Carrello
Carrello vuoto

Materie


EOL


 

anno: 2014 - mese: Settembre-Ottobre - collana: osservatorio di giurisprudenza - 209

Risarcimento per il periodo di occupazione illegittima: si applica il criterio ex art. 42 bis.3 tu; in caso di omessa conclusione del procedimento la condotta è sempre gravemente colpevole; il bene non trasformato non può essere acquisito ma va restituito; edilizia scolastica: il vincolo è conformativo e l'area inedificabile; a fronte di domanda risarcitoria deve imporsi alla pa l'acquisizione del bene in alternativa alla sua restituzione; danno non patrimoniale: non risarcibile automaticamente; occupazione illegittima: va risarcito anche il danno alla proprietà residua; il responsabile dell'u.t. risponde della mancata conclusione della procedura; interessi - rivalutazione e spese legali costituiscono danno erariale; non predicabile l'abdicazione quale modo di acquisto della proprietà del bene irreversibilmente trasformato; nessun risarcimento del danno è dovuto se il bene occupato non è acquisito; decreto di esproprio: tempestivo se adottato e non anche notificato entro il termine; abdicazione: la sentenza di condanna al risarcimento del danno è titolo per la trascrizione; occupazione illegittima: non più predicabile la rinuncia "abdicativa"; eccetera.

anno: 2014 - mese: Luglio-Agosto - collana: osservatorio di giurisprudenza - 206

La realizzazione dell'opera non preclude la dichiarazione di pu; tertium genus dopo la sentenza c.c. 181/2011; cessione volontaria non eseguibile in forma specifica; natura del vincolo a viabilità; risarcimento del danno da occupazione acquisitiva; intervenuta usucapione e tutela restitutoria; proprietario coltivatore diretto e triplicazione del vam; valore di mercato e limiti all'edificabilità dei privati; anche l'occupazione d'urgenza richiede il giusto procedimento; vincolo espropriativo mediante accordo di programma; costituzione dell'uso pubblico tramite dicatio ad patriam; pa tenuta ad adottare il provvedimento ex art. 42 bis; in assenza di delega del danno risponde l'ente espropriante; valore delle aree all'interno del peep; conclusione del procedimento con atto di cessione volontaria o decreto di esproprio; risarcimento del danno: nessun automatismo per gli interessi; delegante e delegato corresponsabili; risarcimento e non indennizzo quello previsto dall'art. 42 bis tu; 42-bis: competenze di organo politico e dirigente; ecc.

anno: 2014 - mese: Maggio-Giugno - collana: osservatorio di giurisprudenza - 192

Indennità espropriativa per fabbricato abusivo, natura vincolo edilizia scolastica, opposizione alla stima per indennità d'esproprio, occupazione usurpativa ed acquisitiva, indennità per vincolo storico-artistico, valore venale con criterio analitico-ricostruttivo, proroga occupazione legittima, esproprio e silenzio PA, cessione bonaria in luogo di esproprio, dichiarazione di pubblica utilità, svincolo dell'indennità d'esproprio, accettazione indennità definitiva di esproprio , esecuzione del decreto d'esproprio, occupazione sine titulo, art.42 bis testo unico espropri, commissario ad acta poteri, asservimento in sanatoria per esproprio, art.43 testo unico espropri, decreto d'esproprio tardivo, risarcimento del danno per occupazione illegittima, provvedimento ablatorio, accettazione indennità definitiva esproprio , accettazione indennità provvisoria espropriazione, proroga termini esproprio, restitutio in integrum.

