PATRIMONIO PUBBLICO 3/2018

Le nostre pubblicazioni sono realizzate nel pratico  formato PDF e sono scaricabili immediatamente dopo l'acquisto online. Non vendiamo libri cartacei.

Raccolta di giurisprudenza in materia di demanio, patrimonio e beni pubblici

14 luglio 2018

pdf  / 137 pagine in formato A4

Selezione delle notizie più lette - derivanti dalla giurisprudenza in materia di demanio, patrimonio e beni pubblici - pubblicate nel bimestre di riferimento dalla rivista telematica www.patrimoniopubblico.it. Alle massime/sintesi sono associati i brani pertinenti originali delle sentenze a cui si riferiscono

20,00

  • editore: Exeo
  • collana: osservatorio di giurisprudenza
  • numero in collana: 324
  • issn: 2239-8015
  • sigla: PAT45
  • categoria: PATRIMONIO PUBBLICO
  • tipologia: giuridica
  • genere: raccolta
  • altezza: cm 29,7
  • larghezza: cm 21
  • dimensione: A4
  • funzioni permesse: stampa=SI - copia incolla=SI
  • protezione: digital watermarking
  • disponibità: illimitata
  • destinatari: professionale accademico
  • soggetto: diritto

PER L'AGGRAVANTE EX ART. 635 C.P., COMMA 2, N. 5 BASTA CHE SIANO DANNEGGIATI ANCHE SOLTANTO TALUNI DEGLI ELEMENTI ARBOREI CHE FORMANO UNA PIANTATA

GIURISDIZIONE AMMINISTRATIVA SULL'IMPUGNAZIONE DELLA DETERMINA REGIONALE CHE HA RESO ESECUTIVO UN PROGETTO DI LIQUIDAZIONE DI USI CIVICI

LA TOSAP È DOVUTA ANCHE QUANDO L'OCCUPAZIONE SIA DIVENUTA ABUSIVA A SEGUITO DELLA REVOCA DELLA CONCESSIONE ALL'UTILIZZO DEL SUOLO PUBBLICO

L'ESENZIONE TOSAP EX ART. 49, LETT. E) D.LGS. 507/1993 NON SI APPLICA AI CASSONETTI PER LA RACCOLTA DEI RIFIUTI

L'OCCUPAZIONE DI SPAZI DEL DEMANIO O DEL PATRIMONIO INDISPONIBILE DELLO STATO PER LA REALIZZAZIONE E LA GESTIONE DI UN'OPERA PUBBLICA È SOGGETTA A TOSAP

GIURISDIZIONE ORDINARIA PER LA DOMANDA DI INDENNIZZO O RISARCIMENTO DEL DANNO DA OCCUPAZIONE ABUSIVA DI BENE DEMANIALE AVANZATA DAL COMUNE

IL CANONE PER ALLOGGI DI SERVIZIO ANCHE DEMANIALI PER FINALITÀ ABITATIVE VA DISCIPLINATO MEDIANTE IL RINVIO AI PREZZI DI MERCATO O ALL'EQUO CANONE

L'ESENZIONE ICI EX D.LGS. 504/1992, ART. 7, COMMA 1, LETT. A) NON RIGUARDA GLI IMMOBILI DI ENTI PUBBLICI AFFIDATI A TERZI CON RAPPORTO DI NATURA REALE

ANCHE SE HA VESTE FORMALE PRIVATIZZATA DI SOCIETÀ PER AZIONI, ANAS È DA CONSIDERARE SUL PIANO SOSTANZIALE E FUNZIONALE UNA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

I CONCESSIONARI DI BENI DEMANIALI PORTUALI SONO ASSOGGETTABILI AL PAGAMENTO DEI TRIBUTI ANCHE IN TEMA DI ICI PER LE AREE SU CUI SVOLGONO ATTIVITÀ COMMERCIALE

LA DEMANIALITÀ DEI PERCORSI PEDONALI APPARTENENTI AI COMUNI VA ESCLUSA SE LA STRADA È STATA PROGETTATA MA NON REALIZZATA

I DEPOSITI COSTIERI SONO SOGGETTI AL CANONE PER CONCESSIONE DEMANIALE MARITTIMA SE COMUNQUE COLLEGATI AL MARE

LE SPONDE O RIVE INTERNE DEI FIUMI, SOGGETTE AD ESSERE SOMMERSE DALLE PIENE ORDINARIE, SONO COMPRESE NEL CONCETTO DI ALVEO E COSTITUISCONO BENI DEMANIALI

