Carrello
Carrello vuoto

titolo edilizio

 

TEMI degli articoli



Interesse ad agire in caso di violazione delle norme sulle distanze tra costruzioni
Ai fini della verifica dell’interesse ad agire deve essere accertata non solo la distanza rilevante per la salvaguardia dei poteri e delle facoltà connessi al diritto dominicale ma anche se la situazione degli immobili sia tale che, per effetto di una nuova costruzione e del carico edilizio ed urbanistico che dalla stessa deriva, conseguano sia effetti negativi di tipo patrimoniale al diritto di proprietà sia un complessivo peggioramento delle ordinarie condizioni di vita dei proprietari.

Interventi edilizi e titoli abilitativi
Con l’espressione interventi di manutenzione straordinaria si intendono ‹‹le opere e le modifiche necessarie per rinnovare e sostituire parti anche strutturali degli edifici, nonché per realizzare ed integrare i servizi igienico-sanitari e tecnologici, sempre che non alterino i volumi e le superfici delle singole unità immobiliari e non comportino modifiche delle destinazioni di uso››. Se realizzati in assenza di s.c.i.a. è prevista l'applicazione di sanzione amministrativa ex art.37 T.U.

Necessaria la qualifica giuridica di proprietario per impugnare la concessione edilizia rilasciata
È legittimato a impugnare la concessione edilizia ad altri rilasciata chi, lamentando la lesione dell'interesse a godere della veduta, dimostri la titolarità di una costruzione in area limitrofa a quella di esecuzione dei lavori, anche se non abbia fornito la prova che questi ultimi abbiano cagionato un danno, costituendo questa una questione di merito irrilevante sulla condizione dell'azione.

A rischio la legitimità del titolo edilizio rilasciato se non si rispettano le distanze tra gli edifici
La realizzazione dell’opera assentita a una distanza inferiore da quella minima legale prevista per le pareti finestrate e le pareti di edifici antistanti reca pregiudizio alla posizione soggettiva della parte ricorrente, suscettibile di essere incisa dal rilascio di un titolo di assenso edilizio illegittimo.

L'interesse ad agire del privato condannato a rifondare le spese di condono
Il privato condannato in sede civile a restituire una parte del prezzo di compravendita per le spese di condono affrontate dal suo avente causa ha interesse ad ottenere l'annullamento del provvedimento che quantifica gli oneri e i contributi per l'intervento asseritamente abusivo.

Interesse ad agire avverso il titolo edilizio per la lesione ad una servitù
La lesione che un titolo edilizio può cagionare ad una servitù consente di agire innanzi alla Autorità Giudiziaria Ordinaria ma non di opporsi al rilascio del titolo edilizio.

L' interesse a dedurre la violazione dell'art. 84 D.P.R. 380/2001 e del punto C.4.2. del D.M. 16.1.1996
Hanno interesse a dedurre la violazione dell'art. 84 D.P.R. 380/2001 e del punto C.4.2. del D.M. 16.1.1996 soltanto i proprietari degli altri appartamenti, facenti parte dello stesso isolato-comparto ed aderenti all’immobile del soggetto a cui è stato rilasciato il titolo edilizio.