anno: 2014 - mese: Marzo-Aprile - collana: osservatorio di giurisprudenza - 180

Danno da occupazione acquisitiva, interversione del possesso, interessi legali sul credito indennitario, restitutio in integrum di una strada, decadenza del vincolo stradale e relativa fascia di rispetto, corresponsabilità di delegato e delegante, condanna all'emanazione del provvedimento acquisitivo ex art. 42 bis tu, esproprio di aree incluse nella fascia di rispetto stradale, espropriazione parziale in caso di pertinenze, criteri sintetico-comparativo e analitico-ricostruttivo, opposizione alla stima: divieto di reformatio in peius, sconfinamento al G.O., risarcimento danno ex art. 42 bis al G.A., obbligo della commissione provinciale di determinare l'indennità, risarcimento per il periodo di occupazione illegittima, risarcimento del danno e usucapione, responsabilità del capo ufficio tecnico, zona f: vincolo conformativo, decreto ex art. 22 bis tu motivato con il rischio di perdita dei finanziamenti, destinazione ad edilizia scolastica, dichiarazione di pubblica utilità in assenza di vincolo, abdicazione, zonizzazzione a verde pubblico, peep: spalmatura dei costi sull'intero comparto, occupazione sine titulo: la pa deve decidere se acquisire o restituire il bene, eccetera

anno: 2014 - mese: Gennaio-Febbraio - collana: osservatorio di giurisprudenza - 146

Chi risponde se siano state segnalate le difficoltà operative; quando decorre il termine di prescrizione dell'azione di responsabilità amministrativa-contabile; responsabilità della società delegata; responsabilità di sindaco e assessore; responsabilità dei funzionari; pregiudizio alla proprietà residua; somme eccedenti il valore del bene e danno erariale; domanda risarcitoria e rinuncia alla restituzione del bene occupato sine titulo; acquisizione onerosa di un bene per il quale può essere eccepita l'usucapione; omessa conclusione del procedimento per mancata redazione del frazionamento; ineseguibilità dell'appalto per indisponibilità delle aree; art. 42 bis in caso di vicenda acquisitiva coperta da giudicato; usucapibilità dal privato del bene espropriato; usucapione: limite alla restituzione; risarcibile il ritardo nella riqualificazione urbanistica; attrezzature scolastiche ad esclusiva iniziativa pubblica: vincolo espropriativo; a chi spetta l'istanza a provvedere ex art. 42-bis e a chi spetta l'emanazione del provvedimento; risarcimento del danno non patrimoniale: art. 42 bis applicabile in via analogica; enfiteuta parificabile al proprietario; eccetera

anno: 2013 - mese: Novembre-Dicembre - collana: osservatorio di giurisprudenza - 137

Articolo 42 bis dpr 327/2001, restitutio in integrum, decreto di esproprio tardivo, intervento di riforma economico sociale, accessione invertita, ius aedificandi, decreto di occupazione, riduzione dell'indennità al valore ICI, asservimento coattivo, articolo 21 dpr 327/2001, articolo 22 bis dpr 327/2001, occupazione sine titulo, rinnovo della dichiarazione di pubblica utilità, esproprio parziale, articolo 44 dpr 327/2001, decadenza del vincolo, zona bianca, giusto procedimento, annullabilità dei VAM, reitera del vincolo, usucapione, destinazione esclusivamente pubblicistica, retrocessione parziale, dichiarazione di inservibilità, occupazione illegittima, risarcimento del danno, indennità di asservimento, natura della destinazione a viabilità, computo dei destinatari, indennità di occupazione, eccetera

anno: 2013 - mese: Settembre-Ottobre - collana: osservatorio di giurisprudenza - 134

Criterio estimativo analitico-ricostruttivo e sintetico-comparativo; valore di mercato e soprassuolo; danno da illegittima reitera del vincolo; natura della destinazione a sede stradale; asservimento per dicatio ad patriam; valore ici e indennità; edificabilità e destinazione urbanistica a servizio pubblico; prescrizione del risarcimento del danno da occupazione illegittima; restituzione del bene illegittimamente occupato; tutela risarcitoria e acquisizione sanante; indennità area non edificabile e tertium genus; indennità di occupazione ante tu; detraibilità dell'indennità di espropriazione dal risarcimento del danno; esproprio parziale di area pertinenziale a fabbricato; indennizzabile il pregiudizio a luminosità, panoramicità e godibilità dell'immobile; l'urgenza nel decreto ex art. 22 bis tu; irrilevanza del vincolo espropriativo nella stima del valore; alternative all'art. 42 bis tu; il proprietario catastale nel procedimento; quali sono gli interventi di riforma economico-sociale; art. 42 bis tu: indennizzo e non risarcimento; presupposti dell'occupazione temporanea ex art. 49 tu; dichiarazione di p.u. precedente al vincolo; proroga intempestiva; imposta di registro, ecc.

