Carrello
Carrello vuoto

Materie


EDILIZIA E URBANISTICA


 

anno: 2014 - mese: Settembre-Ottobre - collana: osservatorio di giurisprudenza - 211

Rilevanza paesaggistica della volumetria; interventi edilizi in aree con vincolo ambientale; abusi su aree assoggettate a vincolo di inedificabilità; inevitabilità dell'ordine di demolizione; tetti e false interecapedini; sanatoria di opere edilizie abusive in zone vincolate; nozione di ristrutturazione edilizia; demolizione dell'opera realizzata in base ad un titolo edilizio poi annullato; parcheggi obbligatori per i nuovi edifici; divieto degli impianti di telecomunicazioni; deroghe alle altezze massime degli edifici; esito della domanda di condono in caso di mutamento della fisionomia del manufatto; demolizione per abusi antichi; costruzioni per impianti di telefonia mobile; piano regolatore: fabbisogno abitativo e standard urbanistici; termine dell'ordinanza di demolizione; tassatività delle distanze minime ex d.m. 1444/1969; autorizzazione paesaggistica: parere tardivo della soprintendenza; sanzione pecuniaria alternativa alla demolizione; quando l'opera può dirsi precaria; natura dei termini per richiedere l'accertamento di conformità; compensabilità del contributo di costruzione con opere ad uso pubblico; diniego del titolo edilizio su area franosa; eccetera.

anno: 2014 - mese: Luglio-Agosto - collana: osservatorio di giurisprudenza - 207

Comunicazione di avvio del procedimento per ordinanza di demolizione; terzo opponente ai lavori assentiti; interesse alla sicurezza pubblica e affidamento del privato; sanatoria ed accertamento della doppia conformità; sopraelevazioni e pareti finestrate; decorso del termine per impugnazione del titolo edilizio; utilizzo del piano casa in sanatoria; autorimesse comprese nel calcolo del costo di costruzione; accertamento di conformità; assentibilità ricostruzione in caso di crollo accidentale durante la ristrutturazione; fittizia qualificazione in termini di volumi tecnici; rapporto tra i piani territoriali paesistici e gli strumenti urbanistici; falsa rappresentazione dello stato dei luoghi nella domanda di condono; pertinenzialità tra parcheggio e unità immobiliare distanti; sanatoria di opere su aree vincolate; eccetera

anno: 2014 - mese: Agosto - collana: osservatorio di giurisprudenza - 205 - isbn: 978-88-6907-058-7

Raccolta, organizzata in una classificazione tematica, di massime giurisprudenziali in materia di ATTIVITÀ ESTRATTIVA, ASPETTI DEMANIALI E URBANISTICI, elaborate dalla redazione delle riviste giuridiche Patrimoniopubblico.it, Urbium.it ed Esproprionline.it, tratte da pronunce recensite dalle medesime riviste appartenenti agli anni 2009, 2010, 2011, 2012, 2013. Alle massime seguono gli estratti pertinenti delle pronunce a cui si riferiscono.

anno: 2014 - mese: Maggio-Giugno - collana: osservatorio di giurisprudenza - 193

Incostituzionali limiti regionali di distanza tra impianti di produzione di energia da fonti rinnovabili, effetti del silenzio sull'istanza di accertamento di conformità, interventi abusivi su immobili vincolati, natura della ricostruzione di un fabbricato più piccolo di quello preesistente, poteri del soggetto attuatore di una convenzione urbanistica, condono in caso di opere demolite, monetizzazione degli standard e azione di accertamento, risarcimento del danno in caso di decadenza del titolo edilizio, natura dei vincoli a parcheggio, standard ed edilizia cimiteriale, danno da annullamento della reitera del vincolo, inosservanza delle prescrizioni apposte al titolo edilizio, notifica dell'ordine di demolizione, certificato di agibilità per compravendite di immobili edificati ante 1934, regolamento edilizio in deroga ai requisiti igienico sanitari fissati per legge, danno da mancato recepimento in variante, compravendita di immobile senza parcheggio, indennizzabilità dell'imposizione di fascia di rispetto stradale, eccetera.

anno: 2014 - mese: Marzo-Aprile - collana: osservatorio di giurisprudenza - 181

Controversie su convenzioni di lottizzazione, silenzio della p.a. sull'istanza di accertamento di conformità urbanistica, ritardo nel rilascio del titolo edilizio, determinazione degli oneri di costruzione e di urbanizzazione, carattere stagionale dell'opera e precarietà, compatibilità e autorizzazione paesaggistica, presupposti del certificato di agibilità, programma di riqualificazione difforme dallo strumento urbanistico, valutazione della domanda di sanatoria da parte della soprintendenza, istanza di accertamento di conformità, piano di lottizzazione e consenso del proprietario, cambio di destinazione d'uso con incremento del carico urbanistico, case mobili, sanzione pecuniaria in caso di parziale difformità, vincoli per uso alberghiero, mancata trasformazione del territorio e restituzione del contributo concessorio, armonia dei tetti del centro storico, competenza della dirigenza nelle sanzioni edilizie, inderogabilità distanza minima tra pareti, dismissione immobili e.r.p., motivazione del diniego di condono edilizio, indennità ambientale, d.i.a. e tutela del terzo, autotutela e affidamento del privato, assenza del titolo paesaggistico, trasformazione in ufficio, eccetera

anno: 2014 - mese: Aprile - collana: osservatorio di giurisprudenza - 155 - isbn: 978-88-6907-002-0

