PATRIMONIO PUBBLICO 3/2020

Le nostre pubblicazioni sono realizzate nel pratico  formato PDF e sono scaricabili immediatamente dopo l'acquisto online. Non vendiamo libri cartacei.

Raccolta di giurisprudenza in materia di demanio, patrimonio e beni pubblici

02 luglio 2020

pdf  / 141 Pagine in formato A4 (21X29,7 cm)

Selezione delle notizie più lette - derivanti dalla giurisprudenza in materia di demanio, patrimonio e beni pubblici - pubblicate nel bimestre di riferimento dalla rivista telematica www.patrimoniopubblico.it. Alle massime/sintesi sono associati i brani pertinenti originali delle sentenze a cui si riferiscono

20,00

  • editore: Exeo
  • collana: osservatorio di giurisprudenza
  • numero in collana: 365
  • issn: 2239-8015
  • sigla: PAT57
  • categoria: PATRIMONIO PUBBLICO
  • tipologia: giuridica
  • genere: raccolta
  • altezza: cm 29,7
  • larghezza: cm 21
  • dimensione: A4
  • funzioni permesse: Stampa: SI - Modifica: NO - Copia/Incolla: NO
  • protezione: digital watermarking
  • disponibità: illimitata
  • destinatari: professionale accademico
  • soggetto: diritto

IN TEMA DI ICI L'AGENZIA DEL TERRITORIO NOTIFICA L'ATTO DI ATTRIBUZIONE O MODIFICA DELLA RENDITA CATASTALE AL CONCESSIONARIO DELL'AREA 

PRESUPPOSTO DELLA TARSU È LA PRODUZIONE DI RIFIUTI CHE PUÒ DERIVARE ANCHE DALL'OCCUPAZIONE DI SUOLO PUBBLICO PER EFFETTO DI CONVENZIONE CON IL COMUNE

LE AGEVOLAZIONI FISCALI E DOGANALI NEI PORTI FRANCHI NON VALGONO PER LE IMPOSTE COMUNALI SUI CESPITI UBICATI AL LORO INTERNO

È USUCAPIBILE PER DECORRENZA DEL TERMINE VENTENNALE LA SERVITÙ DI ACQUEDOTTO DA PARTE DELL'ENTE TITOLARE DEGLI IMPIANTI E DELLA RETE DI DISTRIBUZIONE

LA CESSIONE IN GODIMENTO DI BENI DEL PATRIMONIO DISPONIBILE NON È UNA CONCESSIONE AMMINISTRATIVA MA UNA LOCAZIONE PRIVATISTICA

IL DIVIETO EX ART 96 LETT F RD 523/1904 È SUSSIDIARIO RISPETTO ALLA DISCIPLINA LOCALE SE QUESTA GIÀ REGOLA SPECIFICAMENTE LE DISTANZE DAGLI ARGINI 

NON È IRRAGIONEVOLE O SPROPORZIONATO IMPORRE LA VIA PER TUTTE LE CONCESSIONI DI DERIVAZIONE

TOSAP E COSAP HANNO NATURA DIVERSA: LA PRIMA È UN TRIBUTO, LA SECONDA È UN CORRISPETTIVO PER L'OCCUPAZIONE DI SPAZI REGOLAMENTATO DAL COMUNE

NELLA CONCESSIONE-CONTRATTO PUÒ ESSERE PREVISTO IL PAGAMENTO DI UNA PENALE DA PARTE DELLA CONTROPARTE PUBBLICA IN CASO D'INADEMPIMENTO

LE GRIGLIE INSTALLATE DAL CONDOMINIO SUL MARCIAPIEDE PERTINENZIALE DELLA PUBBLICA STRADA SONO SOGGETTE AL COSAP

IL PROVVEDIMENTO DEFINITIVO DI V.I.A. È AUTONOMAMENTE IMPUGNABILE IN QUANTO È DI PER SÉ POTENZIALMENTE LESIVO DELLA TUTELA DELL'AMBIENTE

VA ESCLUSA LA DEBENZA DEL C.O.S.A.P. PER AREE AB ORIGINE DESTINATE AD UN'UTILIZZAZIONE PRIVATA REGOLARMENTE ASSENTITA

GIURISDIZIONE ORDINARIA SULLA DOMANDA PROPOSTA DAL CONCESSIONARIO DELLA GESTIONE DI UN AEROPORTO PER IL PAGAMENTO DI TASSE E DIRITTI AEROPORTUALI

