URBIUM 4/2012

Le nostre pubblicazioni sono realizzate nel pratico  formato PDF e sono scaricabili immediatamente dopo l'acquisto online. Non vendiamo libri cartacei.

edilizia ed urbanistica

11 settembre 2012

pdf  / 209 pagine in formato A4

vincolo a verde pubblico attrezzato: quale natura; indicatività previsioni del piano di lottizzazione sulla dislocazione degli edifici; permesso di costruire per il mutamento di destinazione d'uso da magazzino ad esercizio commerciale; taglio di alberi senza autorizzazione paesaggistica; vincoli conformativi rilevanti ai fini dell'edificabilità; piano casa lombardo e distanze; portata della normativa in materia di conglomerato cementizio; abusi paesaggistici: sanzione e costo di realizzazione dell'opera; accessi alle strade nelle aree di intersezione; costruzioni in aderenza; fascia di rispetto cimiteriale non può essere ridotta; non è parete finestrata quella che ha solo luci; asili nido: senza valutazione di impatto acustico niente permesso di costruire; vincolo conformativo o esproriativo: occorre riferirsi alle nta; abuso edilizio su area demaniale non può essere condonato; contro le «seconde case» è legittimo concentrare l'edificabilità su aree di proprietà comunale; il condono dipende dal pagamento;solo la prima reiterazione del vincolo non necessita di puntuale motivazione; area edificabile anche senza piano attuativo; titolo edilizio in assenza di certificazione energetica

25,00

  • editore: Exeo
  • collana: osservatorio di giurisprudenza
  • numero in collana: 81
  • issn: 2039-6678
  • sigla: URB10
  • categoria: URBIUM
  • tipologia: giuridica
  • genere: periodico
  • altezza: cm 29,7
  • larghezza: cm 21
  • dimensione: A4
  • funzioni permesse: Stampa: SI - Modifica: SI - Copia/Incolla: SI
  • protezione: digital watermarking
  • disponibità: illimitata
  • destinatari: professionale accademico
  • soggetto: diritto

VERDE PUBBLICO ATTREZZATO: L'INTERVENTO PRIVATO NE ESCLUDE LA NATURA ESPROPRIATIVA

LE PREVISIONI DEL PIANO DI LOTTIZZAZIONE SULLA DISLOCAZIONE DEGLI EDIFICI SONO MERAMENTE INDICATIVE

DESTINAZIONE A VIABILITÀ GENERALE: ESCLUSA L'EDIFICABILITÀ

AREA DESTINATA AD EDILIZIA SCOLASTICA: NON EDIFICABILE

IL VINCOLO DI DESTINAZIONE AD USO ALBERGHIERO È COSTITUZIONALMENTE LEGITTIMO SE TEMPORANEO

PERMESSO DI COSTRUIRE PER IL MUTAMENTO DI DESTINAZIONE D'USO DA MAGAZZINO AD ESERCIZIO COMMERCIALE

NON POSSONO ESSERE AUTORIZZATI INTERVENTI EDILIZI SUL MANUFATTO ABUSIVO IN CORSO DI CONDONO

IL TAGLIO DI ALBERI SENZA AUTORIZZAZIONE PAESAGGISTICA NON PUÒ ESSERE SANATO EX POST

APPOSIZIONE DEL VINCOLO: GIUSTO PROCEDIMENTO SOLO SE SI TRATTA DI SINGOLA OPERA PUBBLICA

PARCO – GIOCO – SPORT : SE ATTUABILE ANCHE DAL PRIVATO IL VINCOLO È CONFORMATIVO

L'UTILIZZO MERAMENTE PUBBLICISTICO ESCLUDE L'EDIFICABILITÀ

IL PROVVEDIMENTO AMMINISTRATIVO PUÒ RICHIAMARE UNA SENTENZA PER FARNE PROPRIE LE ARGOMENTAZIONI

VINCOLI CONFORMATIVI: RILEVANTI AI FINI DELL'EDIFICABILITÀ

LOMBARDIA: IL «PIANO CASA» NON PERMETTE DI DEROGARE ALLE NORME IN MATERIA DI DISTANZE LEGALI

NELLA FASCIA DI RISPETTO IDRICA SONO VIETATI ANCHE I CUMULI DI PIETRISCO

LA NORMATIVA IN MATERIA DI CONGLOMERATO CEMENTIZIO VA RISPETTATA ANCHE PER LE OPERE PRECARIE O TEMPORANEE

VERDE PUBBLICO: VINCOLO CONFORMATIVO NON SOGGETTO A DECADENZA

ABUSI PAESAGGISTICI: LA SANZIONE PECUNIARIA DEVE TENER CONTO ANCHE DEL COSTO DI REALIZZAZIONE DELL'OPERA

IL DIVIETO DI REALIZZARE ACCESSI ALLE STRADE NELLE AREE DI INTERSEZIONE È ASSOLUTAMENTE INDEROGABILE

I REGOLAMENTI LOCALI POSSONO LIMITARE LA FACOLTÀ DI COSTRUIRE IN ADERENZA

NELL'AMBITO DI UN INTERVENTO PIANIFICATORIO UNITARIO È ILLEGITTIMO CIRCOSCRIVERE L'APPLICAZIONE DELL'ISTITUTO DELLA PEREQUAZIONE SOLO AD ALCUNE

