Carrello
Carrello vuoto

posteggio

 

TEMI degli articoli



Concessione di posteggio nei centri storici
Il decoro urbano non è una materia o un’attività ma una finalità immateriale dell’azione amministrativa, che corrisponde al valore insito in un apprezzabile livello di qualità complessiva della tenuta degli spazi pubblici, armonico e coerente con il contesto storico, perseguita mediante la selezione delle apposizioni materiali (es. dehor) e delle utilizzazioni, specie commerciali (art. 52 d.lgs. 42/2004) ma non solo; a seconda del profilo e dello strumento, pu ...

Norme regionali in materia di concessioni di posteggio
In sede di Conferenza unificata sono individuati, senza discriminazioni basate sulla forma giuridica dell’impresa, i criteri per il rilascio e il rinnovo della concessione dei posteggi per l’esercizio del commercio su aree pubbliche e le disposizioni transitorie da applicare, con le decorrenze previste, anche alle concessioni in essere alla data di entrata in vigore del D. Lgs. 59/2010 ed a quelle prorogate durante il periodo intercorrente fino all’applicazione di tali disposizioni transitorie.

Norme relative alla concessione di posteggio su aree pubbliche
L’autorizzazione all’esercizio del commercio su aree pubbliche va distinta dalla concessione di posteggio: la prima concerne l’attività, la seconda localizza il posto dove la stessa può essere esercitata.

Concessione di posteggio: il D.lgs. n. 114/1998
La prima parte di detto decreto legislativo stabilisce quelli che sono i principi generali che informano tutta la disciplina relativa all’esercizio dell’attività commerciale in generale.

Concessione di posteggio: la direttiva Bolkestein
direttiva 2006/123/CE varata dall’Europa nel 2006, meglio conosciuta come direttiva Bolkestein o più semplicemente direttiva servizi, il cui scopo principale è stato quello di voler semplificare e, in alcuni casi, liberalizzare l’accesso alle attività di servizi nel mercato interno.

Concessione di posteggio: il D.lgs. n. 59/2010
Dopo aver premesso che le disposizioni di detto decreto si applicano a qualunque attività economica, di carattere imprenditoriale o professionale, svolta senza vincolo di subordinazione, diretta allo scambio di beni o alla fornitura di altra prestazione anche a carattere intellettuale, il d.lgs. n. 59/2010 si occupa specificamente dell’esercizio del commercio al dettaglio sulle aree pubbliche.

Concessione di posteggio: l’intesa della Conferenza Unificata del 2012
in data 5 luglio 2012 la Conferenza Unificata ha raggiunto un’intesa ai sensi dell’articolo 8, comma 6 della legge 5 giugno 2003, n. 131, sui criteri da applicare nelle procedure di selezione per l’assegnazione di posteggi su aree pubbliche, in attuazione dell’articolo 70, comma 5, del d.lgs. n. 59/2010.

Concessione di posteggio: evoluzione giurisprudenziale
Vista la frammentarietà della casistica esistente in materia e, quindi, degli argomenti trattati nelle suddette pronunce, per comodità espositiva si è ritenuto opportuno suddividere e raggruppare quelle maggiormente significative reperite sull’argomento in diversi paragrafi.

È illegittimo subordinare il rilascio della concessione di posteggio al versamento di una cauzione
L’ente comunale non è titolare del potere di introdurre, a livello di fonte secondaria, la previsione di una prestazione patrimoniale aggiuntiva, avente in concreto l’effetto di aggravare l’onere economico del canone per l’occupazione del suolo pubblico