IN CASO DI CONCESSIONE PER L'USO DI UN IMMOBILE GIÀ ESISTENTE DI PROPRIETÀ DEMANIALE I CONCESSIONARI SONO SOGGETTI PASSIVI ICI

CONCESSIONE IDROELETTRICA: EX ART. 1 C. 137 BIS L. 228/2012, I SOVRACANONI SONO DOVUTI ANCHE SE NON FUNZIONALI A INTERVENTI INFRASTRUTTURALI

IMPIANTI PUBBLICITARI COMUNALI: L'IMPOSTA SULLA PUBBLICITÀ SI CUMULA ALLA TOSAP

IL CONTRATTO D'APPALTO PER LA MANUTENZIONE DELLE STRADE NON ESENTA IL COMUNE COMMITTENTE DA RESPONSABILITÀ EX ART. 2051 CC NEI CONFRONTI DEGLI UTENTI

IL DIFETTO DI MANUTENZIONE DELLA APPARTENENTE AL DEMANIO STRADALE COMUNALE CONFIGURA RESPONSABILITÀ SPECIALE PER CUSTODIA EX ART. 2051 COD. CIV.

INUSUCAPIBILI LE AREE PERTINENZIALI ALLA LINEA FERROVIARIA ANCHE SE IN STATO DI ABBANDONO

LE SPONDE E RIVE INTERNE DEI CORSI D'ACQUA RIENTRANO NELL'AMBITO DEL DEMANIO IDRICO, QUELLE ESTERNE APPARTENGONO AI PROPRIETARI DEI FONDI RIVIERASCHI

PER LE STRADE APERTE AL TRAFFICO L'ENTE PUBBLICO PROPRIETARIO È RESPONSABILE EX ART. 2051 C.C. DEI DANNI CAUSATI DA ANOMALIE DI ESSE

AD UNA GARA PER LA CONCESSIONE DI USO DI UN BENE IMMOBILIARE PUBBLICO NON SI APPLICA IL D.LGS. 50 DEL 2016

L'ACCERTAMENTO DELLA SDEMANIALIZZAZIONE DI UN'AREA DEL DEMANIO LACUALE IN FAVORE DI UNA PROPRIETÀ PRIVATA RIENTRA NELLA COMPETENZA DEL TRAP

PERCHÉ POSSA ESISTERE UN CENTRO ABITATO NON SI RICHIEDE CHE I FABBRICATI SIANO DISPOSTI SENZA INTERRUZIONE, POTENDO ESSERE INTERVALLATI DA STRADE

LA DILIGENZA RICHIESTA ALL'UTENTE STRADALE DANNEGGIATO È DIVERSA A SECONDA CHE SI TRATTI DI UNA STRADA CAMPESTRE O DEL CORSO PRINCIPALE DELLA CITTÀ

PREGIUDIZIO DEL PUBBLICO PASSAGGIO: LE ORDINANZE CONTINGIBILI ED URGENTI SONO INCOMPATIBILI CON L'AUTOTUTELA POSSESSORIA

IL CONCESSIONARIO AUTOSTRADALE SUBENTRA ALLA P.A. NELLA FACOLTÀ DI AGIRE DINANZI AL GIUDICE ORDINARIO PER LA TUTELA DEL BENE DEMANIALE

CONCESSIONE DI DERIVAZIONE ACQUE A SCOPO IDROELETTRICO: A DIFFERENZA DEL COUSO LA SOTTENSIONE POSTULA L'INCOMPATIBILITÀ TECNICA TRA DUE IMPIANTI

RESPONSABILE DELL'ABUSO EDILIZIO SU AREA DEMANIALE IN CONCESSIONE È SOLO CHI LO COMMETTE E NON IL PROPRIETARIO DEL BENE

PER OTTENERE IL CAMBIO DELL'AUTORIZZAZIONE PAESAGGISTICA DA STAGIONALE IN ANNUALE IL PRIVATO DEVE DIMOSTRARE L'INVARIANZA DELL'IMPATTO SUL SITO

È ILLEGITTIMO IL SILENZIO SERBATO DALL'AMMINISTRAZIONE SULL'ISTANZA DI SDEMANIALIZZAZIONE DEL DEMANIO MARITTIMO

L'ART. 94 DEL D.P.R. 285/1990 PREVEDE I REQUISITI MINIMI PER LE COSTRUZIONI IN AMBITO CIMITERIALE MA NON PRECLUDE L'APPLICABILITÀ DEL T.U. EDILIZIA