AREE A CUI È STATA DECURTATA VOLUMETRIA

LA FASCIA DI RISPETTO CIMITERIALE NON PUÒ ESSERE RIDOTTA PER LA REALIZZAZIONE DI UN EDIFICIO UNIFAMILIARE

NON È PARETE FINESTRATA QUELLA CHE HA SOLO LUCI

ASILI NIDO: SENZA VALUTAZIONE DI IMPATTO ACUSTICO NIENTE PERMESSO DI COSTRUIRE

VINCOLO CONFORMATIVO O ESPRORIATIVO: OCCORRE RIFERIRSI ALLE NTA

L'ABUSO EDILIZIO SU AREA DEMANIALE NON PUÒ ESSERE CONDONATO

RIQUALIFICAZIONE AREA BIANCA: POSSIBILE ANCHE SE È IN ITINERE IL NUOVO STRUMENTO URBANISTICO

PARCHEGGIO: SE È ESCLUSA L'INIZIATIVA PRIVATA IL VINCOLO È ESPROPRIATIVO

LA CLAUSOLA DI GRADIMENTO NON DIMOSTRA CHE L'ACQUIRENTE SAPESSE DELL'ABUSO EDILIZIO

PER SCONGIURARE IL FENOMENO DELLE «SECONDE CASE» È LEGITTIMO CONCENTRARE L'EDIFICABILITÀ SOLTANTO SU AREE DI PROPRIETÀ COMUNALE

IL MANCATO VERSAMENTO DELLE SOMME DOVUTE IMPEDISCE IL PERFEZIONAMENTO DEL CONDONO

LE RISTRUTTURAZIONI CHE NON COMPORTANO MODIFICHE DI SAGOMA O VOLUME: IN VENETO C'È UN REGIME AUTORIZZATORIO SPECIALE

ATTREZZATURE PUBBLICHE: VINCOLO CONFORMATIVO

SOLO LA PRIMA REITERAZIONE DEL VINCOLO NON NECESSITA DI PUNTUALE MOTIVAZIONE

VINCOLO PAESISTICO: CONFORMATIVO

SE LA PREVISIONE È LENTICOLARE IL VINCOLO È ESPROPRIATIVO

VARIANTE FINALIZZATA AD ALLARGARE UNA Z.T.O.: LA DENSITÀ EDILIZIA VA CALCOLATA IN RIFERIMENTO ALL'INTERA ZONA

SELEZIONE DEL PROGETTISTA: GLI INCARICHI ESEGUITI RILEVANO CON LA LIMITAZIONE TEMPORALE EX ART. 91 D.LGS. 163/2006

LA VIOLAZIONE DEL DIVIETO DI SOMMINISTRARE SERVIZI PUBBLICI AGLI IMMOBILI ABUSIVI È SENZA SANZIONE PER LE SOCIETÀ

ONERI E CONTRIBUTI SONO DOVUTI ANCHE IN CASO DI FRAZIONAMENTO DI UNITÀ IMMOBILIARE

IL TITOLO EDILIZIO INCOMPLETO È ILLEGITTIMO E VA ANNULLATO

NON È NECESSARIO IL PIANO ATTUATIVO AFFINCHE' UN'AREA SIA EDIFICABILE

EDIFICABILE L'AREA INCLUSA NEL PIP E NEL PEEP

LE DISTANZE VANNO RISPETTATE ANCHE SE LE COSTRUZIONI INSISTONO SU FONDI DELLO STESSO PROPRIETARIO

IL TITOLO EDILIZIO NON È ILLEGITTIMO SE MANCA LA CERTIFICAZIONE ENERGETICA

SUGLI IMPIANTI DI SMALTIMENTO RIFIUTI IL COMUNE NON HA DIRITTO DI VETO

VIABILITÀ SECONDARIA: AI FINI DELL'EDIFICABILITÀ RILEVA LA DESTINAZIONE DI ZONA

VINCOLI D'INEDIFICABILITÀ PER RAGIONI AMBIENTALI: CONFORMATIVI

PIANO CASA VENETO: LA NECESSITÀ DI NON OSCURARE L'EDIFICIO PRINCIPALE NON GIUSTIFICA LA REALIZZAZIONE DI UN CORPO EDILIZIO SEPARATO

