Carrello
Carrello vuoto

beni pubblici

 

TEMI degli articoli



La giurisdizione del Commissario regionale per la liquidazione degli usi civici
Sia nei giudizi di accertamento, sia in quelli di rivendicazione, la giurisdizione del Commissario ricorre solo in presenza dell'indispensabile presupposto costituito da un effettivo contrasto tra le parti, suscettibile di decisione con valore di giudicato, in merito alla qualitas soli; non si estende, per converso, alla cause in cui la demanialità collettiva sia solo indirettamente implicata, rappresentando mero presupposto "esterno" della domanda.

Giurisdizione e competenza sulle controversie relative a sdemanializzazione e servizi cimiteriali
Il giudice amministrativo non ha giurisdizione sull'impugnazione della sdemanializzazione ed alienzazione ad un controinteressato proposta da colui che si ritenga proprietario del suolo sdemanializzato.

Impugnazione dell'ordinanza di rilascio di un immobile: giurisdizione e competenza
L’azione con cui un privato, destinatario di un ordine di rilascio di un immobile, chiede l’accertamento dell’intervenuta usucapione dello stesso appartiene alla giurisdizione del giudice ordinario.

Giurisdizione sulle controversie relative ai canoni per l'occupazione di alloggi appartenenti al demanio militare
Rientra nella giurisdizione del G.O. la controversia che, per quanto formalmente presentata come contestazione di una ordinanza di sgombero, presuppone la corretta qualificazione giuridica di una porzione di suolo e postula, prima di tutto, la corretta delimitazione del demanio e verte perciò su diritti soggettivi.

Risarcimento danni da beni pubblici in custodia e da inteclusione: giurisdizione e competenza
La rete fognaria non può considerarsi opera pubblica ai sensi dell'art. 140, lett. d) del R.D. n. 1755 del 1933, con la conseguenza che competente a conoscere del risarcimento del danno dipendente dall'errata esecuzione, mancata manutenzione o mal funzionamento dell'opera è il tribunale ordinario.

La controversia tra privato e P.A. relativa alla proprietà di un immobile è di giurisdizione del G.O.
La controversia tra privato e P.A. concernente la proprietà di un immobile, sia quando se ne debba accertare la natura demaniale, sia quando si contesti il potere dell'amministrazione di modificarla, è devoluta alla giurisdizione del G.O., a nulla rilevando che le doglianze del privato siano dirette ad impugnare i relativi provvedimenti, oppure a denunciarne i vizi procedurali per carenza o incompletezza dell'attività istruttoria o errori di valutazione.

Ammissibilità dell'invocazione della doppia tutela per i provvedimenti di delimitazione ex art. 32 Cod. Nav.
L'atto di delimitazione previsto dall’art. 32 cod. nav. si pone in funzione di mero accertamento in sede amministrativa dei confini del demanio marittimo rispetto alle proprietà private, con esclusione quindi di un potere discrezionale della P.A., permanendo la posizione giuridica del proprietario in termini di diritto soggettivo; ne consegue che la relativa tutela, per la contestazione dell’accertata demanialità del bene, è conseguibile esclusivamente dinanzi al GO

Contestare l'inserimento di un bene nel piano delle alienazioni e valorizzazioni immobiliari
Appartiene alla giurisdizione del G.O. la controversia in cui il privato contesti l'inserimento di un bene nel piano delle alienazioni e valorizzazioni immobiliari e la vendita dello stesso ai sensi del d.l. 112/2008 deducendo che detto bene sarebbe di sua proprietà per effetto di usucapione.

Giurisdizione sulle controversie relative alla cartolarizzazione
Non rientra nella giurisdizione del G.A. la domanda di annullamento di un contratto preliminare di vendita e del collegato contratto di locazione di un bene del patrimonio indisponibile, mentre vi rientra la domanda di annullamento della delibera comunale che decide tale modalità di dismissione del bene.

Giurisdizione su prelazione e sconfinamento nella procedura di alienazione dei beni pubblici
Trattandosi di valutazione discrezionale, a fronte della quale le parti private si trovano in una situazione di soggezione, la cognizione sulla legittimità del provvedimento con cui la p.a., attraverso una fase procedimentalizzata a garanzia sua e delle stesse parti, esercita – in condizioni di supremazia – la prelazione sui beni in corso di dismissione, è demandata alla giurisdizione del giudice amministrativo.

Cessione in godimento a privati di un bene del patrimonio disponibile: è competente il G.O.
La convenzione tra la P.A. e il privato avente ad oggetto il godimento un bene del patrimonio disponibile (locale ricavato sotto le arcate di una strada) contro il pagamento di un canone rientra nello schema civilistico della locazione di immobili urbani a fini commerciali, e tutte le realtive controversie sono devolute alla giurisdizione del G.O..

Giurisdizione sulla legittimità del decreto di trasferimento dei beni dei Comuni ad un'A.S.L.
Il modello adottato dall'art. 66 legge 833/1978 non prevede la mediazione di un atto discrezionale della P.A. fra la legge ed il trasferimento, bensì atti esecutivi e dichiarativi del trasferimento già avvenuto per legge, sicché il provvedimento di trasferimento non costituisce estrinsecazione di poteri discrezionali e ha natura meramente ricognitiva e, dunque, la controversia concernente l’appartenenza del bene rientra nella giurisdizione del G.O..

Le controversie sull'appartenenza del bene al patrimonio di un soggetto pubblico o privato è giurisdizione del G.O.
Ogni questione concernente l’appartenenza di un determinato bene al patrimonio di uno o di altro soggetto, pubblico o privato, compete al G.O., indipendentemente dal fatto che una P.A. abbia posto in essere un atto amministrativo che disponga del bene.