LA P.A. HA L'OBBLIGO DI VERIFICARE LA PERDURANTE SUSSISTENZA IN CAPO AL SOGGETTO CONCESSIONARIO DEI REQUISITI PER L'ESERCIZIO DELLA CONCESSIONE

IL DIVIETO DI EDIFICAZIONE IN FASCIA DI RISPETTO FLUVIALE VIENE MENO SOLO SE NON SUSSISTE UNA MASSA DI ACQUA UTILIZZABILE A SCOPI PUBBLICI

PER LE OPERE ESEGUITE DA PRIVATI IN AREE DEL DEMANIO MARITTIMO SONO NECESSARI SIA L'AUTORIZZAZIONE DEMANIALE SIA IL TITOLO EDILIZIO

UN BENE PUÒ PERDERE L'APPARTENENZA AL PATRIMONIO INDISPONIBILE ANCHE SOLO PER IL VENIR MENO DELL'ATTITUDINE AGLI USI DI PUBBLICO INTERESSE GENERALE

SDEMANIALIZZAZIONE TACITA: LA PERDITA DELLA DESTINAZIONE PUBBLICA DEL BENE PRESCINDE DAL PROVVEDIMENTO DELLA P.A. CHE HA NATURA DICHIARATIVA

SE LA CONCESSIONE È RICHIESTA PER ATTIVITÀ TURISTICO-RICREATIVA, È LEGITTIMO DETERMINARE IL CANONE IN BASE AI VALORI O.M.I. DEL SETTORE TERZIARIO

SONO SOGGETTE AD ICI LE AREE SCOPERTE CHE RISULTINO INDISPENSABILI AL CONCESSIONARIO DEL BENE DEMANIALE PER LO SVOLGIMENTO DELLA SUA ATTIVITÀ

VA ESCLUSA L'EDIFICABILITÀ DI UN'AREA SULLA QUALE, A PRESCINDERE DALLA DESTINAZIONE IMPRESSA DAL PIANO REGOLATORE, GRAVA UN VINCOLO CIMITERIALE

LA DEROGA ALLE FASCE DI RISPETTO CIMITERIALI TUTELA GLI INTERESSI PUBBLICI, NON POTENDO SODDISFARE INTERESSI INDIVIDUALI

IL GESTORE DEL SERVIZIO IDRICO INTEGRATO ASSUME GLI ONERI INERENTI ALLE INFRASTRUTTURE IN CONCESSIONE PER TUTTA LA DURATA DELLA GESTIONE

CONCESSIONE DEMANIALE MARITTIMA: NEL CASO DI MANCATO PAGAMENTO DELL'INTERO CANONE NON SERVE DEFINIRE LA GRAVITÀ DELL'INADEMPIMENTO EX ART. 47 C.N.

LO IUS SEPULCHRI È UN DIRITTO REALE NEI CONFRONTI DI TERZI: NEI RAPPORTI TRA PRIVATI, LA PROTEZIONE GIURIDICA È PIENA

È LEGITTIMO RISCONTRARE LA RICHIESTA DI CONFERMA DELLA CONCESSIONE CON ATTO TRASMESSO SOLO AL PRIMO DEGLI EREDI RICHIEDENTI

LE REGIONI DEVONO RISPETTARE I PARAMETRI DI CUI ALLA LEGISLAZIONE STATALE DI RIFERIMENTO NEL DETERMINARE I CANONI DI GRANDE DERIVAZIONE IDROELETTRICA

LA NOTIFICA DELLA COPIA INTEGRALE DEL DISPOSITIVO DELLE SENTENZE T.S.A.P. FA DECORRERE IL TERMINE DI 45 GIORNI PER IL RICORSO IN CASSAZIONE

NELLA DECADENZA DELLA CONCESSIONE DEMANIALE ASSUME RILIEVO L'INADEMPIMENTO DEL CONCESSIONARIO CHE COMPROMETTA IL PROSIEGUO DEL RAPPORTO

L'ILLECITA OCCUPAZIONE DEL SUOLO DEMANIALE NON È SOGGETTA A SANATORIA

L'ESERCENTE DEL SERVIZIO IDRICO INTEGRATO DEVE DIMOSTRARE L'ESISTENZA DI UN IMPIANTO DI DEPURAZIONE FUNZIONANTE PER ESIGERE IL PAGAMENTO DELLA TARIFFA