L'ACQUIRENTE DI OPERA ABUSIVA IN CORSO DI CONDONO NON LA PUÒ DEMOLIRE E RICOSTRUIRE SPONTANEAMENTE

SULL'ISTANZA EDILIZIA NON SI FORMA IL SILENZIO-ASSENSO SE ENTRO I TERMINI IL DINIEGO VIENE CONSEGNATO AL SERVIZIO POSTALE

ZONE SISMICHE: VA COMUNICATO OGNI INTERVENTO EDILIZIO, ANCHE DI LIMITATA ENTITÀ

DECADENZA DEL VINCOLO: L'EDIFICABILITÀ NON È CONSEGUENZA AUTOMATICA DELL'OBBLIGATORIA RIPIANIFICAZIONE

I DOVERI DI SOLIDARIETÀ NEI CONFRONTI DEI DISABILI NON CONSENTONO DI DEROGARE ALLA NORMATIVA EDILIZIA

IL GODIMENTO EFFETTIVO DELL'IMMOBILE PRIVO DI AGIBILITÀ DA PARTE DEL COMPRATORE NON DETERMINA LA MINORE GRAVITÀ DELL'INADEMPIMENTO DEL VENDITORE

LA BOTOLA CHE CONSENTE L'ACCESSO ALLA COPERTURA DI UN TERRAZZO NON È VEDUTA

L'ACQUISTO DEL DIRITTO A MANTENERE L'OPERA A DISTANZA INFERIORE DELLA LEGALE NON AUTORIZZA A COSTRUIRE ULTERIORI MANUFATTI IN VIOLAZIONE DELLE

DISTANZE

LE ISTANZE DI SANATORIA RELATIVE AL MEDESIMO COMPLESSO EDILIZIO DEVONO ESSERE ESAMINATE CONTESTUALMENTE

IL GIUDICATO SULLE MODALITÀ DI CALCOLO DELLE DISTANZE NON OSTA ALL'APPLICAZIONE DELLO IUS SUPERVENIENS PIÙ FAVOREVOLE

I PROGETTI PER GLI IMPIANTI CREMATORI NON SONO SOTTOPOSTI A V.I.A.

INERZIA SU ISTANZA DI SANATORIA DIA: SILENZIO-INADEMPIMENTO E NON SILENZIO-RIFIUTO

REITERA DEI VINCOLI: NON SUFFICIENTE UNA GENERICA MOTIVAZIONE

LA TUTELA RIPRISTINATORIA PER LA VIOLAZIONE DELLE DISTANZE VA DI PARI PASSO CON QUELLA RISARCITORIA PER L'INOSSERVANZA DEI LIMITI DI ALTEZZA

CONTROVERSIE TRA FIDEIUSSORE E COMUNE PER IL PAGAMENTO DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE: G.O.

CONFORMITÀ URBANISTICA E VINCOLO ESPROPRIATIVO: NON SOVRAPPONIBILI

IL COMUNE NON DEVE RISARCIRE IL DANNO AL SOGGETTO AL QUALE HA RILASCIATO UN TITOLO EDILIZIO SUCCESSIVAMENTE ANNULLATO

OPERE PRECARIE: DOPO NOVANTA GIORNI RIMOZIONE O TITOLO EDILIZIO

SCIA: I POTERI EX ART. 19 COMMA 4 L. 241/1990 SI AGGIUNGONO ALL'AUTOTUTELA

Produciamo e vendiamo esclusivamente pubblicazioni professionali in formato pdf. 

Sono testi che puoi consultare e trasportare ovunque con qualunque dispositivo, realizzati nel più comune e universale dei formati digitali. 

Se hai necessità di stamparli o di fare il copia incolla, puoi farlo, salvo alcune eccezioni e nel rispetto del divieto di distribuzione a terzi e della nostra politica di copyright riguardo la riproduzione dei contenuti.  

I nostri prodotti sono privi di restrizioni DRM, sono solo marchiati digitalmente con il nome dell'utilizzatore; possono essere aperti senza limiti dal soggetto destinatario su più dispositivi e scaricati ogni volta che vuole dal sito una volta acquistati.

Per saperne di più clicca qui.

Notiziario bimestrale delle principali notizie derivanti dalla giurisprudenza in materia di urbanistica ed edilizia, recensita nel bimestre di riferimento dalla rivista telematica www.urbium.it. Alle massime (“sintesi”) sono associati i brani pertinenti originali delle sentenze a cui esse si riferiscono.

PRODOTTI CORRELATI

Nuovo

Ultimi articoli pubblicati

APPROFONDIMENTI