SE L'ENTE LOCALE NON ADOTTA IL REGOLAMENTO COSAP, PUÒ IMPORRE LA TOSAP ANCHE IN AGGIUNTA AL CANONE PER LA CONCESSIONE DI UNO SPAZIO PUBBLICO

IL DIRITTO DI PRELAZIONE E DI RISCATTO DI CUI ALLA L. 392/1978, ARTT. 38 E 39 PRESUPPONE LA PERFETTA COINCIDENZA DELL'IMMOBILE ALIENATO CON QUELLO LOCATO

LA P.A. DEVE NECESSARIAMENTE SERVIRSI DI STIME TECNICHE PER DETERMINARE LA MISURA DEI CANONI DA OCCUPAZIONE LECITA O ILLECITA DEI BENI DEMANIALI

GIURISDIZIONE COMMISSARIALE SULLA CONTESTAZIONE INCIDENTALE DELL'APPARTENENZA DEL SUOLO AL DEMANIO CIVICO AL FINE DI STABILIRE L'ACCOGLIMENTO DELL'ISTANZA DI LEGITTIMAZIONE

LE DOMANDE RISARCITORIE SONO DI COMPETENZA DEL TSAP SE I DANNI DIPENDONO DIRETTAMENTE DALL'OPERA IDRAULICA MAL COSTRUITA O INEFFICIENTE

L'ISOIPSA CHE SEGNA IL CONFINE TRA L'ALVEO DEL LAGO E LE ADIACENTI PROPRIETÀ PRIVATE DERIVA DAL LIVELLO RAGGIUNTO DALLE ACQUE DURANTE LE PIENE ORDINARIE

I BENI DI USL E AZIENDE OSPEDALIERE RIENTRANO NEL PATRIMONIO INDISPONIBILE SOLO SE DESTINATI AD UN PUBBLICO SERVIZIO PER FINI ISTITUZIONALI

LA DEMANIALITÀ DELLE STRADE FERRATE E RELATIVE PERTINENZE (CASELLI) È LIMITATA AL SOLO SUOLO E ALLE ESSENZIALI STRUTTURE NECESSARIE AL FUNZIONAMENTO DELLA LINEA

LA PROPRIETÀ PRIVATA DI OPERE ARTIFICIALMENTE REALIZZATE SU UN CANALE DEMANIALE NON LIMITA LA POTESTÀ CONCESSORIA STATUALE SU DI ESSO

I DIVIETI DI ESERCIZIO VENATORIO E INGRESSO CON ARMI IN UN PARCO REGIONALE SONO EFFICACI ED OPPONIBILI AI PRIVATI SE L'AREA È PERIMETRATA DA APPOSITA TABELLAZIONE

ABUSIVA OCCUPAZIONE DI SPAZIO DEMANIALE: PER VEICOLI SI DEVONO INTENDERE SOLO QUELLI EFFETTIVAMENTE DESTINATI ALLA CIRCOLAZIONE SU STRADA

IN MANCANZA DI AUTORIZZAZIONE EX ART. 55 C.N. PER L'ESECUZIONE DI NUOVE OPERE NELLA FASCIA DEMANIALE DI RISPETTO DI 30 M SUSSISTE IL REATO DI CUI ALL'ART. 1161

LE COSE DI INTERESSE NUMISMATICO SONO BENI CULTURALI APPARTENENTI AL PATRIMONIO INDISPONIBILE DELLO STATO SE RINVENUTE NEL SOTTOSUOLO O SUI FONDALI MARINI

IL GESTORE PROFESSIONALE DI STABILIMENTO BALNEARE SU AREA IN CONCESSIONE DEMANIALE HA UN DOVERE PARTICOLARMENTE PENETRANTE DI INFORMAZIONE SULLA LEGISLAZIONE IN MATERIA

È POSSIBILE LA SDEMANIALIZZAZIONE DI FATTO DELLE STRADE PUBBLICHE IN CONSEGUENZA DI ATTI UNIVOCI E CONCLUDENTI DELLA P.A.

