Carrello
Carrello vuoto

agibilità, abitabilità

 

TEMI degli articoli



titolo edilizio, agibilità e abitabilità, locazione
Nel contratto di locazione di un immobile per uso diverso da quello di abitazione, la mancanza delle autorizzazioni o concessioni amministrative che condizionano la regolarità del bene sotto il profilo edilizio e - in particolare la sua abitabilità e la sua idoneità all'esercizio di una attività commerciale - costituisce inadempimento del locatore che giustifica la risoluzione del contratto ai sensi dell'art. 1578 c.c. a meno che il conduttore non sia a conoscenza della s ...

Accertamento dell'agibilità
Il locale che presenta il requisito dell’abitabilità in quanto ritenuto idoneo svolgimento della vita domestica comporta un carico urbanistico.

Agibilità degli immobili condonati e degli immobili non abitativi
Il rilascio del certificato di abitabilità di un fabbricato conseguente al condono edilizio può legittimamente avvenire in deroga solo a norme regolamentari e non anche quando siano carenti le condizioni di salubrità richieste da fonti normative di livello primario.

Agibilità e abitabilità
Gli interessi pubblici tutelati dalla disciplina igienico-sanitaria rimangono costanti nel tempo, in quanto riguardano beni di rango superiore e non comprimibili come la salute e la sicurezza collettiva: pertanto, il lungo tempo trascorso dalla realizzazione del manufatto non impedisce alla P.A. di adottare un ordine di adeguamento alla normativa igienico-sanitaria.

Agibilità e abitabilità: presupposti
Ai fini del rilascio dell’agibilità è sempre necessario l'accertamento della conformità delle opere di urbanizzazione al progetto approvato in esecuzione della convenzione urbanistica.

Agibilità e abitabilità: rapporto con il titolo abilitativo
È erroneo ritenere che il certificato di agibilità sia finalizzato solo al controllo di tipo igienico-sanitario, con esclusione di qualsiasi riferimento alla conformità dell’edificio al progetto approvato.