITTORIO AFFERMARE LA COMPATIBLITÀ DI UN'OPERA CON IL VINCOLO E IMPORRE AL CONTEMPO CHE SIA MODIFICATA

È ILLEGITTIMA LA SANZIONE EDILIZIA CHE FA LEVA SU PROFILI DI ABUSIVISMO DIVERSI DA QUELLI VERBALIZZATI

L'AREA SU CUI INSISTE UN CANALE DI SCOLO DEVE ESSERE SCOMPUTATA AI FINI DEL CALCOLO DELLA VOLUMETRIA ASSENTIBILE

L'APPOSIZIONE DEL VINCOLO, SE INCIDE SU LEGITTIME ASPETTATIVE DEL PRIVATO, DEVE ESSERE PRECEDUTA DALLA COMPARAZIONE DEGLI INTERESSI PUBBLICO-PRIVATO

NIENTE ONERI CONCESSORI IN CASO DI CONDONO DI OPERE ANTERIORI ALLA LEGGE PONTE

I PARCHEGGI PRIVATI AD USO PUBBLICO SONO STANDARD

PER GARANTIRE PARCHEGGI DI SCARSO IMPATTO VISIVO NELLE AREE CITTADINE C'È LA LEGGE TOGNOLI

IL VINCOLO A VERDE ECOLOGICO NON DECADE

IL VINCOLO STRUMENTALE NON DECADE

I PARCHEGGI PRIVATI CONVENZIONATI DEVONO ESSERE REALIZZATI SU AREE DI PROPRIETÀ DEL SOGGETTO ATTUATORE

LA CONVENZIONE URBANISTICA PUÒ RISERVARE AL SINDACO GLI ATTI DI GESTIONE

DESTINAZIONE A VERDE: NON È VINCOLO ESPROPRIATIVO

ANCHE LO STATO PUÒ IMPORRE VINCOLI PAESAGGISTICI

Produciamo e vendiamo esclusivamente pubblicazioni professionali in formato pdf. 

Sono testi che puoi consultare e trasportare ovunque con qualunque dispositivo, realizzati nel più comune e universale dei formati digitali. 

Se hai necessità di stamparli o di fare il copia incolla, puoi farlo, salvo alcune eccezioni e nel rispetto del divieto di distribuzione a terzi e della nostra politica di copyright riguardo la riproduzione dei contenuti.  

I nostri prodotti sono privi di restrizioni DRM, sono solo marchiati digitalmente con il nome dell'utilizzatore; possono essere aperti senza limiti dal soggetto destinatario su più dispositivi e scaricati ogni volta che vuole dal sito una volta acquistati.

Per saperne di più clicca qui.

Notiziario bimestrale delle principali notizie derivanti dalla giurisprudenza in materia di urbanistica ed edilizia, recensita nel bimestre di riferimento dalla rivista telematica www.urbium.it. Alle massime (“sintesi”) sono associati i brani pertinenti originali delle sentenze a cui esse si riferiscono.

PRODOTTI CORRELATI

Nuovo