anno: 2013 - mese: Luglio-Agosto - collana: osservatorio di giurisprudenza - 131

Edilizia scolastica, indennità, aree inedificabili, proroga pubblica utilità, asservimento, vincolo espropriativo, decreto di esproprio, impugnazione pubblica utilità, 42 bis, piano particellare, acquisizione sanante, occupazione sine titulo, restitutio in integrum, occupazione illegittima, proprietario effettivo, usucapione, indennità aggiuntive, indennità di occupazione, edificabilità, cave, viabilità, varianti progettuali in corso d'opera, verde pubblico, destinazione ad attrezzature sportive, indennizzo aree non edificabili, valore agricolo, tassazione plusvalenze, ritenuta irpef, criterio sintetico-comparativo, criterio analitico-ricostruttivo, interventi di riforma economico-sociale, verifiche catastali, deprezzamento dell'area residua, efficacia accordo sull'indennità, immissione in possesso, comunicazione avvio del procedimento, fittavolo, vincoli di rispetto stradale, asservimento e vincolo espropriativo, art. 11.2 tu inderogabile, restituzione, eccetera

anno: 2013 - mese: Maggio-Giugno - collana: osservatorio di giurisprudenza - 117

Art. 42 bis o restitutio in integrum; art. 42 bis adottato da commissario ad acta; l'usucapione esclude il risarcimento da illecito; le occupazioni temporanee vanno indicate nel piano particellare; decreto di esproprio tardivo annullabile e non nullo; ragioni di sicurezza giustificano l'art. 22 bis; la pa è tenuta a provvedere sull'istanza di adozione del 42 bis; peep e pip: tutte le aree incluse percepiscono la stessa indennità; non occorre attendere l'indennità definitiva per emettere il decreto di esproprio; vincoli reiterabili anche a distanza di tempo; ritenuta fiscale anche sul risarcimento del danno; il 42 bis spetta al dirigente; nessuna indennità aggiuntiva all'usufruttuario; la perdita di volumetria sull'area residua va risarcita; indennità di occupazione parametrata; retrocessione: si applica il dpr 327/2001; l'autore della illecita apprensione del bene risarcisce il danno; vam triplicato non rappresenta il valore di mercato che va determinato sulla base di criteri oggettivi; la rinnovazione della pu non soggiace al regime di proroga dei termini; art. 42 bis anche in ipotesi di decreto di esproprio tardivo; indennizzo ex art. 42 bis tu: giurisdizione al go; eccetera.

anno: 2013 - mese: Marzo-Aprile - collana: osservatorio di giurisprudenza - 114

effetti dell'inerzia ultraventennale del proprietario del bene illegittimamente occupato; pregiudizio all'accessibilità al fondo non espropriato; calcolo degli interessi nel risarcimento del danno; incidenza del soprassuolo nel calcolo del valore di mercato del bene; indennità area agricola: irrilevanza della vocazione edificatoria; quali sono gli interventi di riforma economico - sociale; indennizzo cava basato sulle potenzialità estrattive; decreto di esproprio non eseguito e usucapione da parte dell'espropriato; valore immobili e indici istat; zona d edificabile; destinazione ad edilizia scolastica: non edificabile; destinazione a viabilità: non edificabile; fasce di rispetto stradali: non edificabili; verde pubblico: non edificabile; occupazione illegittima e usucapione; acquisizione ex art. 31 commi 21 e 22 l. 448/1998 per opere di viabilità; occupazione acquisitiva cancellata dall'art. 42 bis tu; forma della cessione volontaria, fabbricati ante 1967 sempre indennizzabili; ritenuta 20% sull'intero; 42 bis retroattivo; 42 bis previo contraddittorio; competenza all'emanazione del 42 bis; ecc.