NON È POSSIBILE OCCUPARE SUOLO PUBBLICO CON POSA DI TAVOLI, SEDIE E FIORIERE SULLA BASE DI UNA MERA RICHIESTA DI CONCESSIONE: SERVE UN PROVVEDIMENTO ESPRESSO

I "TRATTURI" VANNO INTRINSECAMENTE RICONOSCIUTI QUALI ZONE DI INTERESSE ARCHEOLOGICO, ANCHE SENZA ACCERTAMENTO EX L. 1089/1939

L'APPOSIZIONE DI CARTELLI "PROPRIETÀ PRIVATA" O LA DELIMITAZIONE DI UN'AREA CON STRISCE NON COMPORTA L'INSUSSISTENZA DI UNA SERVITÙ PUBBLICA DI PASSAGGIO

LO SPOSTAMENTO DI PRECEDENTE CONCESSIONE DEMANIALE MARITTIMA NECESSITA DI APPOSITA ISTRUTTORIA PRODROMICA AL RILASCIO DI UN NUOVO TITOLO

LA SDEMANIALIZZAZIONE TACITA DI UNA STRADA DEVE RISULTARE DA COMPORTAMENTI UNIVOCI ATTI A DIMOSTRARE CON CERTEZZA LA RINUNCIA ALLA FUNZIONE PUBBLICA DEL BENE

IL CANONE RICOGNITORIO EX ART. 27 C.D.S. PUÒ ESSERE IMPOSTO SOLO FINO A CONCORRENZA DEL COSAP O DELLA TOSAP DOVUTI DAL CONCESSIONARIO DI SUOLO PUBBLICO

IL PROCEDIMENTO DI RIDUZIONE DELLA FASCIA CIMITERIALE DI INEDIFICABILITÀ È ATTIVABILE SOLO D'UFFICIO DAL COMUNE E NON SU ISTANZA DI SINGOLI CITTADINI

L'AMMINISTRAZIONE COMUNALE TITOLARE DI UNA SERVITÙ DI PASSAGGIO SU UN'AREA PRIVATA NON PUÒ CONCEDERE AL SINGOLO USI ECCEZIONALI O PARTICOLARI SU DI ESSA

IL MANCATO PAGAMENTO DEL CANONE O.S.P. ALLA SCADENZA DI EFFICACIA DEL TITOLO COMPORTA LA SUA DEFINITIVA PERDITA DI EFFICACIA

GIURISDIZIONE ORDINARIA SULLA CONTROVERSIA PROMOSSA DAL PRIVATO PER NEGARE CHE IL PROPRIO FONDO SIA GRAVATO DA UNA SERVITÙ DI PUBBLICO TRANSITO

SPETTA IN VIA ESCLUSIVA ALL'AUTORITÀ D'AMBITO LA DETERMINAZIONE DELLA TARIFFA DEL SERVIZIO IDRICO INTEGRATO: IL COMUNE NON È COMPETENTE

SCINTILLE SULLA VEGETAZIONE PER SPARI CAUSATI DA DITTA DI SPETTACOLO PIROTECNICO: IL LEGALE RAPPRESENTANTE RISPONDE DEL REATO DI INCENDIO BOSCHIVO

SPETTA AL GIUDICE ORDINARIO LA CONTROVERSIA PROMOSSA DAL FAMILIARE DELL'ASSEGNATARIO, DECEDUTO, DI ALLOGGIO E.R.P. PER SUCCEDERE NELLA LOCAZIONE

IL PROVVEDIMENTO CHE INGIUNGE LA DEMOLIZIONE DELLE OPERE REALIZZATE SU UN CANALE ED IL RIPRISTINO DELLO STATO DEI LUOGHI INCIDE SUL REGIME DELLE ACQUE PUBBLICHE

LA CONCESSIONE ALL'OCCUPAZIONE DI SUOLO PUBBLICO NON VALE COME PERMESSO DI COSTRUIRE E NON ESIME IL PRIVATO DAL CONSEGUIRE QUEST'ULTIMO

L'AFFIDAMENTO ALLA CONSERVAZIONE DELL'UTILIZZO SINE TITULO DI UN BENE DEMANIALE NON PUÒ BASARSI SUL MERO DECORSO DEL TEMPO

LO STATO È RESPONSABILE PER I DANNI ARRECATI DALLA FAUNA SELVATICA MA NON È TENUTO A COPRIRE INTEGRALMENTE I DANNI ARRECATI DALLA STESSA

