Carrello
Carrello vuoto

progettazione

 

TEMI degli articoli



Impugnazione della progettazione dell'opera pubblica
Ammettere che tutti gli aspetti definiti dal preliminare non possano essere più contestati una volta divenuto inoppugnabile, configurerebbe una sorta d'inoppugnabilità a formazione progressiva ove, nell’ambito di una stessa opera pubblica, alcuni aspetti progettuali (quelli riconducibili al preliminare) sarebbero inoppugnabili e altri (quelli introdotti per la prima volta dalla progettazione definitiva) sarebbero oppugnabili; meglio allora conservare il livello di progettazio ...

Il piano delle opere pubbliche è immediatamente impugnabile quando incide sull'interesse dei privati
L’approvazione del progetto preliminare di un’opera pubblica non è atto direttamente lesivo e non è dunque autonomamente impugnabile, mentre lo è l’approvazione del progetto definitivo, che – contenendo la dichiarazione di pubblica utilità – imprime al bene privato quella particolare qualità o utilità pubblica che lo rende assoggettabile alla procedura espropriativa, sì che solo esso rende attuale l’eventuale lesione derivata da vizi riferibili all’approvazione del progetto preliminare.

L' immediata lesività discende dall'approvazione del progetto definitivo di opera pubblica
Ogni doglianza inerente alle caratteristiche tecniche del progetto definitivo dell’opera pubblica deve farsi valere tempestivamente, impugnando la relativa delibera di approvazione.

L’approvazione del progetto preliminare di opera pubblica non è autonomamente impugnabile
Le delibere di approvazione del progetto preliminare dell’opera pubblica, per giurisprudenza pacifica, non sono immediatamente lesive perché non comportano la dichiarazione di pubblica utilità che invece va ricondotta, ai sensi dell’art. 12 del D.P.R. 8.6.2001 n. 327, all’approvazione del progetto definitivo dell’opera pubblica.

Impugnabilità dell'atto amministrativo: l'approvazione del progetto di opera pubblica e il project financing
Nell'ambito della procedura di project financing, rispetto ai terzi, il provvedimento d'individuazione della proposta assume l’idoneità lesiva del progetto preliminare per cui mentre il promotore ha interesse a contestare le valutazione dell’amministrazione sulla propria proposta, ben diversa è tuttavia la posizione di soggetti estranei alla procedura, i quali in definitiva non contestano le modalità della procedura di project financing ma piuttosto lamentano le criticità del progetto approvato.