Carrello
Carrello vuoto

esproprionline

 

anno: 2014 - mese: Marzo - collana: esproprionline - 11 - isbn: 978-88-97916-93-2

Trattazione analitica di tutte le implicazioni fiscali nella materia dell'espropriazione per pubblica utilità, sotto il profilo dell'imposizione sugli atti (imposta di bollo, di registro, ipotecaria, catastale, tassa ipotecaria, tributo speciale catastale, anche alla luce del nuovo regime previsto a decorrere dal 1 gennaio 2014), dell'imposizione sui trasferimenti dei diritti (IVA), e dell'imposizione sull'indennità (ritenuta fiscale IRPEF, verifica ICI). Seconda edizione aggiornata alla riforma delle imposte sugli atti di esproprio ex articolo 10 del D.Lgs 23/2011 e alla circolare 2/E del 21/2/2014.

anno: 2013 - mese: Luglio - collana: esproprionline - 9 - isbn: 978-88-97916-61-1

La natura, gli effetti e i profili procedimentali sono analizzati in maniera tale da far emergere la centralità dell’istituto per il procedimento amministrativo e per i profili garantistici, senza cadere, però, nell’errore di ritenere la dichiarazione stessa l’unico elemento indispensabile per una conclusione legittima del procedimento espropriativo.

anno: 2013 - mese: Giugno - collana: esproprionline - 8 - isbn: 978-88-97916-58-1

L’opera intende offrire una disamina delle condizioni e delle modalità di esercizio del potere espropriativo e dei soggetti attivi dell’espropriazione per pubblica utilità. A partire dalla Costituzione, i presupposti del potere espropriativo sono stati individuati nell’interesse generale, nella riserva di legge e nell’indennità. La giurisprudenza nazionale e sovranazionale ha fissato i principi di diritto vivente che hanno indirizzato l’attività del legislatore nell’emanazione del Testo Unico e fino ad oggi. Il potere espropriativo viene trattato anche sotto il profilo del suo concreto esercizio nelle singole fasi del procedimento ablatorio, con una particolare attenzione per le garanzie partecipative riconosciute al privato. L’approfondimento sui soggetti attivi fa riferimento all’autorità espropriante, a titolo originario o su delega, al beneficiario e al promotore, con l’esame delle principali sentenze in materia.

anno: 2013 - mese: Gennaio - collana: esproprionline - 7 - isbn: 978-88-97916-31-4

Gli elementi costitutivi della responsabilità erariale (danno erariale, condotta, nesso di causalità, elemento psicologico, rapporto di impiego o servizio) vengono affrontati facendo ricorso alla casistica giurisprudenziale della Corte dei conti esistente in materia espropriativa. In particolare, un apposito capitolo è dedicato al danno erariale derivante da occupazione illegittima. Anche argomenti di carattere generale, quali ad esempio gli aspetti definitori e quelli relativi alla natura della responsabilità erariale, l'esecuzione delle sentenze del giudice contabile, l'insindacabilità delle scelte discrezionali dell'amministrazione, il potere riduttivo dell'addebito, la filiera dei responsabili, le cause di giustificazione trovano apposita trattazione.

anno: 2012 - mese: Gennaio - collana: esproprionline - 6 - isbn: 978-88-95578-48-4

applicabilità della sentenza 181/11 alle procedure in corso | quale indennità di esproprio e di occupazione per le aree inedificabili | criteri e procedimenti di stima | sorte delle maggiorazioni e indennità aggiuntive (coltivatori diretti, fittavoli) | progettazione e piani particellari | indennità: prospettive di 'tertium genus', 'vocazione edificatoria' e zone 'F' | quale ruolo delle commissioni provinciali

anno: 2011 - mese: Novembre - collana: esproprionline - 5 - isbn: 978-88-95578-88-0

L’opera analizza l’art. 42-bis del d.P.R. 327/2001, che reintroduce nell’ordinamento italiano la c.d. «acquisizione coattiva sanante». Dopo aver brevemente ricordato la successione storica che ha portato all’attuale soluzione normativa, si esaminano nell’ordine i cinque presupposti dell’acquisizione, i profili procedurali (con particolare attenzione alla quantificazione dell’innovativo indennizzo-risarcimento) ed i risvolti processuali dell’art. 42-bis.

anno: 2007 - mese: giugno - collana: esproprionline - 3 - isbn: 978-88-95578-11-8

L'articolo 20 del dPR 327/2001, testo unico dell'espropriazione per pubblica utilità, disciplina la parte culminante della procedura espropriativa che deve essere ordinariamente seguita dopo la dichiarazione di pubblica utilità. L'opera analizza in modo estremamente dettagliato ogni passaggio della procedura, dalle fasi partecipative con gli espropriati al trasferimento del diritto, dal frazionamento catastale ai pagamenti e depositi, fino alle varie fasi della determinazione dell'indennità.

anno: 2007 - mese: giugno - collana: esproprionline - 2 - isbn: 978-88-95578-10-1

Il dPR 327/2001, testo unico nella materia dell'espropriazione per pubblica utilità, prevede agli articoli 22 e 22 bis uno speciale iter accelerato, alla presenza di particolari presupposti. L'opera si propone di analizzare nel dettaglio questa procedura, a partire dalla dichiarazione di pubblica utilità, fino al trasferimento del diritto, compresi i pagamenti e depositi dell'indennità di espropriazione.