Carrello
Carrello vuoto

varie

 

TEMI degli articoli



Appalto di servizi pubblici e concessione di servizi pubblici: differenze
La differenza tra un appalto di servizi e una concessione di servizi risiede nel corrispettivo della fornitura di servizi: nel primo caso il corrispettivo è pagato direttamente dall’amministrazione aggiudicatrice al prestatore di servizi, nel secondo caso le modalità di remunerazione pattuite consistono nel diritto del prestatore di sfruttare la propria prestazione ed implicano che quest’ultimo assuma il rischio legato alla gestione dei servizi in questione.

Il contratto di concessione di un terreno agricolo comunale
E' illegittima la pretesa del Comune di ottenere la reintegra delle terre civiche coltivate prima della conclusione dell'annata agraria (che si conclude il 10 novembre) se la fissazione di tale data si pone in contrasto con gli atti pregressi assunti dallo stesso Comune e dalla Regione.

Il rilascio del titolo per l’esercizio a regime della diffusione radiotelevisiva
Spetta ai dirigenti degli Ispettorati Territoriali la competenza a procedere alla disattivazione degli impianti di radiodiffusione sonora.

Affidamento al privato di concessione demaniale lacuale
La concessione di beni demaniali lacuali, sia per la peculiarità della materia sia perché espressamente disciplinata dal RD 726/1895 non può ritenersi regolamentata dall’art. 37 cod. nav., anche perché tale norma riguarda soltanto il demanio marittimo ed il codice, relativamente ai laghi, fiumi e canali, si occupa esclusivamente della “navigazione”: tant’è che l’art. 58, nel richiamare il precedente art. 37 ne limita l’applicabilità alle “concessioni attinenti al servizio della navigazione”.

Le concessioni di pascolo comunali
È illegittima la norma regolamentare che precluda la possibilità di ottenere l'autorizzazione e/o la concessione o l'affitto del pascolo tutti coloro che inizieranno vertenze giudiziarie contro l'Amministrazione comunale.

Il rilascio della concessione di caccia e pesca
Nel difetto di pregressi diritti esclusivi, la concessione "ad tempus" del diritto di pesca ha natura traslativa.

La concessione museale è concessione di beni pubblici e non concessione di servizio
Alla concessione si può applicare l’art. 75 del codice degli appalti, dedicato alle garanzie a corredo dell’offerta, pur essendo le prescrizioni del codice stesso formalmente riferite ai pubblici appalti per forniture, lavori o servizi, con specifica esclusione, ai sensi del precedente art. 30, delle concessioni di servizi.