L'AUTORIZZAZIONE ALL'INSTALLAZIONE DEGLI IMPIANTI PUBBLICITARI RILASCIATA DAI COMUNI EX ART. 23 C.D.S. HA ANCHE UNA VALENZA EDILIZIA-URBANISTICA

NON SUSSISTE LA POSSIBILITÀ PER L'AEEGSI DI NON APPROVARE LA TARIFFA DEL SERVIZIO IDRICO INTEGRATO E DETERMINARLA IN BASE A CRITERI DIVERSI DA QUELLO OFFICIOSO

EDIFICI DESTINATI A USO PUBBLICO SONO QUELLE STRUTTURE EDILIZIE, DEFINITIVE O TEMPORANEE, DESTINATI AD OSPITARE UN'ATTIVITÀ DI PUBBLICO INTERESSE

PER LE OPERE EDILIZIE SU SUOLI DEMANIALI NON È SUFFICIENTE LA CONCESSIONE DEMANIALE, MA SERVE ANCHE IL TITOLO EDILIZIO COMUNALE

IN MATERIA DI ABBANDONO DEI RIFIUTI LA RESPONSABILITÀ DEL PROPRIETARIO DEL FONDO NON È OGGETTIVA MA DOLOSA O COLPOSA

OCCUPAZIONE ABUSIVA DI AREA DEMANIALE: È ESCLUSA LA VIOLAZIONE DEL NE BIS IN IDEM SE VIENE MENO L'IDENTITÀ DELL'ELEMENTO MATERIALE DEL REATO

L'ESECUZIONE DEI SERVIZI DI NETTEZZA URBANA DELLE VIE PUBBLICHE NON COSTITUISCE ADEMPIMENTO DELL'OBBLIGO DI CURARNE LA MANUTENZIONE ORDINARIA

L'ART. 63 D. LGS. 1997, N. 446 RICONOSCE AL COMUNE LA FACOLTÀ DI SCEGLIERE TRA L'APPLICAZIONE DELLA TOSAP E DEL COSAP

È OCCUPAZIONE ARBITRARIA DI DEMANIO MARITTIMO POSIZIONARE ARREDI, SENZA AUTORIZZAZIONE, SU UN LUNGOMARE ANCHE SOLO DURANTE LA STAGIONE ESTIVA

AI FINI DELLA SOGGEZIONE DI UNA STRADA AL C.D.S. RILEVA L'USO PUBBLICO E NON IL TITOLO DI PROPRIETÀ DELL'AREA

LA POSA DELLE RETI È SOGGETTA A CANONE NON RICOGNITORIO PER IL SOLO PERIODO IN CUI INIBISCE LA CIRCOLAZIONE STRADALE

LA RIDETERMINAZIONE DEI CANONI PER FINALITÀ TURISTICO-RICREATIVE EX L. 296/2006 ART. 1 COMMI 251 E 252 NON DISTINGUE TRA CONCESSIONI NUOVE E GIÀ IN CORSO

L'ACCESSIONE DEI BENI ALLO SCADERE DELLA CONCESSIONE NON SI APPLICA SOLO ALLE OPERE REALIZZATE SUL DEMANIO MARITTIMO: È UN PRINCIPIO DEL TUTTO GENERALE

LA SUCCESSIVA TOLLERANZA DELL'OCCUPAZIONE ABUSIVA NON RENDE INEFFICACE L'AUTOTUTELA DEMANIALE

È LEGITTIMO DENEGARE LA CONCESSIONE PER TUTELARE IL TRASPORTO PUBBLICO MA SOLO PER LE AREE A CIÒ DESTINATE

LA SDEMANIALIZZAZIONE TACITA DEI BENI SOGGETTI AD USO CIVICO PUÒ VERIFICARSI SE ACCOMPAGNATA DA FATTI CONCLUDENTI CHE DIMOSTRINO LA RINUNCIA ALL'USO PUBBLICO

LA RIDUZIONE DEL PLATEATICO PER CONSENTIRE IL TRANSITO VEICOLARE RICHIEDE LA DIMOSTRAZIONE DELLA PREESISTENTE INTRANSITABILITÀ