Raccolta, organizzata in una articolata classificazione, di massime ed estratti giurisprudenziali in materia di valutazione di impatto ambientale e di valutazione ambientale strategica, elaborate dalla redazione della rivista giuridica Urbium.it, tratte da pronunce recensite dalla medesima rivista appartenenti agli anni 2009, 2010, 2011, 2012 e 2013.

anno: 2014 - mese: Gennaio-Febbraio - collana: osservatorio di giurisprudenza - 147

Vincolo paesaggistico sui corsi d'acqua; motivazione nelle scelte urbanistiche; rimozione del titolo edilizio formatosi per silentium; casistica degli interventi soggetti a permesso di costruire; luci e vedute negli edifici ad angolo; procedure di condono pendenti al 31.12.2009; nozione di lotto edificabile; vas per i piani ante 21.7.2004; terzo condono e abusi in area vincolata; stralcio operato dalla regione sul p.r.g. comunale; casistica di mutamenti di destinazione d'uso; indennità per abusi edilizi ambientali; chi è sanzionabile per ristrutturazione abusiva; opere abusive su area vincolata; trasferimento di diritti edificatori; aree periurbane; impianto fotovoltaico in zona agricola; volumetria delle aree destinate a standard nel piano attuativo; sanzione edilizia irrogata a distanza di decenni; riesame del titolo edilizio; commerciabilità di aree e diritti edificatori; responsabilità del proprietario dell'area interessata da un abuso edilizio; trasmissibilità agli eredi della sanzione dell'abuso; balconi nel computo delle distanze; ristrutturazione edilizia e distanze; piani volumetrici; leggi regionali sul recupero dei sottotetti e regolamenti contrattuali; eccetera

anno: 2014 - mese: Gennaio - collana: diritto e pratica amministrativa - 2 - isbn: 978-88-97916-86-4

L'opera è destinata a cultori della materia ed avvocati, che intendano approfondire le convenzioni urbanistiche, in particolare la loro natura giuridica, la trascrivibilità e la necessità da parte dei lottizzanti di esperire una procedura di evidenza pubblica per l'esecuzione delle opere pattuite con la P.A. È fatto continuo riferimento alle più autorevoli opinioni dottrinarie ed alla pronunce giurisprudenziali.In particolare, sono analizzate le conseguenze dell'inadempimento delle convenzioni, soffermandosi sulle recenti pronunce dell'Adunanza Plenaria e sul principio di effettività ed atipicità della tutela nel processo amministrativo.

anno: 2013 - mese: Novembre-Dicembre - collana: osservatorio di giurisprudenza - 138

Mantenimento di un'opera abusiva che viola gli standard, impianti di frantumazione inerti, sanzione edilizia antecedente all'istanza di sanatoria, annullamento della soprintendenza, classamento degli immobili, "piano città": compatibilità delle destinazioni d'uso, d.i.a.: provvedimento inibitorio, dichiarazione di anteriorità alla legge ponte, tettoia abusiva, frazionamento edilizio e contributo di costruzione, perequazione ed esproprio, proroga del titolo edilizio, principio del lotto intercluso, accertamento di compatibilità, reitera vincolo, dissenso dell'amministrazione dal parere tecnico, vas e vinca nei piani paesaggistici, sanzione pecuniaria e d.m. 26 settembre 1997, sanzione pecuniaria alternativa alla demolizione, opere in fascia di rispetto idraulica, motivazione diniego di sanatoria, recinzione metallica elettrificata, autorizzazione sismica, abuso su parti comuni: condominio e sanatoria, scala esterna in ferro, accertamento compatibilità paesaggistica senza parere della soprintendenza, opere di urbanizzazione secondaria, opere su area demaniale in conformità a d.i.a., passaggio da residenza a ristorante, oneri versati senza aumento del carico urbanistico, eccetera

anno: 2013 - mese: Settembre-Ottobre - collana: osservatorio di giurisprudenza - 136

Sanatoria di opere non contemplate nella domanda; demoricostruzione su diverso sedime; indennizzo da reitera del vincolo espropriativo con la perequazione; trasformare di autorimessa; obbligo di denuncia degli abusi edilizi; autoannullamento del permesso di costruire; demolizione di pertinenze abusive; letti cucine e destinazione abitativa dell'immobile; ripianificazione urbanistica; natura del vincolo che preclude ogni forma di intervento del privato; certificato di agibilità dell'abuso edilizio; sospensione del permesso di costruire; demoricostruzione e distanze; natura del vincolo a parco pubblico; localizzazione dell'opera in fascia di rispetto; reitera del vincolo mediante variante generale; decadenza fascia di rispetto ferroviario; mutamento di destinazione d'uso e ristrutturazione; distanze dal confine tra norme locali e codice civile; normativa comunale sulle distanze dalle pareti finestrate; verde pubblico attrezzato: quando vincolo espropriativo; edificabilità area soggetta ad usi civici; estensione del vincolo storico-artistico; diniego accertamento di conformità; edificabilità area destinata alla fruizione pubblica; natura vincoli di interesse paesistico; eccetera