LA NORMATIVA SULLA SERVITÙ DI ELETTRODOTTO DI CUI AGLI ARTT. 107-129 T.U. 1775/1933 PREVALE SULLA LEGGE ANTERIORE IN MATERIA DI USI E DEMANI CIVICI

NEL VIGENTE QUADRO NORMATIVO NON È PIÙ AMMISSIBILE DA PARTE DEL LEGISLATORE REGIONALE LA PREVIA ASSEGNAZIONE ALLA CATEGORIA DEI BENI CIVICI

IL POTERE SANZIONATORIO EX ART. 35 D.P.R. 380/2001 DERIVA DA UN ILLECITO EDILIZIO SU SUOLO PUBBLICO E NON DALL'ESIGENZA DI TUTELARE IL DEMANIO

L'AREA APPROVA LE TARIFFE DEL SII PREDISPOSTE DAGLI ENTI DI GOVERNO DEGLI ATO, MA NON È CHIAMATA A DETERMINARLE IN VIA DIRETTA E ORDINARIA

I SOGGETTI TERZI RISPETTO AD UNA CONCESSIONE DEMANIALE MARITTIMA NON POSSONO GESTIRNE ALCUNA ATTIVITÀ SENZA AUTORIZZAZIONE DELL'AUTORITÀ COMPETENTE

UN IMMOBILE DESTINATO A INTERESSI PUBBLICI CHE SI TROVA IN UN'AREA APPARTENENTE AL PATRIMONIO INDISPONIBILE DEL COMUNE ASSUME LA MEDESIMA NATURA

L'EVENTUALE RILASCIO DI CONCESSIONI DI O.S.P. IN CASI ANALOGHI NON PUÒ DI PER SÉ LEGITTIMARE LA PRETESA A IDENTICO TRATTAMENTO

LA NOTIFICA TELEMATICA DEL TESTO INTEGRALE DELLA SENTENZA TSAP È IDONEA A FAR DECORRERE IL TERMINE BREVE PER L'IMPUGNAZIONE

IN CASO DI MANCATA COSTITUZIONE DEGLI ENTI ESPONENZIALI DELLE COLLETTIVITÀ I BENI DI USO CIVICO SONO GESTITI DAI COMUNI CON AMMINISTRAZIONE SEPARATA

IN CASO DI PUBBLICITÀ EFFETTUATA SU IMPIANTI COMUNALI, L'IMPOSTA SULLA PUBBLICITÀ NON ESCLUDE QUELLA PER L'OCCUPAZIONE DI SPAZI ED AREE PUBBLICHE

ACCERTAMENTO DELLA QUALITAS SOLI: GIURISDIZIONE COMMISSARIALE SOLO QUANDO LA QUESTIONE È SOLLEVATA DAL PRETESO TITOLARE O UTENTE DEL DIRITTO CIVICO

SE LE INNOVAZIONI ABUSIVE SU AREA DEMANIALE NON AMPLIANO L'OCCUPAZIONE DELL'AREA SI CONFIGURA SOLO IL REATO DI CUI ALL'ART. 1161 C.N. E NON EX ART. 55

IL REATO DI CUI ALL'ART. 1161 C.N. SI CONCRETIZZA INDIPENDENTEMENTE DALL'EMISSIONE DELL'ORDINANZA DI SGOMBERO DI CUI ALL'ART. 54 C.N.

CREAZIONE/AVANZAMENTO DELLA FASCIA DI RISPETTO STRADALE: IL PROPRIETARIO PUÒ ESSERE INDENNIZZATO PER IL DEPREZZAMENTO DELL'AREA RESIDUA INEDIFICABILE

Produciamo e vendiamo esclusivamente pubblicazioni professionali in formato pdf. 

Sono testi che puoi consultare e trasportare ovunque con qualunque dispositivo, realizzati nel più comune e universale dei formati digitali. 

Se hai necessità di stamparli o di fare il copia incolla, puoi farlo, salvo alcune eccezioni e nel rispetto del divieto di distribuzione a terzi e della nostra politica di copyright riguardo la riproduzione dei contenuti.  

I nostri prodotti sono privi di restrizioni DRM, sono solo marchiati digitalmente con il nome dell'utilizzatore; possono essere aperti senza limiti dal soggetto destinatario su più dispositivi e scaricati ogni volta che vuole dal sito una volta acquistati.

Per saperne di più clicca qui.