LA DISCIPLINA NAZIONALE DELLA PROROGA EX LEGE DELLE CONCESSIONI DEMANIALI DEVE ESSERE DISAPPLICATA

LE LEGGI REGIONALI NON POSSONO MODIFICARE IL REGIME DELL'AUTORIZZAZIONE PAESAGGISTICA DELLE OPERE STAGIONALI

IL COMUNE HA IL DOVERE DI RIMUOVERE OPERE DI CAPTAZIONE DI ACQUA SORGIVA REALIZZATE NON IN BASE A CONCESSIONE MA AD UNA SERVITÙ PREDIALE DI DIRITTO PRIVATO

LA DURATA DETERMINATA DELLA CONCESSIONE-CONTRATTO NE ESCLUDE IL RINNOVO TACITO

È ILLEGITTIMO IL DINIEGO DI CONCESSIONE DEMANIALE MARITTIMA SE IL PREAVVISO DI DINIEGO POTEVA CONDURRE AD UN ESITO DIVERSO

I CONSORZI PER LA MANUTENZIONE E RICOSTRUZIONE DELLE STRADE VICINALI POSSONO FORMARSI SOLO PER INIZIATIVA DEGLI UTENTI DI ESSE

LA DECISIONE DI RISERVARE UN BENE DEMANIALE ALL'USO PUBBLICO NON RICHIEDE ALCUNA MOTIVAZIONE

LA PARTE INTEGRANTE DELL'INFRASTRUTTURA VIARIA SOGGETTA AD USO PUBBLICO DA TEMPO IMMEMORABILE SI PRESUME DEMANIALE

IL TRASFERIMENTO DI BENI ALLE ULSS RICHIEDE UNA PRELIMINARE VALUTAZIONE DISCREZIONALE DA PARTE DELLA REGIONE

L'UTILIZZO DI UN'AREA GRAVATA DA SERVITÙ DI USO PUBBLICO RICHIEDE UNA PREVIA CONCESSIONE DI SUOLO PUBBLICO

È NULLO IL PROVVEDIMENTO AMMINISTRATIVO CHE ORDINA LO SGOMBERO DI UN BENE DEL PATRIMONIO DISPONIBILE

IL VERBALE DI DISSEQUESTRO NON AUTORIZZA AL MANTENIMENTO DELLE DIFFORMITÀ DALLA CONCESSIONE

LA REVOCA DI CONCESSIONE DI BENI DEL DEMANIO MARITTIMO NON CAUSATA DA INADEMPIMENTO DEL CONCESSIONARIO VA SORRETTA DA UNA CONGRUA E MANIFESTATA RAGIONE

LE POTESTÀ DI DETERMINAZIONE E RISCOSSIONE DEL CANONE PER LA CONCESSIONE DI AREE DEMANIALI MARITTIME SEGUONO LA TITOLARITÀ DEL BENE E NON QUELLA DELLA GESTIONE

È COSTITUZIONALMENTE ILLEGITTIMA LA NORMA REGIONALE CHE PREVEDA CHE IL CONCESSIONARIO SUBENTRANTE DEBBA CORRISPONDERE ALL'USCENTE UN INDENNIZZO

UN BENE GRAVATO DA USO CIVICO NON PUÒ ESSERE ALIENATO AL DI FUORI DELLE IPOTESI TASSATIVE PREVISTE DALLA LEGGE 1766/1927 E DAL R.D. 332/1928

LA LEGGE REGIONALE NON PUÒ DEMANDARE AI COMUNI LE MODALITÀ DI TUTELA DELL'AFFIDAMENTO DEI TITOLARI DI CONCESSIONI DEMANIALI MARITTIME RILASCIATE PRIMA DEL 30/12/2009

Produciamo e vendiamo esclusivamente pubblicazioni professionali in formato pdf. 

Sono testi che puoi consultare e trasportare ovunque con qualunque dispositivo, realizzati nel più comune e universale dei formati digitali. 

Se hai necessità di stamparli o di fare il copia incolla, puoi farlo, salvo alcune eccezioni e nel rispetto del divieto di distribuzione a terzi e della nostra politica di copyright riguardo la riproduzione dei contenuti.  

I nostri prodotti sono privi di restrizioni DRM, sono solo marchiati digitalmente con il nome dell'utilizzatore; possono essere aperti senza limiti dal soggetto destinatario su più dispositivi e scaricati ogni volta che vuole dal sito una volta acquistati.

Per saperne di più clicca qui.